Battaglie perse?

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Topocane il Sab Ago 25, 2012 2:35 pm

Dissento, anzi,retifico:
il vizzént la chiesa di Thimoleis la sa trovare.
...è un caffè aperto, al suo paese che non sa trovare manco coi cartelli
asd asd asd
mrgreen

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6162
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Adriano il Sab Ago 25, 2012 3:21 pm

Ribadisco il mio pensiero , questa volta DEVE intervenire anche il parco delle dolomiti friulane e non solo con un appoggio morale.
Intanto dovrebbero fra sapere tramite facebook che queste dipinture non sono tollerate.........cosi i grandi escursionisti ivi presenti sapranno che non è una cosa corretta auspicare una segnalazione abbondante ovunque vogliano , desiderino poggiare i loro distinti piedini.
avatar
Adriano

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 58
Località : spilimbergo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  fabri il Lun Ago 27, 2012 9:00 am

letto i commenti su Fb Rolling Eyes Rolling Eyes

a questo punto penso prorpio che la miglior risposta sia quella di confondere il più possibile con segnali falsi e fuorvianti....

volevo lasciare un messaggio, rispondere, ma non posso.....forse li ha limitati agli amici o amici di amici....


Ultima modifica di fabri il Lun Ago 27, 2012 9:28 am, modificato 1 volta
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Lun Ago 27, 2012 9:26 am

fabri ha scritto:letto i commenti su Fb Rolling Eyes Rolling Eyes

a questo punto penso prorpio che la miglior risposta sia quella di confondere il più possibile con segnali falsi e fuorvianti....

Giusto

Tipo: il vicino per farvi dispetto vi butta la spazzatura in vialetto e voi al posto di pulire ogni volta (o bastonarlo se poteste coglierlo sul fatto) ne buttate un altro po' in giro per far ricadere su di lui la colpa.

Oppure teniamoci la spazzatura ché tanto se la tiriamo su lui la ributterà di nuovo, non ne vale la pena

Contenti voi
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  fabri il Lun Ago 27, 2012 9:33 am

kala ha scritto:
fabri ha scritto:letto i commenti su Fb Rolling Eyes Rolling Eyes

a questo punto penso prorpio che la miglior risposta sia quella di confondere il più possibile con segnali falsi e fuorvianti....

Giusto

Tipo: il vicino per farvi dispetto vi butta la spazzatura in vialetto e voi al posto di pulire ogni volta (o bastonarlo se poteste coglierlo sul fatto) ne buttate un altro po' in giro per far ricadere su di lui la colpa.

Oppure teniamoci la spazzatura ché tanto se la tiriamo su lui la ributterà di nuovo, non ne vale la pena

Contenti voi

la mia era messa per provocazione visto certi commenti, che non meriterebbero altro che perdersi seguendo i loro beneamati e venerati segni, l'ho scritto prima che poi verrebbe fuori uno schifo di scritte...
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Lun Ago 27, 2012 9:42 am

fabri ha scritto:la mia era messa per provocazione visto certi commenti, che non meriterebbero altro che perdersi seguendo i loro beneamati e venerati segni, l'ho scritto prima che poi verrebbe fuori uno schifo di scritte...

ahò, spero bene... Wink

però qualcuno veramente mi dice: ma perché non lasciate stare tutto?, finché continuate a cancellarli loro continueranno a metterli...

come se le due cose fossero sullo stesso piano Rolling Eyes
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  paoloC il Lun Ago 27, 2012 9:48 am

kala ha scritto:
fabri ha scritto:la mia era messa per provocazione visto certi commenti, che non meriterebbero altro che perdersi seguendo i loro beneamati e venerati segni, l'ho scritto prima che poi verrebbe fuori uno schifo di scritte...

ahò, spero bene... Wink

però qualcuno veramente mi dice: ma perché non lasciate stare tutto?, finché continuate a cancellarli loro continueranno a metterli...

come se le due cose fossero sullo stesso piano Rolling Eyes
Perchè?

Ti ha già risposto Luca

LucaVi ha scritto:Non è un sentiero. E' un percorso naturale e selvaggio
che tale vuol essere conservato dal Parco delle Dolomiti Friulane, dal
Soccorso Alpino dell'Alta Val Cellina e dalle sezioni CAI di Cimolais e
di Claut. E da noi!

___________________________
L'Enrosadira non ha bisogno di Photoshop
avatar
paoloC

Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 35
Località : Segusino

http://www.paollocolombera.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Lun Ago 27, 2012 10:05 am

paoloC ha scritto:Perchè?

Ti ha già risposto Luca...

Non è quello il punto
Al di là delle ragioni mi dicono proprio: "se voi li cancellate loro dopo tornano a ridipingerli, non ne vale la pena"
Paragonando da una parte una ripicca da bambini, dall'altro un sacrosanto diritto (anzi, più che un diritto, un banale mantenimento dello stato delle cose, ove una modifica rappresenta in questo caso un sopruso)
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Adriano il Lun Ago 27, 2012 10:43 am

Io son tentato non di scrivere ancora ma di modificare quelle presenti con opportune indicazioni e proposte

se chi di dovere questa volta non interviene potrebbe essere una soluzione alternativa.
avatar
Adriano

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 58
Località : spilimbergo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  paoloC il Mar Ago 28, 2012 6:59 pm

ho scritto due parole sulla mia pagina facebook.. cose dette e ridette...nulla di nuovo.. Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

PRESUNZIONE E RISPETTO

Ci son quelli che, come cagnetti irrequieti, marcano il territorio quasi a considerarlo proprio.
Segnano valloni deserti,che son sempre stati privi di segnaletica, dove le persone da anni vanno lo stesso, in piena autonomia.
Forse son vacche, più che cagnetti, guardando le "boazze" di vernice che lasciano...
Lo fanno perchè, dall'altare della loro PRESUNZIONE, leggono compiaciuti i commenti di chi li appoggia, di chi dice...era ora.

Ci son quelli che salgono in silenzio le montagne, che seguono valloni deserti ricercando gli ometti di chi, prima di loro è passato.
E chi passerà dopo di loro troverà le stesse difficoltà.
C'è RISPETTO tra chi frequenta certi luoghi.
Il bello, di certi itinerari non segnati sulle carte, è proprio perchè anche sul terreno non sono segnati come un normale sentiero CAI.

I presuntuosi uccidono la soddisfazione, o meglio, egoisticamente se la gustano tutta loro per primi, lasciando agli altri le briciole.

Si, perchè la montagna non è solo bel panorama e prestanza fisica:
è anche indipendenza.

Pochi, della moltitudine di persone che frequentano la montagna, sanno veramente cos'è quest'ultima.
Pochi quindi conoscono la soddisfazione che da essa si prova, ed è un peccato perchè è un piacere a portata di mano, costa certo fatica però anche questo è il bello del gioco.

Bisogna provare almeno una volta, per capire:

se continueranno a proliferare i valorizzatori ricercare queste gioie sarà sempre più difficile, pericoloso, e sempre meno alla portata di tutti.

___________________________
L'Enrosadira non ha bisogno di Photoshop
avatar
paoloC

Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 35
Località : Segusino

http://www.paollocolombera.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Ospite il Mar Ago 28, 2012 7:45 pm

mipiace

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  paoloC il Gio Ago 30, 2012 7:41 pm

Oltre che presuntuoso è anche stupido.


Ma non è una novità.

___________________________
L'Enrosadira non ha bisogno di Photoshop
avatar
paoloC

Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 35
Località : Segusino

http://www.paollocolombera.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  LucaVi il Gio Ago 30, 2012 8:54 pm

Ma i "posti incantati così lontani dalla civiltà" si trattano in questo modo?

avatar
LucaVi

Messaggi : 3620
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Gio Ago 30, 2012 9:14 pm

ma quelli tondi e grossi non sono i segni del soccorso alpino?
almeno così mi aveva assicurato il Beltrame...
Rolling Eyes
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  AndreaVe il Gio Ago 30, 2012 9:46 pm

kala ha scritto:ma quelli tondi e grossi non sono i segni del soccorso alpino?
almeno così mi aveva assicurato il Beltrame...
Rolling Eyes
Non avevi seguito su FV?
Di quella foto se ne parlò molto, altro che soccorso alpino.

___________________________
crediamoci! [cit.]
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Gio Ago 30, 2012 10:55 pm

AndreaVe ha scritto:
kala ha scritto:ma quelli tondi e grossi non sono i segni del soccorso alpino?
almeno così mi aveva assicurato il Beltrame...
Rolling Eyes
Non avevi seguito su FV?
Di quella foto se ne parlò molto, altro che soccorso alpino.

Sì, bene
ehm
era fortemente ironico
Rolling Eyes
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Ad_adri il Gio Ago 30, 2012 11:09 pm

LucaVi ha scritto:Ma i "posti incantati così lontani dalla civiltà" si trattano in questo modo?


Cazz....quel bollo che incubo affraid

E che fatica a bocciardarlo via
avatar
Ad_adri

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 21.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  gongo il Ven Ago 31, 2012 8:48 am

La categoria degli ignobili verniciatori è purtroppo vasta: è fatta di persone che devono “fare” per poter dire di essere qualcuno nell'ambiente, solo questo li anima: la spropositata voglia di apparire, di poter vantare questa o quella salita.
Chi ha creato questi personaggi?
Non è incolpevole nemmeno il CAI che esalta, dà forte spazio, comunica con i suoi mezzi stampa, la prestazione sopra la media; predica la sicurezza e insieme esalta quei disperati che prima o poi ci lasciano le penne in qualche picco in giro per il mondo. Il messaggio è che se non fai almeno le vie o le cime coi nomi sulla bocca di tutti, non sei nessuno. E in un mondo come quello di oggi essere nessuno equivale a una sconfitta dell'individuo, poiché la nostra odierna società è fondata sulle priorità del singolo.
Io e te non possiamo capire come si possa amare percorsi pieni di bolli e frecce: chi deve invece dimostrare di esserci stato, perché fa status simbol, adora non il percorso ma il proprio ego: chissenefotte allora se era selvaggio o scarsamente frequentato: una bella verniciata toglie ogni dubbio. Queste sono persone che vanno a “fare” il Campanile di Val Montanaia – oh, ho fatto il campanile, sai!!- e ci cagano e pisciano all'attacco tanto che è diventato una latrina, un cesso che neanche nei peggiori autogrill. Fanno la fatica boia di salire ai Libri di San Daniele e tra i fogli ci lasciano i sacchetti con le immondizie, lattine, bottiglie. In ogni dove fa figo esserci stato ci sarà sempre la schifezza dell'inciviltà umana: per questo dico che la battaglia è persa.
avatar
gongo

Messaggi : 356
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  buzz il Ven Ago 31, 2012 9:12 am

Belle parole Gongo.
Per chi conta solo dire di esserci stato ovviamente meno fatica si fa e meno tempo si perde meglio è. Quindi ogni facilitazione è ben accetta e anzi invocata.
Non arrivare equivale ad una sconfitta delle peggiori: una giornata persa. Una data del calendario senza obiettivo raggiunto.

Ma è una battaglia persa come persa è quella per restare vivi e il più possibile in buona salute.
Ciononostante la fai. Perché lo scopo è di arretrare più lentamente possibile.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Ven Ago 31, 2012 9:18 am

gongo ha scritto:Queste sono persone che vanno a “fare” il Campanile di Val Montanaia – oh, ho fatto il campanile, sai!!- ...

Ecco, lo immaginavo. Ne conosco uno... asd

---

Pensiero piuttosto condivisibile il tuo, Gongo.
Ne ragionavo anche l'altro giorno col Falco.
Aggiungerei però che tale spinta egocentrica non è del tutto estranea a molti (tutti?) di noi, anche se non sempre si manifesta con questo genere di mania compulsiva da pennello e minio. Senza generalizzare, e restando nel mio, penso a quello che mi spinge ogni volta fuori di casa, verso la montagna, spesso in solitudine; e a quanto più piacevole è un ricordo (scalata, escursione, quello che vuoi) se poi condiviso con altri che non ci sono (ancora) stati. E comunque l'ansia da prestazione, il poter dire "sono stato sul Campanilo" (o sul Loschiesuoi Rolling Eyes ) è sempre in agguato. Poi resta significativo, naturalmente, che queste pulsioni alla fine spingano solo certi personaggi a pitturare a vada e vegna pei monti. Mi sovviene - tra l'altro - di uno o due recenti articoli pubblicati su LAV (CAI! oh, che strano) in cui gli autori si autoincensavano per aver segnalato col minio, addirittura in fase di prima percorrenza, un certo percorso (verso le tue parti tra l'altro)...
E comunque la tua rappresentazione è incompleta, ché gli "ignobili" verniciatori esistono anche dove non esiste la prestazione: nessuna cima, nessuna difficoltà, nessun sentiero selvaggio. Le motivazioni sono piuttosto sfaccettate, se ne potrebbe parlare a lungo.
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  virgy il Ven Ago 31, 2012 2:33 pm

gongo ha scritto:La categoria degli ignobili verniciatori è purtroppo vasta: è fatta di persone che devono “fare” per poter dire di essere qualcuno nell'ambiente, solo questo li anima: la spropositata voglia di apparire, di poter vantare questa o quella salita.
Chi ha creato questi personaggi?
Non è incolpevole nemmeno il CAI che esalta, dà forte spazio, comunica con i suoi mezzi stampa, la prestazione sopra la media; predica la sicurezza e insieme esalta quei disperati che prima o poi ci lasciano le penne in qualche picco in giro per il mondo. Il messaggio è che se non fai almeno le vie o le cime coi nomi sulla bocca di tutti, non sei nessuno. E in un mondo come quello di oggi essere nessuno equivale a una sconfitta dell'individuo, poiché la nostra odierna società è fondata sulle priorità del singolo.
Io e te non possiamo capire come si possa amare percorsi pieni di bolli e frecce: chi deve invece dimostrare di esserci stato, perché fa status simbol, adora non il percorso ma il proprio ego: chissenefotte allora se era selvaggio o scarsamente frequentato: una bella verniciata toglie ogni dubbio. Queste sono persone che vanno a “fare” il Campanile di Val Montanaia – oh, ho fatto il campanile, sai!!- e ci cagano e pisciano all'attacco tanto che è diventato una latrina, un cesso che neanche nei peggiori autogrill. Fanno la fatica boia di salire ai Libri di San Daniele e tra i fogli ci lasciano i sacchetti con le immondizie, lattine, bottiglie. In ogni dove fa figo esserci stato ci sarà sempre la schifezza dell'inciviltà umana: per questo dico che la battaglia è persa.

a meno che non cominciamo ad insegnare a chi ci sta vicino e a chi sta vicino a quelli che ci stanno vicino Rolling Eyes che non è figo l'esserci stato per dimostrarlo agli altri, lasciando così traccia e inciviltà
ma è figo incontrare qualsiasi luogo solo per emozionarci e crescere in silenzio, senza far troppo rumore

i rumori inutili sono sempre fastidiosi

avatar
virgy

Messaggi : 3088
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Ospite il Ven Ago 31, 2012 3:42 pm

Condivisile l'analisi di Gongo ma non perdiamo di vista la questione ambientale di tutta questa faccenda.

Non mi ricordo chi aveva parlato della wilderness come di una risorsa che può solo diminuire, mai aumentare. L'intervento di verniciatura operato in Val dei Cantoni è dannosa in questo senso.

Nessuno qua dentro penso voglia impedire la frequentazione della montagna, né si auspica di vedere escursionisti perdersi perchè mancano le segnalazioni. Ma in questo caso personalmente non vedo perchè addomesticare uno degli ultimi angoli selvaggi e non manomessi dall'uomo tra le nostre montagne. Perchè di questo si parla, altro che "talebani"...

In particolare in riferimento alla valle in questione, dove da come mi è parso di capire, un sentiero ufficiale non è mai esistito. Perchè allora dover segnalare quasi per forza (e quasi per sfida mi verrebbe da aggiungere...) la Val dei Cantoni. E' un intervento così necessario, così urgente, una così grande priorità se consideriamo infatti che si tratta in realtà di una seconda verniciatura dopo un precedente intervento di cancellazione dei segni avvenuto due estati fa. Tra l'altro, fatto assolutamente non trascurabile, all'interno di un Parco Regionale che si espresso più di una volta contro questo tipo di manomissione ambientale.

Se ne sente proprio la necessità mi domando? Non sono sufficienti le decine di sentieri accatastati, i percorsi tematici, le ferrate. Ormai si contano sulle dita di una mano in Dolomiti le vie normali di salita non guidate dalla vernice. E questa triste realtà è comunque un fenomeno in movimento, che ogni anno ci "regala" nuove sorprese in quota, con la comparsa di un segnavia in minio dove prima non c'era, un tratto di corda fissa per agevolare un passaggio e via dicendo. Tra l'altro non si tratta mai di interventi discreti -dove se proprio proprio si potrebbe anche tollerare un piccolo segnavia- (anche se sono sempre preferibili gli ometti). Quasi sempre si tratta infatti di porcherie indescrivibili, veri scempi alla montagna con decine di litri di vernice versata o spruzzata quasi ogni passo (vedi le recenti segnalazioni apparse sul Sorapiss e sul Piz de Sagron, le prime che mi vengono in mente). Per non parlare di devastazione in scala molto superiore (impianti funiviari, centraline idroelettriche etc.) come questa sezione Ambiente del forum tristemente testimonia in altri suoi topic.

Che montagna vogliamo immaginarci allora nel futuro: un parco giochi ad uso e consumo di cittadini e turisti annoiati oppure un patrimonio di biodiversità dove quel poco che rimane di "naturale" nei nostri territori possa salvaguardarsi anche per le prossime generazioni. E come nazioni forse solamente un poco più lungimiranti della nostra hanno già intrapreso a difendere e promuovere da alcuni anni. Non dall'altra parte del mondo, ma qui, a cavallo delle nostre Alpi. Azioni che portano anche benessere e sviluppo per le popolazioni locali, prima che ci si muova l'accusa che montagne selvagge e abbandonate sono uno spauracchio per il turista. Al contrario anzi.

Ho letto anche che ci si lamenta se gli enti preposti invece di preoccuparsi dello stato di manutenzione dei sentieri incoraggino al contrario una dismissione della sentieristica, come se la missione di un Club Alpino o di un Parco naturale fosse quella di invogliare la frequentazione dell'ambiente alpino attraverso una serie di bolli rossi. E la cultura, l'educazione ambientale, il rispetto dell'ambiente dove li vogliamo mettere?

E' su di questi aspetti che si deve lavorare per salvaguardare e dare un futuro alle nostre montagne. Non bollando ma insegnando a muoversi in autonomia in montagna. E ancora, insegnando a non lasciare traccia del proprio passaggio, perchè un segnavia di vernice è una cosa che resta, al pari di una cartaccia o di una lattina. Insegnando infine, ma non meno importante, anche il rispetto per gli altri, perchè è giusto lasciare alle persone che ci seguiranno un ambiente naturale integro come l'abbiamo trovato noi al nostro passaggio, non manomesso o alterato da qualsivoglia intervento.

Perchè ripeto la wilderness è una risorsa che può solo diminuire, mai aumentare. E non è detto che quando l'avremo esaurita del tutto vivremo in un mondo migliore di questo.


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  AndreaVe il Ven Ago 31, 2012 3:53 pm

La Val dei Cantoni è una battaglia persa, ovvio. Troppo impari l'operazione di pulizia contro la facile dipintura.

E' però, almeno per noi da queste parti, una valle simbolo e per questo merita questa ulteriore faticaccia. Per parlarne, per far prendere posizione agli Enti preposti, per fare un po' di rumore sulla faccenda. Per difendere il wilderness e almeno rallentare la sua diminuzione.

___________________________
crediamoci! [cit.]
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  gongo il Ven Ago 31, 2012 4:10 pm

virgy ha scritto:

a meno che non cominciamo ad insegnare a chi ci sta vicino e a chi sta vicino a quelli che ci stanno vicino Rolling Eyes

Quanto hai ragione!
Mia moglie fa la bidella e una parte del lavoro consiste nel pulire il cortile della scuola dalle cartacce, nonostante ci siano i cestini; chi insegna ai bambini a non buttare le immondizie per terra? In una scuola?
Dai, credimi: la battaglia è persa in partenza!
avatar
gongo

Messaggi : 356
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Ven Ago 31, 2012 4:28 pm

AndreaVe ha scritto:La Val dei Cantoni è [...] una valle simbolo e per questo merita questa ulteriore faticaccia. Per parlarne, per far prendere posizione agli Enti preposti, per fare un po' di rumore sulla faccenda.[...]

Sono d'accordo.

E per chiosare la buona riflessione di Alessandro più sopra riporto sinteticamente un mio pensiero scaturito da alcune conversazioni con locali (Val Fiorentina obv.ly mrgreen ) e non locali.


Chi è responsabile:
per preciso mandato istituzionale (CAI, Enti Locali etc) o per consuetudine (chessò: guide locali, associazioni varie, singoli alpinisti che spesso si sostituiscono o affiancano ai volontari CAI) o anche semplicemente per residenza (in primis chi ha a che fare direttamente col turismo, dalle APT (quando non le chiudono Rolling Eyes ) ai rifugisti e compagnia bella)
della conservazione, manutenzione, segnalazione e (da non dimenticare) promozione del patrimonio sentieristico
ha - ben prima ancora che il diritto - l'imprescindibile dovere di educare il turista (in senso lato) ad una frequentazione della montagna intelligente
che lo aiuti cioè a sviluppare, nella sua frequentazione dell'ambiente montano, coscienza delle proprie capacità, conoscenza dell'ambiente e dei suoi potenziali pericoli, autonomia nel progettare e percorrere gli itinerari.

Intendo: una corretta valorizzazione dei percorsi (= sentieri in senso ampio) di montagna non va fatta pensando di guidare utenti inconsapevoli su percorsi prefissati e con modalità prefissate, con ciò rischiando fortemente di inibire ogni possibilità di crescita da parte di tali utenti.

Sarebbe il solito, abusato modo, di sfruttare (nel senso bieco del termine) quello che si ha, tutto subito e soprattutto male per un risultato immediato ma irrimediabilmente mediocre (in mediocritate stat virtus... Rolling Eyes ).

Al turista vanno invece forniti il più possibile gli strumenti:
non per giungere alla meta ad ogni costo, per collezionare cime, per fare km di dislivello, per seguire a testa bassa bolli rossi
piuttosto per immaginarsi le mete da soli, inventarsi itinerari per raggiungerle, scoprire il percorso con fantasia.
Questo non per un anacronistico spirito di esplorazione (giusto Luca? mrgreen ) pioneristica nella natura selvaggia, quanto per permettere ad ognuno - nella quantità e modalità che più gli si addice - di godere in maniera piena di quello che un'escursione può offrire.

Insomma, il solito discorso del parco giochi.
Sì certo, bellissimi.
E ogni anno un'attrazione nuova.
Yuppie!!!!!!!!
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum