Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  gongo il Lun Set 28, 2015 6:47 pm

Fermare qualcuno o più d'uno non servirebbe a molto; si dovrebbe, per risolvere il problema cambiare mentalità alla maggioranza di chi va in montagna che tacitamente condivide e si congratula coi verniciatori. Questione di cultura che, in teoria il Parco dovrebbe farsi carico di ispirare (almeno) e che invece, succubo della pochezza di mezzi e degli imperativi dei soggetti gravitanti nell'area, non fa. Sembra che, per il Parco, l'interesse per l'Ambiente debba essere pedagogico soltanto per chi viene da fuori, scolaresche, turisti stranieri (tutto bello, tutto etico); agli abitanti del Parco, poco importa se si fa una ferrata o una serie di bolli da orbi, vogliono turismo, lavoro, opportunità di guadagno; già sopportano con fastidio le limitazioni a cui il Parco li costringe. Non faccio il disfattista, vedo quello che succede, parlo con la gente: mi son fatto qualche idea e la dico. Una presa di coscienza delle problematiche dell'Ambiente avviene se c'è qualcuno che ne parla e combatte le battaglie. Luca non deve eliminare "amici", col suo esempio può educarli al cambiamento.
avatar
gongo

Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  virgy il Lun Set 28, 2015 7:57 pm

fermare qualcuno o più di uno e fargli pagare una bella multa salata, forse servirebbe a qualcosa, invece Twisted Evil
se uno fa una cosa ma non viene punito, ecco che continua a rifarla e "educa" gli altri a seguire la sua strada sbagliata e impunita


e per gli "amici" Rolling Eyes.. che su fb si possa "educare" con degli esempi...mah, lasciamo stare
guarda a cosa è servito averne parlato per anni sui forum o andare a bocciardare ....a nulla! Figuriamoci tra pseudoamici feisbucchiani  mrgreen
avatar
virgy

Messaggi : 3119
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  LucaVi il Lun Set 28, 2015 9:31 pm

Gongo ha diverse ragioni, riguardo alla sensibilità ambientalistica dei locali e alla percezione, sempre sul posto, del Parco. Sbaglia solo se si rassegnasse.

Virgy, gli amici in comune su Facebook  (rispettivamente 30 e 39), valgono come esempio (anche perché pure Adriano è "amico" del seguace, anzi, da quel mattacchione del seguace è stimatissimo), nel senso che c'è qualcuno, anzi, più di qualcuno, sempre del posto, che sa ma se ne sta zitto, cioè con l'omertà li copre.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3648
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  virgy il Mar Set 29, 2015 7:17 am

l'ho capito, Luca, che facevi un esempio con il fatto delle amicizie in comune

ma rispondevo lo stesso a gongo e gli dicevo che è difficile pensare a "educare" altre persone attraverso fb o un forum
le parole non bastano ormai, anzi, paradossalmente più metti in circolo parole in rete e più la gente ("gli amici" che dovrebbero essere "educati"), rispondendo eventualmente con indignazione e mettendo post contro questo vandalismo, pensano poi di aver già fatto tutto il possibile per ostacolare l'andazzo. Rolling Eyes
Si sentono in pace con se e stessi e paladini dell'ambiente solo mettendo dei post in risposta...
parole parole parole....
Le parole ci hanno allontanato dai fatti e l'educazione passa attraverso le azioni e i fatti, che in questo caso non sono più bocciardare o scrivere dei post

Le azioni dovrebbero essere solo punizioni, multe salate, prendere distanze drastiche e quotidiane da chi sbaglia ma anche da chi è "amico" di chi sbaglia, non considerare gli omertosi ecc ecc
avatar
virgy

Messaggi : 3119
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  Ad_adri il Mar Set 29, 2015 7:28 am

virgy ha scritto:l'ho capito, Luca, che facevi un esempio con il fatto delle amicizie in comune

ma rispondevo lo stesso a gongo e gli dicevo che è difficile pensare a "educare" altre persone attraverso fb o un forum
le parole non bastano ormai, anzi, paradossalmente più metti in circolo parole in rete e più la gente ("gli amici" che dovrebbero essere "educati"), rispondendo eventualmente con indignazione e mettendo post contro questo vandalismo, pensano poi di aver già fatto tutto il possibile per ostacolare l'andazzo. Rolling Eyes
Si sentono in pace con se e stessi e paladini dell'ambiente solo mettendo dei post in risposta...
parole parole parole....
Le parole ci hanno allontanato dai fatti e l'educazione passa attraverso le azioni e i fatti, che in questo caso non sono più bocciardare o scrivere dei post

Le azioni dovrebbero essere solo punizioni, multe salate, prendere distanze drastiche e quotidiane da chi sbaglia ma anche da chi è "amico" di chi sbaglia,  non considerare gli omertosi ecc ecc
Giusto virgy, condivido, ci vuole educazione ma ci vogliono ora le azioni sanzionatorie.

Luca, quella conoscenza che dici è vera, ma non la frequento ne la vedo da almeno 6 anni.
avatar
Ad_adri

Messaggi : 1453
Data d'iscrizione : 21.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  alessandro il Mar Set 29, 2015 9:51 am

Educare e punire in questo caso chi viola la legge (le segnalazioni abusive, i mughi tagliati) non si escludono a vicenda... Wink

avatar
alessandro

Messaggi : 1088
Data d'iscrizione : 04.01.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  Drugo Lebowsky il Mar Set 29, 2015 11:47 am

Surveiller et Punir
Primi salitori: Jean Marc Troussier, 1981
Scheda a cura di: Planetmountain

Area: Alpi e Prealpi di Provenza, Gruppo: Verdon, Cima: Verdon, Quota: 1000m, Stato:Francia, Regione: Haute-Provence

ZOOM ++

Una favolosa multi-pitch con difficoltà di 7a+, una delle più belle e fotografate nel Verdon, salita per la prima volta da Jean Marc Troussier nel 1981.  Dopo i primi due delicati tiri iniziali si incontra il tiro chiave, composto du una sezione tecnica di 7a+, per finire con classe in un sostenuto e non da sottovalutare tiro di 7a.

ACCESSO GENERALE
Da Nizza seguire la N85 per Castellane, da qui prendere la D952 per La Palud. Prima del paese svoltare a sinistra sulla D23, la panoramica Route des Cretes, che porta su al Belvedere de la Carelle e le vie.
ACCESSO
Parcheggiare oltre il Belvedere della Carelle, poi raggiungere il Belvedere de l'Escales. Scendere in 3 doppie lungo Frimes et Chatiments (25m, 50m, 45m). La via inizia sulla rampa un paio di metri a destra.
ITINERARIO
L1: 6b+
L2: 6c
L3: 7a+
L4: 7a

MATERIALE
Indispensabili due corde da 60/70m, due Kevlar per i prussik e 12 rinvii.
avatar
Drugo Lebowsky

Messaggi : 855
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  Silvio il Mar Set 29, 2015 1:55 pm

Drugo Lebowsky ha scritto:Surveiller et Punir
Primi salitori: Jean Marc Troussier, 1981
Scheda a cura di: Planetmountain

Area: Alpi e Prealpi di Provenza, Gruppo: Verdon, Cima: Verdon, Quota: 1000m, Stato:Francia, Regione: Haute-Provence

ZOOM ++

Una favolosa multi-pitch con difficoltà di 7a+, una delle più belle e fotografate nel Verdon, salita per la prima volta da Jean Marc Troussier nel 1981.  Dopo i primi due delicati tiri iniziali si incontra il tiro chiave, composto du una sezione tecnica di 7a+, per finire con classe in un sostenuto e non da sottovalutare tiro di 7a.



ACCESSO GENERALE
Da Nizza seguire la N85 per Castellane, da qui prendere la D952 per La Palud. Prima del paese svoltare a sinistra sulla D23, la panoramica Route des Cretes, che porta su al Belvedere de la Carelle e le vie.
ACCESSO
Parcheggiare oltre il Belvedere della Carelle, poi raggiungere il Belvedere de l'Escales. Scendere in 3 doppie lungo Frimes et Chatiments (25m, 50m, 45m). La via inizia sulla rampa un paio di metri a destra.
ITINERARIO
L1: 6b+
L2: 6c
L3: 7a+
L4: 7a

MATERIALE
Indispensabili due corde da 60/70m, due Kevlar per i prussik e 12 rinvii.

___________________________
avatar
Silvio

Messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 22.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  alessandro il Dom Ott 04, 2015 9:28 pm

Il Parco minaccia di denunciare chi ha imbrattato le rocce
Cimolais, in molti su Facebook hanno spronato l’ente ad agire con più decisione. Visentini (Cai): «Nuova e recente traccia, la freccia sull’incontaminato Cadinut»
di Fabiano Filippin

CIMOLAIS. Questa volta c’è la conferma ufficiale che non si tratta di segni datati e sfuggiti alle varie operazioni di bonifica. L’ignoto imbrattatore delle Dolomiti è tornato a colpire e ci sono le prove che l’ha fatto nelle ultime settimane.
A fare le spese di quella che ormai è un’autentica mania, un angolo del Cadinut del Cimoliana, all’interno del Parco naturale delle Dolomiti friulane. Una freccia tracciata con la solita bomboletta spray rossa nel mezzo delle rocce che spuntano tra i mughi.
A denunciare l’ennesima “impresa” dell’imbrattatore, gli iscritti Cai di Cimolais, che questa volta chiedono la massima severità all’ente Parco. In internet spopolano gli appelli a segnalare l’accaduto alla magistratura. C’è chi invoca addirittura il carcere per quanti sporcano in modo indelebile l’ambiente naturale.
Fra i tanti commenti, se ne contano alcuni che contestano l’operato del Parco, accusato di non agire nei confronti degli autori di questi gesti. I volontari del Cai si stanno di fatto rifiutando di ripulire le scritte sino a che l’organo di tutela ambientale non dimostrerà maggior impegno nella lotta al fenomeno.
Il perché si spiega con le centinaia di ore di lavoro che sino ad oggi gli alpinisti hanno speso per bonificare i siti sporcati dallo spray. Sono innumerevoli, le persone che negli anni hanno compiuto arrampicate e armati di mazza hanno rimosso le rocce rosse.
Luca Visentini, del Cai di Cimolais, non usa mezzi termini, per condannare l’ennesima bravata. «Sino a qualche anno fa, il Cadinut del Cimoliana era uno dei pochi angoli incontaminati – ha detto l’esponente dell’associazione valcellinese –. Dopo di che, qualcuno, per ignoranza e arroganza, ha deciso di tracciare su queste crode segnali e scritte in vernice rossa. Ora è comparsa una freccia, che la scorsa settimana non c’era, rovinando per sempre quest’area di montagna».
Il sindaco di Erto e Casso e presidente del Parco, Luciano Pezzin, ha già garantito la linea dura contro il misterioso imbrattatore ed eventuali emulatori.
Non è escluso che alla prossima riunione del consiglio direttivo sia nominato un legale con il compito di redigere una denuncia e costituirsi parte civile nel processo penale a carico dell’ignoto vandalo.
Anche perché il codice penale è chiaro: è sufficiente creare un potenziale pericolo al panorama per essere puniti quando in ballo ci sono bellezze naturali
riconosciute per legge.
I successivi interventi di bonifica non aiuteranno quindi l’imputato, ma anzi potrebbero rendere la sua posizione più complicata quando si tratterà di mettere in conto le migliaia di euro spese nelle operazioni di pulizia.
avatar
alessandro

Messaggi : 1088
Data d'iscrizione : 04.01.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  Ad_adri il Lun Ott 05, 2015 9:04 am

Bene, denucia, multe e ripulitura delle malefatte...e se pensionati ancora meglio, avranno piu tempo Twisted Evil
avatar
Ad_adri

Messaggi : 1453
Data d'iscrizione : 21.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ultime dalle Ciazze Alte... (segnalazioni abusive/Dolomiti d'Oltrepiave)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum