Scacco alla Regina!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scacco alla Regina!

Messaggio  alessandro il Mer Set 16, 2015 4:11 pm

Con questo progetto (collegamento diretto dal Fedaia a Punta Rocca) bye bye regina...



http://m.trentinocorrierealpi.gelocal.it/trento/cronaca/2015/09/15/news/marmolada-via-libera-al-piano-di-sviluppo-1.12092929


Semplicemente pazzesco...
avatar
alessandro

Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 04.01.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  Ad_adri il Mer Set 16, 2015 4:30 pm

Scacco matto !

Un altra montagna che non mi vedrà piu...
avatar
Ad_adri

Messaggi : 1416
Data d'iscrizione : 21.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  Drugo Lebowsky il Mer Set 16, 2015 9:35 pm

sai quanto cambia rispetto adesso????


mappiantatela 
sempre mi vedrai concorde nell'esecrare la cancellazione delle ultime macchie bianche

ma criticare sempre e comunque l'ammodernamento dell'esistente significa quanto meno avere poco senso dell'opportunità

sarebbe bello tornare indietro e smantellare l'esistente?
a volte si a volte no o ni
ma vediamo di essere concreti
sarebbe già tanto venisse smantellato quanto GIA' c'è di abbandonato e che non è stat effettuata la messa in pristino per ragioni meramente economiche
in primis per il fallimento della società proprietaria o per la sua "evanescenza".

ecco
meno seghe e più concretezza
che a fare la claque alle seghe intellettualoidi di alessandro si fa bella figura, ma non si dice niente di concreto.


e comunque alla faccia di MW amemi faceva comodoi scendere aggratisss  mrgreen mrgreen mrgreen
avatar
Drugo Lebowsky

Messaggi : 854
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  Michelasso il Gio Set 17, 2015 4:00 pm

Drugo Lebowsky ha scritto:sai quanto cambia rispetto adesso????


mappiantatela 
sempre mi vedrai concorde nell'esecrare la cancellazione delle ultime macchie bianche

ma criticare sempre e comunque l'ammodernamento dell'esistente significa quanto meno avere poco senso dell'opportunità

sarebbe bello tornare indietro e smantellare l'esistente?
a volte si a volte no o ni
ma vediamo di essere concreti
sarebbe già tanto venisse smantellato quanto GIA' c'è di abbandonato e che non è stat effettuata la messa in pristino per ragioni meramente economiche
in primis per il fallimento della società proprietaria o per la sua "evanescenza".

ecco
meno seghe e più concretezza
che a fare la claque alle seghe intellettualoidi di alessandro si fa bella figura, ma non si dice niente di concreto.


e comunque alla faccia di MW amemi faceva comodoi scendere aggratisss  mrgreen mrgreen mrgreen

Ecco, parliamone: d'accordo che togliere i resti della seggiovia dal passo Fedaia a Sass del Mul, in stato di abbandono dopo l'incendio di qualche anno fa, e i resti del vecchio skilift dal Sass del Mul a Fedaia, è una buona cosa.
Accettiamo pure di rimpiazzare lo skilift con uno più moderno, e lo stesso per l'impianto a bidoni dal passo a Pian dei Fiacconi, diciamo che è il male minore per avere in cambio il resto.
Ma mi preoccupa molto il nuovo impianto dal pian dei Fiacconi a Sass Bianchet: così come è pensato oggi, senza pista di discesa, servirà al massimo per i freerider che già comunque frequentano in gran numero quella zona del ghiacciaio. Ma chi ci garantisce che non sia il cavallo di Troia per poter richiedere in futuro nuove piste e nuovi impianti?
avatar
Michelasso

Messaggi : 395
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  alessandro il Gio Set 17, 2015 4:21 pm

Ma ti pare che questi si facciamo problemi poi ad ampliare l'esistente? C'è già il precedente (Punta Rocca) gli concedi uno e si prendono 10, con buona pace dell'ambiente (e dei tribunali), visto che immaginavo il ghiacciaio fosse proprietà pubblica, non una gentile concessione dell'orogenesi alpina all'industria turistica. Qui si parano dalle critiche smantellando (anzi, dicendo di smantellare... vedremo) i ferri vecchi esistenti (forse perchè son scadute le concessioni?). Un impianto è pure andato fuoco... anche qui, dopo 3 anni stiamo ancora aspettando una perizia. Tolgono l'inservibile e raddoppiano salendo fin quasi a 3000 metri. Ma stanno ancora discutendo, Canazei già protesta: non è giusto che Rocca Pietore salga a 3200, anche noi! Quindi non mi stupirei completassero il disegno, tanto usano fondi pubblici mrgreen Più progetti, più passaggi burocratici, più varianti: più ci mangiano e son tutti contenti. Rendessero pubblici i bilanci ci si accorgerebbe subito come sono tutte opere insostenibili dal punto di vista economico, che non ripagheremo mai. Ma tanto il ghiacciaio non protesta, sta già messo maluccio di suo...
avatar
alessandro

Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 04.01.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  alessandro il Gio Set 17, 2015 4:43 pm

Adesso non riesco, ma basta ricercarsi materiale sul progetto in Monte Rosa di ammodernamento Passo dei Salati-Punta Indren, quando con la scusa (sempre uguale) di migliorare il servizio, la MonteRosa spa aveva aggiunto nel progetto, così, per gioco, di prolungare la funivia fino ai 3700 metri (la famosa "Cresta Rossa" se ricordate). Poi progetto bocciato grazie a MW (gli unici che si opposero all'epoca), ma mai dire mai.

Vi riporto solo uno stralcio di un rapporto da MW, a proposito di ampliamento, cantieri, e piste sul ghiacciaio, quando salirono in quei giorni in zona...

Obiettivo della “spedizione” è quello di documentare lo stato di pulizia dei ghiacciai circostanti il rifugio Gnifetti e Punta Indren dove un azione sistematica di rimozione dei rifiuti abbandonati nel corso degli anni dagli stessi impiantisti, dai rifugisti e da turisti maleducati è partita solo nel 2002 grazie all’impegno diretto delle Guide Alpine di Alagna e dopo che per anni enti locali ed istituzioni hanno fatto finta di non vedere o non sapere nulla della vergognosa discarica a cielo aperto cui il ghiacciaio era stato ridotto.
Ad oggi, in due anni di lavoro, sono stati portati a valle più di 900 quintali di rifiuti di ogni genere, ma pare a dir poco criticabile che l’intera operazione di bonifica sia ancora lasciata in buona parte all’impegno di volontari e che non siano state avviate procedure di infrazione nei confronti di nessuno.
Ultimo motivo della visita è quello di dare un’occhiata ai lavori che stanno interessando il versante di Alagna. Qui i nuovi impianti, che dal paese salgono al Passo dei Salati, sono ormai ultimati e si sta lavorando, con largo impiego di ruspe e caterpillar, alla realizzazione della tanto anelata pista di collegamento tra Gressoney ed Alagna, all’interno di una vallata che avrebbe meritato certamente ben altre attenzioni. Le segnalazioni indicano abbondanza di cavi, bobine, vecchi tralicci ed altro materiale un po’ ovunque; l’ultimazione dei lavori dovrebbe rappresentare la buona occasione per riportare, una volta per tutte, tutta questa ferraglia a valle. Meglio assicurarsene!
avatar
alessandro

Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 04.01.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  Ad_adri il Gio Set 17, 2015 4:53 pm

Ma si, arriveranno anche i trentini in vetta, nuove piste dal loro versante....tanto poi comunque il ghiacciaio scioglierà e pure i soldi ...in parte nostri Crying or Very sad
avatar
Ad_adri

Messaggi : 1416
Data d'iscrizione : 21.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  Michelasso il Lun Set 21, 2015 11:28 am

Se ne parla anche su Banff:

http://www.banff.it/la-nuova-minaccia-alla-marmolada/
avatar
Michelasso

Messaggi : 395
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  alessandro il Lun Set 21, 2015 11:53 am

Quante "seghe intellettualoidi" (cit.) anche da parte del gestore del rifugio Pian dei Fiacconi...  asd  asd

La nuova minaccia alla Marmolada
di Guido Trevisan

“Sono Guido Trevisan, gestisco il rifugio Pian dei Fiacconi da quindici anni: ho preso in gestione questo posto, assieme all’amico e allora socio Sergio Rosi, quando era ai minimi storici per tutta una serie di motivi tra cui il mancato interesse politico locale e provinciale a sviluppare questa parte di Val di Fassa. Dopo tre anni di affitto abbiamo comprato e ristrutturato. E personalmente ho investito TUTTO in questa avventura, semplicemente perché è un posto splendido e perché mi piace. E ci credo.

Sono cambiate molte cose, gli affari vanno meglio, la clientela è tornata e questa nicchia dolomitica ha continuato a tenere un’aura di romanticismo, un posto un po’ fuori dal tempo, in particolare d’inverno quando lo sci di massa non arriva quassù perché “c’è solo un impianto”, dicono.

Stamattina leggo sui quotidiani Trentino e L’Adige che la giunta provinciale ha adottato in via preliminare il programma per gli interventi “per uno sviluppo sostenibile della Marmolada” e che il documento “disegna il futuro della Regina dal punto di vista ambientale e turistico”.

Guido Trevisan, custode del rifugio Pian dei Fiacconi


Sono rimasto inorridito a leggerlo:

– di ambientalista e sostenibile non c’è niente in quel progetto visto che prevede la stazione di arrivo a monte della funivia in mezzo al ghiacciaio in un punto attualmente vergine, il Sass Bianchet, visibile da tutti i lati, con conseguente antropizzazione di un’altra zona oggigiorno pulita (ricordiamoci che a 500 metri di distanza c’è già la stazione a monte della funivia che sale dal Veneto);

– le decisioni, chiaramente politiche, non hanno minimamente tenuto conto del parere del comune di Canazei e tanto meno di noi operatori;

– non ha neppure una giustificazione economica visto che, arrivando sotto la cima, i turisti “estivi” preferiranno ancora salire dal lato Veneto in modo da arrivare in cima e godere del panorama a 360°;

– inoltre a titolo personale vedermi passare un impianto sopra la testa che poi scarica i turisti 50 metri sopra al rifugio mi sa tanto di presa in giro perché in estate nessuno torna in giù 50 metri per andare al rifugio sotto ed in primavera, anziché allungare la stagione, me la accorcia visto che quando la neve in basso comincia a scarseggiare la pista di rientro verrebbe chiusa.

Non mi interessa che mi scarichino i turisti fuori dalla porta del rifugio ma neppure mi piace sentirmi preso in giro su ciò in cui credo e leggere tanta ipocrisia di chi usa queste parole “sviluppo sostenibile” e “ambientalismo” solo per giustificare scelte politiche a noi tenute oscure”.

Grazie Michelasso per la segnalazione  Wink
avatar
alessandro

Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 04.01.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  Michelasso il Mer Ott 28, 2015 1:55 pm

Gli ambientalisti: «Basta impianti sulla Marmolada»
avatar
Michelasso

Messaggi : 395
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scacco alla Regina!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum