...chi no ga' testa ga' gamba!

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  federica boifava il Ven Apr 20, 2012 8:01 am

Gran Raid du Cro-Magnon
115 km in punta di trail

E pensare che la cartina prometteva sfacciatamente il mare.
La Costa Azzurra col venticello fresco, il traguardo sulla rena francese e i panfili mostruosi ormeggiati a Monte-Carlo…
Il mare.
Ma qui, nel bel mezzo dei colori del Mercantour, il gigante azzurro non si immagina nemmeno.
Sgambetto in leggera salita e sbircio l'orologio: è ora di mettere qualcosa sotto ai denti.
Sfilo lo zaino (rigorosamente marciando), tiro la cernierina piano piano per evitare l'effetto super-nova della saccoccia e scarto un Doriano: lode alla sfoglia crackerina!
Funziona così: ogni due ore mangio qualcosa camminando in salita; ogni ora bevo un paio di sorsate dalle borracce. I ristori sono un piacere distillato in questo viaggio a cavallo dei Monti e possono passare ore prima di avvistare l'eroica fortezza di banane e dolcetti alle albicocche.
Intasco la cartaccia e saltello in discesa fino a raggiungere una gobba brulla e grigia di nuvole. Una ragazza secca e alta come un palo della luce sbuca dalla cima, schiaffandomi in faccia l'obiettivo della sua macchina fotografica.
Oh creatura alpestre sbucata dal nulla!
Sorrido e mi lascio alle spalle la sua espressione indecisa tra pietà e sconcerto.
Corro. Cammino.
Cammino e corro.
Naufrago in un cielo pallido di nuvole. Pascoli e vapori si intrecciano negli occhi come le voci di una piazza affollata.
Mi affianca un ometto, il sommo Giovanni, atleta lombardo che ha ben girato la boa dei cinquant'anni. Mi offre un miracoloso cubetto di grana, giurandomi che tra poco scivoleremo a Camp d'Argent, dove ci aspetta una calda ed abbondante pastasciutta italo-francese.
Cinquantaquattresimo kilometro.
Poco distante dal tendone del Ristoro c'è Stè che aspetta curioso di veder sbucare il mio pettorale, il numero 337. Ha valicato il Col di Tenda come un improbabile Annibale in fuga a dorso del nostro furgone grigio e grosso come un pachiderma gommato. Tra una forchettata di pasta e l'altra, gli racconto del dramma intestinale che mi accompagna fin dal ventesimo kilometro, frutto dell’acqua gelida e della croccante alba alpina. Vuotato il piatto, ci salutiamo con la promessa di rivederci a Sospel, laddove il “carnet de route” decanta il settantottesimo kilometro.
Riparto accodandomi a Giovanni e al suo più giovane socio riacciuffato al ristoro, ma sgusciano veloci tra le conifere come cinghiali e decido di continuare in solitaria. Mi raggiunge Nunzio, altro concorrente di lunga esperienza in fatto di ultra-trail, e cominciamo a chiacchierare lasciandoci Camp d'Argent e i paesaggi alpini alle spalle. L'aria comincia a diventare più densa e dolciastra. La vegetazione cambia prendendo caratteri sempre più mediterranei: colpa del mare, mi dico, è colpa del mare...
Il mare...
“quando vedremo il mare, Nunzio?”
Secondo i suoi calcoli di podista scafato, abituato all'alchimia di passi, umore e dislivello, mi spara a bruciapelo una risposta agghiacciante: forse alle otto di sera.
Dunque, mancano quasi... cinque ore??? Decido di conservare le domande come veleno in boccetta, una sorta di estremo rimedio al probabile strazio mentale degli ultimi kilometri.
Cominciamo la discesa più lunga di tutto il Cro, un serpentone polveroso che plana dolcemente a valle, raggiungendo gruppi di casine rosse sparse tra le colline di Sospel.
Stè, ormai parte intregrante della postazione di ristoro, probabilmente ha affettato banane e distribuito bicchierini di sali per ingannare l'attesa.
Dopo una breve sosta rigenerante, l'accoppiata Nunzio-Federica, consolidata nel patto di podistica fratellanza, riparte a gambe pesanti sull'asfalto del piccolo centro. Un ultimo saluto a Stè che ci segue per scattare una foto: questa volta ci rivedremo solo al traguardo.
Attacchiamo la salita nel bosco e raggiungiamo sagome trasfigurate di concorrenti zoppicanti, in preda a crampi satanici che mordono il cervello. Nunzio, divenuto il mio coach spirituale, mi assicura che ormai è fatta, che ormai ci siamo.
Si ma... e il mare?
Siamo assieme ad un francesino scolorito e mezzo matto quando finalmente, oltre una curva stanca di sole, vediamo l'orizzonte vacillare. La linea compatta di colline e montagne si scuote, si crepa, aprendosi in una fessura che sfuma dai colori aspri di terra al blu rotondo del mare.
Il mare...
La terna italo-francese raggiunge il ristoro del novantesimo kilometro. Nunzio cede alla pastasciutta e all'invitante abbraccio della sedia di plastica. I “gestori” dell'accampamento hanno acceso un bel fuocherello e stanno preparando una grigliata completa di salsicce.
Decido a malincuore di proseguire senza il mio fedele compagno che mi benedice a bocca piena mentre mi avvio all'ultima salita spacca-cosce della gara:la Cime du Baudon. A Gallian mi accoglie la notte con un’enorme luna piena specchiata nel mare. Il suo velo d’argento solca la superficie nera dell’acqua come un incantesimo di fata. Lucciole verdi danzano tra i cespugli arruffati nel vento caldo.
Comincio a scendere i 1000 e più metri di dislivello finali. Corro nel buio rischiando di inciampare e farmi sfuggire le preziose segnalazioni del percorso. Raggiungo un gruppetto di italiani. Credono che io sia straniera e cominciano a far battute sul mio fondoschiena.
“Quanto manca?” domando con celato sadismo nell'oscurità. La risposta è quasi commovente: siamo al centesimo kilometro! Ormai è fatta!!!
Oltre il bosco, Monte-Carlo sfoggia un colorito arancione e barconi impressionanti. Il lungomare è ancora lontano ma l'aria limpida non risparmia le canzonette orrende di un festino sulla spiaggia. Roba da scollature, tintarella e bicchierini colorati…
Dopo un labirintico intrico di saliscendi tra lucciole e ginestre, finalmente infilo una scalinata che mi porta al chiassoso marciapiede che costeggia la statale per Nizza.
E' quasi la mezzanotte di Sabato 26 Giugno.
Me ne sto lì in piedi accanto al semaforo, aspettando il verde pedonale, mentre le auto dei vacanzieri sfrecciano sull'asfalto in preda al delirio festante. Scatta il rosso e il fiume motorizzato si arresta. Vedo autisti e passeggeri squadrarmi dalla testa ai piedi con aria perplessa. Ma dove se ne va questa qui con pettorale e zainetto, a lume di frontale???
Raggiungo l'altra sponda e inseguo fiduciosa le striscioline rosse e bianche della segnaletica. Sto per infilare erroneamente un vicoletto pieno di auto parcheggiate quando mi sento chiamare con un fischio: è Stè – magnifico Stè! - che mi richiama alla retta via!
Ormai mancano mille metri, un kilometro lungo mare e poi solo il traguardo. Sono stanchissima ma corro ancora. Sorrido, esulto, piango!
Al kilometro 115, il cronometro si ferma a 19 ore e 1 minuto.
Mi siedo sui gradini di cemento ancora caldi di sole pensando che non sarò mai più in grado di rialzarmi. Sprofondo nella quiete, sospesa in un batuffolo di felicità ed orgoglio.
Il mio corpo si gode finalmente l'immobilità; l'anima invece comincia a correre...

Gran Raid du Cro-Magnon 2010
26 giugno
Limone Piemonte – Cap d'Ail
avatar
federica boifava

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 17.04.12
Età : 36
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  choco il Ven Apr 20, 2012 8:56 am

wow federica

piacere e complimenti

Very Happy

complimenti per questa (per me) impensabile gara che hai affrontato, al solo pensiero i quadricipiti mi si asciarpettano, le articolazioni fanno domanda di trasferimento e la spina dorsale attacca con una sequela irripetibile di improperi... Shocked

e complimenti per come ce l'hai raccontata!!!

è stato un piacere leggere di questo ultratrail di cui non conoscevo manco l'esistenza... mi ci sono trovata solo nell'ultima parte, cioè il riposo sulla sabbia chiara di una comoda spiaggia... Embarassed



bravaaaaaaaaaa

cheers
avatar
choco

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 19.04.12
Località : l'isola che non c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  buzz il Ven Apr 20, 2012 9:02 am

stupendo racconto...
bellissimo :-)

cheers cheers cheers

grazie di averlo condiviso Very Happy

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  federica boifava il Ven Apr 20, 2012 9:11 am

i quadricipiti mi si asciarpettano, le articolazioni fanno domanda di trasferimento e la spina dorsale attacca con una sequela irripetibile di improperi... Shocked

beh... io ho sentito chiaro e nitido un "mavaffanculova'" provenire da ogni cellula del mio corpo.
Solo il partorire mia figlia ha ridimensionato il concetto di dolore che co' 'sto trail si era ben radicato nella mia carne!
Ma il ricordo che ti rimane dopo (molto dopo...) è quello che hai visto, il rumore dei tuoi passi le cazzate irripetibili scambiate coi tuoi soci di corsa che arrivi ad amare come compagni di cordata, le bestemmie solitarie nel bosco fitto, di notte, quando gna' a fai più e sospetti di esserti perso...
Pace! Non ti ricordi proprio di aver zoppicato per una settimana e di aver guardato le turche (i bagni) con odio viscerale (appropriato visto il contesto) perchè di accosciarti proprio non se ne parla!
Si torna sempre al "perchè lo fai???" e sempre si risponde "e perchè no?"
avatar
federica boifava

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 17.04.12
Età : 36
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  mork il Ven Apr 20, 2012 10:42 am

bellissimo racconto... di quelli che poi arrivi a casa e ti dici "Anche io", infili maglietta e scarpe e corri un'ora... il giorno dopo non riesci nemmeno ad alzarti dal letto e pensi "Minchia, e mancherebbero ancora 18 ore", allora ti accontenti di aspettare e leggere il prossimo racconto di quella del forum che fa gli Ultra-Trail Very Happy Very Happy
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  fabri il Ven Apr 20, 2012 11:06 am

sono molto ma molto distratto e fin da piccolo il "chi non ha testa abbia gambe" mi ha sempre accompagnato... Neutral

bon....se basta questo sono a buon punto.... Very Happy

però quanto mi attirano queste avventure....

Il mio corpo si gode finalmente l'immobilità; l'anima invece comincia a correre...

brava!!! deve essere una grandissima soddisfazione.... Wink
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  buzz il Ven Apr 20, 2012 11:20 am

Non ho mai fatto cose di questo tipo, arrivando a correre su percorso misto al massimo la distanza di una maratona.
E' chiaro che non arrivi a fare una cosa del genere se non dopo tanto allenamento, che non è solo per la gambe, ma tanto anche per la testa: il convincerti che gliela puoi fare si acquisisce aggiungendo in allenamento chilometro su chilometro...

mi ricordo i primi lunghissimi, quando arrivavo a superare la soglia del mio lungo precedente, ad esempio 34 km e quel giorno dovevo arrivare a 36, quei 2 km in più mi sembravano pesantissimi, le gambe si imballavano, era una sofferenza!

Era solo una questione di testa. Sapere che gliela puoi fare ti da quella forza che invece la sfiducia ti toglierebbe.

La cosa peggiore però è quando per qualche motivo spingi oltre quelle che erano le tue possibilità. Il corpo dopo te la fa pagare. Si riprende tutto quello che gli hai imposto di dare alla tua vanità (un piazzamento in gara), al tuo amor proprio (un tempo che vuoi migliorare).

La febbre alta nelle ore successive, i dolori come quelli peggiori dell'influenza, le urine con il sangue. A volte ci metti settimane, anche mesi, per riprenderti da certi stress.

Se superi certi tuoi limiti al momento, li paghi.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  grip il Ven Apr 20, 2012 12:19 pm

e le foto??
avatar
grip

Messaggi : 1582
Data d'iscrizione : 26.03.12
Età : 44
Località : nordest

http://www.ilrisuolatore.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  mork il Ven Apr 20, 2012 12:48 pm

Allenare la gamba serve, ovviamente.

Ma per fare cose del genere c'è bisogno della testa e solo quella.

Io mi allenavo per fare delle Randoneè in bicicletta, ho percorso tanti e tanti km. Mi avevano detto di fare dei giri di notte, per "allenare" la capacità di andare di notte. Pensavo ad uno scherzo... mi dicevo "se fai X km, che differenza fa di notte o di giorno?"

Bene, ci passa una differenza abissale... una differenza come... il giorno e la notte Laughing . Davvero, trovarsi da soli al buio è a tratti impressionante.

Sicuramente Federica saprà spiegarlo meglio di me, ma per me le prime volte è stata dura (su salita non illuminata ovviamente, su strada illuminata cambia poco). Immagino in un bosco...
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  LucaVi il Ven Apr 20, 2012 12:57 pm

Pensa te, Federica, hai anche la mano! Wink
avatar
LucaVi

Messaggi : 3648
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  KAZAN1975 il Ven Apr 20, 2012 1:13 pm

mai fatta la "100 km del Passatore"? Very Happy
avatar
KAZAN1975

Messaggi : 805
Data d'iscrizione : 14.03.12
Età : 42

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  Ospite il Ven Apr 20, 2012 1:21 pm

Bellissimo racconto,
non riesco nemmeno ad immaginare uno sforzo del genere Very Happy

complimenti per il viaggio, in tutti i sensi.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  xee il Ven Apr 20, 2012 2:01 pm

Chapeau!
Per le lunghe corse, la fatica, le emozioni, la tenacia e...per il racconto.

Senza la testa le gambe non girano, a smentire il titolo del 3d Wink Brava! cià
avatar
xee

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 16.03.12
Località : villaggio gallico di Gignod - Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  federica boifava il Ven Apr 20, 2012 3:45 pm

questa è una delle tante possibilità a disposizione per compiere dei "viaggi".
Io non mi alleno tanto ma posso contare su due alleati molto forti: testaccia dura durisssssima e carta d'identità.
Considerato che, presto, quest' ultima mi si trasfomerà in nemica ... rimane il cranio.
Ma, contrariamente a quanto si possa credere, non son proprio un' atleta.
La sera prima del Cro ero sotto al tendone della proloco a scroccare bianchi "di casa" ai volontari che smazzavano fusilli e pane bianco.
"ma sei matta? Prima di gareggiare?" mi ammonisce con scarsa convinzione STAFF mentre mi versa il frizzantino
"embeh? Versa che domani a quest'ora me ne servirà il ricordo"
E via così...
Di 100km su strada ne esistono ma quelle si per me sarebbero un suicidio cerebrale! No, lì ci vuole una testa che non ho proprio.
A me piace andare (un mio amico dice che al mio passo "me cresse i funghi 'vanti i pie" ) e tenere il mio passo.
E in Montagna.
L' "anch'io" di Mork è pericoloso, contagioso...
stasera tutti a correre?
avatar
federica boifava

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 17.04.12
Età : 36
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  giggio il Ven Apr 20, 2012 3:52 pm

federica boifava ha scritto:Ma, contrariamente a quanto si possa credere, non son proprio un' atleta.
La sera prima del Cro ero sotto al tendone della proloco a scroccare bianchi "di casa" ai volontari che smazzavano fusilli e pane bianco.
"ma sei matta? Prima di gareggiare?" mi ammonisce con scarsa convinzione STAFF mentre mi versa il frizzantino
"embeh? Versa che domani a quest'ora me ne servirà il ricordo"

i stim iu veri mach

come dico io: a non mangiare ed allenarsi come pazzi son capaci tutti a tenersi... mrgreen

___________________________
Tutti i nostri passi hanno seguito un desiderio. Per esaudirlo abbiamo dovuto metterci i piedi sopra e calpestarlo.
avatar
giggio

Messaggi : 766
Data d'iscrizione : 14.03.12
Località : Penn-Ar-Bed

http://unfinishade.typepad.com/climbing/

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  federica boifava il Ven Apr 20, 2012 4:00 pm

come dico io: a non mangiare ed allenarsi come pazzi son capaci tutti a tenersi... [/quote]

mi ci faccio una maglietta con questa
avatar
federica boifava

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 17.04.12
Età : 36
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  fabri il Ven Apr 20, 2012 4:45 pm

federica boifava ha scritto:....

Io non mi alleno tanto ma posso contare su due alleati molto forti: testaccia dura durisssssima e carta d'identità.
Considerato che, presto, quest' ultima mi si trasfomerà in nemica ... rimane il cranio.


.....

Di 100km su strada ne esistono ma quelle si per me sarebbero un suicidio cerebrale! No, lì ci vuole una testa che non ho proprio.
A me piace andare (un mio amico dice che al mio passo "me cresse i funghi 'vanti i pie" ) e tenere il mio passo.

come non quotare.....

come detto biemme penso ci sia anche una predisposizione naturale..... io non mi alleno e non curo l'alimentazione...anzi..Embarassed ...non l'ho mai fatto in vita mia

posso andare a correre anche una sola volta al mese ma riesco a farmi 25 km e 600 mt di dislivello senza problemi... anche adesso che la carta d'identità è già nemica Rolling Eyes

in montagna.... o nel bosco... però

su asfalto dopo 2 km ho due p.... che toccano per terra e mi fermo... Evil or Very Mad

anche io ho il mio passo, la mia corsa, non veloce ma costante e non mi fermo quasi mai.... lo stesso anche a camminare

probabilmente è proprio madre natura che mi ha fatto questo regalo Very Happy ....



o forse perchè non ho mai bevuto un goccio di vino???
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  Spider il Ven Mag 25, 2012 11:35 am

verissimo che negli sport di resistenza, incredibilmente conta molto più la testa della gamba e dell'allenamento.

Esempio nel mio piccolissimo (robe da 100km non me le voglio nemmeno immaginare): l'autunno scorso ho corso una maratona, l'avevo preparata bene, forse meglio di tutte le mie precedenti, ma avevo pochi stimoli.
Ne ho già fatta ormai più di qualcuna, non c'era più la "fame" della novità, della sfida.
Un bellissimo film, ma ormai già visto.
Il giorno della gara, condizioni pessime: 6°C, nebbia, umido che entra nelle ossa, che fa sudare nonostante il freddo.
Nonostante stessi benissimo il pensiero prevalente era "ma chi cacchio me lo fa fare", alla fine ho corso poco più di 30km, poi ho mollato, corricchiando e fermandomi spesso, più irritato e annoiato che stanco.

Nello stesso periodo, un mio amico si allenava per una gara di trail, 53km con un migliaio di metri di dislivello, roba che io nemmeno mi sogno di poter fare.
Lui però ha avuto un sacco di problemi a ginocchia, caviglie, anca, alla fine in allenamento non è mai riuscito a fare più di una ventina di km. Non riuscivo a immaginare com potesse pensare di chiudere la gara: ebbene, ce l'ha fatta e senza nemmeno grossi problemi!

Morale della favola: lui lo voleva più di me, lui aveva "fame" e io no.

Nella resistenza, quando il corpo non ne ha più ma devi spingerlo avanti comunque, solo questo conta.

Spider

Messaggi : 80
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  Spider il Ven Mag 25, 2012 11:38 am

PS x Fabri: correre una volta al mese e fare 25km senza problemi?

MAVAFFA, và!
Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad


(maledetti baciati da Madre Natura!!!)

Spider

Messaggi : 80
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  Beldar il Ven Mag 25, 2012 2:00 pm

Grazie Federica, bellissimo racconto !!!!
Mi affascinano queste "robe da marziani", almeno per me, di super endurance, qualche anno fa leggevo avidamente il blog di Silvia, aka "micronauta" che faceva delle cose simili in bici, il tuo racconto me la ha ricordato molto.
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  buzz il Ven Mag 25, 2012 2:50 pm

Spider ha scritto:PS x Fabri: correre una volta al mese e fare 25km senza problemi?

MAVAFFA, và!
Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad


(maledetti baciati da Madre Natura!!!)

nel periodo successivo a quello in cui mi allenavo molto per un po' mi è capitato, di vivere di rendita.
correvo una volta a settimana e stavo, a passo blando, eccezionalmente anche tre ore in giro e i 25 km li superavo.

poi senza accorgermene, è finita.
e mi sono ritrovato sempre peggio.

prima o poi il fieno in cascina finisce.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  mork il Ven Mag 25, 2012 2:57 pm

federica boifava ha scritto:
Di 100km su strada ne esistono ma quelle si per me sarebbero un suicidio cerebrale! No, lì ci vuole una testa che non ho proprio.

ho una amicizia su facebook con una ragazza che fa ultratrail e ultramaratone (magari la conosci). Ultra-trail, super dislivelli, ci vuole sicuramente preparazione.
Ma il massimo del mio rispetto però va alle 24h in circuito. Li si che io non riuscirei (ma nemmeno partirei), è una cosa per me improponibile correre per 24h all'interno di un parco...
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  federica boifava il Ven Mag 25, 2012 4:25 pm

mi piace non definirmi e soprattutto non riconoscermi nell'altleta.
Un atleta (ma anche un' atleta) pianifica, ha metodo, conosce il significato della parola "dieta"...
e poi conosce i suoi minimi, sa dare un nome ai dolorini d'ogni sorta e poi non corre ma gareggia o fa sedute di allenamento. Quelli più fighi poi fanno "training".
No no, io non ce la farei.
E proprio perchè fondamentalmente sono una spavalda escursionista in scarpe di gomma che non trova motivazioni sufficienti per dire "no" ... si è presa un pettorale nuovo, un biglietto di sola andata per un viaggio dolomitico. Questa volta niente mare alla fine ma si potrà ricrearlo nella mente con la spuma bianca dei birroni pre e post cavalcata. Un anello. Un ciambellone di 120 km con un dislivello che è meglio ignorare fin da subito. Allenamento? Si, a tener la bimba in braccio...
Ma ci provo lo stesso perchè sarebbe un torto pazzesco fare altrimenti.
Che ci perdo?
L'unica cosa che veramente mi disturba è il DOVE stabilito per partenza ed arrivo: Cortina.
Mi disturba si. Mi disturba la fauna turisticheggiante, laccata e leccata, che spermeggia (?) sotto agli occhi rassegnati del Pomagagnon
avatar
federica boifava

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 17.04.12
Età : 36
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  fabri il Ven Mag 25, 2012 4:50 pm

federica boifava ha scritto:mi piace non definirmi e soprattutto non riconoscermi nell'altleta.
Un atleta (ma anche un' atleta) pianifica, ha metodo, conosce il significato della parola "dieta"...
e poi conosce i suoi minimi, sa dare un nome ai dolorini d'ogni sorta e poi non corre ma gareggia o fa sedute di allenamento. Quelli più fighi poi fanno "training".
No no, io non ce la farei.
E proprio perchè fondamentalmente sono una spavalda escursionista in scarpe di gomma che non trova motivazioni sufficienti per dire "no" ... si è presa un pettorale nuovo, un biglietto di sola andata per un viaggio dolomitico. Questa volta niente mare alla fine ma si potrà ricrearlo nella mente con la spuma bianca dei birroni pre e post cavalcata. Un anello. Un ciambellone di 120 km con un dislivello che è meglio ignorare fin da subito. Allenamento? Si, a tener la bimba in braccio...
Ma ci provo lo stesso perchè sarebbe un torto pazzesco fare altrimenti.
Che ci perdo?
L'unica cosa che veramente mi disturba è il DOVE stabilito per partenza ed arrivo: Cortina.
Mi disturba si. Mi disturba la fauna turisticheggiante, laccata e leccata, che spermeggia (?) sotto agli occhi rassegnati del Pomagagnon

quoto tutto .... compreso l'impossibilità mentale di allenarmi...non ci sono mai riuscito....quando faccio la stessa cosa per più di due vote mi prende l'ansia...lo stesso dover rispettare un programma .... non ci riuscirei mai, non ci sono riuscito mai Very Happy
e mi piace buttarmi...o la va o la spacca...
riconosco che sono fortunato di natura, sono sempre stato così anche da ragazzo, probabilmente portato per gli sport di durata, aerobici, aiutato anche dalla magrezza, chissà ....

ma va bene così!!!! non mi lamento.... (rispondo a spider... )

sono da sempre diesel, prendo il mio ritmo e poi continuo costante, senza soste...



piuttosto....

quant'è la percentuale corsa/corsetta/camminata veloce/camminata lenta (della disperazione ) in una avventura come quella che hai fatto?
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  federica boifava il Ven Mag 25, 2012 4:55 pm

se sapessi risponderti mi smentirei!
Ti posso solo dire che in salita si cammina e in discesa, come in piano e salitella si corre. Famo 50 e 50? Boh... sorry
avatar
federica boifava

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 17.04.12
Età : 36
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...chi no ga' testa ga' gamba!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum