"Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

"Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  Topocane il Ven Apr 05, 2013 10:36 am

domani, h 17 a Valmadrera. noi ci siamo, attila compresa Very Happy

voglio proprio sentire il confronto fra un guerini e un ferrari o un anghileri Laughing

VALMADRERA, Lecco — Marco Anghileri, Ivo Ferrari, Alessandro Gogna, Ivan Guerini ed Elio Orlandi. Saranno loro, sabato 6 aprile, a cercare di rispondere alla domanda posta dal Cai di Valmadrera: al di là delle tecniche, delle prestazioni, degli allenamenti e dei materiali sempre più tecnologici, è possibile trasmettere ai giovani la voglia di andare in montagna solo per la libertà di fare un alpinismo a misura d’uomo?

Il tema è complesso, ma quanto mai attuale. Di fronte al proliferare di un alpinismo sportivo e attaccato al “grado”, come riuscire ad avvicinare i giovani, proponendogli l’ancestrale fascino dell’alpinismo e del raggiungimento della vetta? Alcuni dei più grandi alpinisti del momento interverranno per dare la loro opinione.

“La montagna non è la parete – si legge sul volantino del convegno, in uno scritto di Bianca di Beaco -, ha anche una cima da offrire, dove si conquista lo spazio più che il successo. E che ti si scoprono davanti realtà prima ignorate, che ti fanno vedere oltre i tuoi limiti e nel tuo profondo, da cui resuscitare sensibilità addormentate. Ecco, vorrei dire di cose che parlino di alpinismo, non di arrampicamento, per realizzare il significato dei monti e lasciarmi sedurre dai loro messaggi segreti. Per farmi tentare da parole come estasi, ispirazione, ricerca di infinito”.

Il convegno – moderato da Alberto Benini e Carlo Caccia – è organizzato dalla sezione Cai di Valmadrera per ricordare la figura di Alberto Tegiacchi, socio e accademico del Cai, caduto sul Chaukamba II (7068 metri) nell’Himalaya del Garhwal il 23 agosto 1993, nel tentativo di scalare l’inviolata parete sud.

L’appuntamento è per sabato 6 aprile alle ore 17 presso l’Auditorium del Centro Culturale “Fatebenefratelli” in Via Fatebenefratelli, 8 a Valmadrera. Saranno presenti rappresentanti della Cnsasa e del Caai. A seguire le relazioni è previsto un articolato dibattito e al termine sarà offerto un aperitivo e di ammirare le opere del ciclo “Le Montagne Grandi” dell’artista Luisa Rota Sperti.

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  biemme il Ven Apr 05, 2013 11:04 am

Rolling Eyes
""""vedono la pagliuzza negli orti altrui Cool
e non vedono la trave cajana che hanno negli occhi""" cit.

Twisted Evil
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  Rugg il Ven Apr 05, 2013 12:19 pm

La passione si tramanderà, comunque. Verrà il tempo che le pareti iper tecniche, le prestazioni oltre l'inverosimile, rimmarrano imprese a se stanti, lontane dal mondo del 99% degli scalatori , arrampicatori, boulderisti e non ultimi escursionisti, tutti a "misura d'uomo", tanto del week-end che della sola domenica.
Il distacco tra quell'1% e il resto già c'è e già c'è il concetto comunque di tornare a casa con qualcosa di fatto: da noi pensato, da noi realizzato, da noi per noi.

Mi auguro semplicemente che l'alpinismo di punta non diventi un fenomeno da circo, ma l'Alpinismo rimanga un'arte, senza rendiconti o convenienze economiche o di fama.

Altro problema è nelle giovani generazioni, che si identificano sul modello dello scalatore di punta di oggi. Vedono la prestazione mirata al superamento di una parete, piccola o grande che sia e non vedono il piacere della scoperta della montagna. Anche qui, la montagna viene utilizzata all'1%, il resto 99% è dimenticato, ininfluente, poco interessante, lontana dai riflettori dei loro modelli.

Che altro dire, non so.
avatar
Rugg

Messaggi : 1437
Data d'iscrizione : 28.01.13
Località : Dalla vaccareccia nazionale!

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  gongo il Ven Apr 05, 2013 12:46 pm

Se l'Alpinismo fosse una città sarebbe deserta e le scuole chiuse.
avatar
gongo

Messaggi : 360
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  gug il Ven Apr 05, 2013 4:23 pm

Bel tema: a me basterebbe contagiare una delle mie due figlie....
avatar
gug

Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  . il Ven Apr 05, 2013 4:29 pm

potrei comparire ivi...se è brutto tempo

sappilo topocane

.

Messaggi : 3987
Data d'iscrizione : 15.03.12
Età : 67

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  Topocane il Ven Apr 05, 2013 4:41 pm

si si...
come no

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  virgy il Ven Apr 05, 2013 9:15 pm

gug ha scritto:Bel tema: a me basterebbe contagiare una delle mie due figlie....


a me, invece, non è mai interessato "contagiare" nessuno dei miei due figli
bisogna diversificare il più possibile


....ma io non sono un'alpinista, quindi Rolling Eyes
avatar
virgy

Messaggi : 3121
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  Frentano il Sab Apr 06, 2013 8:16 pm

virgy ha scritto:
gug ha scritto:Bel tema: a me basterebbe contagiare una delle mie due figlie....


a me, invece, non è mai interessato "contagiare" nessuno dei miei due figli
bisogna diversificare il più possibile


....ma io non sono un'alpinista, quindi Rolling Eyes

io, al contrario, vorrei contagiare uno dei miei figli, un pizzico forse anche per mero egoismo (..non devo fare mille telefonate per organizzare un'uscita) ma soprattuto perchè lo vedo "meglio" di altre passioni. Forse mi sbaglio, anzi quasi sicuramente l'alpinismo non è affatto tutta questa purezza di ideali di avventura, di crescita...ma per me vale la pena crederci ed isegnare questa passione...ma il primo filgio per ora nisba, nada, zero...il secondo è ancora troppo piccolo. Figli a parte, l'alpinismo è un sogno un'avventura, e come tale comporta fatica, sofferenza e messa in gioco, quindi non andrà mai di moda. Non credo ci siano meno alpinisti oggi che 10 o 20 anni fa, anzi. Credo che nel futuro si andrà a fare alpinismo sempre più in maniera diversa e multidisciplinare, "riscoprendo" le proprie montagne con occhi diversi e non per forza con l'unico spirito che vomand oggi: il grado. L'avventura è, secondo me, non per forza legata al grado, o meglio, se il grado è elevato non per forza l'avventura è maggiore.
Mio sfrozo sarà tramendare questo aspetto dell'alpinismo, ai miei amici come ai miei figl. La stessa passione che ha fatto muovere i primi passi nel secolo scorso e nell'altro precedente.
Io due anni fa risalii un vallone impervio, lungo e remoto con la neve, che dal profondo della Majella sale fino ad uno delle cime più elevate del massiccio. Nulla di difficile, ma camminnammo e scalammo (al massimo 65° e II) per ore ed ore...mi sono sentito alpinista come poche altre volte.

Frentano

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 11.06.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  Albertagort il Sab Apr 06, 2013 9:24 pm

io, con figlio in arrivo (non so di che genere m, f , trans, bisex), non farò niente per trasmettere la passione dell alpinismo. Ne basta uno in famiglia. Non sopporterei l'idea di avere un figlio in parete, di qualunque grado si stia parlando. Troppa ansia. Va bene che faccia escursionismo, per lo scialpinismo preferirei avere una buona influenza nella pianificazione delle gite. Va bene anche falesia. Ma alpinismo proprio no. Spero che non gli (le ) venga questo baco. Se succederà, pazienza.

e sottolineo che parlo dal basso del mio infimo grado
avatar
Albertagort

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 02.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  Topocane il Lun Apr 08, 2013 8:20 am

Richard Jaguar SPA ha scritto:potrei comparire ivi...se è brutto tempo

sappilo topocane

ciaguale: non pervenuto.

of course

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  fionda il Lun Apr 08, 2013 10:29 am

si ma alla fine che hanno detto?

io ho appena iscritto la bimba al corso ag del cai ho fatto male? Shocked

avatar
fionda

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 05.04.12
Età : 49
Località : Lecchese

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Alpinismo, è possibile tramandare una passione?"

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum