Carlo Mauri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

071112

Messaggio 

Carlo Mauri




io lo ricordo così, di ritorno dai suoi viaggi, quando col mio papà lo stavamo ad ascoltare per ore nei suoi racconti, magari trovandolo per caso al bar per un caffè Smile


per me un Grande, un personaggio dei mei sogni di bambino che vedevo passeggiare intorno casa Very Happy la persona il cui genere di vita ho sempre sognato di poter fare

Una mostra, che apre sabato, fortemente voluta dalla figlia e dai suoi cari
A 30 anni dalla sua scomparsa, una mostra evento celebra l'alpinista, reporter e narratore Carlo Mauri, morto nel 1982 mentre saliva la via ferrata del Pizzo d'Erna. L'esposizione ripercorre la vita e celebra le imprese dell'esploratore attraverso un percorso di immagini, filmati e, soprattutto, racconti. «Cristoforo Colombo non fu un grande perché arrivo per primo nel Nuovo Mondo, ma perché fu il primo a tornare e a raccontarcelo»: sono parole di Mauri, riportate dalla figlia Francesca, curatrice della mostra dal titolo E=CM30 (EsploratoreUgualeCarloMauriallaTrentesima), una formula che richiama volutamente la celebre equazione E=MC2 di Albert Einstein, secondo cui “un corpo a riposo possiede la capacità di liberare energia trasformando tutta la sua massa o una parte in radiazione elettromagnetica”.

«Il ricordo delle imprese di mio padre – spiega Francesca Mauri - non vuole essere una mera celebrazione delle sue scalate o delle sue avventure, ma lo spunto per liberare nuova energia nei visitatori, non al quadrato ma alla trentesima. Solo così sarà reso il giusto omaggio al suo entusiasmo e alla sua voglia di andare oltre i confini».

A disposizione dei visitatori, otto grandi volumi fotografici, realizzati con scatti e testimonianze dello stesso Carlo Mauri, attraverso i quali saranno ripercorse le sue più celebri imprese: dalle scalate leggendarie insieme al gruppo dei Ragni - del quale Mauri fu uno dei fondatori - alle esplorazioni lungo il Rio delle Amazzoni, fra gli aborigeni in Australia, Artide e Antartide. Un volume sarà poi dedicato alle spedizioni Ra1 e Ra2: Carlo Mauri fu l'unico italiano a bordo di una nave interamente costruita in papiro che negli anni Settanta attraversò prima l'oceano Atlantico e poi l'oceano Indiano. Spazio anche al viaggio a cavallo ripercorrendo tutta la via della Seta (1972) e ai viaggi in Russia, attraverso i quali l'esploratore lecchese portò in Italia e in Europa la tecnica chirurgica per allungare o modificare le ossa sviluppata del medico siberiano Gavril Ilizarov. Infine, l'ottavo libro ripercorre tutte le imprese di Mauri attraverso le cartoline che inviava alla famiglia: un sorprendente viaggio nei viaggi.

QUANDO E DOVE
Inaugurazione - Sabato 10 novembre 2012, ore 19,00
Quadreria Bovara Reina
Via San Dionigi 8/10 - Malgrate (Lecco)
http://foto.panorama.it/carlo-mauri-esploratore

«Prima che alpinista ed esploratore, mio padre era un uomo che amava raccontare - continua Francesca - il mondo per lui era una sterminata storia da scoprire e riscoprire con tutti i suoi segreti. Segreti che spesso, la civiltà ha nascosto sotto un mantello, rendendoli misteriosi e invisibili. Ecco perché oltre a un esploratore e alpinista, mio padre è stato anche un grande narratore: a suo dire, Cristoforo Colombo non fu un grande perché arrivo per primo nel Nuovo Mondo, ma perché fu il primo a tornare e a raccontarcelo».


___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Carlo Mauri :: Commenti

avatar

Messaggio il Mer Nov 07, 2012 9:58 am  kala

Molto interessante.
Però che sfiga conoscerti mrgreen
E una volta di più mi vien da pensare che la gente dovrebbe smetterla di maltrattare numeri e formule Rolling Eyes

Ultima modifica di kala il Lun Nov 12, 2012 5:37 pm, modificato 1 volta

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Nov 12, 2012 8:53 am  Topocane

bellissima esposizione, molti documenti inediti mai visti e una quantità di cose da vedere che richiederà almeno una o due visite ancora Smile
magari con più calma e tranquillità Laughing

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Nov 12, 2012 11:19 am  LucaVi

kala ha scritto:Molto interessante.
Però che sfiga conoscerti mrgreen
E una volta di più mi vien da pensare che la gente dovrebbe smetterla di maltrattare numeri e formule Rolling Eyes
What is this? scratch

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Nov 15, 2012 10:58 am  KAZAN1975

gran bel personaggio Carlo Mauri Very Happy

...per non parlare delle sue camicie....

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Nov 15, 2012 11:04 am  Topocane

KAZAN1975 ha scritto:per non parlare delle sue camicie....

esposta alla mostra in una bacheca con piccozza e ramponi, c'è l'originale prodotta su sua idea e da lui usata nelle varie spedizioni Smile

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 16, 2012 12:50 pm  KAZAN1975

Topocane ha scritto:
KAZAN1975 ha scritto:per non parlare delle sue camicie....

esposta alla mostra in una bacheca con piccozza e ramponi, c'è l'originale prodotta su sua idea e da lui usata nelle varie spedizioni Smile
Ame ne va bene anche una che non sia stata portata da lui in persona.... Cool

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 9:53 am  Topocane


LECCO – Inaugurata sabato nel rinnovato Palazzo delle Paure di piazza XX Settembre la mostra “#Carlo Mauri io sono qui” dedicata al Bigio, grande alpinista – esploratore, nonchè Ragno di Lecco. Mostra allestita in collaborazione con il Comune e con Simul che resterà aperta fino al 26 maggio.

Al taglio del nastro erano presenti la figlia Francesca, l’art director Paolo Vallara, il sindaco di Lecco Virginio Brivio, l’assessore Michele Tavola e il presidente dei Ragni di Lecco Fabio Palma.

Oltre alla mostra è stato attivato anche una sorta di blog, per la precisione un tumblelog, attraverso il quale è possibile diventare protagonisti della mostra stessa interagendo dalla rete tramite l’indirizzo bigio2013.tumblr.com.

La mostra, ad ingresso gratuito, potrà essere visitata nei seguenti orari: dal martedì al venerdì, dalle 15 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 14 alle 20. Chiusa il lunedì, tranne lunedì 1 aprile, domenica 31 marzo e mercoledì 1 maggio.

una buona occasione per chi passa dalla città, o un motivo per farlo Wink

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mar Dic 10, 2013 12:57 pm  Topocane

Ora, in diretta su Radiopopolare (anche in dirett streaming) la trasmissione Big Fish farà una puntata d approfondimento sulla vita di Carlo Mauri
 Wink

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum