Boulder e divieti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Boulder e divieti

Messaggio  Topocane il Mer Lug 31, 2013 2:22 pm

se le denunce son vere, precise e circonstanziate...
beh, c'è da rifletterci ehh... e pure un bel po' Evil or Very Mad 


A rischio l'arrampicata boulder a Rocklands
31.07.2013 di Planetmountain

Riceviamo e pubblichiamo le dichiarazioni rilasciate dal Club Alpino Sudafricano riguardanti il recente divieto di arrampicata in alcune zone boulder nella famosa Rocklands.

Brutte notizie giungono dal Sudafrica dove è la stagione perfetta per fare boulder: dal 28 luglio è stata proibita l'arrampicata boulder nella Tea Garden Area di Rocklands, in seguito alla totale mancanza di rispetto per l'ambiente dimostrato in passato dai boulderisti. Anche se la Tea Garden Area è una parte relativamente piccola di Rocklands, è comunque una zona estremamente frequentata con molti bei boulder dal 6C al 7C. Il divieto, si augura soltanto temporaneo, è un forte richiamo all'importanza di rispettare la natura e di conseguenza anche i terreni che sono di proprietà privata. Come si legge dal comunicato stampa ufficiale rilasciato dal Club Alpino Sudafricano il problema è molto grave e indica un problema che, se ignorato dai boulderisti, potrebbe estendersi all'intera Rocklands. Personalmente non possiamo che essere, ancora una volta, tristi e anche un po' sfiduciati per l'assoluta mancanza, non solo di rispetto ma anche di intelligenza, di quegli arrampicatori che con il loro comportamento (non solo a Rocklands) rendono possibili questi divieti e contribuiscono a rovinare l'ambiente.


Il boulder è a rischio a Rocklands

Per molti anni i climbers hanno potuto arrampicare e fare boulder di livello mondiale nella zona conosciuta come Rocklands nel Western Cape, Sudafrica. Molti climbers ignoravano del fatto che Rocklands appartiene a cinque proprietari diversi: quattro agricoltori e Cape Nature.

Quando l'arrampicata è diventata un'attività importante a Cederberg, la Mountain Club of South Africa (MCSA) e Cape Nature (CN) hanno elaborato un programma (EMP) per gestire congiuntamente l'ambiente e l'arrampicata, incluso il boulder a Rocklands. Si era convenuto che i proventi della vendita dei permessi di arrampicata avevano il fine di mantenere i sentieri e l'ambiente delle aree boulder, e che i climbers avrebbero dovuto rispettare determinate regole al fine di evitare danni irreparabili all'ambiente. Attraverso l'EMP è stato riscontrato che la pratica del boulder ha un notevole impatto negativo sull'ambiente - più che l'arrampicata sportiva o l'arrampicata trad. Finora i proprietari privati hanno permesso l'arrampicata sui loro terreni, pensando che i climbers avrebbero gestito la loro attività allo stesso modo che per i terreni di Cape Nature.

Purtroppo, quando Rocklands è diventata famosa, questo insieme di regole non sono state comunicate in modo efficace ai climbers internazionali. Di conseguenza, i terreni hanno cominciato a soffrire e l'ambiente ha subito danni significativi e continui. Questa totale mancanza di rispetto per il territorio ha fatto sì che Cape Nature e i proprietari dei terreni abbiano iniziato a vedere i boulderisti in una luce molto negativa. Da sabato 28 luglio tutti i terreni di uno degli agricoltori sono stati chiusi all'arrampicata, questi includono Tea Garden e tutti i settori da Klein Kliphuis fino a Clanwilliam, su entrambi i lati della strada. Chiunque venga visto arrampicare in queste aree sarà perseguito legalmente e probabilmente multato dal proprietario. Continuando a scalare in queste zone non si farà altro che danneggiare ulteriormente la reputazione dei boulderisti.

La Wild Card non è più accettata da Cape Nature e il permesso costa 60 Rand al giorno per ciascun climber. Il Club Alpino Sud Africano ha programmato una serie di incontri con Cape Nature per trovare una soluzione, e fortunatamente Cape Nature ha deciso di accettare la Wild Card per l'attuale stagione del boulder 2013.

Delaney Carpenter (presidente del Comitato Roccia del Club Alpino Sud Africano, sezione Cape Town) ha recentemente informato tutti i climbers dell'attuale deterioramento delle relazioni tra i climbers e i proprietari dei terreni, invitando tutti a rispettare le regole elencate qui sotto quando si arrampica a Rocklands:

1. Seppellite le vostre feci e portate via la vostra carta igienica. Se il terreno è troppo duro per seppellire le feci, siete pregati di portarle via e di buttarle negli appositi contenitori del campeggio. Sono disponibili gratuitamente presso De Pakhys gli appositi sacchetti. (Una nota speciale che riguarda questo: Tea Garden è stato chiuso soprattutto per questo problema. Animali come i babbuini possono mangiare feci umane e possono contrarre malattie come la tubercolosi e l'epatite, che possono rivelarsi dannose per la popolazione).
2. Non abbandonate i rifiuti – portate tutto via con voi e smaltite i vostri rifiuti negli appositi cassonetti del campeggio.
3. Seguite i sentieri segnati da ometti ed illustrati nella guida. Deviare da questi sentieri provoca molta più erosione del necessario e può causare l'estinzione di alcune piante sensibili.
4. Non dipingete nessun graffiti sulla roccia. (Il boulder Black Shadow è stato chiuso a causa di graffiti).
5. L'uso del Pof non è consentito a Rocklands. La resina danneggia le superfici della roccia, e questo danno è irreversibile.

L'atteggiamento della maggior parte dei climbers è che le cose non sono poi così serie come si dice; che a Rocklands si potrà sempre fare boulder, che fino a quando non vengono catturati, non c'è nessun problema. Ma i boulderisti non devono essere catturati per dimostrare che non stanno rispettando queste regole. Le feci umane, la carta igienica, i rifiuti, i mozziconi di sigarette, la vegetazione calpestata, i graffiti e il pof sono tutte prove della disobbedienza dei climbers.

Ci sono quattro agricoltori che si guadagnano la loro vita da queste terre, la stessa terrà distrutta dai boulderisti. Un agricoltore ha già chiuso i suoi terreni ai boulderisti. E' soltanto una questione di tempo prima che gli altri tre facciano lo stesso. Cape Nature sta dando un giro di vite contro i boulderisti: i loro ranger stanno visitando sempre più spesso le aree boulder ed insistono che vengano acquistati i permessi.

La completa mancanza di rispetto dei boulderisti per il terreno su cui arrampicano è una minaccia molto seria e molto reale per il boulder a Rocklands.

Il boulder a Rocklands è in pericolo.
Rocklands non appartiene ai climbers.

Il nostro accesso a Rocklands non è un diritto, è un privilegio e come trattiamo la natura fa la differenza tra essere autorizzati ad arrampicare a Rocklands e vedere un divieto imposto su tutta Rocklands.

Questo problema è stato causato da boulderisti irresponsabili e i boulderisti sono gli unici che possono risolvere questo problema.

Siete pregati di rispettare la natura dove arrampicate in Sud Africa e di rispettare le regole citate sopra. Il privilegio di arrampicare a Rocklands dipende da questo.

Delaney Carpenter, presidente del Comitato Roccia del Club Alpino Sud Africano, sezione Cape Town
http://www.planetmountain.com/News/shownews1.lasso?l=1&keyid=41107&utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Boulder e divieti

Messaggio  mork il Mer Lug 31, 2013 2:58 pm

do per scontato che le accuse ai climber siano vere e circostanziate.

Premesso questo, sono totalmente d'accordo con questi divieti.

Certo poi, bisognerebbe andare a vedere quanti altri veri e propri disastri vengono perpetrati in altri posti senza che nessuno si sogni di vietare alcunché (penso per esempio a certe spiagge tappezzate di mozziconi di sigaretta) ma vabbè...
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Boulder e divieti

Messaggio  buzz il Mer Lug 31, 2013 3:15 pm

Non capisco però cosa c'entri il topok col burde.
(ora mi risponde di migliaia di sit start sotto al culo...asd )

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Boulder e divieti

Messaggio  mork il Mer Lug 31, 2013 3:22 pm

cos'è il "pof"?
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Boulder e divieti

Messaggio  funkazzista il Mer Lug 31, 2013 4:20 pm

mork ha scritto:cos'è il "pof"?

Questo

funkazzista

Messaggi : 430
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Boulder e divieti

Messaggio  Topocane il Gio Ago 01, 2013 9:34 am

a me del burde potrebbe anche centrarmi 'na cippa
(..a parte i metri&metri di sit-start sotto ar culo asd )

però dei posti dove lo fanno si, mi interessa
e molto, pure Evil or Very Mad 

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Boulder e divieti

Messaggio  grip il Ven Ago 02, 2013 7:10 am

Topocane ha scritto:a me del burde potrebbe anche centrarmi 'na cippa
(..a parte i metri&metri di sit-start sotto ar culo asd )

però dei posti dove lo fanno si, mi interessa
e molto, pure Evil or Very Mad 

 io trovo che i bagaioli che sgommano lungo i sentieri....sopra le radici degli alberi etcetc fanno + danni....

poi sull'articolo e la questione sud africa sono concorde su tutti i divieti e se han fatto merdate e' giusto che gli mettano il filo spinato....anzi...certe aree in determinate aree del mondo con ecosistemi delicati NON permetterei l'accesso
avatar
grip

Messaggi : 1582
Data d'iscrizione : 26.03.12
Età : 44
Località : nordest

http://www.ilrisuolatore.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Boulder e divieti

Messaggio  medioverme il Ven Ago 02, 2013 12:33 pm

Secondo me il problema vero è che solo il divieto fa rendere conto ad alcuni arrampicatori che sono degli zozzoni.
Ed essi si dispiacciono e cambiano atteggiamento per via del divieto, senza, evidentemente, che ci sia stata la minima presa di coscenza (che altrimenti avrebbero imparato da altri divieti già attuati in altre aree). E, sud africa a parte, le nostre falesie o siti boulder di casa fanno spesso schifo. Questo per l'inciviltà di alcuni il cui cervello è evidentemente al caldo in mezzo alle loro proprie chiappe. Solo che da noi non scattano divieti e quindi si può fare ciò che si vuole.
Abbiamo quindi scoperto di non essere possessori, noi arrampicatori italiani, del "copirait" della zozzonaggine.
Ovvio vale lo stesso per il menefreghismo nei confronti di chi vive nelle aree dove noi arrampichiamo, ai quali si calpestano terreni, si rompono recinzioni ecc
avatar
medioverme

Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 12.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Boulder e divieti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum