Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  biemme il Ven Mar 16, 2012 4:35 pm

schen ha scritto:
biemme ha scritto:ti serve un passaggio per l'eldorado ? Cool Cool Twisted Evil

non osavo chiedere tanto.. Rolling Eyes

accetto, grazie! Ma solo se mi fai fare il pieno e mi fai provare la tua belva anche solo per 1 km.
Ah.., e se sul sedile anteriore c'è Q in abiti succinti.. Cool

sappi che Q è la più abituale collaudatrice della belva (ma chiudiamo qui l'OT Embarassed )
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  giggio il Ven Mar 16, 2012 4:38 pm

biemme ha scritto:sappi che Q è la più abituale collaudatrice della belva

affraid

(sapevo che sarebbe arrivato il momento di usarla)

___________________________
Tutti i nostri passi hanno seguito un desiderio. Per esaudirlo abbiamo dovuto metterci i piedi sopra e calpestarlo.
avatar
giggio

Messaggi : 766
Data d'iscrizione : 14.03.12
Località : Penn-Ar-Bed

http://unfinishade.typepad.com/climbing/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  -Dona- il Ven Mar 16, 2012 4:50 pm

la mia beve...se non cala la benza all'Eldorado ci arrivo spingendo.

e cmq con gli amici facciamo "gruppo" numeroso se possibile o si divide sempre la spesa...
avatar
-Dona-

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 33
Località : sul lungomare di Trento...Pergine!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  schen il Ven Mar 16, 2012 4:57 pm

biemme ha scritto:
schen ha scritto:
biemme ha scritto:ti serve un passaggio per l'eldorado ? Cool Cool Twisted Evil

non osavo chiedere tanto.. Rolling Eyes

accetto, grazie! Ma solo se mi fai fare il pieno e mi fai provare la tua belva anche solo per 1 km.
Ah.., e se sul sedile anteriore c'è Q in abiti succinti.. Cool

sappi che Q è la più abituale collaudatrice della belva (ma chiudiamo qui l'OT Embarassed )

OT fino ad un certo punto..
Un tempo ti avrei detto: "Accetto grazie, ti pago pizza e birra".
Adesso invece ti propongo di contribuire al costo del lungo transfer Roma-Sperlonga e chiedo solo un piccolo "plus"..
che a te non costa niente e per Q è a costo zero se fa caldo.. Rolling Eyes

avatar
schen

Messaggi : 715
Data d'iscrizione : 15.03.12
Età : 52
Località : Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  fabri il Ven Mar 16, 2012 5:08 pm

Tengri ha scritto:
kala ha scritto:
fabri ha scritto:...d ho scoperto che si viaggia altrettanto bene su strade statali, si impiega un po' di più, ma nemmeno troppo, e basta scegliere gli orari in maniera giusta...
ci si diverte di più a guidare e si consuma pure meno...

ci si diverte di più d'accordo

si consuma pure meno dipende: se hai una renolquattro e vai a 150 (col vento a favore) ti credo anche, altrimenti penso proprio di no..

... e aggiungo, se il tempo non lo consideri un valore. Perché per fare Roma Sperlonga con la Pontina (ad esempio) rispettando i limiti ci vuole almeno 30-40 minuti di più. Il che per 2 fa un'ora e mezza e più. Se non rispetti limiti e becchi la multa allora un cazzo è tutt'uno ... Very Happy



io usavo l'autostrada per lavoro diverse volte la settimana e poi nei We per andare ad arrampicare o a spasso con moglie e famiglia.... l'ho tagliata di netto ed oltre a risparmiare i soldi dell'autostrada ti posso garantire che si consuma molto meno....ho provato con doblò furgone e macchine varie.... sono venuto diverse volte a sperlonga/gaeta/gran sasso e senza usare l'autostrada, ultimamente nemmeno il tratto civitavecchia roma.... faccio sempre la pontina o l'altra più sottomonte (non mi ricordo come si chiama)

lo stesso per andare al nord
per il tempo, sicuramente ci si mette un po' di più ma molto meno di quello che si crede...poi dipende anche dagli orari...io anche se devo andare in falesia parto molto presto...tornare la sera molto tardi non mi da problemi....per i viaggi lunghi mi piace viaggiare la notte.... non sono uno di quelli che rispetta i limiti ma ho preso pochissime multe per autovelox e mai in viaggi....

ho tagliato molto su altre spese che comunque non erano essenziali e lo faccio già da molto tempo prima della crisi.....adesso ho tagliato di più.... ma, come dice biemme, non rinuncio alle mie uscite, spesso solitarie e quindi a mio totale carico.... però c'è il fatto che non mi fermo a prendere birrette e cazzatelle varie post arrampicata Very Happy
se devo andare in montagna evito posti dove devo impiegare impianti o non li uso proprio... sempre fatto adesso ancora di più.... (rif torino o ag. d. midi li ho abbandonati per posti dove non si prendono impianti) ...e così via....

giro sempre in tenda o mi infilo a dormire dove capita, macchina, pratino, siget al GS ...Very Happy



però devo dire che non è solo per colpa della crisi....sono sempre stato così quindi fatico meno ad adattarmi....



ad eldorado niente hotel grazia...nemmeno con lo sconto mezzachiappa....
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Tengri il Ven Mar 16, 2012 5:18 pm

Figurati .. sulla storia dell'adattarsi ... anche in Alaska in viaggio di nozze so andato in tenda. Ed era l'estate più fredda degli ultimi 10 anni Dal mozzarellaro ormai pio il te ... a meno che non me tocca pagà perché ho liberato qualcosa ... ma visto che so pippa capita na volta l'anno. Quindi se po' fa Very Happy

Però la mia schiena (e anche questo per me è un valore) preferisce il tragitto autostradale senza prima seconda terza ... ergo spendo quei 4.40 in più e uso quella .... Ripeto, se vai in 2 a Spelronga con il diesel, l'autostrada e il pieno leggero sono 15 euro per uno. Penso di potermelo concedere ...

PS ora si sono incattiviti eh ... dall'inizio della stagione Sperlonghiana abbiamo beccato già almeno 2 flesh notturni di una pattuglia appostata sempre in posti diversi all'altezza delle serre. 2 setimane fa ho fatto appena in tempo ad avvisare BM
avatar
Tengri

Messaggi : 1237
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  fabri il Ven Mar 16, 2012 5:31 pm

mi rendo conto che girare nei dintorni di una grande città poi è molto diverso che da noi Wink

alla pontina ci starò ancora più attento..... ma ad eldorado verrò con macchina non mia...potrò anche rischiare... (tanto non mi sente... )

devo dire che non sono sempre rose e fiori....una volta mi son trovato a girare per un paio d'ore per roma di notte e mi ha salvato l'indicazione per l'autostrada
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  kala il Ven Mar 16, 2012 5:43 pm

Forse il discorso autostrada / statale vale per certi percorsi; io per andare nei luoghi abituali a camminare faccio tipo 150Km in 1h45' andando max 110-120 in autostrada, ma anche andando a 100 (con risparmio assicurato) non ci metterei molto di più; se però dovessi andare per statali, anche senza traffico, ci metterei un'ora secca in più (che in un giorno farebbero 5h30' di macchina) e tra semafori e robe varie non credo spenderei meno in gasolio.

Resta il discorso bici, anche per me legato come pensiero ai tempi dei "pionieri" (o più semplicemente dei nostri nonni / padri), che però visto il mio allenamento proprio non mi sento di fare (200-300Km di bici in giornata?!!! Shocked ); e l'opzione treno+bici resta uno sfizio che prima o dopo mi toglierò ma che col risparmio - purtroppo - c'entra nulla o poco.
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Beldar il Ven Mar 16, 2012 6:31 pm

ooooooh, eccomi qui, appena rientrato da un spettacolare pomeriggio nella "falesia anticrisi" dei cagliaritani, a 10 minuti dal centro città, volendo ci vai pure in autobus, era pieno di gente, come non lo si vedeva da almeno 15 anni Shocked Shocked , vuoi vedere che con tanta gente che nun c'ha na fava di lavoro e tiene pochi soldi in tasca, le falesie dietro casa si rivaluteranno per forza ???

avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Adriano il Dom Mar 18, 2012 5:38 pm

Io oramai con l' arrampicata ho quasi chiuso ma la montagna in tutti i suoi aspetti mi serve comunque ,
è il mio elisir di lunga vita Rolling Eyes

Ed ho la fortuna di avercela qui vicino quindi male che vada rispolvero la bici come Hermann Bhul Very Happy

e per cittadini.........

avatar
Adriano

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 58
Località : spilimbergo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Drugo Lebowsky il Dom Mar 18, 2012 7:20 pm

toccherà frequentare più spesso certe vie per far provvista di chiodini
avatar
Drugo Lebowsky

Messaggi : 854
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  AndreaVe il Dom Mar 18, 2012 7:30 pm

kala ha scritto:Forse il discorso autostrada / statale vale per certi percorsi; io per andare nei luoghi abituali a camminare faccio tipo 150Km in 1h45' andando max 110-120 in autostrada, ma anche andando a 100 (con risparmio assicurato) non ci metterei molto di più; se però dovessi andare per statali, anche senza traffico, ci metterei un'ora secca in più (che in un giorno farebbero 5h30' di macchina) e tra semafori e robe varie non credo spenderei meno in gasolio.

Resta il discorso bici, anche per me legato come pensiero ai tempi dei "pionieri" (o più semplicemente dei nostri nonni / padri), che però visto il mio allenamento proprio non mi sento di fare (200-300Km di bici in giornata?!!! Shocked ); e l'opzione treno+bici resta uno sfizio che prima o dopo mi toglierò ma che col risparmio - purtroppo - c'entra nulla o poco.
Il sabato o la domenica mattina si va a Agordo in meno di due ore facendo la sinistra Piave. Salendo verso i monto ho cancellato l'autostrada da un po'. Al ritorno, lo ammetto, la faccenda diventa un po' più lunga Twisted Evil
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  kala il Dom Mar 18, 2012 7:35 pm

vogliamo parlare anche di rispetto dei limiti di velocità? Twisted Evil

intanto il sintomo più grande della crisi sono le auto che mi sorpassano in autostrada: pochissime, ormai, sebbene io stessi non superi i 110-120, a parte i soliti (pochi) deficienti lanciati a 170-180
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  biemme il Dom Mar 18, 2012 7:42 pm

kala ha scritto:vogliamo parlare anche di rispetto dei limiti di velocità? Twisted Evil

intanto il sintomo più grande della crisi sono le auto che mi sorpassano in autostrada: pochissime, ormai, sebbene io stessi non superi i 110-120, a parte i soliti (pochi) deficienti lanciati a 170-180

quello non è un sintomo di crisi

è l'entrata in funzione dei tutor Wink
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Drugo Lebowsky il Dom Mar 18, 2012 7:45 pm

kalamaro... a 110 va per strade normali
checcazzo ci vai a fare in autostrada?
avatar
Drugo Lebowsky

Messaggi : 854
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  AndreaVe il Dom Mar 18, 2012 7:49 pm

Drugo Lebowsky ha scritto:kalamaro... a 110 va per strade normali
checcazzo ci vai a fare in autostrada?

mipiace

muttley
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  virgy il Dom Mar 18, 2012 8:46 pm

biemme ha scritto:interessante argomento


andare fuori è parte integrante della mia passione, a 30 km o a 30000 km da roma, ma fuori.

e il viaggio "stradale" è parte integrante e viva della vacanza (giornaliera, we, o spedizione che sia), essendo il guidare e il guardarmi intorno il panorama, la mia seconda passione. e non dimenticando che è durante il viaggio che si ha il maggior momento aggregativo con i propri compagni di uscita, più che nell'azione in montagna/falesia.




azz Rolling Eyes
quoto

il viaggio "stradale" fa parte della mia vita e crisi o non crisi sarà l'ultima cosa a cui rinuncerò...
posso rinunciare al cibo e accontentarmi di pane e mortadella ogni sera, posso rinunciare all'acquisto di nuove maglie o ad altre spese, ma il "partire" in macchina, anche solo un giorno, anche sola e anche solo per vedere un panorama, è parte integrante di me stessa.
avatar
virgy

Messaggi : 3072
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Ospite il Dom Mar 18, 2012 9:07 pm

Boh,
se non si lancia un messaggio forte (cosa impossibile) non cambierà mai nulla.

Lanciare un messaggio forte vuol dire che da domani per tutta la settimana nessuno va a lavorare, nessuno fa benzina, le strade si svuotano, nessuno prende la macchina.

Questo per una - due - tre settimane.
Bisogna avere il coraggio di fare un passo indietro, rinunciare a qualcosa, essere disposti a perdere qualcosa.
perché tanto lassù non cambierà mai nulla a meno a che qualcuno non decida di andare nel tempio del potere italiano e farsi saltare in aria azzerando l'attuale classe politica, e vista l impossibilità della cosa l'unica soluzione è partire dal basso.

Dovremmo andare tutti a vendere le nostre macchine e passare a mezzi o ibridi o a GPL o a Metano o elettrici (ho provato il nuovo kangoo elettrico ed è una favola, però solo 185km di autonomia per ora).

Tutti si lamentano, ma non mi sembra che siano cambiate molto le abitudini, vuol dire che c è ancora margine.
io per lavoro tutti i giorni per il lavoro A/R mi faccio minimo 100km che non son tantissimi ma sono 500km a settimana senza contare il we o eventuali trasferte.

la cosa peggiore è che non c è alternativa.
Venerdi son dovuto andare in fiera a Rimini per lavoro.
Son partito con l'idea di prendermi il treno:
A/R 150 fottutissimi euro, eh si che dovrebbe essere un mezzo popolare...(alla fine sono andato in macchina, in giornata)
ho guardato il treno per venire a Roma per l Eldorado: col frecciarossa, in seconda classe si parla di circa 180€ A/R

per assurdo il mezzo più economico per muoversi è l aereo...
il resto è solo rabbia e odio

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Ospite il Dom Mar 18, 2012 9:10 pm

kala ha scritto: a parte i soliti (pochi) deficienti lanciati a 170-180


si fa bene ad andare a 180
vendono macchine che arrivi in terza a 120 quando i limiti arrivano sulla quattro corsie a 130

un bel modo per scoparti tra tutor e velox etc. etc.
non si dovrebbe mai scendere sotto il 160

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Ospite il Dom Mar 18, 2012 9:15 pm

mi correggo c è una possibilità a 43€
ma la durata è di solo 8h

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

crisi, che cambiamento sta portando nel nostro sport

Messaggio  luna il Mer Mar 21, 2012 7:38 am

E' vero,purtroppo bisogna fare i conti con la crisi attuale, dove tutto costa di più e spostarsi per viaggiare può sembrare uno spreco. io cerco di non rinunciare a questo ,a volte si sceglie di andare più vicino , perchè a volte è più importante il " viaggio" che la meta,e arrivare in un luogo e ammirarne tutti gli aspetti è ciò che ti serve in quel momento ,più di altre cose materiali. Buon viaggio a tutti allora! Scappo anche io, se no il mio capo.....
avatar
luna

Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 20.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  mork il Mer Mar 21, 2012 7:52 am

per dirne una, che non c'entra tanto col discorso dell'arrampicata, però è significativa...

per anni ho pranzato in azienda scaldandomi qualcosa al microonde aziendale o facendomi una pasta al fornello comune. L'ho fatto sempre da solo, magari anche con qualche presa in giro di qualche collega che passava di lì uscendo per andare a pranzo.
Da quest'anno si fa la fila al microonde.
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Tengri il Mer Mar 21, 2012 12:10 pm

mork ha scritto:per dirne una, che non c'entra tanto col discorso dell'arrampicata, però è significativa...

per anni ho pranzato in azienda scaldandomi qualcosa al microonde aziendale o facendomi una pasta al fornello comune. L'ho fatto sempre da solo, magari anche con qualche presa in giro di qualche collega che passava di lì uscendo per andare a pranzo.
Da quest'anno si fa la fila al microonde.

fico ... stessa cosa uguale uguale ... mi prendevano in giro. Ma pesantemente. Qualcuno l'ho pure beccato a dire che non volevo spendere, che non ero uno "sociale", che li snobbavo. ora tutti qui ... una soddisfazione ETERNA!!!! C'è voluta la crisi per far capire a sti 4 morti viventi che vuol dire contare gli euro e metterseli da parte da ottorbre per fare le vacanze l'anno dopo ...
avatar
Tengri

Messaggi : 1237
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  grip il Lun Mar 26, 2012 12:19 pm

e il meteo non aiuta.....senza freddo e neve i negozi quest'anno non hanno fatto cassa ed ora che parte la bella stagione faranno seriamente fatica a PAGARE (non comprare)..l'estivo!!

sbong
avatar
grip

Messaggi : 1582
Data d'iscrizione : 26.03.12
Età : 44
Località : nordest

http://www.ilrisuolatore.it

Tornare in alto Andare in basso

Quanto vi costa andare ad arrampicare?

Messaggio  MauMau il Mer Apr 18, 2012 7:46 am

Qualcuno dice sia l'attività "meno cara" del mondo. Ma quanto vi costa avvoi? Poi chiediamo il finanziamento pubblico....

comincio io

falesia cittadina (cheppalle la conosco a memoria):
1 euro benzina + 1 euro caffè = dovrebbe fare 2 euri

zona interessante più vicina
8,50 euro benzina + 2/3 euro di bar = poco più di 10 euro

week end in Supramonte a far vie lunghe
40 euro benzina+ 20 pernottamento + 15 cena + bar = circa 80 euro

week end sulle Alpi
120 euro aereo + 50 noleggio auto + 30 autostrada + 50 rifugio = 250 euro circa Embarassed

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi, che cambiamenti sta portando nel nostro sport?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum