lavitola, fini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

280912

Messaggio 

lavitola, fini




Tempo nemmeno 48 ore da che Berlusconi ha ricominciato a fare campagna elettorale e subito gli arriva una camionata di merda addosso dalle rivelazioni di lavitola. Della serie: ancora non hai capito che ti facciamo campare se te ne stai buono e fai quello che ti abbiamo detto di fare?

Non che mi dispiaccia per lui, per carità. Ma fa venire un po' di brividi, raffigurarsi quel potere, reale, concreto e immediato, di chi tiene le fila di questa regia. Gli spread che salgono sono solo un aspetto, di questo potere. Chissà quante altre armi ha a disposizione.



Admin
Admin

Messaggi : 1938
Data d'iscrizione : 25.11.11

http://www.verticalmente.net

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

lavitola, fini :: Commenti

avatar

Messaggio il Ven Set 28, 2012 11:49 pm  LucaVi

Sì, questa cosa dello spread mi puzza da tempo ed è chiaramente manovrata da pochi, rispetto alle ricadute che riguarderanno purtroppo tutti.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Set 28, 2012 11:53 pm  Admin

beh luca non è solo una supposizione politica, quella sulle manovre sullo spread per far cadere a suo tempo berlusconi

MASSIMO GARAVAGLIA:

«Monti viene fatto senatore a vita il 9 di novembre. Il 10 siamo in commissione bilancio a chiudere la finanziaria in commissione, e quello stesso giorno vengono a interrogarci gli ispettori della BCE - della Banca Centrale [Europea] - e di Bruxelles, perché eravamo sotto inchiesta.

E ci interrogano: il presidente Giorgetti della Camera [Ndr. Giancarlo Giorgetti - presidente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati], me, Azzolini [Ndr. Antonio Azzolini - presidente della Commissione Bilancio del Senato], il presidente e il vicepresidente delle due commissioni.

Ci fanno tutto il loro bell'interrogatorio, alla fine l'ultima domanda è: "ma voi sosterrete il governo Monti?" Mi g'ha disi [tr. io gli ho detto]: "ma, vedremo. C'è un governo in carica, se cade vedremo chi verrà nominato e decideremo." "No, no, no. Verrà fatto il governo Monti. Voi lo sosterrete?" Al che ti girano un po' i santissimi. Gli dico: "no, non funziona così. Noi siamo stati eletti in una maggioranza, se la maggioranza non sta più in piedi si va e si vota e il popolo decide chi governa." "No, no, no. Non ci siam capiti. Se voi non sostenete il governo Monti, noi non compriamo i vostri titoli per due mesi, e voi andate in fallimento."

Ok. Questo è giovedì 10 novembre. Venerdì noi chiudiamo la finanziaria al Senato, poi va alla Camera, e Stefano [Allasia] con gli altri la vedono la domenica, e lunedì viene incaricato Monti. Martedì è premier. Tutto bello semplice. Quindi questo discorsetto, che è stato fatto a noi, evidentemente è stato fatto anche ai leader politici - noi eravamo solo interrogati in quanto tecnici della materia - e tant'è che all'inizio anche Di Pietro era in sostegno a Monti perché ci aveva creduto anche lui a questo ricatto dello spread, e così è andata...»





1) Massimo Garavaglia è senatore della Lega Nord e vicepresidente della Commissione Bilancio del Senato

2) Giancarlo Giorgetti è deputato della Lega Nord e presidente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati

3) Antonio Azzolini è senatore del Popolo della Libertà e presidente della Commissione Bilancio del Senato

4) Stefano Allasia è deputato della Lega Nord

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Set 28, 2012 11:58 pm  LucaVi

E non sono soltanto ricatti politici, sono speculazioni in cui pochi si arricchiscono e moltissimi s'impoveriscono.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum