Guglielmo Ciardi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

090512

Messaggio 

Guglielmo Ciardi




un grande del vedutismo veneto dell'800, Guglielmo Ciardi. I soggetti dei suoi dipinti sono quelli della laguna veneta e quelli della campagna trevigiana, dove si reca per lunghi soggiorni.
Dal 1885 trascorre i periodi estivi in varie località delle Dolomiti e così la sua pittura si arricchisce di un nuovo soggetto, quello della montagna.


Il Grappa d'inverno (1866)



Paesaggio montano, 1896



Il Civetta, 1896


Cimon della Pala 1887



Cima delle Pale, 1897

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Guglielmo Ciardi :: Commenti

avatar

Messaggio il Mer Mag 09, 2012 1:00 pm  Drugo Lebowsky

un veneziano che aveva capito che la bellezza era oltre la laguna marcia Cool

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Mag 09, 2012 1:12 pm  Ospite

Ma allora ci sei ancora Drugo Very Happy

Bel topic A, di un autore di cui conoscevo poco, se non proprio le opere che raffigurano la laguna Wink
E difficile non notare l'influenza di Segantini (e di Turner anche, mi pare).

Qualcuno sa se queste opere sono esposte o appartengono a collezione private?

cià

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Mag 09, 2012 1:24 pm  Ospite

alessandro ha scritto:Ma allora ci sei ancora Drugo Very Happy

Bel topic A, di un autore di cui conoscevo poco, se non proprio le opere che raffigurano la laguna Wink
E difficile non notare l'influenza di Segantini (e di Turner anche, mi pare).

Qualcuno sa se queste opere sono esposte o appartengono a collezione private?

cià
Alcune sue opere sono conservate nelle raccolte dell’archivio di beni storico artistici della banca italiana Intesa Sanpaolo... poi da collezioni private (visti i soggetti e le dimensioni)... alcuni come il Paesaggio Montano sono addirittura in vendita Rolling Eyes

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mer Mag 09, 2012 1:49 pm  Ospite

Fu influenzato sicuramente dai macchiaioli e dal movimento pittorico che ruotò intono alla III Esposizione internazionale d'arte di Venezia del 1899. Difficile non pensare a Segantini e alla tecnica pittorica divisionista. Ciardi è abbastanza conosciuto. Ti consiglio ancora per la pittura del genere e delle vedute di Venezia, Luigi Nono, Giacomo Favretto ed Ettore Tito che sono pittori dalla tecnica insuperabile, a volte leziosa ma godibilissima

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum