green point

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: green point

Messaggio  MauMau il Ven Apr 06, 2012 3:04 pm

oggi si usa semplicemente trad per distinguerlo un po' dall'arrampicata tradizionale che si fa in montagna che è il riferimento di espo. Il trad moderno è esattamente quello che si fa in Inghilterra, sono in pratica dei monotiri stile arrampicata sportiva ma senza spit, spesso con passaggi obbligatori che qualche volta (non sempre) sono pericolosi. E' una cosa molto diversa dall'arrampicata tradizionale in montagna, se lo provi te ne rendi conto subito. Certo i termini sono simili ma per il momento non se ne è trovato uno sostitutivo anche perché in UK si chiama così. Certo se io ho una fessura rettilinea in cui entrano 25 camalot bomba ogni 5 cm farò un po' fatica ad asserire che è diverso dal trad che si è sempre fatto sulle alpi. Ma se ho un monotiro in cui metto tre micronut e poi parto per 5 metri obbligatori su una placca/muro/strapiombo di 6c/7a, voglio vedere se la differenza "non salta agli occhi" :mrgreen: E non è una questione di difficoltà, attenzione, ma di filosofia. Il concetto viene spostato dal superamento della parete (come è nell'arrampicata tradizionale alpina) a quello della difficoltà/impegno psicologico di un singolo tiro. Un po' come nell'arrampicata sportiva, solo che in questa il fattore psicologico è solo un impiccio e quindi si cerca di eliminarlo spittando (vicino) mentre invece in questo tipo di trad è un fattore importante, e va di pari passo con la difficoltà. Infatti la scala inglese, che lega queste due componenti (all'aumentare di una aumenta l'altra) è ancora la più adatta per valutare queste lunghezze.

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  MauMau il Ven Apr 06, 2012 3:05 pm

orso non fare lo gnugnu che tu hai capito tutto perfettamente :mrgreen: :mrgreen:

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  buzz il Ven Apr 06, 2012 3:09 pm

Questo ragionamento (la scala inglese) è più onesto. Anche se i due estremi sono da un lato il free solo dall'altro la corda da sopra. E quindi è pur sempre una mediazione.

Ma l'impegno psicologico fa grado. Checchè se ne sia sempre detto. Dopodiché se non vogliamo usare la scala delle difficoltà tecniche, per indicare questo grado... va bene: usiamo un'altra scala.
Ma che esista, non c'è alcun dubbio.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  giggio il Ven Apr 06, 2012 3:10 pm

Qui avevo scritto qualcosa a proposito dell'arrampicata in UK e della valutazione delle difficoltà "trad":

http://unfinishade.typepad.com/climbing/2011/02/peak-district.html



Mau, se ho scritto fesserie dimmelo eh confused :mrgreen:

___________________________
Tutti i nostri passi hanno seguito un desiderio. Per esaudirlo abbiamo dovuto metterci i piedi sopra e calpestarlo.
avatar
giggio

Messaggi : 766
Data d'iscrizione : 14.03.12
Località : Penn-Ar-Bed

http://unfinishade.typepad.com/climbing/

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  MauMau il Ven Apr 06, 2012 3:18 pm

Giggio poi leggo, qui non ho la connessione adsl :mrgreen:

A buzz: l'impegno psicologico fa grado, non tecnico, ma direi che fa impegno. Un tiro impegnativo sarà quindi molto meno ripetuto di uno difficile solo tecnicamente. Ed infatti in UK a volte si usa solo la E, omettendo la difficoltà. Prendiamo ad esempio un E4. Io potrò in questo range trovare un 7a relativamente ben protetto o un 6c molto impegnativo psicol con lunghi passaggi obbligatori o precarie protezioni. Ma entrambi valgono E4, nel senso che se da una parte tolgo difficoltà dall'altra aggiungo impegno, ma alla fine il risultato è sempre E4. E' una cosa che sembra veramente complicata da capire, ma quando poi provi ti rendi conto che funziona perfettamente. Noi "sudisti" siamo molto impostati sulla difficoltà e l'arrampicata sportiva di questi ultimi 30 anni ci ha settato la testa su questo parametro. Così facciamo molta fatica a legare l'impegno psicol con la difficoltà. Ma altrove non è così

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  buzz il Ven Apr 06, 2012 3:24 pm

MauMau ha scritto:Giggio poi leggo, qui non ho la connessione adsl

A buzz: l'impegno psicologico fa grado, non tecnico, ma direi che fa impegno. Un tiro impegnativo sarà quindi molto meno ripetuto di uno difficile solo tecnicamente. Ed infatti in UK a volte si usa solo la E, omettendo la difficoltà. Prendiamo ad esempio un E4. Io potrò in questo range trovare un 7a relativamente ben protetto o un 6c molto impegnativo psicol con lunghi passaggi obbligatori o precarie protezioni. Ma entrambi valgono E4, nel senso che se da una parte tolgo difficoltà dall'altra aggiungo impegno, ma alla fine il risultato è sempre E4. E' una cosa che sembra veramente complicata da capire, ma quando poi provi ti rendi conto che funziona perfettamente. Noi "sudisti" siamo molto impostati sulla difficoltà e l'arrampicata sportiva di questi ultimi 30 anni ci ha settato la testa su questo parametro. Così facciamo molta fatica a legare l'impegno psicol con la difficoltà. Ma altrove non è così

Io la trovo invece del tutto adeguata. Smile

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  grizzly il Ven Apr 06, 2012 3:37 pm

MauMau ha scritto:orso non fare lo gnugnu che tu hai capito tutto perfettamente

Capisu nen se tiri u belin o meno. Comunque fa lì stes... chi rinvia dei friends già piasà e dice che scala trad a fà rie... poi se sta acccuntentu buenos per todos... Laughing





Ma OT... il we dop pasqua... dove vaai a magnare??

grizzly

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  MauMau il Ven Apr 06, 2012 3:48 pm

Shocked Shocked ma come fai a sapere che vado a mangiare? Ho proprio un pranzo in agriturismo Shocked

per il resto d'accordo... ma sai com'è in Italia, siamo specialisti a trovare gli inganni. Se il trad lo fai così, con le protezioni già messe, è molto più facile. Ma dovresti dirlo :mrgreen:

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  grizzly il Ven Apr 06, 2012 4:02 pm

MauMau ha scritto: Shocked Shocked ma come fai a sapere che vado a mangiare? Ho proprio un pranzo in agriturismo Shocked

per il resto d'accordo... ma sai com'è in Italia, siamo specialisti a trovare gli inganni. Se il trad lo fai così, con le protezioni già messe, è molto più facile. Ma dovresti dirlo



Tze... vorrai mica entrare impunemente nel mio territorio... aai...aai... Laughing

Che mund balengu... Mad

grizzly

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  espo il Ven Apr 06, 2012 8:16 pm

non è che questo modo di arrampicare è nato e si fa solo in UK. in usa fanno lo stesso, solo che lo chiamano con un altro nome. in boemia anche fanno così o qualcosa di molto simile. solo che là puoi usare solo cordini annodati. magari ci sono anche altri esempi che ora non mi vengono a mente.

secondo me l'uso del termine trad incasina il discorso per chi non è ben dentro alle cose. anche perchè di esempi di vie in montagna aperte e o ripetute con quel modo di fare ce ne sono. di gente che si spara tiri sprotetti o malamente proteggibili su diversi range di difficoltà c'è ne è. su granito tanto ma anche su altre rocce.

ma il materiale che si può usare è qualsiasi? basta che non sia in loco? cioè se uno chioda o passa una clessidra o spuntone? vale o solo dadi e friend?
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: green point

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum