desiderio e motivazione

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  MauMau il Lun Mar 19, 2012 10:05 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:

Ed è stato li che ho deciso che non mi frega più nulla di tornare a scalare forte come prima, ma che voglio semplicemente scalare.
La differenza sembra nulla eppure vi è un abisso.



bella Fo, ed è un po' quello che è successo a me. Io non sono nato per l'arrampicata sportiva, non fa per me, non è il mio sport. Solo che, facendo principalmente questo, la gente non mi capisce quando parlo come te in questo momento. Anzi, mi dà dello snob e tutte le peggiori cose. Io mi ci sono ritrovato in quest'isola piena di roccia bella, non ho scelto di venirci. Non c'era quasi niente e così mi son messo a chiodare. E' stato anche bello all'inizio, era un po' fare qualcosa di diverso. Poi visto che chiodavo mi piaceva anche provare a liberare ciò che chiodavo, e siccome son cocciuto, ma molto, a volte ci riuscivo. Perchè non son mai riuscito perchè avevo talento o perchè mi allenavo, ma solo perchè ci sbattevo le corna continuamente. Poi ho pensato che mi sarebbe piaciuto fare l'8a, ma quando l'ho fatto era una via chiodata da me e liberata da me a cui avevo dato io il grado. Ho fatto una festa, poi ho pensato che no, forse non era 8a... mi son sentito un idiota. Dopo anni a far vie dure e vedendo la montagna, unico posto dove mi sento veramente bene, solo di tanto in tanto, ho cominciato ad annoiarmi. Ho provato di tutto e faccio di tutto, sino a disinteressarmi progressivamente al grado. I maligni dicono che non gliela facevo più, e forse è vero. Ma non sono che pesci rossi in una boccia di vetro. Circa 6 o 7 anni fa ho incominciato a lavorare per il livello, che mi sembrava un buon obiettivo ed un buon stimolo. Mi sarebbe piaciuto, ovunque fossi andato, fare il 7c a vista o al massimo in tre giri. Ci ho lavorato, ho fatto anche più di quel grado a vista, ma non ho mai raggiunto l'obiettivo. Era troppo ambizioso per me. E quel che è peggio è che ho perso la convinzione di potercela fare. Ora, che le mie figlie stanno crescendo, voglio solo tornare in montagna e dall'arrampicata mi sto emotivamente distaccando, anche se non sembra. La mia compagna dice che quando sono in montagna mi brillano gli occhi, io non ci avevo mai pensato, ma forse è veramente così. In fondo vado in montagna da quando avevo 9 anni e da quando avevo 14 da solo. Non ho mai avuto paura di essere solo, non ho mai sentito il bisogno di avere altri, tra me e la montagna. Forse dovrei fare un'altra scelta drastica nella mia vita e mollare tutto e andare a vivere in montagna. Perchè lì vorrei passare il mio autunno...
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  Ospite il Lun Mar 19, 2012 10:21 pm

Io ho dovuto dare un taglio netto alla montagna, per necessità.
Poi il grado era il mio modo di dire ce la posso ancora fare, piu di prima - meglio di prima.
Non che sia andato molto lontano, ma durante quel lampo il morale era alle stelle, poi per come sono fatto, non basta mai.

Per assurdo è stata la biga a farmi scattare qualcosa.

Da lassù, dal passo è tutto diverso. Come lo è dalla cima con la croce mentre cambi le pelli.
O nel bosco, da solo, mentre tracci.

Insomma ognuno ha bisogno di qualcosa, il mio qualcosa forse è tornare salire l Alba del Nirvana, per sentirmi veramente completo.

Tanto il grado è come le stagioni o la moda: va e viene, o come direbbe un mio amico: il grado è dentro di noi. :mrgreen:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  virgy il Mar Mar 20, 2012 7:44 am

Fo3-The Awakening ha scritto:

Insomma ognuno ha bisogno di qualcosa, il mio qualcosa forse è ......


bello quello che avete scritto tu e mau
e mi avete fatto pensare al mio "qualcosa"
cioè a come è cambiato questo mio "qualcosa" nel corso del tempo, del mio tempo

dal mio desiderio di partecipare alle olimpiadi (sognavo in grande... Embarassed Embarassed Embarassed ) allo stare all'aria aperta, il più possibile, appena posso, anche quando non posso
anche quando la salute non me lo permetterebbe
spesso sfido il mio fisico... Crying or Very sad


ho bisogno, adesso, non di traguardi specifici
non una cima in particolare, non un grado in particolare (mai avuto Embarassed) , non un viaggio in particolare (a parte la patagonia)

il mio "qualcosa" adesso è stare fuori il più possibile nei we ma anche nei pomeriggi dopo il lavoro
mi basta anche un sentiero collinare, un sole che mi segue, una solitudine da accogliere, una musica da ascoltare, un panorama da vedere....

e i miei sono belli di panorami da vedere, anche da una semplice collina
ritrovo acqua e pareti
mare e montagne
ritrovo spesso dei bellissimi tramonti sull'acqua, sulla liguria


il mio "qualcosa" adesso è scappare da casa, anche solo un'ora o due o tutta la giornata
scappare dai centri commerciali, dai negozi, da qualsiasi cosa che abbia delle mura
scappare anche da casa


aria
e ancora aria
vedere
e ancora vedere
laghi, fiumi, roccia, ruscelli, cime, pareti, mare, montagne
di lunedì, di mercoledì o di sabato o la domenica
appena posso
da sola con i miei passi, con la mia musica, con i miei pensieri
o con i miei amici


il mio "qualcosa" è non buttare via più nulla del mio tempo
perchè il tempo che passa velocemente sono le quattro mura che si avvicinano


ed io ho bisogno di aria Exclamation





(e ho bisogno anche di vestirmi velocemente altrimenti faccio tardi al lavoro Rolling Eyes )
avatar
virgy

Messaggi : 3119
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  giggio il Mar Mar 20, 2012 8:46 am

Fo3-The Awakening ha scritto:Per un motivo o per l altro di sogni ne ho bruciati tantissimi.
...

Very Happy

___________________________
Tutti i nostri passi hanno seguito un desiderio. Per esaudirlo abbiamo dovuto metterci i piedi sopra e calpestarlo.
avatar
giggio

Messaggi : 766
Data d'iscrizione : 14.03.12
Località : Penn-Ar-Bed

http://unfinishade.typepad.com/climbing/

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  Beldar il Mar Mar 20, 2012 9:03 am

bello collegarsi la mattina , litigando coi parametri di render di un fottuto software e leggere cose così, GRAZIE !!!!

avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  Tengri il Mar Mar 20, 2012 9:59 am

Bel tema Mau Mau .....

Per un periodo volevo essere un musicista ... c'ho provato e per anni ho suonato di tutto. Ovviamente non lo sono diventato

Per un periodo volevo essere un subacqueo ... c'ho provato e per anni mi sono immerso. Ovunque e dovunque potessi. Ovviamente non lo sono diventato.

Per un periodo volevo essere un antropologo ... c'ho provato e per alcuni anni ho viaggiato. Cercando gente diversa. Ascoltandola e apprendendo. Ovviamente non lo sono diventato.

Poi è arrivata la montagna ... sto provando a farmela entrare dentro e a conoscerla fin dove posso. Salendola a piedi, scalado. Scendendola in bicicletta. Un giorno forse con gli sci lontano dagli impianti. Ci sto provando. Ma so già che non diventerò né un grande alpinista né un biker né tantomeno uno scialpinista.

Così come non sono mai stato né un musicista, né un subacqueo, né un antropologo. O forse sono stato tutto questo. Perché lo sono stato con passione e dedizione.

E' questo per me la vita. Un desiderio dopo l'altro e il bellissimo tentativo di realizzarlo.

La gioia sta nel viaggio non nell'arrivo. Nella via, non nella vetta Very Happy
avatar
Tengri

Messaggi : 1238
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  buzz il Mar Mar 20, 2012 11:47 am

Io sono, conio una definizione anche se immagino che in psicologia ne esista una precisa che mi indichi, un monomaniacale variante.
Nel senso che in un dato periodo di tempo faccio, sono, solo una cosa. Il resto passa in secondo piano.
Questi periodi di tempo durano in genere diversi anni.
Il tempo necessario perché arrivi a comprendere la cosa nel suo insieme, a scoprirne i meccanismi che all'inizio apparivano segreti.
Dopodiché il mio interesse per la scoperta, che era stato in certi momenti divorante e assoluto, scema. A volte fino a zero.

Quei meccanismi segreti a volte sono le motivazioni degli uomini. Cosa spinge gli uomini ad essere alpinisti, ad esempio.
Se li guardi da lontano sono un mondo incomprensibile. L'unica cosa per capirli è diventare abbastanza alpinista da poter comprendere gli alpinisti.

E' un viaggio, insomma, nella testa della gente. Di me stesso quindi, in quanto gente. La gente in quanto specchio di me stesso. Proiezione. Metafora.

Ovviamente non è solo un prendere. Perché facendo le mie azioni hanno degli effetti. Le interazioni che stabilisco modificano l'ambiente in cui vivo. E' uno scambio. Ma il mio interesse egoistico si basa su questa necessità di conoscere. Per conoscere devo essere. Devo trovare le relazioni fra le cose. La loro intima essenza.

In ogni cosa che ho attraversato ho cercato di trovare la linea dei miei limiti.
Era necessario, perché, credo, vicino ai limiti le cose sono molto più chiare. Non tutte le sovrastrutture e le maschere cadono, ma la maggior parte si. Restano pochi infingimenti, pochi inganni. In genere sono facilmente riconoscibili. Lì vicino ai limiti trovi l'essenza delle cose.

Cerco di spostarli in avanti, per un po'. Fino al punto in cui capisco che il mio corpo e la mia mente me lo permettono. Con una ragionevole possibilità di tornare indietro. Perché il mio fine è la conoscenza, e la morte è l'antitesi, della conoscenza. Credo.

Con gli anni, ho dovuto scoprire che il mio corpo e la mia mente si deteriorano. E accettare questa ineludibile qualità della nostra esistenza.

Quello che prima era raffigurabile come una continua espansione, si è dovuto riconfigurare in contrazione.
Ho quindi dovuto riconsiderare il mio atteggiamento. La scoperta non passava più attraverso l'esperienza, ma in un lavoro di collegamento e interelazione delle esperienze pregresse per trovare il tratto comune in esse. Quel tratto comune che fosse tipico di tutte le esperienze umane.

Così non ho avuto più necessità di essere qualcosa, per capire quella cosa. Perché nella loro essenza, avevo capito, le cose si somigliano tutte. Perché siamo noi che le facciamo, e le nostre motivazioni sono gira che ti rigira sempre le stesse. Aldilà delle sovrastrutture.

Questo ha provocato ovviamente un crollo verticale delle mie motivazioni.
Non faccio più cose per arrivare da qualche parte dentro di me. Mi godo semplicemente il piacere di fare delle cose.
Andare in bici, camminare, scalare... sono cose che ho già fatto, che ripeto, ma che godono sempre di una qualità diversa. Quella dell'aria che respiri, della luce che ti circonda, della gente con cui condividi, delle piccole sensazioni che provi e che riempiono quei minuti.

Difficile, da questo stato mentale, tirar fuori prestazioni. Direi impossibile. Ma è anche tempo che sia così.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  MauMau il Mar Mar 20, 2012 1:34 pm

Buzz, però avvertici che prima di leggerti dobbiamo comprarci qualche libro di psicologia :mrgreen:

io non ho mai provato quel che dice Fo, cioè guardare la nostra passione dal di fuori, perchè ti sei stancato ed hai smesso. Spesso amici che passano dei periodi di stasi non scalando e facendo altro me ne parlano. Di come si sentono, di come ci/mi vedono. Dobbiamo sembrare tutti dei monomaniaci :mrgreen:
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  schen il Mar Mar 20, 2012 1:42 pm

Devo dire che oltre al sogno dell' "8.000", ci sono anche altre due cose che tengono ben vivo in me il desiderio di continuare a "fare" montagna: il primo è quello di riprendere ad andarci di nuovo un po' sul serio con la mia compagna (ormai moglie, da qualche mese..) e il secondo è quello di frequentarla sempre di più con i figli.
Mau lo ha già vissuto e magari adesso è (o sarà a breve..) uno dei tanti casi da manuale, dove l'allieva supera il maestro, ma il percorrere un sentiero con i bimbi, dormire insieme in un rifugio per la prima volta, portarli ad arrampicare e vedere che si divertono insieme a te, ti fa scoprire un mondo che avevi forse solo immaginato e che rappresenta un nuovo orizzonte di stimoli e desideri.. il primo 4.000 insieme a loro, la prima via "lunga", la prima giornata sugli sci, ecc... I miei ricordi di queste cose insieme a mio padre sono fantastici. Un grande stimolo per me è appunto quello di essere in grado di regalare le stesse sensazioni ed emozioni anche a loro.
avatar
schen

Messaggi : 715
Data d'iscrizione : 15.03.12
Età : 52
Località : Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  LucaVi il Mar Mar 20, 2012 1:42 pm

Che bel topic! E che discussioni interessanti anche altrove!

Non siamo ancora partiti ufficialmente e già mi devo rammicare di essere stato assente ieri e stamattina.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3649
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  Q il Mar Mar 20, 2012 1:52 pm

MauMau ha scritto:"«Sono molto felice di averla percorsa, ma c’è una punta di delusione per averla fatta e per non poterla più desiderare. Il desiderio che mi ha animato per anni si è spento…"

così Yann Borgnet su una via della parete nord delle Jorasses

è voi avete ancora un qualche desiderio irrealizzato che vi anima, che tiene alta la vostra motivazione?



se non verrò schiacciata dalla routine della sopravvivenza.... vorrei prima o poi vedere l'antartide...
avatar
Q

Messaggi : 617
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  schen il Mar Mar 20, 2012 2:04 pm

Q ha scritto:
MauMau ha scritto:"«Sono molto felice di averla percorsa, ma c’è una punta di delusione per averla fatta e per non poterla più desiderare. Il desiderio che mi ha animato per anni si è spento…"

così Yann Borgnet su una via della parete nord delle Jorasses

è voi avete ancora un qualche desiderio irrealizzato che vi anima, che tiene alta la vostra motivazione?



se non verrò schiacciata dalla routine della sopravvivenza.... vorrei prima o poi vedere l'antartide...

non ti vorrei rovinare la poesia, ma ho conosciuto due ragazzi che ci lavoravano: erano (magari lo sono ancora..) i gestori del bar alla base USA nella baia di McMurdo. In estate qualche anno fa erano venuti a gestire il Rif.Boccalatte alle Grandes Jorasses, nel gruppo del Bianco.. beh, non è che fossero molto entusiasti di tornare in Antartide a fine settembre.
Vabbè che lavorare 6 mesi in un capannone a McMurdo, non è come andarci a vedere per qualche giorno albe infinite e tramonti eterni, tempeste di neve e sole abbacinante su bianco a perdita d'occhio, però.. Rolling Eyes
avatar
schen

Messaggi : 715
Data d'iscrizione : 15.03.12
Età : 52
Località : Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  Paolin il Mar Mar 20, 2012 2:10 pm

Beldar ha scritto:bello collegarsi la mattina , litigando coi parametri di render di un fottuto software e leggere cose così, GRAZIE !!!!


Very Happy

cuoto.
avatar
Paolin

Messaggi : 369
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 42
Località : niúgierséi

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  buzz il Mar Mar 20, 2012 2:13 pm

MauMau ha scritto:Buzz, però avvertici che prima di leggerti dobbiamo comprarci qualche libro di psicologia

io non ho mai provato quel che dice Fo, cioè guardare la nostra passione dal di fuori, perchè ti sei stancato ed hai smesso. Spesso amici che passano dei periodi di stasi non scalando e facendo altro me ne parlano. Di come si sentono, di come ci/mi vedono. Dobbiamo sembrare tutti dei monomaniaci

era tutto un infiocchettamento per il concetto che divento vecchio e m'accontento.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  xee il Mar Mar 20, 2012 2:17 pm

Tengri ha scritto:
...so già che non diventerò né un grande alpinista né un biker né tantomeno uno scialpinista.

Così come non sono mai stato né un musicista, né un subacqueo, né un antropologo. O forse sono stato tutto questo. Perché lo sono stato con passione e dedizione.

E' questo per me la vita. Un desiderio dopo l'altro e il bellissimo tentativo di realizzarlo.

La gioia sta nel viaggio non nell'arrivo. Nella via, non nella vetta Very Happy

...e come non quotarti? "la meta è il viaggio" sunny
avatar
xee

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 16.03.12
Località : villaggio gallico di Gignod - Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  Batman il Mar Mar 20, 2012 2:18 pm

xee ha scritto:
Tengri ha scritto:
...so già che non diventerò né un grande alpinista né un biker né tantomeno uno scialpinista.

Così come non sono mai stato né un musicista, né un subacqueo, né un antropologo. O forse sono stato tutto questo. Perché lo sono stato con passione e dedizione.

E' questo per me la vita. Un desiderio dopo l'altro e il bellissimo tentativo di realizzarlo.

La gioia sta nel viaggio non nell'arrivo. Nella via, non nella vetta Very Happy

...e come non quotarti? "la meta è il viaggio" sunny

senza dimenticare che "viagiar descanta, ma chi parte mona torna mona"
avatar
Batman

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 16.03.12
Età : 68
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  schen il Mar Mar 20, 2012 2:22 pm

xee ha scritto:
Tengri ha scritto:
...so già che non diventerò né un grande alpinista né un biker né tantomeno uno scialpinista.

Così come non sono mai stato né un musicista, né un subacqueo, né un antropologo. O forse sono stato tutto questo. Perché lo sono stato con passione e dedizione.

E' questo per me la vita. Un desiderio dopo l'altro e il bellissimo tentativo di realizzarlo.

La gioia sta nel viaggio non nell'arrivo. Nella via, non nella vetta Very Happy

...e come non quotarti? "la meta è il viaggio" sunny

e questo è anche il motivo per il quale, se non riuscirò mai a salire l'8000 sognato, poco mi importerà.
Molto più grande è invece lo stimolo a costruire un nuovo rapporto con la montagna insieme ai miei figli.
La realizzazione di questo desiderio vale ben di più dei 14 / 8000 e forse può anche durare tutta la vita, non solo i 30 gg di una spedizione!
avatar
schen

Messaggi : 715
Data d'iscrizione : 15.03.12
Età : 52
Località : Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  MauMau il Mar Mar 20, 2012 2:32 pm

schen ha scritto:Devo dire che oltre al sogno dell' "8.000", ci sono anche altre due cose che tengono ben vivo in me il desiderio di continuare a "fare" montagna: il primo è quello di riprendere ad andarci di nuovo un po' sul serio con la mia compagna (ormai moglie, da qualche mese..) e il secondo è quello di frequentarla sempre di più con i figli.
Mau lo ha già vissuto e magari adesso è (o sarà a breve..) uno dei tanti casi da manuale, dove l'allieva supera il maestro, ma il percorrere un sentiero con i bimbi, dormire insieme in un rifugio per la prima volta, portarli ad arrampicare e vedere che si divertono insieme a te, ti fa scoprire un mondo che avevi forse solo immaginato e che rappresenta un nuovo orizzonte di stimoli e desideri.. il primo 4.000 insieme a loro, la prima via "lunga", la prima giornata sugli sci, ecc... I miei ricordi di queste cose insieme a mio padre sono fantastici. Un grande stimolo per me è appunto quello di essere in grado di regalare le stesse sensazioni ed emozioni anche a loro.

schen, io son rimasto spiazzato. Mi sarei aspettato che mia figlia fosse una sportiva, essendo sempre nata e vissuta in Sardegna. Oppure, più realisticamente, che non gliene fregasse una pizzetta di quello che abbiamo sempre fatto noi genitori. Invece con sorpresa ho visto che a lei piace la montagna, che si è svenata quando è arrivata in cima al Breithorn, che godeva in Valle dell'Orco a fare Linea d'Ombra di Trombetta, dove se cadi ti schianti con un pendolo di 20 m, oppure a strisciare nel cammino dei Nautilus, o ad aprire con me sulle selvagge scogliere di capo pecora. Evidentemente le piace la dimensione più avventurosa della scalata e qui si annoia, in barba a quanti fanno carte false per venire a scalare nelle nostre falesie. Quando le ho detto che questa estate saremmo andati in Dolomiti è rimasta delusa... ha detto, ma come, lì non ci sono i ghiacciai. Come no, ti porto sul Cevedale, sull'Adamello... ma son bassi, ha detto scratch Ormai ho deciso, prendendo spunto da Gabarrou, per i 18 anni la porterò in Nepal, e le farò fare anche l'anno sabbatico, tanto se va bene lei andrà in pensione a 80 anni ed ha diritto a godersi la sua giovinezza. O no? :mrgreen:

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  xee il Mar Mar 20, 2012 2:37 pm

MauMau ha scritto:... Quando le ho detto che questa estate saremmo andati in Dolomiti è rimasta delusa... ha detto, ma come, lì non ci sono i ghiacciai....

Ragazza intelligente e di buon gusto Cool
avatar
xee

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 16.03.12
Località : villaggio gallico di Gignod - Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  funkazzista il Mar Mar 20, 2012 2:38 pm

L'importante è fare progetti, non realizzarli.
Io ad esempio quest'anno finalmente mi allenerò come si deve e salirò di livello, perché ormai comincio ad esaurire le vie fattibili.

... sono vent'anni che lo dico! :mrgreen:

funkazzista

Messaggi : 430
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  Topocane il Mar Mar 20, 2012 2:39 pm

xee ha scritto:
MauMau ha scritto:... Quando le ho detto che questa estate saremmo andati in Dolomiti è rimasta delusa... ha detto, ma come, lì non ci sono i ghiacciai....

Ragazza intelligente e di buon gusto Cool

vero.

soprattutto x' non ha colonne in cui rimaner confinata.
lei

lol!
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  xee il Mar Mar 20, 2012 2:40 pm

Topocane ha scritto:
xee ha scritto:
MauMau ha scritto:... Quando le ho detto che questa estate saremmo andati in Dolomiti è rimasta delusa... ha detto, ma come, lì non ci sono i ghiacciai....

Ragazza intelligente e di buon gusto Cool

vero.

soprattutto x' non ha colonne in cui rimaner confinata.
lei

lol!

ha parlato "quello che fa" muttley lol! muttley
avatar
xee

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 16.03.12
Località : villaggio gallico di Gignod - Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  MauMau il Mar Mar 20, 2012 2:45 pm

xee ha scritto:
MauMau ha scritto:... Quando le ho detto che questa estate saremmo andati in Dolomiti è rimasta delusa... ha detto, ma come, lì non ci sono i ghiacciai....

Ragazza intelligente e di buon gusto Cool

confesso di aver avuto paura arrivati in cima al Breithorn, io col mal di testa lei stava benissimo, e lei guardava dalla parte del Centrale. Mi ha detto: scendiamo di là? Io ho pensato che era la prima volta che metteva i ramponi e vedevo quella cresta affilata come un coltello. Le ho detto: guarda Sara che se uno di noi inciampa l'unica possibilità di salvarci èe buttarsi dall'altra parte, mi hai capito? Ha detto sì, ed era tranquillissima... insomma la vita bisogna a volta prenderla per le corna, in una parola bisogna vivere e saper decidere a volte in un instante la cosa giusta. io a lungo ho tentennato prima di voler dei figli, avevo paura di perderli, di non essere un buon padre, non avrei detto di riuscire a prendere queste decisioni così serenamente... Magari mi si dà dell'incosciente, ma se mio padre non mi avesse dato fiducia non avrei mai fatto niente, e non potrei dire, oggi, di non aver sprecato un solo attimo della mia vita Very Happy

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  xee il Mar Mar 20, 2012 2:46 pm

...e siete scesi sul centrale poi? Very Happy (brava Sara, mi ricordo ancora di una sua bellissima foto a Gettaz...)


avatar
xee

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 16.03.12
Località : villaggio gallico di Gignod - Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  MauMau il Mar Mar 20, 2012 2:57 pm

sino al colle tra il centrale e l'occidentale, ma la cresta in estate non ha la traccia fonda ed è larga dieci centimetri
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: desiderio e motivazione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum