Battaglie perse?

Pagina 4 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  LucaVi il Gio Set 13, 2012 6:59 am

Riscoprire il passato per vedere la montagna con occhi nuovi


Un invito rivolto a tutti affinché si eviti la segnaletica “fai da te” soprattutto fuori dai sentieri

Il Club Alpino Italiano è da tempo impegnato a stimolare la diffusione e la frequentazione degli ambienti montani. Questo lo fa attraverso le proprie attività, solitamente rivolte ai soci ma utili alla collettività intera, come la manutenzione e la segnaletica dei sentieri per l’avvicinamento degli escursionisti alla montagna. Seguendo regole ben precise, assumendo le adeguate autorizzazioni e nel rispetto dei luoghi.

Si vuole lasciare libere da segnali o bollini le cime e i percorsi in cui necessitano invece per il loro raggiungimento conoscenze specifiche, informazioni e lo studio personale delle guide e delle cartine topografiche.

Le finalità sono quelle di stimolare il recupero dei valori tradizionali della scoperta delle vie classiche di accesso e di arrampicata alle cime.

Così si promuove la responsabilità, la preparazione, l’autonomia e l’autodeterminazione dell’alpinista come fattori primari per un esercizio maturo dell’alpinismo, nel rispetto della storia e dell’ambiente.

Il Club Alpino vuole difendere questi valori che diventano di ognuno dei suoi soci.

È pertanto necessario far presente questi concetti nel momento in cui iniziative personali e prive di ogni forma di riconoscimento e autorizzazione si permettono di banalizzare con segnalazioni prive di ogni discrezionalità luoghi e ambienti.

L’importanza dell’avventura, della scoperta e della conoscenza sono valori che ciascuno può fare propri.

In montagna è importante rispettare criteri di correttezza, lealtà, rigore morale: l’ambiente montano deve essere lasciato alla scoperta di ognuno di noi.

Il CAI regionale approva e ritiene meritevole l’iniziativa dei volontari che per la seconda volta si impegnano a ripulire la Val dei Cantoni e la Cima dei Preti da una segnaletica eccessiva eseguita da sconosciuti, senza titolo o autorizzazioni, in luoghi dove i principi sopra espressi diventano un valore per la scoperta e per l’esperienza di chi si sente attratto dai monti e senza alcun rispetto per l’importante attività svolta dal Parco Naturale delle Dolomiti Friulane attento a gestire in modo corretto le attività umane nel rispetto del patrimonio riconosciuto dall’Unesco.


Pordenone 8 settembre 2012 Il Presidente GR-CAI – FVG
Antonio Zambon
avatar
LucaVi

Messaggi : 3637
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Ospite il Mer Set 19, 2012 12:25 pm

la discussione in Alpine Sketches si allarga con questo bel contributo di Ansia Kammerlander

http://alpinesketches.wordpress.com/2012/09/17/battaglie-perse/

di Marina Morpurgo

"Mi è difficile, nella lotta tra verniciatori e bocciardatori, prendere subito una posizione senza se e senza ma. Ho sempre pensato finora, come George Livanos, che meglio un chiodo in più che una vita in meno. E non “specie se la vita è la mia”, ma in generale.

Però negli ultimi tempi mi è capitato spesso di pensare a come era la montagna che ho conosciuto da bambina.

Quando avevo sette-otto anni, c’era questa pista di sci che dall’arrivo della funivia portava in paese. La chiamavano “il pistone” ed era una sorta di rito iniziatico. C’era chi faceva il pistone (pochi) e chi no. Chi non lo faceva ne aveva un sacro terrore – era un budello ripido e gelato che serpeggiava tra gli alberi – chi lo faceva, dopo anni di apprendistato, lo affrontava con rispetto.

Il pistone era scavato nella montagna. E come tale presentava insidie: alberi, curve a gomito, pietre, lastre di ghiaccio. Anche noi ragazzini, una volta svezzati, lo affrontavamo con rispetto. La montagna è la montagna, si ride ma non si scherza.

Oggi il pistone è irriconoscibile. I miei figli lo hanno fatto che avevano tre-quattro anni, e senza particolari emozioni. Niente più curvoni omicidi, niente alberi, niente cambi di pendenza, niente pietre, niente strettoie. In altre parole, niente sorprese a turbare il gesto atletico.

Non ricordo bene come sia cominciato. Due alberi abbattuti lì, una rete messa là, un cannone da neve, gli avvisi “rallentare”, un cambio di pendenza spianato, un materasso.

È una bella pista, il pistone, fatta per correre a perdifiato. Ma non è più montagna: è un’autostrada, tenuta come un’autostrada, larga e asettica. Ho sentito gente che andava a lamentarsi alle funivie per una lastra di ghiaccio non segnalata, per una pietruzza che affiorava nella neve finta in un anno di siccità, per due gobbette nate in un giorno di neve fresca.

Sì, lo abbiamo fatto in nome della sicurezza e della valorizzazione. Se oggi mandassimo 100 sciatori a percorrere quel che il pistone era un tempo, con l’attrezzatura di un tempo, ne arriverebbero giù interi forse 10. Scenderlo non è più una piccola avventura montana, una conquista nuova a ogni curva, è un gesto sportivo che potrebbe svolgersi tranquillamente in qualsiasi ambiente.

E quanta parte delle Alpi ha fatto la fine del pistone, diventando un’estensione della vita cittadina? Quanti spazi sono stati consumati, omogeneizzati, messi in sicurezza, spianati, rimodellati in base a una filosofia di vita che non comprende l’avventura, l’imprevisto, il gioco, la conoscenza? E quanti ne sono rimasti intatti?
Forse, in effetti, è ora di farci delle domande. Nell’illusione di offrire la montagna “sicura” a tutti, non la stiamo forse assassinando?"

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  buzz il Mer Set 19, 2012 2:51 pm

“Gli diceva che per anni la gente si era
fatta in quattro per trasformare il mondo in un luogo sicuro e
organizzato. Nessuno si era reso conto di che noia sarebbe stata.

Una volta che il mondo fosse stato suddiviso in proprietà, sottoposto
ai limiti di velocità e piani regolatori e tassato e irregimentato, una
volta che tutti fossero stati esaminati e registrati e provvisti di un
indirizzo e di documenti.

Nessuno aveva lasciato spazio all’avventura, se non al tipo di
avventura che si può comprare. Su un ottovolante. Al cinema. E anche
così, sarebbero sempre state emozioni finte. Perchè uno lo sa benissimo
che alla fine i dinosauri non mangeranno i bambini. Il pubblico delle
proiezioni di prova si è espresso contro qualsiasi remota possibilità di
catastrofe. E non esistendo la possibilità che si verifichi una
catastrofe vera, un rischio vero, ci è preclusa anche ogni possibilità
di salvezza vera. Ebbrezza vera. Eccitazione vera. Gioia. Scoperta.
Invenzione.

Le leggi che ci permettono di vivere sicuri sono le stesse che ci
condannano alla noia. Se non possiamo accedere al caos autentico, non
avremo mai autentica pace. Se le cose non hanno la possibilità di
peggiorare, non miglioreranno."

(“soffocare” – Chuk Palahniuk)

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Adriano il Mer Set 19, 2012 2:58 pm

La cosa piu difficile da digerire è che uno dei fautori o comunque che condivide e appoggia questi scempi mi ha detto testualmente.

" bisogna andare avanti non rimanere al passato " Shocked
avatar
Adriano

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 58
Località : spilimbergo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  buzz il Mer Set 19, 2012 3:17 pm

Adriano ha scritto:La cosa piu difficile da digerire è che uno dei fautori o comunque che condivide e appoggia questi scempi mi ha detto testualmente.

" bisogna andare avanti non rimanere al passato " Shocked

si, sono gli stessi che sono favorevoli alla TAV con la motivazione: "non si può fermare il progresso, fosse per voi saremmo ancora ai carri trainati dai muli"

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  LucaVi il Mer Set 19, 2012 3:38 pm

C'è anche da dire che in questo caso specifico, la Val dei Cantoni e il massiccio della Cima dei Preti, i fautori delle verniciature stanno da tempo diffondendo notizie false e tendenziose: i "loro" sentieri non sono mai esistiti e i percorsi che segnalano risalgono valloni da sempre selvaggi o liberi terreni alpinistici pur se nei bassi gradi delle difficoltà (I, II e III grado).

Purtroppo tali comportamenti sono diffusi in tutto l'arco alpino e credo anche appenninico. Ogni valle ha il suo reuccio che se ne impossessa, la ritiene una sua scoperta e la ritocca come vuole. La cambia a sua immagine e somiglianza.

Ci vorrebbe davvero un manifesto generale per contrastare questa tendenza colonizzatrice della wilderness.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3637
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  smaz il Mer Set 19, 2012 3:47 pm

Si, mi ricordo delle "bellissime" freccione gialle su tutta la normale del monviso...

smaz

Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  fabri il Mer Set 19, 2012 4:15 pm

A ha scritto:....Nell’illusione di offrire la montagna “sicura” a tutti, non la stiamo forse assassinando?"

la stiamo assassinando si, e per niente....
perchè l'illusione di sicurezza rimarrà per sempre illusione ...
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Ospite il Mer Set 19, 2012 4:22 pm

"La wilderness è una risorsa che può diminuire ma mai aumentare. Le distruzioni possono essere bloccate o limitate in maniera tale da rendere un’area ancora fruibile per la ricreazione, o per la scienza, o per la fauna, ma la creazione di nuova wilderness nel vero senso della parola è impossibile. Ne consegue, allora, che ogni programma di conservazione che riguardi la Wilderness è un’azione difensiva, mediante la quale la sua degradazione può essere ridotta al minimo...

La capacità di comprendere il valore culturale della Wilderness sta divenendo in ultima analisi una questione di umiltà intellettuale. Il presuntuoso pensiero dell’uomo moderno si è distaccato dalle sue radici con la terra, e sostiene di avere già scoperto cosa è importante; è chi ciancia di imperi, politici o economici, che resterà indietro di migliaia di anni....”.

Pensieri di un ecologo statunitense, Aldo Leopold, una settantina di anni fa...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  buzz il Mer Set 19, 2012 4:39 pm

si, ma non bisogna mai perdere di vista la nostra autoreferenzialità:


buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  cinetica il Mer Set 19, 2012 4:41 pm

smaz ha scritto:Si, mi ricordo delle "bellissime" freccione gialle su tutta la normale del monviso...

quoto: veramente stomachevoli.

Pure nel mio caro Canton Ticino casi analoghi non mancano: uno per tutti gli enormi bolloni blu sulla cresta Malvaglia per salire all'Adula.
avatar
cinetica

Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 21.03.12
Località : Sopraceneri

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Ospite il Lun Set 23, 2013 10:08 am

Ci risiamo... che palle! Rolling Eyes 

http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2013/09/21/news/alpi-cartelli-e-rocce-imbrattati-con-vernice-spray-1.7783872

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Topocane il Lun Set 23, 2013 10:18 am

....veramente, azz Evil or Very Mad 

vien da dire, che palle... s'arrangino
ti prendono per sfinimento, questi... e, alla fine, avendo le persone normali una vita al di fuori della montagna, spesso... la vincono loro, ché son evidenemente disturbati.

è forse brutto dirlo, ma in questi casi l'unico modo son la mazza e il bastone.
li si vede, li si sente dire di queste cose? li si prende e gli si da una saraccata di legnate sulle ginocchia, ché si ricordino per un bel pezzo, oppure addirittura che gli impediscano di far altri danni.
cazzo... a estremi danni, estremi rimedi.

porcozzzzio.


___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6162
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Ospite il Lun Set 23, 2013 2:54 pm

Bisognerebbe andare a darci un occhio certo che:

L’autore del gesto ha impiegato una quantità di vernice notevole: mai prima d’ora, sostengono gli alpinisti, si è registrato un simile scempio. Pure lungo tratti di pochi metri, il vandalismo è stato reiterato numerose volte.

Scritte con vernice rossa gigantesche sulle rocce, visibili anche a duecento metri di distanza. Pure i fusti degli alberi sono stati danneggiati con segni, oltre a un cartello del Parco, su cui è stato scritto “Drap”, ossia il nome della valle.
Se come sempre gira il solito ritornello dei segni rossi fatti per facilitare l'orientamento, come aiuto etc... perchè questi personaggi agiscono sempre nell'anonimato e non si dichiarano mai pubblicamente? Sono sicuro che riceverebbero un sacco di strette di mano e pacche sulle spalle... Cool

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  mork il Lun Set 23, 2013 3:27 pm

alessandro ha scritto:Bisognerebbe andare a darci un occhio certo che:

L’autore del gesto ha impiegato una quantità di vernice notevole: mai prima d’ora, sostengono gli alpinisti, si è registrato un simile scempio. Pure lungo tratti di pochi metri, il vandalismo è stato reiterato numerose volte.

Scritte con vernice rossa gigantesche sulle rocce, visibili anche a duecento metri di distanza. Pure i fusti degli alberi sono stati danneggiati con segni, oltre a un cartello del Parco, su cui è stato scritto “Drap”, ossia il nome della valle.
Se come sempre gira il solito ritornello dei segni rossi fatti per facilitare l'orientamento, come aiuto etc... perchè questi personaggi agiscono sempre nell'anonimato e non si dichiarano mai pubblicamente? Sono sicuro che riceverebbero un sacco di strette di mano e pacche sulle spalle... Cool
e poi è evidente la sfida. I bolli sono sempre più grandi
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  medioverme il Lun Set 23, 2013 3:40 pm

Potrebbero fare due strisce continue e delimitare una  bella corsia ...
avatar
medioverme

Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 12.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  fabri il Lun Set 23, 2013 4:35 pm

Topocane ha scritto:
li si vede, li si sente dire di queste cose? li si prende e gli si da una saraccata di legnate sulle ginocchia, ché si ricordino per un bel pezzo, oppure addirittura che gli impediscano di far altri danni.
forse basterebbe valorizzare la loro auto con bolli rossi sparsi un po' ovunque...vetri compresi.... bolli molto fitti, uno accanto all'altro, magari che non si capisca bene dove inizia uno e finisce l'altro...

Cool

in genere quando si toccano le tasche la "comprensione" aumenta a dismisura.... Very Happy

a capire chi sono...perchè il primo passo è questo Rolling Eyes
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Albertagort il Lun Set 23, 2013 9:18 pm

venite su fb, pagina del cagone
avatar
Albertagort

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 02.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Lun Set 23, 2013 9:59 pm

Albertagort ha scritto:venite su fb, pagina del cagone
dove, quale? personale? 101%? non vedo novità... Question 
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  AndreaVe il Lun Set 23, 2013 10:03 pm

A me mi hanno già cancellato l'anno scorso da quella pagina....

___________________________
crediamoci! [cit.]
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  kala il Lun Set 23, 2013 10:04 pm

AndreaVe ha scritto:A me mi hanno già cancellato l'anno scorso da quella pagina....
perché sei il solito casinista mrgreen 


Ultima modifica di kala il Mar Set 24, 2013 9:19 am, modificato 1 volta
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Albertagort il Lun Set 23, 2013 10:08 pm

niente, cancellano subito i messaggi
avatar
Albertagort

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 02.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Albertagort il Lun Set 23, 2013 10:11 pm

no, bisogna mettere "post di altri" e allora si vede il mio
avatar
Albertagort

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 02.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Ospite il Lun Set 23, 2013 11:04 pm

Albertagort ha scritto:niente, cancellano subito i messaggi
peccato non funzioni così anche per la vernice... Rolling Eyes

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  LucaVi il Lun Set 23, 2013 11:25 pm

Il noto, smascherato, non opera più in prima persona. Ha aizzato un altro e lo manda adesso avanti.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3637
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Battaglie perse?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum