Premonizioni

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

081112

Messaggio 

Premonizioni




http://www.repubblica.it/scienze/2012/10/28/news/potrebbe_esistere_il_sesto_senso_la_scienza_riconsidera_le_premonizioni-45468750/

In questo articolo si fa cenno ad alcune ipotesi per cui potrebbe esistere quello che chiamiamo la premonizione.

Ricordo anni fa di aver letto diversi libri (e ricordo anche una discussione su fuorivia relativamente all'argomento) del biologo inglese (eretico) Rupert Sheldrake, che ha trattato a lungo l'argomento.

In particolare su questo libro:



Ci sono molte cose che non comprendiamo della natura umana e animale. Per generazioni, i pregiudizi radicati nel pensiero dei filosofi del XVII e XVIII secolo hanno inibito la ricerca e le indagini, ma esperimenti relativamente semplici possono dare risultati di grande importanza in questa nuova fase dell'esplorazione scientifica. In queste pagine, Sheldrake sostiene che capacità umane non ancora spiegate come la telepatia, la sensazione di essere osservati e la premonizione non sono paranormali ma normali, e fanno parte della nostra natura biologica, anche se abbiamo in parte perduto o trascurato questi aspetti del nostro patrimonio evolutivo. Questo libro differisce in molti modi da altri resoconti circa le capacità umane inspiegate. Per prima cosa, esso si basa sulla biologia e sul comportamento animale, e tratta la telepatia e le altre capacità inspiegate come aspetti della nostra natura biologica e animale. Parte dalla storia naturale delle esperienze umane, ma ovunque possibile discute di esperimenti che possono gettare luce su ciò che accade in tali resoconti. Dimostra che la ricerca scientifica sul tema può essere condotta anche in modo semplice. I fenomeni di cui si discute non sono ancora spiegati, ma Sheldrake ritiene che siano spiegabili: esplorarli a fondo potrebbe dare una nuova comprensione della natura delle menti umane e animali e degli invisibili collegamenti che ci connettono gli uni agli altri e al mondo intorno a noi.

Gli esperimenti di Sheldrake (e altri ricercatori) sono abbastanza impressionanti ma non hanno spiegazioni nella fisica che conosciamo. Mostrano che qualcosa ci sfugge, nella nostra rappresentazione della realtà.

Se cercate Sheldrake nella rete, vedrete che se ne parla in siti newage, reiki, comunque mistici o spirituali. Anche nel gran calderone degli ufo e dei misteri. Ovvero ovunque si vada oltre, a volte veramente molto oltre, le verità scientifiche o psuedotali, ufficiali.
Questo in qualche modo inquina e rende meno credibili quelle che invece sono domande legittime, supportate da esperimenti condotti con metodi scientifici. Domande che allo stato attuale hanno solo risposte ipotetiche.

Ma il fatto di non poter spiegare razionalmente qualcosa, di inquadrarlo quindi in spiegazioni che francamente gli vanno strettissime, o di non considerarlo affatto, negarlo, è stato tipico della nostra storia scientifica. Direi che è una costante.
Eppure ci sono moltissimi esempi di scoperte che quando ipotizzate sembravano eretiche e che col tempo sono diventate caposaldi della nostra conoscenza scientifica.

Ora, aldilà di Sheldrake o di altre teorie in proposito, parlando di premonizione, avete mai avuto la sensazione inspiegabile di "sapere" quello che stava per accadere?

Ovviamente ci sono molte circostanze in cui a ben guardare, a posteriori, avevamo tutti gli elementi inconsci per "sapere" e anche se il momento epifanico, l'illuminazione, è arrivata improvvisa affiorando nella nostra consapevolezza, in realtà era solo questione di "collegare" quello che già sapevamo.

No, parlo di cose che proprio nemmeno lontanamente si potevano immaginare. Che statisticamente era del tutto improbabile che accadessero e invece...


buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Premonizioni :: Commenti

avatar

Messaggio il Gio Nov 08, 2012 9:40 am  tummu

sì, una volta ho evitato un incidente stradale per "premonizione"

al tempo usavo ancora l'auto per andare al lavoro (prima di rendermi conto che è molto più rilassante usare i mezzi pubblici) e invariabilmente facevo sempre la stessa strada

proprio sotto casa c'è il primo incrocio, dove ho la precedenza, perché gli altri da destra hanno lo stop

in quell'incrocio non mi ero mai fermato, anche per la fretta di arrivare al lavoro e sapendo quanto il traffico può farti arrivare in ritardo, tendevo come tutti gli automobilisti a minimizzare i tempi, anche in temini di velocità, cioè in poche parole dovunque sai di avere la precedenza vai sparato
e così facevo anche in quel primo incrocio

quel giorno chissà perché ho deciso di applicare un pelo di prudenza in più, rallentando quel tanto che bastò per vedermi sfrecciare davanti un CAMION del tutto incurante delo stop
Shocked Shocked Shocked

una psicologa mi disse che probabilmente avevo avuto qualche percezione visiva o uditiva non ancora approdata alla coscienza

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Gio Nov 08, 2012 9:44 am  buzz

e secondo te era possibile, che tu avessi percepito qualcosa come ha detto la psicologa?

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Nov 08, 2012 9:53 am  tummu

per la vista direi di no perchè l'incrocio è abbastanza coperto dai palazzi
per l'udito non si può escludere che il rumore di un grosso veicolo in velocità (che però non ricordo di aver sentito) mi abbia condizionato lo stesso

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Nov 08, 2012 6:52 pm  virgy

a volte le ho
la prima tanti anni fa..e forse la premonizione più importante, visto che ha salvato, si può dire, la vita a mio figlio


poi altre piccole, come la notte che sognai la rapina in banca e al mattino...mi rividi quasi la stessa scena della nottata (non ricordo se la sesta o la settima rapina della mia banca mrgreen )
ricordo solo, ancora prima che iniziasse l'azione.....ero già pronta per "subirla" mrgreen

poi un'altra in viaggio....in un autogrill
mi fermai davanti all'entrata dei bagni femminili e mi bloccai
ero sulla A22, in estate....mi fermai di colpo e vidi una scena davanti a me...un elicottero giallo scendere verso una strada larga piena di macchine ferme per un incidente
non ci feci caso, mi ripresi e dopo la mia fermata all'autogrill, continuai verso selva di val gardena.
Dopo un pò (un bel pò) di km, c'era la deviazione di corsie perchè stavano facendo dei lavori e successivamente mi trovai dentro una bella fila. C'era stato un incidente serio....e avanzando... l'immagine che mi si presentò era quasi l'immagine avuta circa un' ora prima...c'era atterrato sull'autostrada un elicottero giallo forse per dei feriti Rolling Eyes

poi altre ancora, riguardanti persone vicine o fatti importanti
vabbè.....

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Nov 08, 2012 7:44 pm  LucaVi

Io me lo sentivo che oggi non avrei combinato un cazzo.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Gio Nov 08, 2012 9:31 pm  Ospite

LucaVi ha scritto:Io me lo sentivo che oggi non avrei combinato un cazzo.

Avevo come un presentimento che una cosa del genere non l'avrei mai letta.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 7:49 am  buzz

Un episodio divertente che mi è capitato alcuni fa. Ero in macchina con mia figlia di sera, era buio. Parlavamo del fatto di andare a dormire una notte su una specie di palafitta per il birdwatching che c'è nelle vicinanze di casa nostra, su un lago. Per guardare gli animali al mattino. Lei, era piccola, mi chiedeva che animali avremmo potuto vedere. E io, fra gli altri, le nominai i cinghiali.
Lei mi chiese com'erano i cinghiali, perché non ne aveva mai visto uno.
E io le dissi: "Vuoi vedere un cinghiale? ah io ho un rapporto speciale con i cinghiali, conosco personalmente il re dei cinghiali. Ora vedrai che dietro la curva incontriamo un cinghiale".

Andavo piano perché era una strada in ripida discesa, in campagna, e c'era una curva stretta.
Fui molto più sorpreso io che lei, quando dietro la curva in mezzo alla carreggiata c'era un cinghiale. Che ci guardò e poi se ne andò via caracollando.
Feci una gran bella figura con mia figlia, che nemmeno per un momento colse l'incredibilità di quell'episodio. Visto che le avevo detto che conoscevo il re dei cinghiali le sembrò normale che ne evocassi uno così in quattro e quattr'otto.

In realtà sì, quella è una zona in cui ci sono cinghiali. Ma mai in tanti anni precedenti né in tanti successivi, si è verificato un episodio analogo.
Statisticamente sarebbe stato ancora più improbabile se avessi evocato un elefante e quello ci fosse stato. Ma in questo caso più che di premonizione starei parlando di miracoli.

Resta il fatto che io ebbi una sorta di flash in cui vidi il cinghiale fermo in mezzo alla strada esattamente come poi l'ho visualizzato una manciata di secondi dopo.

Potevo aver percepito qualche elemento tale da farmi vedere l'animale prima di riconoscerlo alla luce dei fari?
No, nella maniera più assoluta. Era buio pesto, la strada era incassata in una fitta siepe di rovi, ne ho parlato alcune centinaia di metri prima della stretta curva a gomito dietro la quale c'era la bestia, in nessun modo avrei potuto vederlo.

Coincidenza?
Già uscire di casa la sera e dire stasera vedrò un cinghiale, senza quindi precisare tempo e luogo, è molto difficile. Infatti benché negli anni successivi ci abbia pensato ogni volta che mi sono trovato in quella zona di sera tardi io non ho più visto un cinghiale. Ma azzeccare esattamente l'istante e il punto preciso, mi pare di una improbabilità estrema.

D'altro canto, proprio l'irripetibilità dell'episodio lo rende come sospeso.

Ho avuto altre esperienze simili. Non nel senso dei cinghiali, ma di fatti inspiegabili. Quele che chiami incredibili coincidenze, in mancanza di meglio.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 8:11 am  Topocane

più culo che anima

...si dice, qui da noi.
altro che coincidenze, premonizioni Rolling Eyes
Laughing

ps. cmq i déjà vu so' na cosa impressionante, ehh Rolling Eyes
pure a me capita, nn dico spesso ma ogni tanto capita Smile

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 8:17 am  buzz

I deja vu sono altra cosa dalle premonizioni.
Spesso la sensazione di deja vu è come un piccolo corto circuito che avviene al momento. Molto velocemente elabori un pensiero, una sensazione e immediatamente ci ritorni avendo a quel punto la strana percezione che tu stia provando qualcosa che già conosci. In realtà ciò non sarebbe spostato indietro nel tempo di molto, ma solo di qualche istante.

Almeno, questa è una spiegazione dei deja vu che ho letto.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 11:36 am  LucaVi

Da un'intervista di Leopoldo Roman a Lorenzo Massarotto, dopo la prima ripetizione solitaria e invernale di quest'ultimo al diedro Philipp-Flamm in Civetta nel 1989:

– Ho letto spesso di alpinisti che, impegnati in imprese al limite delle proprie possibilità, hanno avuto delle visioni o quanto meno delle sensazioni non razionalmente spiegabili. A te che sei rimasto in parete tre giorni e mezzo è capitato qualcosa del genere?
– Un episodio sul quale ogni tanto rifletto ancora. Piantando un chiodo nella roccia ho sentito attorno a me un profumo di donna. Sono rimasto sorpreso, mi sono guardato attorno perché l’unico odore che si dovrebbe sentire quando si martella un chiodo nella roccia semmai è quello di zolfo, ma non ho trovato alcuna spiegazione. Calandomi a recuperare lo zaino quel chiodo che doveva servirmi a evitare un piccolo pendolo si è staccato e sono volato. Niente di particolare. Al profumo di donna non ho più pensato. Durante la via di discesa, che ho effettuato di notte, stavo per imboccare una fessura innevata. Proprio all’inizio ho sentito nuovamente lo stesso profumo nell’aria. Ricordandomi del chiodo levato ho drizzato le orecchie. Anzi sono proprio ritornato sui miei passi. Infatti tre metri a sinistra c’era la via giusta. Ora non penso che mi sarei davvero ammazzato se avessi seguito quella fessura, ma devo essere sincero e dire che ho inteso quel profumo come una specie di avvertimento, ovviamente non spiegabile razionalmente.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 11:53 am  Ospite

LucaVi ha scritto:Da un'intervista di Leopoldo Roman a Lorenzo Massarotto...
C'è stato anche un altro episodio di Massarotto in cui sentì il "profumo di donna". Non so se si riferisse sempre a questo della Civetta ma ricordo che alla serata a Vicenza raccontò come piantò un terzo chiodo durante una calata oltre ai due già presenti in parete, proprio dopo aver sentito questo "odore", e risalendo poi lungo la stessa corda quei due chiodi vennero via e lui rimase appeso solamente a quello che avevo piantato prima.

Ultima modifica di alessandro il Ven Nov 09, 2012 11:54 am, modificato 1 volta

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 11:54 am  buzz

ma profumo di donna in che senso

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 12:02 pm  LucaVi

Era un profumo di violetta e ricordo anch'io l'episodio citato da Alessandro.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 12:06 pm  LucaVi

Dalla testimoianza di un altro suo compagno di cordata, Bepi Lago:

...Ricordo, con Lorenzo, un inutile su e giù dal Bivacco Cozzolino per l’apparire di una nuvoletta in cielo che non lo convinceva. Prendemmo il sole a fondovalle fino a sera. Ricordo che si assetava raramente durante una scalata. Si fermava prima a Busche, nell’avvicinamento, bevendo molto latte.
Ricordo il profumo di violetta che sentiva nell’imminenza di un pericolo…

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 3:39 pm  virgy


mi è venuta in mente un'altra volta proprio a scalare e proprio con forumisti

due cordate
io e fabri dietro
alla fine del primo o secondo tiro della via Dinko sulla sud del Pizzo, mi pare
dico a fabri che, qualcuno della cordata che ci precede, perderà una scarpetta Rolling Eyes
mi guarda senza capire (come fanno in tanti quando parlo mrgreen )
non vedo immagini o altro....ma mentre loro arrampicano mi esce questa frase e rimango sorpresa pure io stessa della mia uscita Rolling Eyes visto che arrampicano

qualche minuto dopo....enriquez (ve lo ricordate???) perde la scarpetta che vola in velocità verso di noi
fabri la prende al volo (portiere di scarpette eccezionale mrgreen )
risate su risate....


vabbè
penso che quasi ogni giorno potrei scrivere qualcosa in questo topic Embarassed

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 3:47 pm  fabri

virgy ha scritto:
mi è venuta in mente un'altra volta proprio a scalare e proprio con forumisti

due cordate
io e fabri dietro
alla fine del primo o secondo tiro della via Dinko sulla sud del Pizzo, mi pare
dico a fabri che, qualcuno della cordata che ci precede, perderà una scarpetta Rolling Eyes
mi guarda senza capire (come fanno in tanti quando parlo mrgreen )
non vedo immagini o altro....ma mentre loro arrampicano mi esce questa frase e rimango sorpresa pure io stessa della mia uscita Rolling Eyes visto che arrampicano

qualche minuto dopo....enriquez (ve lo ricordate???) perde la scarpetta che vola in velocità verso di noi
fabri la prende al volo (portiere di scarpette eccezionale mrgreen )
risate su risate....


vabbè
penso che quasi ogni giorno potrei scrivere qualcosa in questo topic Embarassed

come premonizioni sei una forza.... Very Happy

come memoria invece.... Rolling Eyes

noi eravamo davanti.....

enriquez perse la scarpetta ed il portierone fu il mitico Zanna.... Very Happy che temporaneamente aveva abbandonato Primo attaccatto alla corda, abbandonato al suo destino... ....

mrgreen mrgreen

anni ed anni fa...... Crying or Very sad

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 3:51 pm  virgy



è vero (non ho molta memoria)
è vero (Zanna è stato il portierone)



mrgreen


Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 3:53 pm  LucaVi

L'ho sempre pensato, Virgy, che tu sia una fattucchiera.
Fortuna che mi vuoi bene.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 4:20 pm  virgy



avere delle premonizioni o quello che sono, non significa essere una fattucchiera Rolling Eyes

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 5:56 pm  Batman

LucaVi ha scritto:L'ho sempre pensato, Virgy, che tu sia una fattucchiera.
Fortuna che mi vuoi bene.

Bello ancorché desueto, "fattucchiera" Very Happy

Io ho sempre pensato che virgy fosse una strega

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 6:00 pm  Silvio

Batman ha scritto:
LucaVi ha scritto:L'ho sempre pensato, Virgy, che tu sia una fattucchiera.
Fortuna che mi vuoi bene.

Bello ancorché desueto, "fattucchiera" Very Happy

Io ho sempre pensato che virgy fosse una strega





Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Nov 09, 2012 8:32 pm  trek2005

mai avute premonizioni...
le ho sempre considerate "colpo di culo"...
mentre i dejà vù...mi hanno sempre fatto molta impressione...
mi ricordo il primo... in cui dissi a mio padre che "quella cosa in televisione l'ho già vista"...
una scenata della miseria... "inventi tutto, sei un cacciaballe..." Very Happy

ogni tanto mi succede... è divertente sapere quel che succederà di lì a pochi secondi... Wink

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Nov 12, 2012 10:35 am  cinetica

premonizioni forse no, ma coincidenze estremamente improbabili sicuramente si, soprattutto incontri casuali, come ci fosse una specie di energia tra persone che hanno qualcosa in comune, come un fluido che in qualche modo fa si che si attraggano o comunque si avvicinino nel tempo e nello spazio.
Ad esempio, anni fa, mi è capitato di dover recarmi per lavoro in una grande città che non conoscevo e arrivare proprio nell'albergo dove lavorava una persona, diciamo un contatto di conoscenti, che dovevo incontrare e di cui non sapevo assolutamente nulla. Altri incontri analoghi si sono ripetuti successivamente.
Colpi di fortuna ? Non proprio, niente che mi abbia cambiato la vita.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Lun Nov 12, 2012 11:29 am  .

questo forum chiuderà

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum