Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  gongo il Mer Apr 11, 2012 11:34 am



A sud est delle lastronate alla testata della val Piovin c'è una conca glaciale sulla quale da nord s'immette il valico della forcella Ciol di Sass; l'orlo di questo grande catino è formato da alcune cime inaccessibili causa la fittissima boscaglia di mughi, tranne che per la Cima dei Landres Biancs. Le cime di questa conca glaciale scendono con dei gradoni rocciosi verso est fin su forcella Cadin, separando la val Prendera dalla val Ciolesan. La foto qui sopra è scattata alla partenza dal fondo della val Prendera.



Alla base di uno di questi gradoni di roccia, a quota 1660 circa, sono presenti degli antri; la roccia che li sovrasta è bianca: di qui il nome della cima. Interessantissima la visita a questo sito, per traccia labile partendo dall'ex 391 nel punto dove questo attraversa il bosco che scende dagli antri (visibile, il bosco, nella foto qui sopra).



Si dice vivessero qui gli ultimi Salvàns, una specie ominide forse riconducibile ai neanderthal. Si racconta a Claut che la pietra appoggiata alla parete fungesse da porta dell'antro e venisse fatta rotolare per chiudere l'ingresso nei mesi invernali.



Accedere a questa cima comportava una decisione da dove partire, fermo restando che il punto di ingresso più vicino è la forcella forcella Ciol di Sass che però ha un dislivello notevole è rivolta a nord e la neve di aprile è faticosa. Restava la forcella Cadin con il suo bel sentiero ex CAI 391: il dislivello e le 3 ore per raggiungerla mi davano un po' fastidio. Scartabellando nella mia libreria ho trovato che forcella Cadin è raggiungibile anche dal fondo della val Prendera, quindi dai 914 m del parcheggio in Pian de Cea, anziché dai 650 m di Lesis. La descrizione di tale itinerario mi dava qualche perplessità:
Dal fondo della valle (Prendera) un sentiero risaliva il versante destro orografico della valle fino alla forcella. La fitta vegetazione ed il completo abbandono hanno cancellato ogni traccia di passaggio e l'itinerario è praticamente impercorribile. (A. e C. Berti, Dolomiti Orientali).
Ma dove un tempo c'era un passaggio e si può rinvenire un vecchio taglio o una parvenza di traccia, con la mia esperienza d'anni di intrufolazioni vegetazionali, ero certo di trovare.



Con mia sorpresa, dove terminano le ghiaie della val Prendera ho trovato un ameno posto per gozzovigliare.
Dirò che la partenza del sentiero per forcella Cadin non è del tutto ovvia, celata da una cascata all'apparenza non transitabile; che il primo tratto è molto "sporco"; una volta saliti una cinquantina di metri la traccia è davvero imperdibile; anche quando entra nella faggeta, dove di solito i sentieri vengono mascherati dal fogliame a terra, un occhio allenato lo può seguire tranquillamente; da dire, inoltre, che tutto il sentiero è segnalato in vernice, molto sbiadita, solo nel senso della discesa, con dei strani segni che paiono lettere dell'alfabeto.
Da forcella Cadin ho seguito l'ex 391 di cui in rete si trova una relazione qui:

http://www.clanalpian.com/(S(eoldohm3bfjwap55njlm0kai))/itinerario.aspx?id=212

Relazione un poco esagerata, che vuol dare l'impressione di un sentiero per pochi e "veri"; invece tutto ciò è il risultato dei molti errori di percorso fatti. In realtà l'ex 391 è un null'altro che un sentiero CAI un po' spinto, con tutti i suoi segnavia e la vegetazione ben tagliata (grazie anche al mio seghetto...).
Altre foto su.
http://latanadellorso.altervista.org/ex391/report.html


avatar
gongo

Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Ospite il Mer Apr 11, 2012 11:50 am

Bellissimo sentire ancora parlare di "cime inaccessibili".
ma passano vie di roccia lassù?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  gongo il Mer Apr 11, 2012 11:56 am

Fo3-The Awakening ha scritto:Bellissimo sentire ancora parlare di "cime inaccessibili".
ma passano vie di roccia lassù?

Tutto vergine e marcio; tutto quello che non è marcio è inarrampicabile per gli avvicinamenti mostruosi. sorry
avatar
gongo

Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  paoloC il Mer Apr 11, 2012 11:57 am

gongo ha scritto:
Accedere a questa cima comportava una decisione da dove partire, fermo restando che il punto di ingresso più vicino è la forcella forcella Ciol di Sass che però ha un dislivello notevole è rivolta a nord e la neve di aprile è faticosa. Restava la forcella Cadin con il suo bel sentiero ex CAI 391: il dislivello e le 3 ore per raggiungerla mi davano un po' fastidio. Scartabellando nella mia libreria ho trovato che forcella Cadin è raggiungibile anche dal fondo della val Prendera, quindi dai 914 m del parcheggio in Pian de Cea, anziché dai 650 m di Lesis. La descrizione di tale itinerario mi dava qualche perplessità:
Dal fondo della valle (Prendera) un sentiero risaliva il versante destro orografico della valle fino alla forcella. La fitta vegetazione ed il completo abbandono hanno cancellato ogni traccia di passaggio e l'itinerario è praticamente impercorribile. (A. e C. Berti, Dolomiti Orientali).
Ma dove un tempo c'era un passaggio e si può rinvenire un vecchio taglio o una parvenza di traccia, con la mia esperienza d'anni di intrufolazioni vegetazionali, ero certo di trovare.


brutta cosa la vecchiaia

Grande Gongo..le tue mughere sono inimitabili!


___________________________
L'Enrosadira non ha bisogno di Photoshop
avatar
paoloC

Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 35
Località : Segusino

http://www.paollocolombera.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  gongo il Mer Apr 11, 2012 12:04 pm

paoloC ha scritto:brutta cosa la vecchiaia

Risparmiare 300 m di dislivello non è vecchiaia: è saggezza!
avatar
gongo

Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Ospite il Mer Apr 11, 2012 12:11 pm

Faccio una domanda "stupida" ma perché certi luoghi sono lasciati così a se stessi dalle vostre parti?

Con questo non dico che da noi è tutto lustro e pulito anzi, però mi sembra una situazione un po' diversa.

(premetto che non sono mai stato praticamente a est e magari sto dicendo cazzate)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  espo il Mer Apr 11, 2012 12:26 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:Faccio una domanda "stupida" ma perché certi luoghi sono lasciati così a se stessi dalle vostre parti?


ma se c'era anche il posto per far le salsicce Very Happy

bel report!
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  gongo il Mer Apr 11, 2012 12:28 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:Faccio una domanda "stupida" ma perché certi luoghi sono lasciati così a se stessi dalle vostre parti?

Con questo non dico che da noi è tutto lustro e pulito anzi, però mi sembra una situazione un po' diversa.

(premetto che non sono mai stato praticamente a est e magari sto dicendo cazzate)

Intanto non sono lasciati a "se stessi", ma a "me stesso" poiché se c'è un luogo selvaggio deve esserci un om selvadeg; non so di dove sei ma son certo che anche dalle tue parti esistono situazioni primordiali.
Mettiti d'accordo con Luca e fai un salto nel Far Est.
avatar
gongo

Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  LucaVi il Mer Apr 11, 2012 2:09 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:Faccio una domanda "stupida" ma perché certi luoghi sono lasciati così a se stessi dalle vostre parti?

Con questo non dico che da noi è tutto lustro e pulito anzi, però mi sembra una situazione un po' diversa.

(premetto che non sono mai stato praticamente a est e magari sto dicendo cazzate)
Sembra incredibile Fo, ma è vero. Quando venni a vivere da queste parti, la cosa sorpese anche me. Scoprivo traversate da valle a valle (dalla già selvaggia Val Settimana a cantoni ancora più appartati della Val Tramontina per esempio) di 12 ore di cammino. Anche di più giorni, con necessario bivacco naturale addentro. Tali orari, non ricordavo nemmeno di averli letti nelle altre guide dei vari gruppi alpini o appenninici.
E' questa una delle aeree wilderness più estese del nostro Paese. Una delle pochissime "macchie bianche" della cartografia italiana. Il suo fascino ambientale fa sopportare il fastidio delle zecche presenti, che con l'esperienza magari di un Gongo possono essere affrontate al meglio se non evitate.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3638
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Ospite il Mer Apr 11, 2012 2:52 pm

che spettacolo, allora LucaVi aspetto invito formale da parte tua. Cool

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  LucaVi il Mer Apr 11, 2012 4:59 pm

Quando vuoi, ma io posso fare da base logistica e posso venire a prendervi sull'altro versante. Se vuoi uscirne vivo, devi metterti d'accordo con Gongo stesso. O con Bambinoro, o Cavriul se non fosse adesso in Polonia per l'Erasmus, o Adriano quando si rimetterà del tutto in sesto. O pochi altri...
avatar
LucaVi

Messaggi : 3638
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Adriano il Mer Apr 11, 2012 5:04 pm

Sono le montagne friulane ragassi , a volte dure , faticose ma vere. Very Happy

Strano però quel biancs e non blancs.

che sia un errore topografico ? Rolling Eyes


Ultima modifica di Adriano il Mer Apr 11, 2012 5:07 pm, modificato 2 volte
avatar
Adriano

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 59
Località : spilimbergo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Ospite il Mer Apr 11, 2012 5:06 pm

fantasticiposti

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  paoloC il Mer Apr 11, 2012 5:14 pm

Adriano ha scritto:Sono le montagne friulane ragassi , a volte dure , faticose ma vere. Very Happy

e soprattutto Carniche

Splendidi luoghi Wink
avatar
paoloC

Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 35
Località : Segusino

http://www.paollocolombera.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  faust il Mer Apr 11, 2012 6:08 pm

Adriano ha scritto:Sono le montagne friulane ragassi , a volte dure , faticose ma vere. Very Happy

Strano però quel biancs e non blancs.

che sia un errore topografico ? Rolling Eyes



a me risulta che si chiami Landres Bianchs... come ha riportato sulla prima foto...
avatar
faust

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 30.03.12
Età : 48
Località : veneto orientale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  kala il Mer Apr 11, 2012 6:43 pm

Ciao Gongo, bell'itinerario anche questo Wink

Da cosa deriva il toponimo Prendera?
avatar
kala

Messaggi : 1663
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  gongo il Gio Apr 12, 2012 8:00 am

Per Faust e Adriano
In tutta la cartografia è sempre scritto Landresbianchs o Landres Bianchs, sempre con la h. Il Berti riporta la dicitura
Landresbiancs e così anche Fradeloni: per non scontentare nessuno ho riportato le due varianti. Essendo Bianchs o Biancs vocabolo clautano (non friulano che andrebbe scritto come dice Adriano), bisognerebbe capire quale sia la grafia corretta: lo possiamo determinare solo partendo dalla grammatica italiana dove non esiste la forma chs e questo taglia la testa al toro e fa propendere per l'uso di cs. D'altra parte se si pensa che biancs è plurale di bianc quest'ultima parola potrebbe essere letta in italiano con la c dolce alla fine, storpiando il vocabolo; risulta quindi necessario per una corretta lettura far divenire la c dura aggiungendovi la h; quindi il plurale di bianch sarebbe bianchs, però, siccome le consonanti cs in italiano si leggono uguale a chs tanto vale scrivere biancs.

Perkala
Prendera deriva dalla parola prendere di cui trovi il significato qui: http://www.etimo.it/?pag=hom
In pratica è una zona compresa, abbracciata, delimitata da due torrenti: vedi cartografia Tabacco 021. Ha l'identico significato di presa o presella in senso fondiario.






Ultima modifica di gongo il Gio Apr 12, 2012 8:08 am, modificato 3 volte
avatar
gongo

Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  gongo il Gio Apr 12, 2012 11:12 am

LucaVi ha scritto:Quando vuoi, ma io posso fare da base logistica e posso venire a prendervi sull'altro versante. Se vuoi uscirne vivo, devi metterti d'accordo con Gongo stesso. O con Bambinoro, o Cavriul se non fosse adesso in Polonia per l'Erasmus, o Adriano quando si rimetterà del tutto in sesto. O pochi altri...

Bene: con il supporto cimoliano si può fare quanto segue:
Primo giorno: arrivo, convenevoli e pernottamento al rif. Pordenone
Secondo giorno: salita al Campanile di Valmontanaia, rigorosamente da secondo, con guida ultrasettantenne, gratuita, funzionante a caffelatte. Ripernottamento in rifugio.
Terzo giorno: sentiero della val Pezzeda, altipiano delle Bregoline, pernottamento a casera Pramaggiore.
Quarto giorno: piove.
Quinto giorno: cima Chiavalli, forcella Lareseit, normale al Chiarescons, Col della Valle, Cengle Fornezze, il Cadin, il Cenglòn,
http://latanadellorso.altervista.org/Cenglon/report.html forcella Claupe, Clapòn dal Limet, pernottamento in casera Charpin. Qui sei in culo al mondo: gli elicotteri per venire a prenderti devono fare rifornimento in volo. Qui ti lasciamo a meditare su cosa sia la montagna; e se proprio vuoi tornare alla tua amata Gnagna devi obbligatoriamente fare la mitica Leadicia!
avatar
gongo

Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Adriano il Gio Apr 12, 2012 11:24 am

gongo ha scritto:.............
Quinto giorno: cima Chiavalli, forcella Lareseit, normale al Chiarescons, Col della Valle, Cengle Fornezze, il Cadin, il Cenglòn,
http://latanadellorso.altervista.org/Cenglon/report.html forcella Claupe, Clapòn dal Limet, pernottamento in casera Charpin. Qui sei in culo al mondo: gli elicotteri per venire a prenderti devono fare rifornimento in volo. Qui ti lasciamo a meditare su cosa sia la montagna; e se proprio vuoi tornare alla tua amata Gnagna devi obbligatoriamente fare la mitica Leadicia!

Povero Fo
avatar
Adriano

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 59
Località : spilimbergo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  paoloC il Gio Apr 12, 2012 11:26 am

gongo ha scritto:
LucaVi ha scritto:Quando vuoi, ma io posso fare da base logistica e posso venire a prendervi sull'altro versante. Se vuoi uscirne vivo, devi metterti d'accordo con Gongo stesso. O con Bambinoro, o Cavriul se non fosse adesso in Polonia per l'Erasmus, o Adriano quando si rimetterà del tutto in sesto. O pochi altri...

Bene: con il supporto cimoliano si può fare quanto segue:
Primo giorno: arrivo, convenevoli e pernottamento al rif. Pordenone
Secondo giorno: salita al Campanile di Valmontanaia, rigorosamente da secondo, con guida ultrasettantenne, gratuita, funzionante a caffelatte. Ripernottamento in rifugio.
Terzo giorno: sentiero della val Pezzeda, altipiano delle Bregoline, pernottamento a casera Pramaggiore.
Quarto giorno: piove.
Quinto giorno: cima Chiavalli, forcella Lareseit, normale al Chiarescons, Col della Valle, Cengle Fornezze, il Cadin, il Cenglòn,
http://latanadellorso.altervista.org/Cenglon/report.html forcella Claupe, Clapòn dal Limet, pernottamento in casera Charpin. Qui sei in culo al mondo: gli elicotteri per venire a prenderti devono fare rifornimento in volo. Qui ti lasciamo a meditare su cosa sia la montagna; e se proprio vuoi tornare alla tua amata Gnagna devi obbligatoriamente fare la mitica Leadicia!

e comunque..ti sei dimenticato la Pitina-stop da Michele.. Rolling Eyes

stai proprio invecchiando

___________________________
L'Enrosadira non ha bisogno di Photoshop
avatar
paoloC

Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 35
Località : Segusino

http://www.paollocolombera.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Ospite il Gio Apr 12, 2012 11:27 am

Allora 5gg son troppi, ho già in mente un summer project dalle mie parti in questo senso per ste estate.

ma un'uscita si può fare tranquillamente.

un sabato intenso partenza col buoi rientro in serata e poi devasto a casa LucaVi, con questo suo prosecco ormai leggendario.

Sono un buon camminatore Cool

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Adriano il Gio Apr 12, 2012 11:32 am

Fo3-The Awakening ha scritto:
un sabato intenso partenza col buoi Shocked Shocked Shocked
avatar
Adriano

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 59
Località : spilimbergo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Ospite il Gio Apr 12, 2012 11:32 am

BUIO Embarassed

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  paoloC il Gio Apr 12, 2012 11:35 am

Fo3-The Awakening ha scritto:Allora 5gg son troppi, ho già in mente un summer project dalle mie parti in questo senso per ste estate.

ma un'uscita si può fare tranquillamente.

un sabato intenso partenza col buoi rientro in serata e poi devasto a casa LucaVi, con questo suo prosecco ormai leggendario.

Sono un buon camminatore Cool

Se mi volete vengo anch'io...soprattutto a devastare la casa del LucaVi che ormai ho una certa esperienza Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

avatar
paoloC

Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 35
Località : Segusino

http://www.paollocolombera.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Ospite il Gio Apr 12, 2012 11:37 am

bene siamo già in 3 per questo pseudo incontro ravanatorio Shocked Shocked Shocked

manca solo la voce del coordinatore e don
LucaVi (baciamo le mani)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima dei Landres Biancs (1840 m circa)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum