dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Ospite il Mar Apr 03, 2012 2:58 pm

E poi e qua concludo, una domanda, la cui risposta è nel vento, a tutti gli scalatori, e ce ne sono, terrorizzati dall andare da primo, dall altezza, dal volo e da queste cose

Ma che cazzo arrampicate a fare? ci son anche altri sport.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 2:58 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:Sono convinto che una persona che nasce, arrampicatoriamente parlando, lontano da palestre e siti internet.

Questi problemi mentali non se li fa nemmeno, semplicemente accetta la paura come parte del gioco e ci convive molto serenamente.

Queste sedute di psicologia verticale e pippe mentali terrificanti (perchè questo sono) sono solo controproducenti. A una persona che non è mai andato da primo gli si inculcano una serie di cose che portano ad avere paura (se la corda ti finisce dietro la gamba di cappotti e picchi la testa, se rinvii al contrario la corda rischi che esca, se il socio ti tiene male ci lasci la caviglia, se sotto di te c è un terrazzino o un bombè ci lasci entrambe le caviglie...) e magari questo non ha fatto altro che plastica, il giorno che va nella falesia più addomesticata del mondo ha un ansia addosso che nemmeno prima della finale di coppa del mondo.

Cioè mi nauseano queste cose, io non le concepisco.

Quando sento poi parlare di allenare il volo, mi viene l orticaria Shocked Shocked Shocked

Grazie a Dio vado ( o perlomeno provo ) ad andare in bici Cool

condivido, ma non del tutto. Perchè se moschettoni al contrario la corda esce veramente, eh? affraid

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  funkazzista il Mar Apr 03, 2012 3:14 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:Sono convinto che una persona che nasce, arrampicatoriamente parlando, lontano da palestre e siti internet.

Questi problemi mentali non se li fa nemmeno, semplicemente accetta la paura come parte del gioco e ci convive molto serenamente.
Non condivido.
Dipende dal gruppo in cui sei inserito quando nasci e cresci.
Vedo i ragazzini in palestra (vade retro!) che al volo non ci fanno neanche caso, un po' perché sono ragazzini, è vero, ma un po' perché chi li segue li instrada subito.

funkazzista

Messaggi : 430
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 3:26 pm

mah, il fatto che l'istruttore ti dica che la corda tiene e che ci puoi volare tranquillamente, o che voli in palestra, non significa che poi fai altrettanto fuori e tanto meno è scontato che lo fai in Verdon, tanto per fare un esempio. Quella della paura è una questione complessa che ha anche a che fare, talvolta ma non sempre - e come accennava giustamente Fo - col livello. Se hai l'8a nelle braccia probabilmente ti sentirai a tuo agio su un 6a expo o nemmeno chiodato (perchè sai che hai margine), ma poi su un 7c chiodato nella medesima maniera come la mettiamo? Io credo che ci siano dei climbers che sono predisposti a rischiare, prendersi insomma dei rischi, affrontare la paura di non farcela in una situazione incerta, ed altri che non lo faranno mai. E che magari non gli interessa farlo. Qui sta la differenza. L'arrampicata che presenta passaggi obbligatori (sia trad che a spit) ti sbatte davanti alle tue paure, perchè non sempre - specialmente se sei a vista - sei sicuro di farcela ed un certo margine di incertezza te lo devi assumere. E' nel momento che devi prendere la decisione che si vede quanta forza mentale hai. Nel lavorato questo fattore è ridotto al minimo, perchè della via tu conosci tutto, ma non solo i movimenti, sei tranquillo dal punto di vista emotivo (se si esclude l'ansia di prestazione)

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  funkazzista il Mar Apr 03, 2012 3:34 pm

Non è questione dell'istruttore che ti dice che la corda tiene (scusa se semplifico).
E' questione che impari subito ad andare finché le braccia tengono e volare, invece di dire "Bloccaaaaaaa!".
E' questione che impari subito a provarci sempre.
Perché è così che ti insegnano da subito.

Poi sono d'accordissimo che comunque ci sarà chi è più o meno forte mentalmente, è normale.
Sono d'accordissimo che quando hai margine la paura non la senti.
E' quando sei al limite che viene fuori quello che sei e quello che hai imparato.

funkazzista

Messaggi : 430
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 3:41 pm

si ma è una cosa che può andare bene per le gare, ma non per le vie di roccia naturale, o perlomeno non sempre. Perchè se sbagli la sequenza hai voglia a provare amuerte, cadrai sempre lì come un caprone. E infatti è il limite di molti arrampicatori dell'ultima generazione che vedo in falesia. Per quello che dico che ci vorrebbe un insegnamento diversificato. Anche chi tra i ragazzi nati in palestra si avvicina alle vie lunghe capisce subito che non può andare tipo ariete sino all'ultima goccia di benzina. E infatti non va. Ci vuole un periodo di adattamento per capire, che sei su un terreno che esige anche altre cose

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  funkazzista il Mar Apr 03, 2012 3:48 pm

L'enfasi era sull'atteggiamento mentale nei confronti del volo.
Atteggiamento che secondo me si acquisisce presto (fondamentale) se si ha la fortuna di essere inseriti in un gruppo "giusto", palestra o falesia non importa.
Poi non c'è dubbio che su roccia sia diverso rispetto alla plastica.
A parte che il tentare sempre a muerte col paraocchi non porta da nessuna parte, non è che su roccia puoi sempre sempre volare a cuor leggero.

funkazzista

Messaggi : 430
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Ospite il Mar Apr 03, 2012 4:21 pm

Si Funkazzista hai ragione, lo definirei l humus culturale in cui si cresce, il background, meglio ancora l imprinting.

è quello che poi fa la differenza sull atteggiamento, che è una cosa che trascende il grado.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  bummi il Mar Apr 03, 2012 4:42 pm

Il vostro è un ragionamento che potrebbe andare bene su un giovane che si avvicina all'arrampicata da poco tempo.
Chi ha vissuto per decenni con la paura del volo è molto difficile che cambi anche se inserito in un "gruppo giusto".
avatar
bummi

Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 52
Località : Roma, Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 4:45 pm

bummi ha scritto:Il vostro è un ragionamento che potrebbe andare bene su un giovane che si avvicina all'arrampicata da poco tempo.
Chi ha vissuto per decenni con la paura del volo è molto difficile che cambi anche se inserito in un "gruppo giusto".

già, il monturato in genere è incollato al suolo asd

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  funkazzista il Mar Apr 03, 2012 4:46 pm

bummi ha scritto:Il vostro è un ragionamento che potrebbe andare bene su un giovane che si avvicina all'arrampicata da poco tempo.
Chi ha vissuto per decenni con la paura del volo è molto difficile che cambi anche se inserito in un "gruppo giusto".
Stiamo dicendo la stessa cosa. Wink
Non a caso fo parla di imprinting.

funkazzista

Messaggi : 430
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Tengri il Mar Apr 03, 2012 4:55 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:
Cioè mi nauseano queste cose, io non le concepisco.

Quando sento poi parlare di allenare il volo, mi viene l orticaria Shocked Shocked Shocked

Grazie a Dio vado ( o perlomeno provo ) ad andare in bici Cool

Non capisco proprio quale sia il tuo problema eh ... ma su che bici vai? No perché in bici ci vado pure io. E che la potenza in salita non l'alleni? E che la tecnica su terreno sassoso non l'alleni? E che il controllo in discesa su ghiaia non l'alleni? E i salti?

Non capisco che differenza fa il fatto di volare. E' una cosa come un'altra che fa parte dell'arrampicata quanto la posizione laterale o la progressione frontale. Ce la puoi avere istintiva o puoi doverla allenare per migliorare.

Se poi a Gullich non gliene fregava un cazzo e veniva fino a terra (e gli è pure successo e ha auto culo a non farsi nulla) perché era uno cazzuto a me francamente che cazzo me ne frega? Se ero come Gullich a quest'ora stavo sul prossimo numero di Vertical a spiegarti come sono divento Gullich ... no?

Io sto cercando di capire come migliorare sulla base di quelli che sono gli strumenti a mia disposizione. Non in assoluto o confrontandomi con chi dopo 4 uscite liberava a vista il 7a. Quello manco lo considero.
avatar
Tengri

Messaggi : 1237
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Ospite il Mar Apr 03, 2012 5:08 pm

No non alleno le gambe, non alleno il fiato, non alleno la tecnica in discesa, come non alleno lo sci.
E non mi sono mai sentito così libero. Vado per il gusto di andare e basta.
A scalare avevo perso questa cosa e allora non ne vale più la pena. come se l avessi tradita e te lo dice uno che si allenava come un pazzo e che ha visto e sa cose sull allenamento che voi umani Cool

è che ho l impressione che l arrampicata sia stata farcita da una miriade di paranoie negli ultimi anni.

ho smesso (o meglio ho preso una pausa a tempo indeterminato) perchè ero esaurito.
Un giorno mi sono guardato in faccia e mi sono reso conto che non mi divertivo più come prima, che l ambiente mi faceva schifo, allora ho capito che era giunto il momento, dopo 12 anni a mille, di staccare.


Per cui quelle che riporto non sono verità assolute, ma semplicemente il mio punto di vista.

Mi fa sorridere allenare il volo, perchè il volo è parte integrante dell'arrampicata, è un meccanismo è una rotella del suo ingranaggio.
e ti assicuro che so cosa vuol dire volare
Per come lo vedo io va accettato in quanto tale, serenamente, se hai una paura fottuta di volare forse è meglio riconsiderare la scalata come sport che hai scelto (non tu, un tu in generale).


Si lo so sono un fondamentalista

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  buzz il Mar Apr 03, 2012 5:23 pm

Boh io ho paura di volare.
Sono assolutamente certo, sulla base della pratica di altre attività, che se avessi iniziato a scalare quando il mio corpaccione era un po' meno pesante e meno consapevole della sua intrinseca mortalità, non avrei avuto la minima difficoltà a volare.

Quando mi capita, sempre accidentalmente, mi sento liberato e nella mezzora successiva non ho questo problema, questa specie di tarlo sempre presente in un cantuccio della mia mente che si attiva e inizia a ronzare con volume sempre più forte man mano che salgo non appena il punto vita supera il fix.

La differenza fra scalata a vista da secondo e da primo è notevole. Direi anche tre gradi.
E' troppo, no?

Ma penso troppo alla conformazione della roccia, che è dura, e che ho provato quanto sia dura in confronto alla mia carne e le mie ossa, che sono tenere. Penso che peso tanto e che l'assicuratore lo sbatto addosso alla parete, e allora lo guardo. Penso che domani devo andare a lavorare e non vale la pena.

Però questo meccanismo mentale poi scatta pure quando non dovrebbe, perché non esiste alcun pericolo. Perchè al massimo rischio un graffio. Ma ci arrivo solo dopo, quando è tardi, quando sono andato in loop e invece di andare su resto fermo e poi riscendo.

Difficile che scali senza pensare al fix, fluido, su gradi vicino al mio limite.
Quando mi capita sono contento ed è il motivo per cui mi piace arrampicare. Quello stato mentale, dico.

Per cui magari questa sensazione non la provo sempre, anzi solo raramente, però è uno dei motivi per cui arrampico.
Anche se ho paura di volare.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Tengri il Mar Apr 03, 2012 5:36 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:No non alleno le gambe, non alleno il fiato, non alleno la tecnica in discesa, come non alleno lo sci.
E non mi sono mai sentito così libero. Vado per il gusto di andare e basta.
A scalare avevo perso questa cosa e allora non ne vale più la pena. come se l avessi tradita e te lo dice uno che si allenava come un pazzo e che ha visto e sa cose sull allenamento che voi umani Cool

è che ho l impressione che l arrampicata sia stata farcita da una miriade di paranoie negli ultimi anni.

ho smesso (o meglio ho preso una pausa a tempo indeterminato) perchè ero esaurito.
Un giorno mi sono guardato in faccia e mi sono reso conto che non mi divertivo più come prima, che l ambiente mi faceva schifo, allora ho capito che era giunto il momento, dopo 12 anni a mille, di staccare.


Per cui quelle che riporto non sono verità assolute, ma semplicemente il mio punto di vista.

Mi fa sorridere allenare il volo, perchè il volo è parte integrante dell'arrampicata, è un meccanismo è una rotella del suo ingranaggio.
e ti assicuro che so cosa vuol dire volare
Per come lo vedo io va accettato in quanto tale, serenamente, se hai una paura fottuta di volare forse è meglio riconsiderare la scalata come sport che hai scelto (non tu, un tu in generale).


Si lo so sono un fondamentalista

Se ti sentivi così hai fatto bene a smettere. Io invece non mi ci sento manco un po'. Ed è per questo che arrampico. Perché nonostante quella paura ... che ti ripeto va e viene. A giorni c'è altri no ... nonostante quella paura le sensazioni positive che ne ricevo pesano sulla bilancia di più delle altre ... che tra parentesi nemmeno considero "negative". Ma proprio come dici tu "parte del gioco".

Proprio con lo stesso spirito di libertà con cui tu vai in bici io arrampico. Esplorando. Fino all'anno scorso non ero mai entrato in una palestra indoor. ho imparato sulla roccia. Poi mi sono detto "perché no"?. Ho esplorato. Prima non liberavo manco il 6a. Ora un paio di 6c l'ho liberati. Ho fatto bene ad andare in alestra? non lo so. C'entra qualcosa con un nuovo limite per me stesso? boh. Però quella scelta un cambiamento l'aha significato. Magari indiittamente.

Leggendo, pensando e parlando con voi sto solo cercando di capire se esplorando l'allenamento al volo - ovvero non solo l'accettazione (che quella mi pare scontata) di un'evenienza ma la volontario immissione del volo nel mio allenamento - magari posso estendere ancora di più le sensazioni positive e marginalizzare quelle ... diciamo meno positive ...

non lo so ... è un ragionamento che preclude a un'esplorazione. E dalle esplorazioni si torna anche sconfitti eh ... Very Happy Wink
avatar
Tengri

Messaggi : 1237
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Beldar il Mar Apr 03, 2012 5:37 pm

ma che ve devo dì, io tutti questi "trasvolatori" li vedo poco su roccia...se si tolgono i settori a strapiomboni di continuità, dove volo pure io che sono un "normovolante" e non un "trasvolatore", io di gente che sul verticale, o sul leggero strapiombo o sui bombè, o su itinerari articolati, prende dei voli seri con perfetta nonchalanche ne conosco 3-4 non di più, gli altri chi più chi meno volano, ma se possono farne a meno lo fanno.
A me capita di andare via liscio anche con spit belli distanti se sono sotto il mio limite, mica dieci gradi sotto, basta un grado e mezzo-due, diciamo; poi mi capita come domenica scorsa di fare una via al mio limite, non farla a vista per una cretinata, fare comunque tutti i passi con facilità, arrivare in sosta e smontarla , e chi mi fa sicura mi fa :" ma dai , se ci fai un altro giro te la mangi" o qualcosa di simile, e io: "e chiodata talmente a cazzo che la sola idea di volare perchè mi parte un piede mi piglia male, anzi ricordami che non ci torno proprio su 'sto tiro".
Eh già , ma io sono una pippa, non un baciato dal Dio della scalata , anzi ora vado a tirare un pò di prese in palestra, che magari oltre ad allenarmi mi diverto pure
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 5:56 pm

Beldar ha scritto:ma che ve devo dì, io tutti questi "trasvolatori" li vedo poco su roccia...se si tolgono i settori a strapiomboni di continuità, dove volo pure io che sono un "normovolante" e non un "trasvolatore", io di gente che sul verticale, o sul leggero strapiombo o sui bombè, o su itinerari articolati, prende dei voli seri con perfetta nonchalanche ne conosco 3-4 non di più, gli altri chi più chi meno volano, ma se possono farne a meno lo fanno.
A me capita di andare via liscio anche con spit belli distanti se sono sotto il mio limite, mica dieci gradi sotto, basta un grado e mezzo-due, diciamo; poi mi capita come domenica scorsa di fare una via al mio limite, non farla a vista per una cretinata, fare comunque tutti i passi con facilità, arrivare in sosta e smontarla , e chi mi fa sicura mi fa :" ma dai , se ci fai un altro giro te la mangi" o qualcosa di simile, e io: "e chiodata talmente a cazzo che la sola idea di volare perchè mi parte un piede mi piglia male, anzi ricordami che non ci torno proprio su 'sto tiro".
Eh già , ma io sono una pippa, non un baciato dal Dio della scalata , anzi ora vado a tirare un pò di prese in palestra, che magari oltre ad allenarmi mi diverto pure

a ecco perchè mi fischiavano le orecchie :mrgreen:

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Beldar il Mar Apr 03, 2012 6:02 pm

MauMau ha scritto:

a ecco perchè mi fischiavano le orecchie

no, no, io non c'entro, stavolta sentivi i "frastimi" di qualcun altro , non i miei, non ero su una tua via
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 6:05 pm

però Beldar secondo me sbagli l'impostazione. Se ti va, un giorno ci faremo una chiaccherata

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Beldar il Mar Apr 03, 2012 6:28 pm

MauMau ha scritto:però Beldar secondo me sbagli l'impostazione. Se ti va, un giorno ci faremo una chiaccherata

hai voglia che hai ragione.... è un pò quello che diceva Buzz sopra
Mad Mad Mad Mad pale pale
Poi per la chiaccherata ce la facciamo quanto prima davanti a una birra se ti va
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 8:05 pm

Beldar ha scritto:
MauMau ha scritto:però Beldar secondo me sbagli l'impostazione. Se ti va, un giorno ci faremo una chiaccherata

hai voglia che hai ragione.... è un pò quello che diceva Buzz sopra
Mad Mad Mad Mad pale pale
Poi per la chiaccherata ce la facciamo quanto prima davanti a una birra se ti va

però non mi piace l'icchinussa :mrgreen:

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 8:07 pm

La cosa che però mi ha colpito di più nel testo iniziale è la faccenda degli addominali delle ragazze. Non ci avevo mai pensato, ma siccome mia figlia aveva problemi di forza ho riscontrato un netto miglioramento da quando fa aikido. Forza non fa niente, ma fa solo addominali. E non capivo il perchè d'improvviso fosse migliorata così tanto Rolling Eyes

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  buzz il Mar Apr 03, 2012 9:10 pm

beh in pratica stiamo in piedi grazie agli addominali, più o meno... il collegamento fra tronco e arti inferiori è competenza loro.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  MauMau il Mar Apr 03, 2012 9:16 pm

vebbè, ma una delle cose che mi ha fatto sempre incazzare non poco è parlare con le ragazze e sentire che la prima volta che han messo piede in palestra la prima cosa che le han detto è stata: tu hai poca forza, devi fare trazioni, sospensioni, trave. Torna quando sai fare almeno due o tre trazioni. Queste poverette ci hanno provato, ma spesso hanno poi desistito, quando non si son fatte male prima. Se le avessero invece detto: fai un po' di addominali e magari dei circuiti facili, magari sarebbe andata meglio. Io ho il mio personale concetto di come si debba insegnare ad un principiante, posso capire che non tutti siano d'accordo con le mie convinzioni. E' ovvio che le ragazze non nascono sapendo fare le trazioni e le sospensioni, salvo rari casi, magari quelle che vivono nella giungla :mrgreen: . Ma non le devi neanche rovinare da giovani :mrgreen:

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 53
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  funkazzista il Mer Apr 04, 2012 12:31 am

MauMau ha scritto:... una delle cose che mi ha fatto sempre incazzare non poco è parlare con le ragazze e sentire che la prima volta che han messo piede in palestra la prima cosa che le han detto è stata: tu hai poca forza, devi fare trazioni, sospensioni, trave...
Scena cui ho assistito di persona: una ragazza che non aveva MAI scalato viene alla palestra dove andavo. Quella sera era "di turno" un tipo che non si rendeva (e non si rende tuttora) conto di avere in dono una forza mostruosa (c'è da dire anche che il tipo non è che sia proprio un fulmine).
La povera ragazza si rivolge ignara al tipo chiedendo cosa fare per iniziare e il tipo le indica il pan gullich dicendo: "scaldati lì".
Shocked

Secondo voi la ragazza è tornata? asd

funkazzista

Messaggi : 430
Data d'iscrizione : 15.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dal sito di AGD - i punti deboli in arrampicata

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum