il diritto di disporre di sé

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

il diritto di disporre di sé

Messaggio  buzz il Mer Set 19, 2012 12:08 pm

Questa è una di quelle notizie che ti induce a farti delle domande, darti qualche risposta, e a meno che non si sia protetti da uno spesso manto ideologico, restare comunque con qualche dubbio...


http://www.montagna.tv/cms/?p=43064&utm_source=twitterfeed&utm_medium=twitter

STECHELBERG, Svizzera — Doveva essere l’ultimo salto prima di
dedicarsi completamente alla gravidanza e invece si è rivelato l’ultimo
salto della sua vita. É morta così una base jumper svedese al quarto
mese di gravidanza. Lei e il suo compagno sono saltati da una parete del
Canton Berna, ma il paracadute non si è aperto e la 37enne si è
schiantata al suolo morendo sul colpo.

Nella giornata di sabato i due fidanzati si erano recati nel Canton
Berna, tra gli abitati di Lauterbrunnen e Stechelberg. La base jumper
37enne aveva trovato qui il suo posto preferito da dove effettuare i
propri lanci e da qui voleva effettuare il suo ultimo salto prima di
“mettersi a riposo” e pensare unicamente al bambino che portava in
grembo da 4 mesi.

Secondo quanto riferito dalla stampa estera, la passione per il base
jumping era nata quando la donna aveva 19 anni e da allora l’aveva
sempre praticata diventando una professione tanto da trasferirsi dalla
Svezia alla Svizzera. Questa volta però qualcosa è andato storto e
quando la donna si è lanciata, il paracadute non si è aperto e lei è
precipitata al suolo.

Il compagno che è saltato con lei ha assistito attonito all’incidente
senza poter fare nulla per salvarla. Secondo quanto riportano i
giornali locali, la base jumper svedese sarebbe morta sul colpo a causa
dei forti traumi dovuti all’impatto.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Beldar il Mer Set 19, 2012 12:15 pm

mi ha colpito soprattutto il commento della madre della scomparsa, indice di una cultura dove la libertà individuale viene di sicuro ai primissimi posti nella scala dei valori
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  virgy il Mer Set 19, 2012 9:15 pm



ma dov'è il commento della madre????
avatar
virgy

Messaggi : 3110
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Beldar il Mer Set 19, 2012 9:44 pm

eeeeh, ora cerco e lo posto, mi ricordassi solo dove l'ho letto... Crying or Very sad
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Beldar il Mer Set 19, 2012 9:46 pm

era il corriere della sera:

«Mia figlia diceva che questo era il periodo più bello della sua vita –
ricorda la madre Halina Zaniewska-Pettersson – perché ogni momento
libero che aveva lo passava a scalare montagne e a saltare con il
paracadute, anche se io ero sempre terrorizzata e ogni volta mi
aspettavo il peggio. Quando mi ha annunciato di voler fare un ultimo
salto prima di andare in pensione, perché aveva scoperto di essere
incinta di quattro mesi, l’ho supplicata di rinunciare, ma nessuno
sarebbe riuscito a farla desistere, e del resto era grande abbastanza per
decidere da sola sulle cose. Ora non mi restano che i ricordi, ma
almeno posso dire che mia figlia ha vissuto la sua vita in pieno: ha
girato il mondo per fare lo sport che amava e non avrebbe mai potuto
vivere senza il base-jumping»
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  virgy il Gio Set 20, 2012 8:02 am



nessuno può fermare il destino...



grazie Beldar!
avatar
virgy

Messaggi : 3110
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Topocane il Gio Set 20, 2012 8:05 am

...cinico e baro




Rolling Eyes

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6163
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  virgy il Gio Set 20, 2012 8:10 am



cosa, cinico e baro....il commento della madre????


che stamani dormo ancora
avatar
virgy

Messaggi : 3110
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Frasauro il Gio Set 20, 2012 9:38 am

cinico e baro mi sa si riferisse al destino...


comunque, invece, quello che mi ha colpito e fatto sorgere dubbi è il titolo del topic "il diritto di disporre di sé". Non pensate che contrasti un pò con il fatto che fosse al quarto mese di gravidanza?

(non so se poi Buzz abbia voluto mettere appositamente questo titolo...)
avatar
Frasauro

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 15.04.12
Età : 32
Località : Roma_Padova_Lavarone

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Beldar il Gio Set 20, 2012 10:06 am

Frasauro ha scritto:cinico e baro mi sa si riferisse al destino...


comunque, invece, quello che mi ha colpito e fatto sorgere dubbi è il titolo del topic "il diritto di disporre di sé". Non pensate che contrasti un pò con il fatto che fosse al quarto mese di gravidanza?

(non so se poi Buzz abbia voluto mettere appositamente questo titolo...)

credo proprio che il titolo riguardi questo, nelle intenzioni di Buzz, e per conto mio è decisamente azzeccato; come ha già detto Buz, credo che i dubbi , a meno di non essere un ayatollah fanatico, in casi come questi dovrebbero albergare nelle menti dotate di un minimo di saggezza; credo che sia il classico caso sulla base del quale si possono misurare le diverse reazioni anche culturali, oltre che di sensibilità personale.
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  cinetica il Gio Set 20, 2012 10:27 am

più precisamente "il diritto di disporre di se e di un feto di quattro mesi che si sta portando in grembo"....

fosse stata la mia compagna avrei cercato di convincerla a non farlo ma facile dirlo davanti un pc col senno di poi.....

nel mondo dell'alpinismo quanti sono i figli che non hanno avuto la possibilità di conoscere il proprio papà....
avatar
cinetica

Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 21.03.12
Località : Sopraceneri

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  buzz il Gio Set 20, 2012 10:31 am

Si. Intendevo quello.
Non ho un'impostazione mentale per cui una madre è un contenitore di un nuovo individuo la cui vita è sacra e intangibile anche per la madre stessa.
Eppure mi sembra di essere influenzato da pensieri generati da qualche concetto molto simile a questo. Seppur non dichiarato.

Mi vengono in mente considerazioni che paiono giri di parole per nascondere questo concetto di base.

Come ad esempio: se hai deciso (o accettato l'evento) di avere un figlio, perché correre dei rischi?

D'accordo che si può avere un incidente anche attraversando la strada, o guidando... o mille altre attività. Ma il base jumping è oggettivamente più pericoloso di attraversare una strada. Basta guardare le statistiche.

Ma non vorrei nascondermi dietro a una posizione apparentemente coerente solo per via della non conoscenza di questa pratica. Ovviamente lei si sentiva perfettamente in grado di compiere in sicurezza quel salto.
(O dovrei dire: ci si può sentire al posto di lei si sentiva? Dato che non sappiamo quello che le passava per la testa, in realtà.)

Dico che per la maggior parte della gente, una donna incinta che arrampica, può ispirare le stesse considerazioni.
Però noi sappiamo che se arrampica da seconda, su vie facili dove non resta appesa, non rischia veramente nulla.
Magari quel salto, per lei, era come fare una cosa del genere. Sicurezza totale.

Però certo, anche chi arrampica da seconda su vie facili per lei, se non si fa il nodo può morire (e con lei il bambino).
Ma diventa un altro problema, questo.


Insomma... razionalmente tendo a costruire questo mio pensiero: la donna aveva tutto il diritto di fare una cosa che riteneva fattibile, per lei, e quindi anche per il suo bambino.
Ma mi rendo conto che dei residui di cultura cattolica da qualche parte dentro di me resistono. Perché questo pensiero ho dovuto costruirlo (appunto) razionalmente, dato che di primo acchito un certo senso di disturbo l'ho sentito.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  cinetica il Gio Set 20, 2012 10:39 am

uomo o donna è uguale ? o è diverso ?

qui i genitori hanno deciso di saltare entrambi, sono stati coerenti (e in qualche modo ammirevoli in questa coerenza), ma se fosse morto lui non sarebbe stata proprio la stessa cosa
avatar
cinetica

Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 21.03.12
Località : Sopraceneri

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  buzz il Gio Set 20, 2012 10:46 am

cinetica ha scritto:uomo o donna è uguale ? o è diverso ?

qui i genitori hanno deciso di saltare entrambi, sono stati coerenti (e in qualche modo ammirevoli in questa coerenza), ma se fosse morto lui non sarebbe stata proprio la stessa cosa

non avrebbe fatto notizia. ma infatti il punto non è questo.

il punto è: la madre che decide di mettere a repentaglio la sua vita ha diritto di mettere a repentaglio quella del feto?

se il bambino fosse nato, allo scadere dei 9 mesi, la madre che salta con il bambino in braccio (seppur convenientemente assicurato) come sarebbe considerata?
ha questo diritto di disporre della vita di un altro essere umano, del tutto essere umano individuo a quel punto, ma del tutto inconsapevole?

e se no, un mese prima (sappiamo che un bambino nato prematuro di 8 mesi può sopravvivere anche senza ausili) (a parte le ovvie difficoltà fisiche) aveva questo diritto, in quanto quella vita era indivisibile dalla sua?

e se no, perché non a 4 mesi? o anche 2 mesi, o 1 se è per questo?

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  cinetica il Gio Set 20, 2012 10:54 am

buzz ha scritto:
cinetica ha scritto:uomo o donna è uguale ? o è diverso ?

qui i genitori hanno deciso di saltare entrambi, sono stati coerenti (e in qualche modo ammirevoli in questa coerenza), ma se fosse morto lui non sarebbe stata proprio la stessa cosa

non avrebbe fatto notizia. ma infatti il punto non è questo.

il punto è: la madre che decide di mettere a repentaglio la sua vita ha diritto di mettere a repentaglio quella del feto?


messa così mi viene da pensare all'aborto. Al giorno d'oggi nella nostra società la donna può decidere liberamente di eliminare un feto di quattro mesi.
avatar
cinetica

Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 21.03.12
Località : Sopraceneri

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  buzz il Gio Set 20, 2012 10:58 am

non so in svizzera, ma in italia oltre la 12 settimana (terzo mese) è possibile solo se il feto è malato (aborto terapeutico).

Ma la questione sì... ruota intorno a questo argomento.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  cinetica il Gio Set 20, 2012 11:05 am

mi correggo, credo che sia 12 settimane anche Svizzera.

tornando al topic,
comunque volevo aggiungere che in linea di massima la nostra società è piu propensa a comprendere/perdonare le manchevolezze di un padre rispetto ad una madre: anche per questo se fosse morto solo lui non avrebbe fatto notizia.
avatar
cinetica

Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 21.03.12
Località : Sopraceneri

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Beldar il Gio Set 20, 2012 11:57 am

buzz ha scritto:

Dico che per la maggior parte della gente, una donna incinta che arrampica, può ispirare le stesse considerazioni.
Però noi sappiamo che se arrampica da seconda, su vie facili dove non resta appesa, non rischia veramente nulla.
Magari quel salto, per lei, era come fare una cosa del genere. Sicurezza totale.

esattamente quel che pensavo, è un problema di soglie, per me e te una donna incinta che scala da seconda su vie per lei facilissime, o che fa un trekking leggero, non sta facendo nulla di pericoloso, probabilmente neppure per un ginecologo che sia anche un arrampicatore; per la media delle persone che vagolano nei w-end dentro un centro commerciale sarebbe una pazza irresponsabile, poco meno che una criminale.
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  buzz il Gio Set 20, 2012 12:02 pm

cinetica ha scritto:mi correggo, credo che sia 12 settimane anche Svizzera.

tornando al topic,
comunque volevo aggiungere che in linea di massima la nostra società è piu propensa a comprendere/perdonare le manchevolezze di un padre rispetto ad una madre: anche per questo se fosse morto solo lui non avrebbe fatto notizia.

aridanghete!
il padre se muore muore da solo.
la madre se muore muore portandosi dietro il figlio.

mi sembra che la cosa sia un po' diversa. e non vedo in questa discussione cosa c'entri il padre.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Daffi il Gio Set 20, 2012 12:13 pm

piu' o meno avrei scritto le stesse vostre riflessioni un paio di anni
fa... adesso che ho provato l'esperienza della gravidanza, riesco a
capire di più la voglia della donna di fare per l'ultima volta quello
che tanto amava: non era una principiante, si lanciava da quando aveva
19 anni, aveva cambiato paese in cui vivere per seguire la propria
passione.
e poi, non è che - nel momento in cui si scopre di
aspettare un bambino - si diventa istantaneamente mamme; magari questo
figlio le è capitato "per caso", e ci è voluto del tempo per
metabolizzare la cosa... insomma credo che per ogni donna l'esperienza
della gravidanza sia una cosa a se', e sicuramente non per tutte è
quell'esperienza "rose e fiori" che a volte si vuol far credere.

Poi
è anche vero che se si fa un'ecografia a 4 mesi si rimane stupefatti
(almeno per noi è stato cosi') di vedere come il feto sembri gia' un
bambino formato.. a quel punto diventa difficile continuare come se
nulla fosse a fare quello che si vuole...
avatar
Daffi

Messaggi : 488
Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  cinetica il Gio Set 20, 2012 12:43 pm

buzz ha scritto:
cinetica ha scritto:mi correggo, credo che sia 12 settimane anche Svizzera.

tornando al topic,
comunque volevo aggiungere che in linea di massima la nostra società è piu propensa a comprendere/perdonare le manchevolezze di un padre rispetto ad una madre: anche per questo se fosse morto solo lui non avrebbe fatto notizia.

aridanghete!
il padre se muore muore da solo.
la madre se muore muore portandosi dietro il figlio.

mi sembra che la cosa sia un po' diversa. e non vedo in questa discussione cosa c'entri il padre.

Se il padre non fosse stato d'accordo, sarebbe facile giudicare e condannare la madre, invece in questo caso "tutta la famiglia" era d'accordo, talmente d'accordo che pure lui ha deciso di condividere il rischio fino in fondo.
avatar
cinetica

Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 21.03.12
Località : Sopraceneri

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  buzz il Gio Set 20, 2012 12:44 pm

singolare ragionamento. vabè. il mondo è bello perchè vario.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Daffi il Gio Set 20, 2012 1:26 pm

ah quindi la donna non ha diritto di autodeterminazione.. ha bisogno di essere condotta nelle sue decisioni dall'uomo Shocked?
avatar
Daffi

Messaggi : 488
Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  tummu il Gio Set 20, 2012 2:00 pm

questa discussione è falsata dal fatto che lei è morta
se avesse avuto solo un incidente senza altre conseguenze che la perdita del bambino, io credo che sarebbe stata la prima a pensare (magari non dire, ma pensare sì) di aver fatto una cazzata
la confidence non conta, ti stai comunque esponendo ad una sistuazione maggiormente rischiosa
il fatto che tu la percepisci come non rischiosa, appunto per via della fiducia che hai in quello che sai fare, dovrebbe essere riponderato con il fatto di mettere in gioco la vita di qualcun'altro
forse allora è proprio lì il punto: il non sentire abbastanza quella vita dentro di te


Ultima modifica di tummu il Gio Set 20, 2012 3:04 pm, modificato 1 volta
avatar
tummu

Messaggi : 649
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : Cagliari

http://www.flickr.com/photos/tummu/

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  metatarso il Gio Set 20, 2012 2:10 pm

lei che è morta non aveva affatto fiducia,perchè è un'attività che ''puzza'' molto di morte e più la pratichi e più te ne rendi conto,diciamo che le piaceva perchè la faceva sentire viva e il fatto che stesse per dare la vita veniva visto come un evento invalidante mettici poi la sfiga.....

metatarso

Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 20.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il diritto di disporre di sé

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum