Cos'hanno di tanto speciale gli anni ottanta?

Pagina 4 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

110412

Messaggio 

Cos'hanno di tanto speciale gli anni ottanta?




Sono serio e vorrei capire. Non è mia intenzione aprire l'ennesimo topic celebrativo, anzi

Prima, nessuno li considerava. Erano nel dimenticatoio. Ora tutti ne parlano. Ad esempio su FV c'è quel topic celebrativo, poi hanno anche aperto una pagina su fb con più di 1000 mi piace. E tutte le volte che parli di quegli anni, la gente sgrana gli occhioni e sta ad ascoltarti. I "piccoli" sospirano "peccato non esserci stato"... i nonni mormorano "mi ricordo"... "bei tempi", ed altre cose stucchevoli di questo tipo

Io, che c'ero, che ho respirato appieno quegli anni e quell'aria di rivoluzione, dico che sì, era bello e anche molto stimolante, ma non è che si era tutti amici ed era molto meglio di oggi, eh? C'erano attriti, polemiche, invidie, colpi bassi e personaggi insopportabili anche allora. Di questo bisognerebbe parlare. O almeno, anche. Col filtro del tempo sembrano, sembriamo, tutti santi, ma non era così

Tuttavia oggi tutti paiono ossessionati da quell'epoca "d'oro", e se ne parla secondo me oltre misura. O per lo meno di più che qualche tempo fa. A quando dei bei paginoni sullo "Scarpone", al posto dei soliti su Comici, Maestri, Bonatti? Shocked :mrgreen:

Dunque perchè tanto interesse d'improvviso? E cos'hanno avuto, di tanto speciale, quegli anni?

_________________________________________________________________


___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Cos'hanno di tanto speciale gli anni ottanta? :: Commenti

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:21 pm  KAZAN1975

MauMau ha scritto:
Mastro ciliegia ha scritto:

..oggi penso che ciò che interessi ai più sia la prestazione sportiva, il grado o fare qualcosa che agli altri non riesce (del tutto rispettabile e condivisibile) e l'aspetto umano e personale sia del tutto accantonato o addirittura inesistente.....e credo sia il motivo per cui (prima i vari Gaston Rebuffat, Desmaison e dopo nel piccolo Motti, Grassi e poi ancora dopo Berhault, Edlinger), questa gente oggi sia ancora così tanto apprezzata e se ne ricerchino ancora gli scritti o le imprese....oggi tutto ha un numero e i numeri non colgono nel segno......con il tempo prestazione e persona lentamente si sono scisse ed oggi non è più interessante chi ha fatto la prestazione, ma come l'ha fatta....a vista , flash, con le scarpette al rovescio o con i rinvii su....ecc......

si, con me sfondi una porta aperta, e lo sai

ma, ma

obiezione di quel mio amico della gelateria quando gli ho fatto + o - il tuo discorso:

cosa ha scritto Berhault? Cosa ha scritto Edlinger? Oltre il manuale "Arrampicare" ovviamente.

Oggettivamente non credo molto, erano semplicemente delle figure carismatiche perché oltre al cosa facevano era il come lo facevano. Ma come scritti, debbo dire che oltre a quelli di Motti, Gobetti, Amy e pochi altri gli anni ottanta non abbiano poi prodotto molto...

Mi fanno riflettere le parole di Cinetica (mi sembra), anzi razionalizzano una sensazione che ho ormai da qualche anno. Viviamo in un periodo di tale decadenza che anche quello che una volta ci sembrava spazzatura oggi ci sembra bellissimo (al confronto di quello che c'è). E questo è veramente una tristezza...

della serie: si stava meglio quando si stava peggio... Rolling Eyes Wink

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:27 pm  Paolin

MauMau ha scritto:
Mi fanno riflettere le parole di Cinetica (mi sembra), anzi razionalizzano una sensazione che ho ormai da qualche anno. Viviamo in un periodo di tale decadenza che anche quello che una volta ci sembrava spazzatura oggi ci sembra bellissimo (al confronto di quello che c'è). E questo è veramente una tristezza...

credo dipenda dal contesto ma non ho mai creduto tanto a questo che dici.
Ripeto, sara' banale e magari psicologia da 4 soldi, ma chi ora rimpiange il passato lo fa per la nostaglia delle cose che a suo tempo erano, per lui o per lei, nuove ed eccitanti. Non rimpiange, insomma, le "cose" la "musica" o chissa' che altro ma l'eccitazione e la freschezza che si provava avendo a che fare con queste cose nuove.
Come il forum insomma....mai sentita la frase "non e' piu' il forum di una volta"...? Rolling Eyes

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:32 pm  MauMau

ma io non rimpiango il passato, l'ho già detto prima. E' una semplice constatazione. Palesata anche dal fatto che persone che negli anni 80 non frequentavo e trovavo superficiali ora le trovo, vabbè, tutto sommato piacevoli ed interessanti. Questo non vuol dire che non vi siano persone profonde oggi, figurati. Ho molti amici di 20 anni o poco più che stimo tantissimo. Sarebbe riduttivo pensare che si tratti solo di nostalgia, anche perché io voglio vivere il presente

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:35 pm  Drugo Lebowsky

MauMau ha scritto:
Drugo Lebowsky ha scritto:
MauMau ha scritto:Drugo, ma allora tu dovresti venire da Lou Reed, Velvet, Nico...come cazzo fai a dire che i Joy Division hanno portato idee nuove?? Evil or Very Mad mrgreen

lo dico
lo ridico
lo ripeterò all'infinito

mah, che io sappia, la musica rock degli anni ottanta di innovativo ha ben poco. Deriva tutta dagli anni sessanta e settanta, come il Jazz moderno e la fusion dalle sperimentazioni di Miles Davis, Corea, Mc Laughilin etc. Poi che a te piaccia è un altro paio di maniche. A mio parere ci sono gruppi come i Talking Heats che negli anni ottanta hanno introdotto elementi innovativi, soprattutto nel modo di cantare e legare disco music al progressive, ma anche qui dietro c'era Brian Eno (per non dire Fripp) e quindi da dove vengono queste innovazioni se non di nuovo dagli anni sessanta?
Qui si tratta di riconoscere le origini di certe idee, di dare a Cesare quel che di Cesare...

chiuso discorso sulla musica, almeno per me, che non sono musicista ma semplice appassionato Wink

un po' pilatesco chiudere e stop a metà discorso o oltre (visto che non si stava sbaruffando... o almeno mi pare)

in nuce il tuo discorso è vero...
ma allora?
seguendo questo tuo metro anche nell'alpinismo è già stato tutto fatto in quanto già pincopalla era salito sulla becca della sfiga per puro edonismo
che poi ci fossero saliti ettari di cacciatori rincorrendo caprosci non importa; loro, infondo, erano morti di fame in cerca di proteine animali.

no, maumau, non sono d'accordo
so bene chi ha prodotto fear of music, come ricordo warszawa del lato B di Low, tanto per ampliare il disscorso
ma allora?
david bowie nella sua camaleontica ed a tratti opportunistica produzione è solo figlio di brian eno??? maddaiiii!
analogamente, permetti, anche se anch'io preferisco i due album successivi, i talking heads c'erano già tutti nell'album '77.
siamo tutti figli di un percorso pregresso, ma arrivare a dire che il meglio della new wavve, musica che certamente commerciale non era e non è; musica che richiede sovente apertura e concentrazione; musica sovente non da macchina (come brian ferry Twisted Evil ) sia tutta e solo figlia di velvet ecc... maddai! è un discorso mistificatorio.

maumau... ha sicuramente ragione buzz a diirti che hai il pregio di rimetterti ion gioco e con ciò mantenerti giovane
ma con la croda
che per la musica sei come me col "che bèo quando saltavo i fossi par longo..." mrgreen
non ti aggiorni

e non tirar fuori jazz e fusion
è musica
tutta la musica è musica
ma citare come plinto di fondazione miles davies ok, chick corea ancora mi può stare... ma quella palla mortale tuuutta tecnica e distintivo di mac laughlin no, eh! Twisted Evil

le origini delle idee sono le basi
ma se lo spit fosse rimasto sui monotiri, tu, larcher ecc non avreste fatto il pacco di vie che avete fatto
o vuoi dirmi che la vostra non è stata (opinabile) evoluzione, ma solamente mettere un monotiro sopra all'altro? asd mrgreen

e per la musica non dovrebbe eseere così?
no?
tutto è già stato fatto, il resto è conseguenza
maddaiiii.... Rolling Eyes

secondo me quel viaggio con brian ferry a manetta ti ha un po' "provato"... asd asd asd
mrgreen


ps: se puòconsolarti un amico ed io ricordiamo ancora un viaggio A/R TV <-> presanella con SOLO una cassttina demo con lambrusco e pop corn e souvenir....
prima una e poi l'altra prima una e poi l'altra prima una e poi l'altra... terrribbbileee sm

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:35 pm  Ospite

Rispondo alla domanda iniziale:

NIENTE

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:39 pm  Drugo Lebowsky

LucaVi ha scritto:Finiamo lo svacco e vai intanto a votare il logo, Kazan: sono sicuro che non lo hai ancora fatto. rotfl

ohu cesare
corri a votare che papà luca te consiglia vivamente!
ops
papa?
pardo...
volevo dire nonno lucavi... Twisted Evil


ps: lucavi, basta con lo svacco dittelo a te che qui solo tu hai svaccato
quindi, ti invito a cestinarti
ma con coerenza eh asd

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:40 pm  KAZAN1975

Drugo Lebowsky ha scritto:
LucaVi ha scritto:Finiamo lo svacco e vai intanto a votare il logo, Kazan: sono sicuro che non lo hai ancora fatto.

ohu cesare
corri a votare che papà luca te consiglia vivamente!
ops
papa?
pardo...
volevo dire nonno lucavi... Twisted Evil


ps: lucavi, basta con lo svacco dittelo a te che qui solo tu hai svaccato
quindi, ti invito a cestinarti
ma con coerenza eh

invece sono stato ligio al dovere

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:44 pm  Mastro ciliegia

....è vero non hanno scritto quasi nulla direttamente, ma se leggi quello che hanno scritto su di loro allora rimani basito.....e come si raccontano....si deridono.....è lo stesso che si può dire sul Nuovo Mattino in Valle dell'Orco...poca roba scritta, ma quella poca scritta o tramandata oralmente Wink è spettacolare e credo che chi ha avuto la fortuna/bravura di vivere quei tempi debba tramandare ciò che è stato.....ogni tanto mi guardo cannabis rock o rileggo la montagna è il mio mondo di Rebuffat e ogni volta mi commuovo.....come mi perdo a leggere vecchi topic sugli aneddoti orchiani e ogni volta mi emoziono.....leggere che ondra ha fatto l'ennesimo 9a non mi stimola gli stessi neuroni dell'emozione......

E' vero che lo stesso Gobetti ha scritto poco, ma sapere da lui che per uscire da una fessura Grassi gli ha segato un tronco di Larice e lui è riuscito ad uscire grazie a quei rami mi fa sorridere......

o sapere che Berhault e Edlinger sono partiti ad arrampicare insieme in macchina e nessuno dei due aveva la patente e Berhault fece credere ad Edlinger di averla mi spacca in due dalle risate.....

Per quanto riguarda la seconda affermazion.....Purtroppo il mondo in cui ci tocca vivere è questo e quindi non ci rimane che viverlo al meglio...io non sono uno di quelli che sogna e vede solo il passato, ma mi accorgo che non sarò mai testimone di un qualcosa preponderante della mia-nostra storia......e questo mi rattrista ancor di più.....forse la Valle Orco mi permette di buttarmi ancora nel passato perchè lì come in montagna si respira un'aria fuori dal mondo e dal tempo....ed è quello che mi piace e di cui ho bisogno....

...e come ho scritto da qualche parte....il bello è vedere quello che c'era un tempo con gli occhi di oggi senza rovinare, ma conservando nella memoria per permettere ancora una volta al futuro di farsi strada.....e questa è una profonda speranza nel futuro!

......la tristezza secondo me non è vedere bello ciò che una volta era spazzatura, ma credere di poter fare a meno della spazzatura di un tempo così da poterlo dimenticare credendo di essere migliori......

comunque sono profondamente legato alla storia che mi è arrivata fin qui come sono legato alla quotidianeità ed al mio oggi e alle emozioni che spero siano l'unica cosa che rimanga per sempre....le uniche che valga la pena di tramandare....sono quelle che ricerco su una via....oltre delle belle fessure!!!!Wink

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:47 pm  MauMau

Drugo Lebowsky ha scritto:
david bowie nella sua camaleontica ed a tratti opportunistica produzione è solo figlio di brian eno??? maddaiiii!

mi dispiace per te, ma direi proprio di si Twisted Evil E direi che la migliore, Heroes, gliela ha scritta pure Fripp. Poi lui ci ha messo il fisico, la voce, i capelli, l'ambiguità... che come qlc faceva notare è molto anni 80... ma quelli li lascio a te Twisted Evil asd
E anche i Talking di Byrne devono molto, quasi tutto, a quelle idee nate a NY dalle sperimentazioni di Fripp, Eno insieme a tutta l'avanguardia di quei tempi, tipo Laswell, Material, Zorn, Frith e compagnia bella

E comunque ci ho messo Laughilin solo perché faceva parte del team Davis nei famosi dischi della svolta elettrica, se non sai le cose salle! Twisted Evil cià

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 10:47 pm  Paolin

MauMau ha scritto:ma io non rimpiango il passato, l'ho già detto prima. E' una semplice constatazione. Palesata anche dal fatto che persone che negli anni 80 non frequentavo e trovavo superficiali ora le trovo, vabbè, tutto sommato piacevoli ed interessanti. Questo non vuol dire che non vi siano persone profonde oggi, figurati. Ho molti amici di 20 anni o poco più che stimo tantissimo. Sarebbe riduttivo pensare che si tratti solo di nostalgia, anche perché io voglio vivere il presente

ma io non mi riferisco a te. Potresti essere l'eccezione che conferma la regola.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 11:00 pm  Drugo Lebowsky

MauMau ha scritto:
Drugo Lebowsky ha scritto:
david bowie nella sua camaleontica ed a tratti opportunistica produzione è solo figlio di brian eno??? maddaiiii!

mi dispiace per te, ma direi proprio di si Twisted Evil E direi che la migliore, Heroes, gliela ha scritta pure Fripp. Poi lui ci ha messo il fisico, la voce, i capelli, l'ambiguità... che come qlc faceva notare è molto anni 80... ma quelli li lascio a te Twisted Evil asd
E anche i Talking di Byrne devono molto, quasi tutto, a quelle idee nate a NY dalle sperimentazioni di Fripp, Eno insieme a tutta l'avanguardia di quei tempi, tipo Laswell, Material, Zorn, Frith e compagnia bella

E comunque ci ho messo Laughilin solo perché faceva parte del team Davis nei famosi dischi della svolta elettrica, se non sai le cose salle! Twisted Evil cià


sborone
non c'è niente di più triste di chi cita cose risapute con tono sboronico Twisted Evil

sei limitato come chi non vede evoluzione in croda oltre preuss suka

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 11:03 pm  MauMau

Mastro ciliegia ha scritto:....è vero non hanno scritto quasi nulla direttamente, ma se leggi quello che hanno scritto su di loro allora rimani basito.....e come si raccontano....si deridono.....è lo stesso che si può dire sul Nuovo Mattino in Valle dell'Orco...poca roba scritta, ma quella poca scritta o tramandata oralmente Wink è spettacolare e credo che chi ha avuto la fortuna/bravura di vivere quei tempi debba tramandare ciò che è stato.....ogni tanto mi guardo cannabis rock o rileggo la montagna è il mio mondo di Rebuffat e ogni volta mi commuovo.....come mi perdo a leggere vecchi topic sugli aneddoti orchiani e ogni volta mi emoziono.....leggere che ondra ha fatto l'ennesimo 9a non mi stimola gli stessi neuroni dell'emozione......

E' vero che lo stesso Gobetti ha scritto poco, ma sapere da lui che per uscire da una fessura Grassi gli ha segato un tronco di Larice e lui è riuscito ad uscire grazie a quei rami mi fa sorridere......

o sapere che Berhault e Edlinger sono partiti ad arrampicare insieme in macchina e nessuno dei due aveva la patente e Berhault fece credere ad Edlinger di averla mi spacca in due dalle risate.....

Per quanto riguarda la seconda affermazion.....Purtroppo il mondo in cui ci tocca vivere è questo e quindi non ci rimane che viverlo al meglio...io non sono uno di quelli che sogna e vede solo il passato, ma mi accorgo che non sarò mai testimone di un qualcosa preponderante della mia-nostra storia......e questo mi rattrista ancor di più.....forse la Valle Orco mi permette di buttarmi ancora nel passato perchè lì come in montagna si respira un'aria fuori dal mondo e dal tempo....ed è quello che mi piace e di cui ho bisogno....

...e come ho scritto da qualche parte....il bello è vedere quello che c'era un tempo con gli occhi di oggi senza rovinare, ma conservando nella memoria per permettere ancora una volta al futuro di farsi strada.....e questa è una profonda speranza nel futuro!

......la tristezza secondo me non è vedere bello ciò che una volta era spazzatura, ma credere di poter fare a meno della spazzatura di un tempo così da poterlo dimenticare credendo di essere migliori......

comunque sono profondamente legato alla storia che mi è arrivata fin qui come sono legato alla quotidianeità ed al mio oggi e alle emozioni che spero siano l'unica cosa che rimanga per sempre....le uniche che valga la pena di tramandare....sono quelle che ricerco su una via....oltre delle belle fessure!!!!Wink

si certo, tutto bello e tutto vero...ma se tu che hai 30 anni parti e faccio per dire vai in Etiopia a cercare la tua linea e la tua avventura, cosa c'è di diverso da quello che facevamo noi al sergent negli anni ottanta? Fra 20 anni ci sarà ancora un giovane che sogna su quello che tu hai fatto in Etiopia nel 2012, e rimpiange di non essere stato lì con te. Io penso che a volte ci costruiamo dei recinti da cui volutamente non usciamo, non riusciamo a uscire. A volte vedo certi miei "colleghi" e penso che sono come pesci in una boccia, vedono il mondo che sta al di là, ma non possono varcare quel vetro trasparente, che loro stessi si sono creati. Anche a me piacciono i posti dove si respira un'altra aria, le riserve, ma alla fine ho bisogno di fare qualcosa di nuovo per sentirmi bene. Ma le stesse idee che vengono a me perché non vengono a un ventenne? Questo mi domando. Perché devo essere io a dirgli: "senti, sai cosa potresti fare...?" E poi il più delle volte non la fa, lascia perdere, o si perde per strada?

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 11:04 pm  MauMau

Drugo Lebowsky ha scritto:
MauMau ha scritto:
Drugo Lebowsky ha scritto:
david bowie nella sua camaleontica ed a tratti opportunistica produzione è solo figlio di brian eno??? maddaiiii!

mi dispiace per te, ma direi proprio di si Twisted Evil E direi che la migliore, Heroes, gliela ha scritta pure Fripp. Poi lui ci ha messo il fisico, la voce, i capelli, l'ambiguità... che come qlc faceva notare è molto anni 80... ma quelli li lascio a te Twisted Evil asd
E anche i Talking di Byrne devono molto, quasi tutto, a quelle idee nate a NY dalle sperimentazioni di Fripp, Eno insieme a tutta l'avanguardia di quei tempi, tipo Laswell, Material, Zorn, Frith e compagnia bella

E comunque ci ho messo Laughilin solo perché faceva parte del team Davis nei famosi dischi della svolta elettrica, se non sai le cose salle! Twisted Evil cià


sborone
non c'è niente di più triste di chi cita cose risapute con tono sboronico Twisted Evil

sei limitato come chi non vede evoluzione in croda oltre preuss suka

certo Drugo, hai ragione mrgreen

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 11:17 pm  Mastro ciliegia

MauMau ha scritto:
Mastro ciliegia ha scritto:....è vero non hanno scritto quasi nulla direttamente, ma se leggi quello che hanno scritto su di loro allora rimani basito.....e come si raccontano....si deridono.....è lo stesso che si può dire sul Nuovo Mattino in Valle dell'Orco...poca roba scritta, ma quella poca scritta o tramandata oralmente Wink è spettacolare e credo che chi ha avuto la fortuna/bravura di vivere quei tempi debba tramandare ciò che è stato.....ogni tanto mi guardo cannabis rock o rileggo la montagna è il mio mondo di Rebuffat e ogni volta mi commuovo.....come mi perdo a leggere vecchi topic sugli aneddoti orchiani e ogni volta mi emoziono.....leggere che ondra ha fatto l'ennesimo 9a non mi stimola gli stessi neuroni dell'emozione......

E' vero che lo stesso Gobetti ha scritto poco, ma sapere da lui che per uscire da una fessura Grassi gli ha segato un tronco di Larice e lui è riuscito ad uscire grazie a quei rami mi fa sorridere......

o sapere che Berhault e Edlinger sono partiti ad arrampicare insieme in macchina e nessuno dei due aveva la patente e Berhault fece credere ad Edlinger di averla mi spacca in due dalle risate.....

Per quanto riguarda la seconda affermazion.....Purtroppo il mondo in cui ci tocca vivere è questo e quindi non ci rimane che viverlo al meglio...io non sono uno di quelli che sogna e vede solo il passato, ma mi accorgo che non sarò mai testimone di un qualcosa preponderante della mia-nostra storia......e questo mi rattrista ancor di più.....forse la Valle Orco mi permette di buttarmi ancora nel passato perchè lì come in montagna si respira un'aria fuori dal mondo e dal tempo....ed è quello che mi piace e di cui ho bisogno....

...e come ho scritto da qualche parte....il bello è vedere quello che c'era un tempo con gli occhi di oggi senza rovinare, ma conservando nella memoria per permettere ancora una volta al futuro di farsi strada.....e questa è una profonda speranza nel futuro!

......la tristezza secondo me non è vedere bello ciò che una volta era spazzatura, ma credere di poter fare a meno della spazzatura di un tempo così da poterlo dimenticare credendo di essere migliori......

comunque sono profondamente legato alla storia che mi è arrivata fin qui come sono legato alla quotidianeità ed al mio oggi e alle emozioni che spero siano l'unica cosa che rimanga per sempre....le uniche che valga la pena di tramandare....sono quelle che ricerco su una via....oltre delle belle fessure!!!!Wink

si certo, tutto bello e tutto vero...ma se tu che hai 30 anni parti e faccio per dire vai in Etiopia a cercare la tua linea e la tua avventura, cosa c'è di diverso da quello che facevamo noi al sergent negli anni ottanta? Fra 20 anni ci sarà ancora un giovane che sogna su quello che tu hai fatto in Etiopia nel 2012, e rimpiange di non essere stato lì con te. Io penso che a volte ci costruiamo dei recinti da cui volutamente non usciamo, non riusciamo a uscire. A volte vedo certi miei "colleghi" e penso che sono come pesci in una boccia, vedono il mondo che sta al di là, ma non possono varcare quel vetro trasparente, che loro stessi si sono creati. Anche a me piacciono i posti dove si respira un'altra aria, le riserve, ma alla fine ho bisogno di fare qualcosa di nuovo per sentirmi bene. Ma le stesse idee che vengono a me perché non vengono a un ventenne? Questo mi domando. Perché devo essere io a dirgli: "senti, sai cosa potresti fare...?" E poi il più delle volte non la fa, lascia perdere, o si perde per strada?

...sì è vero quello che dici e hai ragione.....non ci sarebbe nulla di diverso da quello che facevate voi allora!.....ma questi ambienti sono il mio mondo esattamnente come il capitan lo era per Jim......in Etiopia sarei comunque un turista! Quello che facevate voi non era turismo....era un modo di vivere il vostro mondo scoperto a casa vostra.....

Comunque a me piace spostarmi e vedere cose nuove anche perchè mi accorgo che altrimenti mi cala il desiderio e lo stimolo..... ogni età forse ha le sua esigenze......come lo è per me adesso l'esigenza del nuovo.....un tempo mi bastava e avanzava ciò che avevo dietro casa....ora tutto è stretto.....

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 11:24 pm  MauMau

ma per trovare il nuovo dietro casa bisogna avere idee e soprattutto non essere prigionieri del passato. Altrimenti non fai che tentare di "rivivere" epoche che non sono le tue. Tu quello che faceva Grassi, Galante & C, dall'altra parte quello che ha fatto Vinatzer, Mariacher e Massarotto

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Apr 12, 2012 11:25 pm  MauMau

però un giro in etiopia già me lo farei mrgreen

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 12:00 am  flaviop

Gli anni 80, sopratutto all'inizio, il bello era che ci si fiondava in posti solo sentiti nominare,senza informazioni, senza passare le sere sul web ed era bello avere "sorprese", era andare in Verdon con la 500,(dell'epoca) che quelli fighi avevano la R4. Si poteva fare gli "esploratori " dietro casa, si arrampicava sui muri di mattoni, o al castello (Milano) che si pensava di non arrivare ai 40, ora passati i 50, mi sembra di essere sempre lo stesso.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 12:16 am  LucaVi

Chapeau Drugo! Vedi che non ci siamo detti tutto?

Quello che cambia con gli anni 80 è comunque il passaggio dal collettivo all'individuale.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 12:18 am  KAZAN1975

LucaVi ha scritto:Chapeau Drugo! Vedi che non ci siamo detti tutto?

Quello che cambia con gli anni 80 è comunque il passaggio dal collettivo all'individuale.

complice l'avvento della tv privata...l'edonismo reaganiano...

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 7:47 am  funkazzista

MauMau ha scritto:...
Mi fanno riflettere le parole di Cinetica (mi sembra), anzi razionalizzano una sensazione che ho ormai da qualche anno. Viviamo in un periodo di tale decadenza che anche quello che una volta ci sembrava spazzatura oggi ci sembra bellissimo (al confronto di quello che c'è). E questo è veramente una tristezza...
Era solarys...
Io trovo invece che sia una tristezza ragionare in questo modo: sembra proprio il classico lamento del "vecchio" che dice "si stava meglio quando si stava peggio".
Un po' come negare che ANCHE gli '80 abbiano prodotto ottima musica, insomma.
mrgreen

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 7:59 am  virgy

LucaVi ha scritto:

Quello che cambia con gli anni 80 è comunque il passaggio dal collettivo all'individuale.

quoto
ed è stato l'inizio della fine!

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 8:02 am  funkazzista

A ha scritto:...
Ed è proprio sul look che contamina anche il serioso mondo della montagna che mi è venuta l'orticaria...
A me viene invece da dire "per fortuna!", che non se ne poteva più del "serioso mondo della montagna"!

Che poi non venitemi a dire che PRIMA non si guardasse al look.
E questo anche nel mondo della musica: Stones, Beatles, Led Zep non hanno mai fatto caso all'immagine?!?
Certo dagli '80 il look assume un'importanza DIVERSA, ma qui mi fermo perché non sono certo un esperto del tema.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 8:15 am  funkazzista

MauMau ha scritto:...ma se tu che hai 30 anni parti e faccio per dire vai in Etiopia a cercare la tua linea e la tua avventura, cosa c'è di diverso da quello che facevamo noi al sergent negli anni ottanta? Fra 20 anni ci sarà ancora un giovane che sogna su quello che tu hai fatto in Etiopia nel 2012, e rimpiange di non essere stato lì con te...
Di diverso c'è che, in assoluto, non è niente di nuovo, perché è stato già fatto appunto quasi 30 anni fa dietro la porta di casa e negli anni seguenti in giro per il mondo.
Certo il "diverso", il "nuovo", la "scoperta" rimangono per il singolo che vive l'avventura.

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 8:30 am  Ospite

LucaVi ha scritto:Chapeau Drugo! Vedi che non ci siamo detti tutto?

Quello che cambia con gli anni 80 è comunque il passaggio dal collettivo all'individuale.

Direi piuttosto che andata persa l' idea del collettivo in prospettiva di una, sebbene sfumata ma pur ancor in qualche maniera viva utopia di una vita migliore ed una società più giusta. Fu sostituito da una specie di collettivismo istituzionale (del big business) le cui conseguenze le sperimentiamo oggi sulla nostra pelle . . .

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Apr 13, 2012 8:32 am  MauMau

funkazzista ha scritto:
MauMau ha scritto:...
Mi fanno riflettere le parole di Cinetica (mi sembra), anzi razionalizzano una sensazione che ho ormai da qualche anno. Viviamo in un periodo di tale decadenza che anche quello che una volta ci sembrava spazzatura oggi ci sembra bellissimo (al confronto di quello che c'è). E questo è veramente una tristezza...
Era solarys...
Io trovo invece che sia una tristezza ragionare in questo modo: sembra proprio il classico lamento del "vecchio" che dice "si stava meglio quando si stava peggio".
Un po' come negare che ANCHE gli '80 abbiano prodotto ottima musica, insomma.
mrgreen
ù
nessuno ha detto questo, ho già risposto prima, è una vostra interpretazione ridotta alla solita boutade "si stava meglio quando si stava peggio". Non ho mai detto che ogni epoca non possa produrre cose interessanti e nuove, anzi, altrimenti avrei già da tempo smesso di fare attività. Il che, mi sembra, non è. E' tuttavia indubbio che ci sono stati decenni creativi ed altri di stasi, dove non si è fatto altro che metabolizzare le grandi spinte innovative degli anni precedenti. Il mio discorso era in senso generale, non si può certo dire che guardandosi in giro il panorama sociale sia edificante. Ho fatto delle constatazioni che partono da mie sensazioni personali, che comunque non sono solo mie, punto.

Per quanto riguarda l'arrampicata non ho una posizione così drastica come alcuni forumisti, per me la prima parte degli anni ottanta è stata molto rivoluzionaria, sotto il profilo dell'arrampicata sportiva e del free climbing. Gli anni di Arco, Totoga, San Nicolò, Val di Mello, Valle dell'Orco, Sperlonga e mettiamoci anche Sardegna - restando all'Italia - sono stati veramente produttivi ed hanno prodotto una grande spinta in avanti. Poi, dal mio punto di vista, tutto è scivolato verso una direzione meno creativa e più sportiva, nei novanta, a parte rari casi, si sono fatte le peggio cose

Oggi stiamo di nuovo vivendo qualcosa di interessante e, dal punto di vista dell'arrampicata e dell'alpinismo, io apprezzo moltissimo quello che è stato fatto negli ultimissimi anni. Quindi, vedi che non puoi ridurre i miei interventi a "ragionamenti da vecchio"

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum