Dal blog

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

080113

Messaggio 

Dal blog




http://robuz.wordpress.com/2013/01/08/larte-che-non-pensa-lassenza-dellautore-la-teoria-prassi-de-curtis/

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Dal blog :: Commenti

Messaggio il Ven Feb 01, 2013 10:52 am  buzz

http://robuz.wordpress.com/2013/02/01/rivolta-fiscale-no-fantasia/

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Feb 01, 2013 11:48 am  fabri

buzz ha scritto:http://robuz.wordpress.com/2013/02/01/rivolta-fiscale-no-fantasia/

Sul marciapiede di fronte a me c'era un anziano orologiaio. Aveva un piccolissimo fondo, 6 metri quadri, ma era un vecchio artigiano, uno dei pochi che ancora riparava orologi a carica e maccanici di ogni tipo... lavorava per i clienti ma soprattutto per gli altri orologiai che gli portavono gli orologi che loro oramai non sapevano più riparare. Era molto richiesto e francamente si faceva pagare anche pochissimo.
Una bella mattina arrivò qualcuno che gli disse che per stare aperto doveva adeguare il locale mettendo il bagno (!!!) ... il comune aumentò a dismisura la tassa sui rifiuti e quella sull'insegna mettendo un limite inferiore: anche tutte quelle più piccole dovevano pagare la stessa cifra ....anche la sua che era minuscola. E poi c'erano le beghe burocratiche, i registri, il commercialista....

Non si è perso d'animo.... ha chiuso!!

La mattina veniva sul marciapiede ed al bar accanto al vecchio negozio ....gli altri gli portavano gli orologi da riparare.... lui tornava a casa con la sua borsina ed il pomeriggio sistemava tutto con calma...e la mattina era di nuovo sul marciapiede a consegnare e prendere nuovo lavoro... ed avendo meno spese faceva pure pagare meno le riparazioni nonostante fosse quasi indispensabile a molti il suo vecchio sapere.

Piccola, piccolissima, dimostrazione che a metter più tasse non si incassano più soldi...
e che gli evasori non sono sempre e solo farabutti e parassiti della società ...

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Feb 01, 2013 12:30 pm  buzz

Non mi parlare delle tasse sulla monnezza...
per un capannone di 800 mq - (officina - magazzino) dobbiamo pagare 8.500 euro l'anno.
oltre ovviamente lo smaltimento dei rifiuti speciali con aziende specializzate (circa 2.000 euro anno)
oltre rischiare multe salatissime perché, come accadde una volta, non tieni aggiornati i registri
(l'olio esausto, il cui ritiro da parte del consorzio è gratuito, a noi basta immagazzinarlo in contenitori, deve essere caricato ogni giorno nel registro. noi non lo facevamo: quando venivano a prenderlo ... che so... 300 litri, allora caricavamo sul registro i 300 litri e contestualmente lo scaricavamo)
6.500 euro di multa.
ridotte a 2500 pagando entro 60 gg.
per una irregolarità formale.
:::::::::

la nostra produzione di immondizia destinata alla raccolta dell'azienda municipale è quella di tre cestini da ufficio di carte varie ogni 2-3 giorni.
un foglio A4 buttato al cestino quanto ci costerà... metti che in un anno buttiamo 100 kg di cartacce, sono 85 € al kg Very Happy


ovviamente si prevede un aumento notevole, con l'introduzione della Tares.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Dom Feb 03, 2013 11:02 pm  Admin

http://robuz.wordpress.com/2013/02/03/riuscira-il-pd-a-perdere-anche-stavolta/

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Feb 04, 2013 9:41 am  baldazzar

buzz ha scritto:Non mi parlare delle tasse sulla monnezza...
per un capannone di 800 mq - (officina - magazzino) dobbiamo pagare 8.500 euro l'anno.
oltre ovviamente lo smaltimento dei rifiuti speciali con aziende specializzate (circa 2.000 euro anno)

Shocked

Buzz... Delocalizza qua sù da noi, va'... 4200 mq di capannone, fuori gli uffici, siamo a 272€, in proporzione pago di più per l'appartamento...

In compenso 17.000€ di imu Suspect il doppio rispetto al 2011 No

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Lun Feb 04, 2013 10:27 am  Admin

baldazzar ha scritto:
buzz ha scritto:Non mi parlare delle tasse sulla monnezza...
per un capannone di 800 mq - (officina - magazzino) dobbiamo pagare 8.500 euro l'anno.
oltre ovviamente lo smaltimento dei rifiuti speciali con aziende specializzate (circa 2.000 euro anno)

Shocked

Buzz... Delocalizza qua sù da noi, va'... 4200 mq di capannone, fuori gli uffici, siamo a 272€, in proporzione pago di più per l'appartamento...

In compenso 17.000€ di imu Suspect il doppio rispetto al 2011 No

guarda è una cosa assurda. pazzesca.
un'autofficina non è un'attività ad alto reddito. 8.500 euro l'anno è uno sproposito. inconcepibile.
ovviamente ci sono poi da aggiungere tutte le altre tasse: Imu e Irap in primo luogo. La seconda poi, essendo un'attività in cui il costo della manodopera incide intorno al 40-50% (non detraibile) è una mazzata!

e poi ci sono tutti quei costi "aggiuntivi" necessari per legge, che non sono tasse ma sono comunque costi nudi e crudi.
- certificazione ISO (se vuoi lavorare con enti pubblici necessaria) ogni anno quei 1500-2000 euro ti partono.
- consulente e/o responsabile sicurezza con annessi corsi obbligatori altri 2-3000 €
- smaltimento rifiuti speciali: analisi immissione fumi in atmosfera, acque reflue, rumori, scariche atmosferiche, messa a terra... ecc ecc 1.500/3000 e
- visite mediche dei dipendenti (2500-3000 € annuo)
- consulenti fiscali e del lavoro 7-8000 €

ma quanto cazzo di margine dovresti avere per viverci?
basta qualche sofferenza sul credito e vai sotto.

piano piano ti ritrovi che sei finanziato dalle banche... e i tassi ... limortacciloro... altro che 1%

Evil or Very Mad

è impossibile lavorare. anche se sei un'azienda che lavora bene, che ha lavoro.
è impossibile.

e purtroppo non è nemmeno possibile chiudere.
-

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Feb 04, 2013 3:41 pm  Rugg

Imprenditore come Voi e con molti meno problemi dei vostri......vendo essenzialmente il mio cervello all'estero.

Visto che qui in Italia si pagano essenzialmete la raccomandazioni, l'amico dell'amico, il voto, la casa IACP e tutto quello vendibile fin'anche il c..o, ho capito che qui non avevo speranze, quindi me ne sono andato fuori.

Li ho trovato gente che mi ha capito, sono apprezzato sinceramente e mi pagano anche in anticipo. Mai avuto problemi di pagamenti, anzi.....

Chi è rimasto nel Made in Italy, tutto sommato, fino ad un certo anno, non era male, ammettiamolo, ora con la crisi le cose sono cambiate e di conseguenza sono aumentati i problemi, i profitti sono più risicati, si spera di rimanere aperti finchè il sistema riparte........ Vi capisco.

Tre settimane ancora e sapremo chi ci comanderà per i prossimi 5 anni; suppongo che i primi di marzo sapremo di conseguenza se l'Italia riparterà o no. Con B. (mi rifiuto di scrive quel cognome) dopo 15 anni di governo, mi sembra che le cose non siano andate proprio bene, il depauperamento del Made in Italy è stato lento, ma costante in Italia; veloce e folle all'estero.

Nel '96 (ero un ragazzino), con la mia valigina " Made in Italy" sono andato dal mio primo cliente, in un paese enorme con potenzialità da sempre infinite, oggi ancor di più; al ministero sapevano che ero italiano, mi ricevevano convinti che portavo innovazione, qualità e affidabilità. Ed era vero.

Oggi nel 2013, ma già dalla metà degli anni duemila, torno allo stesso ministero, sempre con la mia valigina (NON è più Made in Italy), vengo sempre ricevuto con amicizia e rispetto, però porto innovazione, qualità e affidabilità made in USA, Francia, Germania etc.. Del vecchio Made in Italy, non vi è più nulla di vendibile fuori, quello che ne è rimasto, è stato venduto alle varie multinazionali anni fà, che se lo vendo loro, da casa loro.

Una volta i nostri concorrenti erano gli USA, il nord Europa ed il Giappone, fine. Ora vi è la Turchia, il Sud-Africa, l'India, il Canada, solo per citarni alcuni, paesi dove si andava in vacanza, ora sono paesi che erodono il ns. export.

Soluzioni, non le so, non sono pagato per saperle, e non chiedo il voto a chicchessia per attuarle. Per quel che mi compete, una cosa è certa va rivista in toto la ricerca, vanno premiati gli imprenditori che rischiano di proprio, va ridimensionata notevolmente la corruzzione (in Italia non s'azzera nulla), la meritocrazia premiata etc. etc., tutte cose che tutti sanno già, difetti già noti.....

Invece cosa ci promettono: abolizione dell'IMU, riduzione dell'IMU, rimborso dell'IMU, e si sta spargendo anche la voce di un nuovo CONDONO TOMBALE!!

Chiudo, sono desolato.

Ma Voi ci credete? ci sperate per i primi di marzo.



io sinceramente no.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Lun Feb 04, 2013 8:30 pm  Admin

http://robuz.wordpress.com/2013/02/04/riccardo-iii/

leggendo di riccardo III mi pare di cogliere un'inquietante analogia con la figura di berlusconi.
chissà se fra 500 anni ...

Principale motore dell’azione è Riccardo, non avvoltoio in un gregge di pecore, ma “straordinario” rapace in un branco di rapaci.
Attore, stratega, affabulatore, genio della menzogna venduta come verità, approfittatore di chiunque gli possa servire per raggiungere i suoi fini, manipolatore talmente abile da far sembrare altruistiche anche le più abbiette ed egoistiche macchinazioni e da volgere a suo vantaggio persino le circostanze più sfavorevoli, Riccardo parla, comunica, dichiara. E la sua parola si fa azione immediata.

Primo spettatore di se stesso, compiaciuto ma anche stupito delle sue istrioniche interpretazioni, Riccardo brucia il tempo e non concede a nessuno il tempo per pensare. E’ l’attore e il suo pubblico, è l’inquadratura da riprendere e l’obbiettivo che la inquadra, è il pensiero che agisce nel momento stesso in cui si manifesta.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mar Feb 05, 2013 5:13 pm  buzz

http://robuz.wordpress.com/2013/02/05/polli-da-spennare/

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Feb 06, 2013 8:34 am  buzz

Il Daily Telegraph è entrato in possesso di proposte di spesa
confidenziali e documenti interni che pianificano un blitz
propagandistico senza precedenti durante la marcia di avvicinamento
alle elezioni europee, nel giugno 2014. La chiave di questa nuova
strategia sarà la creazione di “strumenti di monitoraggio dell’opinione
pubblica”
per “identificare in maniera precoce se un dibattito di
natura politica tra i followers dei social media e i blog ha il
potenziale di attrarre l’interesse dei media e dei cittadini”.



La spesa per “un’analisi qualitativa dei media” deve essere incrementata di 2 milioni di euro
e mentre la maggior parte del denaro salterà fuori dai budget
esistenti, sarà necessario trovare quasi 1 milione di euro aggiuntivi,
nonostante le richieste diffuse di adeguare le spese dell’Unione Europea
all’austerity imposta ai paesi membri.


“Un’attenzione particolare deve essere posta ai Paesi che hanno sperimentato un’insorgenza di euroscetticismo”
, c’è scritto su un documento confidenziale su cui si è trovato un
accordo nel 2012. “I comunicatori delle istituzioni parlamentari devono
avere la possibilità di controllare le conversazioni pubbliche e il
sentimento popolare in tempo reale, per decifrare i trending topics (gli
argomenti più discussi) e avere la capacità di reagire prontamente, in
maniera precisa ed efficace, entrando nelle discussioni e
influenzandole, per esempio fornendo fatti e schemi per decostruire
miti”.


L’addestramento per i dirigenti parlamentari comincerà alla fine di questo mese.

In pratica insomma pensano di addestrare dei troll.
Jaguaro io te lo dico subito, non ci pensare nemmeno che ti banno.

::::

ah dimenticavo. http://robuz.wordpress.com/2013/02/06/bersani-e-monti-vanno-a-prendere-ordini-a-berlino/ ma non c'entra niete con quanto sopra, giusto qualche striscia di bonvi, sul fiero alleaten galeazzo musolesi.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Feb 08, 2013 1:18 pm  buzz

sul presidente dell'uruguay che si prende uno stipendio di 800 euro al mese...
http://robuz.wordpress.com/2013/02/08/il-presidente-delluruguay-vive-con-800-euro-al-mese/

e un reblogging di un post di tengri.
anzi no metto direttamente il suo indirizzo:
http://whitetraces.wordpress.com/2013/02/08/io-e-lm5s/

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 9:10 am  buzz

http://robuz.wordpress.com/2013/02/13/sulle-orme-di-shakleton/

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 9:30 am  Topocane

“Quelli erano veri ‘Iron men’”, ha sintetizzato Jarvis, a fine spedizione
Smile

chissà quante *spedizioni* o semplici viaggi fatti nei secoli scorsi, ripercosi oggi -a maggior ragione con attrezzatura dell'epoca- verrebbero ritenuti impossibili e/o da super uomini Smile

curiosa questa cosa, fa sicuramente parte di una specie di *evoluzione* dell'uomo, no?
in questo caso *adagiatosi* -permododidire- utilizzando la tecnologia a salvaguardia della vita.

interessante Wink

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 9:38 am  .

mah....
invece io pense che loro avevano il massimo che la tennologia offrisse a quel tempo, e si sentissero sicurissimi.... come altri in altri tempi.... quello era il loro tempo e non sapevano manco o immaginavano cosa ci sarebbe "avuto" per una spedizione o viaggio 100-200 anni dopo.

come chi tra 300 anni, dirà riguardo al 2012..."guarda con che cosa andavano in giro, quelli si che ciavevano pelo"....mentre oggi neanche ci pensiamo e usiamo il massimo di quello disponibile, sentendoci sicuri dell'attuale tennologia.

di mio non dico mai così, perchè quello era il loro tempo al top, non potevano dipiù ed erano "sicuri" e convinti.

cmq sei vecchio

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 9:44 am  fabri

Penso anche io che ci sia un adattamento alle situazioni ed ai mezzi di cui uno dispone. Adattamento fisico, materiale, mentale. Poi c'è il fatto della sopravvivenza, l'alternativa è morire, e quindi tiri fuori tutto quello che hai.
Chi ripercorre queste esperienze sa di avere la possibilità di soccorsi o di materiale nuovo in caso di bisogno e questo a livello inconscio sicuramente influenza.

Nonostante ciò alcune avventure sono comunque grandi, grandissime!!

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 9:55 am  buzz

Io però penso che c'è anche un altro elemento con cui si ha a che fare quando si fa riferimento ad eventi passati.

Quello che ci arriva è il fatto finito. Eclatante proprio perché finito. Magari nonostante l'assoluta improbabilità, che pone quell'evento nell'ambito dell'incredibile, dell'eccezionale.

Senza nulla togliere all'avventura dell'Endurance, che è impressionante sotto molti punti di vista c'è da dire che il caso in altre circostanze può non essere stato benevolo e reso inconosciute epopee ancora se non più incredibili perlomeno di pari intensità di questa.

Cioè, mi spiego: quello che a noi arriva è quello che è andato bene, in fondo. E non è però in sé il fatto che sia andato "bene" a qualificarla. Non del tutto almeno.

Prendete l'Everest di Mallory e Irwine. Non è andata bene. Solo supponiamo che siano arrivati *molto* vicino alla vetta. E' comunque incredibile, con quello che avevano al tempo.
E di storie del genere ce ne sono moltissime.

Incredibili avventure conclusesi sfortunatamente ad un passo dal poter essere raccontate.

C'è insomma un filtro, a monte delle storie che conosciamo, quello che qualcuno potesse raccontarla.

Quanti "iron man" che non hanno lasciato traccia?
Penso che per uno che arriva cento siano sconosciuti.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 10:21 am  biemme

buzz ha scritto:http://robuz.wordpress.com/2013/02/13/sulle-orme-di-shakleton/

in assoluto tra le imprese più leggendarie e inverosimili della storia dell'esplorazione Wink

cmq buzz, non c'è limite all'incredibile Very Happy ... se ti interessano (e non li hai letti) ho appena finito di leggere "vero nord" e "fram", il primo su frederick cook e robert peary nel 1908/9 (oltre a impressionanti spaccati su usi e abitudini dei nativi, ormai scomparsi, è anche una profonda revisione storica sulla probabile "truffa" di peary a danno di cook ... nula di nuovo sotto il sole...), l'altro sull'odissea di nansen (1893/1896), che vagò per tre anni sulla banchisa sfiorando il polo nord (circa 86 gradi, mi pare)

ridimensionano d'un colpo qualsiasi impresa di oggi ... la moglie di peary, josephine, seguiva spesso il marito nei suoi viaggi al nord e ... partori' in un igloo Shocked ... cook fece una sfilza di viaggi da paura (e benchè non gli fu riconosciuta la salita della cima, nel 1903 salì sul west buttress del mac kinley in alaska What a Face



Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 10:27 am  buzz

me li segno Smile

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 10:32 am  Magus

.

Ultima modifica di Magus il Mar Apr 22, 2014 9:47 am, modificato 1 volta

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 10:38 am  Ospite

Buzz non riesco più a trovare il tuo articolo sul Blog, quello che comparava la competitività tra le varie nazioni europee e le ore di lavoro pro capite. L'ho letto da qualche parte o me lo sono inventato? ciao!

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 10:46 am  buzz

alessandro ha scritto:Buzz non riesco più a trovare il tuo articolo sul Blog, quello che comparava la competitività tra le varie nazioni europee e le ore di lavoro pro capite. L'ho letto da qualche parte o me lo sono inventato? ciao!

in realtà credo di aver postato qualcosa qui sul forum, in una delle discussioni.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Feb 13, 2013 10:50 am  Ospite

buzz ha scritto:
alessandro ha scritto:Buzz non riesco più a trovare il tuo articolo sul Blog, quello che comparava la competitività tra le varie nazioni europee e le ore di lavoro pro capite. L'ho letto da qualche parte o me lo sono inventato? ciao!

in realtà credo di aver postato qualcosa qui sul forum, in una delle discussioni.
Infatti! grazie, nel pomeriggio darò un occhio per vedere di trovarlo Wink

ciao cià

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Lun Feb 18, 2013 1:18 pm  buzz

ho postato questo, ma non è mio. perlo condivido, nello spirito:

Voterò M5S.

Perchè?

-Dal punto di vista economico, il programma per me è alquanto
scadente, e abbastanza aria fritta. Non è per quello che io lo voto.

-Nemmeno per gli inceneritori, il cemento, l’ambiente, Internet ecc…
-Nemmeno perchè penso siano persone particolarmente capaci
-Nemmeno perchè penso che sia particolarmente democratico il movimento.




Ma ha degli aspetti culturali fondamentali. Ha delle idee di società che riprendono valori che sono andati persi.

E se è utopia allora io dico che proprio l’utopia oggi è necessaria, se no si è morti….

-L’idea di uno Stato che deve tornare a fare lo Stato

-L’idea che esiste impegno per la collettività, che il singolo non è
“solo lui”, solo un individuo, è in una comunità ed è la comunità.

-L’idea che fai parte di una cultura, di gente, e di padri e nonni
ITALIANI che hanno faticato, sudato, per ottenere delle cose, e tu non
sei un numero, in un’Europa senza anima e cogli EUR e con gli spread.
Vaffanculo.

- L’idea che destra e sinistra sono un imbroglio, e che è unire, non
dividere, la chiave, e che una buona idea e una buona volontà non hanno e
NON DEVONO avere collocazione o discriminazione politica e sono al
servizio di tutti, non di una parte.

- L’idea che il debito non è un tabu’. Che si tirano fuori i coglioni
delle volte, che non si obbedisce solo e non si china la testa e basta,
e cioè l’idea che un popolo torna a provare ad essere un popolo, non
dei servi con dei codici fiscali.

- L’idea che in un mondo che ha perso il senso stesso delle parole,
usate e abusate al punto che non significano più nulla, serve
ripristinarlo quel senso. E per farlo serve l’esempio, non lo sproloquio
continuo, le dichiarazioni buoniste. E questo loro lo hanno fatto:
“onestà” significa che non prendo i rimborsi. E non li hanno presi. Non
che che dico “sono onesto”, non che prometto che farò. Faccio. Ho già
fatto.
L’esempio riporta le parole piano piano al loro antico valore, e Dio sa
quanto ce ne sia bisogno. E così “onesto” comincerà di nuovo ad avere un
significato e sarà ben distinto da “ladro”. E questa è una bomba,
finalmente.
Poi pian piano verrà “competente” distinto da “cialtrone”, “sincero”
distinto da “bugiardo”, “bravo” distinto da “furbo”, “serio” distinto da
“buffone”…

- L’idea che la politica non è una professione su cui campare, per
cui se poi te ne dovrai andare comunque, quella è una garanzia che
quello che ti muove non sono solo i soldi.

- L’idea che il lavoro non è tutto, e che il lavoro non è “qualsiasi”
lavoro. E l’idea che il merito conta, e che l’impegno conta.

Non so cosa faranno, non so cosa combineranno, so però cosa gli altri hanno fatto a questo Paese in questi ultimi 20 anni.
Le destre, le sinistre, i centri.
Non sono giovane, io li ho già visti tutti.
Li ho visti già tutti, il giornalista che si fa il partitino,
l’economista che si fa il partitino, il Magistrato che si fa il
partitino, lo pseudo rivoluzionario che si fa il partitino, io li ho già
visti.

Ho visto che hanno fatto.

Grillo che mi può fare che non abbiano fatto quelli: sputarmi addosso?

Correrò il rischio.

mio è invece il seguito: Questa, è la rivoluzione civile

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Feb 18, 2013 4:00 pm  Rugg

Certo se uno legge il pezzo del forum e il pezzo di Buzz, (meglio di quello del forum, per il sentimento), qui c'è il rischio che non vado neanche a votare.

La politica che voteremo, dovrebbe affrontare le scadenze economiche , modernizzare il paese, attuare un serio riciclo della classe dirigente e tanto altro. Poi se uno vede Monti, b., Bersani, ieri pure Prodi, beh non c'è speranza. Il vecchiume, il pattume delle vecchie politiche già viste, si sta ripresentando pian piano.
Poi c'è Grillo e il Suo movimento. Beh obiettivamente, il programma non è molto chiaro, quello ufficiale sul sito del Viminale, http://www.interno.gov.it/mininterno/export/sites/default/it/assets/files/25_elezioni/6_MOVIMENTO_5_STELLE.PDF
mi permetterei di dire, è un pò fantasioso, nel senso che per poterlo attuare dovrebbe avere il 60% di voti almeno, l'Italia non dovrebbe avere il debito pubblico che ci ritroviamo e dovremmo avere anche i pozzi di petrolio...........in giardino......
Qui chi vincerà, e si dovranno vedere con che percentuali, dovrà affrontare argomentazioni più complesse di quelle elencate da Grillo, dalla riforma seria del lavoro, alle pensioni, alla ripresa economica, agli interessi che dobbiamo pagare per mantenerci il benessere che abbiamo o che ci siamo già mangiati....e tanto altro.
Sul concetto, che peggio di così, i grillini non potranno fare, non sono d'accordo. Con il mio voto cercherei qualcuno che faccia seriamente qualcosa. I paracaduti sono finiti, le chance ce le siamo già giocate, di jolly nel mazzo non ce ne sono più... e anche il mio voto purtroppo vale poco o niente, tanto se lo rigireranno a loro parere anche questa volta.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Lun Feb 18, 2013 4:27 pm  buzz

per fare seriamente qualcosa per prima cosa bisogna mandare a casa quelli che perlomeno negli ultimi ventanni NON HANNO FATTO SERIAMENTE QUALCOSA se non per ingrassarsi le tasche.

dopodiché se ne parla.

se continui a pescare nel mazzo di quelli che te lo hanno messo nel culo, indovina un po' cosa faranno di nuovo?

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum