ALP CHIUDE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

220313

Messaggio 

ALP CHIUDE




ALP infatti chiude. Questa volta per davvero e non solo per qualche mese come era stato per la ultima riorganizzazione successiva al più recente ridimensionamento delle pubblicazioni.
I suoi dipendenti pare siano già in cassa integrazione e quello di Marzo dovrebbe essere l'ultimo numero, malgrado la campagna abbonamenti risultasse fino a poco tempo fa ancora aperta. Dopo "Punto Rosso", "Su Alto", "Alp wall", "Grandi Montagne" e soprattutto "La Rivista della Montagna", la Vivalda Editori chiude l'ennesima rivista e probabilmente l'intera sua esperienza editoriale.

estratto dal sito pareti.it
avatar
grip

Messaggi : 1582
Data d'iscrizione : 26.03.12
Età : 44
Località : nordest

http://www.ilrisuolatore.it

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

ALP CHIUDE :: Commenti

Messaggio il Sab Mar 23, 2013 10:22 am  Ospite

E giornaletti insignificanti di ormai moribonde parrocchiette politiche continuano grazie ai contributi pubblici, cioè i soldi nostri.
Se pensi poi che le vecchie "grigie" so' morte ...

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Sab Mar 23, 2013 2:19 pm  Frentano

claudio1949 ha scritto:E giornaletti insignificanti di ormai moribonde parrocchiette politiche continuano grazie ai contributi pubblici, cioè i soldi nostri.
Se pensi poi che le vecchie "grigie" so' morte ...

segno del tempo, di un tempo in cui la rete ammazza tutta o quasi l'editoria specialistica e di settore. O forse siamo noi a non avere più tempo per leggere. O altro, non so....cmq mi dispiace e non poco. Comunque mi chiedo perchè i contributi pubblici non vadano anche a questo tipo di editoria.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Mar 23, 2013 6:11 pm  gug

Devo dire che difficilmente compravo Alp, a parte nel periodo delle monografie, però dispiace davvero che una rivista così longeva non ci sia più.
Di fatto ora riviste di alpinismo in edicola non ce ne sono praticamente più....
A proposito di Vivalda, continuerà a pubblicare i Licheni oppure chiude proprio? Ma Planetmountain non era della Vivalda?

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Sab Mar 23, 2013 6:55 pm  Ospite

gug ha scritto:Ma Planetmountain non era della Vivalda?
non mi sembra proprio ... è di mountainnetwork.it che poi sono Vinicio Stefanello, Nicholas Hobley e Nicola Tremolada.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Mar 23, 2013 8:00 pm  gug

A ha scritto:
gug ha scritto:Ma Planetmountain non era della Vivalda?
non mi sembra proprio ... è di mountainnetwork.it che poi sono Vinicio Stefanello, Nicholas Hobley e Nicola Tremolada.

Ma c'era una parentela, almeno all'inizio.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Dom Mar 24, 2013 7:27 am  MauMau

Ci fu un tentativo di assorbimento, che durò poco, almeno a quanto ne so io. Come rileva AGD sulla sua pagina fb, la politica di Vivalda è sempre stata quella, dato che secondo loro non c'era spazio per più testate in Italia. Era una rivista che aveva molti mezzi e avrebbe potuto fare grandi cose, ma ha avuto sempre una gestione e una politica editoriale a mio modo di vedere incomprensibile per non dire scellerata. Io però non sono un imprenditore ma un pubblicista e, da pubblicista, a me è sempre sembrato che Alp mancasse di genuinità, cosa che invece aveva la Rdm, almeno fin quando non fu divorata e annientata

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Dom Mar 24, 2013 1:58 pm  KAZAN1975

i post di Silvio che fine han fatto?? Neutral

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Dom Mar 24, 2013 2:12 pm  gug

KAZAN1975 ha scritto:i post di Silvio che fine han fatto?? Neutral

Me lo chiedevo anch'io

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Dom Mar 24, 2013 2:18 pm  Ospite

Poi dice che intanto ormai vanno tutti su feisbuc.

Per la storia,il mio post oscurato diceva pressappoco: " Shocked ".

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Dom Mar 24, 2013 3:54 pm  Silvio

Ho cancellato per non creare polemiche inutili e dannose.

Scusa Claudio.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Dom Mar 24, 2013 7:09 pm  Ospite

Silvio_AD ha scritto:Ho cancellato per non creare polemiche inutili e dannose.

Scusa Claudio.

Macchè scuse, figurati. Smile Mi dispiace solo per quel " Shocked " oscurato. Very Happy Invece, te come butta? Tutto a posto? Pensa che pure Luca mi ha dato buca sabato mattina. Sono ripiegato su giardinaggio e erbe aromatiche.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 12:05 pm  Beremanco

onestamente non mi stupisce.

a parte la mancanza di attrattiva che ormai esercitava, va detto che alcuni strafalcioni "straordinari" non si dimenticano (si veda "civetta", con vie spostate di 200 metri e cime scambiate di nome con quelle vicine), insomma mancava anche dei minimi di qualità.

ciao

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 12:24 pm  Ospite

Ho collezionato una trentina di Alp nel passato (più o meno le prime trenta monografie dedicate ai gruppi) e onestamente era un prodotto niente affatto male, e alcune infatti le conservo e le ritengo insuperabili nella descrizione di un'area montuosa (considerando che si trattava appunto di una rivista non di una guida). Nel progettare qualche uscita fuori dalle Dolomiti, mi era capitato di partire proprio da una di queste monografie per iniziare a studiare gli itinerari, i punti d'appoggio, i trasporti etc...

Ma con il passare del tempo la qualità è andata decrescendo (come scrive Beremanco), soprattutto nelle monografie "nostrane" (Dolomiti e dintorni), come ad inseguire le offerte turistiche e le promozioni a scapito del valore alpinistico, culturale e geografico che la rivista sapeva esprimere all'inizio (probabilmente a seguito di un cambio di direzione della testata forse?). Infatti smisi di acquistarle ad un certo punto (ricordo infatti una uscita della rivista che era pressapoco "Dolomiti di Cortina" o una cosa del genere...).

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 12:35 pm  AndreaVe

alessandro ha scritto: della rivista che era pressapoco "Dolomiti di Cortina" o una cosa del genere...).

Era la monografia sulle Marmarole e Sorapis, se non ricordo male......

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 12:37 pm  Ospite

AndreaVe ha scritto:
alessandro ha scritto: della rivista che era pressapoco "Dolomiti di Cortina" o una cosa del genere...).

Era la monografia sulle Marmarole e Sorapis, se non ricordo male......
Può essere... non l'acquistai comunque Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

P.S. per curiosità quella dedicata al Catinaccio come l'avevi trovata?

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 12:43 pm  AndreaVe

Frentano ha scritto:
claudio1949 ha scritto:E giornaletti insignificanti di ormai moribonde parrocchiette politiche continuano grazie ai contributi pubblici, cioè i soldi nostri.
Se pensi poi che le vecchie "grigie" so' morte ...

segno del tempo, di un tempo in cui la rete ammazza tutta o quasi l'editoria specialistica e di settore. O forse siamo noi a non avere più tempo per leggere. O altro, non so....cmq mi dispiace e non poco. Comunque mi chiedo perchè i contributi pubblici non vadano anche a questo tipo di editoria.

Grigie a Alp sono due cose diverse.
Le Guide Monti di fatto venivano pubblicate con soldi pubblici (CAI e TCI non sono certo degli editori privati come la Vivalda, di contributi pubblici ne continuano a prendere) e c'era un obbligo (storico, culturale ecc) per continuare a pubblicarle anche se in perdita.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 12:47 pm  AndreaVe

alessandro ha scritto:
AndreaVe ha scritto:
alessandro ha scritto: della rivista che era pressapoco "Dolomiti di Cortina" o una cosa del genere...).

Era la monografia sulle Marmarole e Sorapis, se non ricordo male......
Può essere... non l'acquistai comunque Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

P.S. per curiosità quella dedicata al Catinaccio come l'avevi trovata?

Diciamo decente Rolling Eyes
Se non ricordo male (dovrei risfogliarla, sperando di non averla persa tra un trasloco e l'altro) veniva descritto il gruppo nel modo più classico, sempre le solite cose sia dal punto di vista escursionistico che alpinistico.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 12:52 pm  AndreaVe

AndreaVe ha scritto:
alessandro ha scritto: della rivista che era pressapoco "Dolomiti di Cortina" o una cosa del genere...).

Era la monografia sulle Marmarole e Sorapis, se non ricordo male......

Era questo, ricordavo bene

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Lun Mar 25, 2013 3:27 pm  Ospite

AndreaVe ha scritto:
Frentano ha scritto:
claudio1949 ha scritto:E giornaletti insignificanti di ormai moribonde parrocchiette politiche continuano grazie ai contributi pubblici, cioè i soldi nostri.
Se pensi poi che le vecchie "grigie" so' morte ...

segno del tempo, di un tempo in cui la rete ammazza tutta o quasi l'editoria specialistica e di settore. O forse siamo noi a non avere più tempo per leggere. O altro, non so....cmq mi dispiace e non poco. Comunque mi chiedo perchè i contributi pubblici non vadano anche a questo tipo di editoria.

Grigie a Alp sono due cose diverse.
Le Guide Monti di fatto venivano pubblicate con soldi pubblici (CAI e TCI non sono certo degli editori privati come la Vivalda, di contributi pubblici ne continuano a prendere) e c'era un obbligo (storico, culturale ecc) per continuare a pubblicarle anche se in perdita.

Lo so che sono cose diverse.
La fine è la stessa.
Coi monti non è che vada così bene in italia. tremonti, monti, guida ai monti, etc..

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum