Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  antiche sere il Gio Mag 10, 2012 2:28 pm

A breve a Torino ci sarà il Salone del Libro. Arrivato, mi sembre alla 25° edizione. Il solito bagno di folla, tanti "balenghi" che affollano gli stand dei grandi editori alla ricerca di libri che comunque trovi anche negli autogrill o negli ipermercati (strana dinamica di acquisto, bIsignerebbe ragiornarci). Scolaresche svogliate ondivagandi fra il pisolino e palpeggiamenti da adolescenti negli incontri "culturali" trascinati pervicacemente da insegnanti.

Ma anche tanti, tantissimi visitatori che come me e mia moglie, sfruttano il salone nella ricerca delle piccole case editrici, spesso emarginate da una distribuzione efficace.

Ore spese a girare stand, affollati in quanto talmente piccoli che due visitatori sono già folla. E spesso trovi piccoli gioielli che non avresti mai pensato.

In ogni caso è una grande, grandissima vetrina.

La mia domanda, non provocatoria, ma da curioso è questa. Nell'elenco degli espositori non ho visto Visentini e Versante Sud. Però entrambi hanno in catalogo qualche libro che potrebbe (forse) anche uscire dalla stretta cerchia intimista e farsi conoscere.

La domanda mi è sorta sulla scia di un topic FV su Visentini-Gogna-Corona iniziato bene e poi finito in vacca. Da li vorrei riprendere il discorso. Il primo libro di Corona usci se non erro come Vivalda di certo non una major dell'editoria..

Possiamo anche far battute ehhh Cool però in topic! Rolling Eyes
avatar
antiche sere

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 03.04.12
Età : 55
Località : Torino

http://www.costadibussia.com/it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  buzz il Gio Mag 10, 2012 3:49 pm

Suppongo che esporre in fiera abbia dei costi. Perlomeno, nell'ambito dei mercati in cui ho operato, aveva dei costi.
Essendo case editrici specialistiche, usare una fiera generalista per promuoversi può essere un po' dispersivo. Il ROI può essere piuttosto basso. Meglio usare eventualmente il budget destinato ad una fiera del genere per promozioni maggiormente mirate.


buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  antiche sere il Gio Mag 10, 2012 4:07 pm

Buzz ha scritto:Suppongo che esporre in fiera abbia dei costi. Perlomeno, nell'ambito dei mercati in cui ho operato, aveva dei costi.
Essendo case editrici specialistiche, usare una fiera generalista per promuoversi può essere un po' dispersivo. Il ROI può essere piuttosto basso. Meglio usare eventualmente il budget destinato ad una fiera del genere per promozioni maggiormente mirate.




Sono d'accordo con te sui costi, tuttavia per esperienza degli anni passati e scorrendo come al solito l'elenco degli espositori ci sono editori piccoli e piccolissimi che ciclicamente sono presenti e con un catalogo in molti casi ancor più definito e specialistico dell'editoria di montagna.

E tanto per ricitare un nome fatto prima, oramai versantesud non è poi così piccolo e con un catalogo non solo di guide ma anche di libri..
avatar
antiche sere

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 03.04.12
Età : 55
Località : Torino

http://www.costadibussia.com/it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  buzz il Gio Mag 10, 2012 4:23 pm

Beh avranno le loro ragioni.
Luca, quando finiranno i suoi giorni di astinenza chiavettatoria, si ricollegherà e dirà la sua per quanto lo riguarda.
Però se fossi un'operatore specialistico del settore, suppongo che il mio problema non sarebbe tanto quello di far conoscere la mia proposta editoriale al colto e inclita, che sa che esisto e che attraverso il web è in grado di informarsi; piuttosto userei una situazione come una fiera per allacciare rapporti con altri operatori, relativamente al ramo distribuzione, che è probabilmente il punto debole delle piccole case editrici.

Ma se avessi capito che allo stato attuale del mercato, per vari meccanismi, una distribuzione di massa non è praticabile, allora lascerei perdere. Soldi buttati.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Topocane il Gio Mag 10, 2012 4:31 pm

su internazionale ora in edicola ho letto un bell'articolo riguardante le sorti dell'editoria mondiale, ammeregana e più o meno di tutte le nazioni evolute....

beh, dire che è desolante la situazione è un eufemismo... pare ci sia amazon che spadroneggi, più o meno illegalmente aggirando tutte le severissssssime leggi degli states riguardo il mercato, per non parlare delle altre nazioni dove le leggi sul mercato son una barzelletta

cuàndo avrò una connessione degna per poter usare un pc o similare, a casa, ed un po' di tempo, ne estrapolo qualche interessante passaggio


___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  antiche sere il Gio Mag 10, 2012 4:42 pm

Il che mi fa pensare, che io e mia moglie siamo veramente rincoglioniti ed anti-storici.

A luglio 2011 ho perso il lavoro, sono in causa giudiziaria per avere la liquidazione ed ho ripreso a lavorare solo da un mese.

Nella fase di incertezza seguita alla perdita del lavoro io e mia moglie ci siamo seduti ed abbiamo ridefinito il nostro stile di vita tagliando tante, tantissime spese, alcune anche essenziali.

Ma per l'acquisto di libri, per noi fondamentale, abbiamo comunque tenuto un budget, molto ridotto rispetto a prima, di 50 € al mese. Certo, meno librerie e più bancarelle...


Ultima modifica di antiche sere il Ven Mag 11, 2012 11:52 am, modificato 1 volta
avatar
antiche sere

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 03.04.12
Età : 55
Località : Torino

http://www.costadibussia.com/it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  baldazzar il Gio Mag 10, 2012 4:56 pm

Topocane ha scritto:su internazionale ora in edicola ho letto un bell'articolo riguardante le sorti dell'editoria mondiale, ammeregana e più o meno di tutte le nazioni evolute....

beh, dire che è desolante la situazione è un eufemismo... pare ci sia amazon che spadroneggi, più o meno illegalmente aggirando tutte le severissssssime leggi degli states riguardo il mercato, per non parlare delle altre nazioni dove le leggi sul mercato son una barzelletta

cuàndo avrò una connessione degna per poter usare un pc o similare, a casa, ed un po' di tempo, ne estrapolo qualche interessante passaggio


E' desolante anche e soprattutto perché sono ingessati al passato. Se (e non è tanto "se") i commerciali delle case editrici sono come quelli con cui abbiamo a che fare noi, beh, è già un miracolo se non sono falliti tutti già due anni fa Rolling Eyes

Poi al solito c'è sempre il piagnisteo verso il web, questo Santo-Diavolo che tutto uccide Rolling Eyes ... Si svegliassero un po', prima che sia troppo tardi!
avatar
baldazzar

Messaggi : 1441
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  MauMau il Gio Mag 10, 2012 8:56 pm

non so che dire... il che è sufficientemente eloquente Crying or Very sad

___________________________
Vuelvo al Sur
Como se vuelve siempre al amor
avatar
MauMau

Messaggi : 2175
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 54
Località : Disneyland

http://www.pietradiluna.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Ansia Kammerlander il Gio Mag 17, 2012 10:21 am

Adesso che una mia amica ha fondato una piccola casa editrice capisco molte cose, e soprattutto perché in Italia si fatichi a sopravvivere. Comunque il piagnisteo contro Internet non è tanto diffuso: si stanno quasi tutti attrezzando, eccome...
avatar
Ansia Kammerlander

Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 19.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  . il Gio Mag 17, 2012 10:54 am

coi formati digitali poi.... e conseguenze (vedi precedenti in musica)

"il piagnisteo" dei grossi editori si è fatto sentire forte quest'anno, però il cartaceo ha sempre dalla sua la "qualità" del supporto.

.

Messaggi : 3987
Data d'iscrizione : 15.03.12
Età : 67

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  LucaVi il Gio Mag 17, 2012 11:07 am

Ciao Antiche Sere, ti ho letto soltanto adesso.
Io non sono un piccolo editore, ma un micro editore e probabilmente la Fiera di Torino è un ambito troppo grande per me, anche se non vi escludo in futuro una mia partecipazione.
Un po' ti ha già risposto Buzz: costi, convenienze...
Ma sto cercando di cambiare pure io il mio approccio a questo mercato che per la promozione e la distribuzione dei libri sta diventando difficilissimo. Salvaguardando comunque il principio che pubblico quel che mi piace, prima ancora di quel che posso.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3648
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  antiche sere il Gio Mag 17, 2012 12:57 pm

Premesso che le mie considerazioni sono da acquirente di libri e fruitore del salone o di altri eventi simili voglio ragionare su quanto scritto da Ansia e Luca.

Il salone quest'anno è stata una vera bolgia (non vi descrivo lo stato dei bagni....Shocked ) e a parte le dinamiche di acquisto già citate nel mio primo post, per me assurde, di gente che intasa gli stand dei grandi editori mi ha colpito il sentimento di disagio di molti piccoli editori non tanto legato ad internet o agli ebook dove in fututo si giocherà la vera partita ma aile difficoltà di distribuzione.

Quest'anno è stata creata nel salone una zona dedicata alla piccola e microeditoria dove più che vender libri (a parte qualche caso fortunato dopo il nostro passaggio8) ) molti hanno cercato di allacciare rapporti per un distribuzione efficace a costi accettabili approfittando a quanto pare dei costi ridotti e della possibilità di consorziarsi in un unico stand con costi ridotti a qualche centinaio di euro.

L'unica reale vena di piccola polemica del mio primo topic era legato a Corona, che prima di diventare un caso editoriale pubblicò il primo libro con Vivalda, paragonabile come dimensioni e struttura di catalogo a Versante Sud. Quanti editori piccoli hanno fra le mani un Corona e non hanno spazi per farlo conoscere?

Infatti più che l'assenza di Visentini che come ha scritto è un micro editore, e quindi assente giustificato, mi ha colpito l'assenza di Versante Sud, con alcuni titoli che probabilmente avrebbero avuto acquirenti anche al di fuori della stretta cerchia degli alpinisti e che farei rientrare nella categoria: "assente non giustificato..."
avatar
antiche sere

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 03.04.12
Età : 55
Località : Torino

http://www.costadibussia.com/it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  grizzly il Gio Mag 17, 2012 2:03 pm

Al Salone devono attrezzarsi per dei numeri di visitatori più alto. Impensabile che ci sia solo un self-serfice, qualche micro baretto con sempre la baraunda, bagni con coda kilometrica, bancomat solo nei grandi editori e scarsissimo per il prelievo, quattro panche in tutto il salone... Certo buone le iniziative con autori, conferenze, ecc...

Per il futuro... mah... può darsi che sia digitale. Io non ne sono convinto per niente. Sarò vekkio... Laughing

grizzly

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Ansia Kammerlander il Gio Mag 17, 2012 2:09 pm

Per dare un'idea, una delle maledizioni che affliggono i piccoli editori (nel senso che i grandi sono in grado di assorbire i contraccolpi, essendo più elastici e... liquidi!) è la tendenza delle librerie a restituire con gran fretta i libri, per non doverli pagare in anticipo (rispetto alla vendita).

Faccio un esempio: una libreria richiede 10 copie del libro XY, e al momento in cui deve pagarle all'editore (non so esattamente quanti mesi passino) ne ha vendute 8. A quel punto le 2 le rispedisce all'editore, salvo poi riordinarle pochi giorni dopo.

Immaginate questo giochino ripetuto su vasta scala e all'infinito cosa possa costare a un piccolo editore....
avatar
Ansia Kammerlander

Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 19.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Topocane il Gio Mag 17, 2012 2:49 pm

Ansia Kammerlander ha scritto:
...
Immaginate questo giochino ripetuto su vasta scala e all'infinito cosa possa costare a un piccolo editore....

...ed al sistema viabilistico

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Ansia Kammerlander il Gio Mag 17, 2012 2:53 pm

Topocane ha scritto:
Ansia Kammerlander ha scritto:
...
Immaginate questo giochino ripetuto su vasta scala e all'infinito cosa possa costare a un piccolo editore....

...ed al sistema viabilistico


Anche. Poi il massimo dell'effetto si ha quando i camioncini fanno l'incidente e vanno distrutte 500 copie (così doppio di alberi abbattuti...). È successo dieci giorni fa....
avatar
Ansia Kammerlander

Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 19.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  LucaVi il Gio Mag 17, 2012 3:04 pm

Tra i tanti problemi c'è quello della distribuzione, in mano a non più di 3 o 4 grandi distributori che sono peraltro anche editori. Feltrinelli, per esempio, ha assorbito la PDE.
Questa, come fa d'altronde la Mondadori, spedisce automaticamente gli scatoloni ai librai senza che lo stesso libraio sappia prima quali titoli contengano. Deve, semplicemente, ubbidire. Insomma, gli scaffali nelle librerie non li fa più il libraio bensì il grande distributore (leggi: grande editore).
E questi titoli il libraio li deve pagare in conto assoluto, non essendo più gradito il deposito. Per cui, se vuole il best seller, e il best seller negli scatoloni c'è di sicuro, deve sobbarcarsi tanti altri titoli che nemmeno si sognerebbe di ordinare. E li deve obbligatoriamente pagare!
Se inoltre gli capitasse in libreria un cliente che gli prenota un libro non sorretto da questo tipo di business e lui lo richiede a sua volta al grande distributore, quest'ultimo manco gli risponderà. Il libraio, il grande distributore, lo vede una volta ogni due anni. Ma deve pagargli gli scatoloni di libri che nemmeno ha ordinato e che gli arrivano con il corriere settimanalmente...
Ah, dimenticavo, questi grandi distributori esigono dagli altri editori almeno il 60% di sconto sul prezzo di copertina: avete capito perché la Feltrinelli si fa bella dello sconto del 15% al cliente apparendo più democratica ma in realtà uccidendo tanti piccoli editori che non possono permettersi queste cifre? E questo massimo del 15% è stato imposto da una legge, perché altrimenti i grandi lo incrementerebbero alquanto spazzando via del tutto ogni altro concorrente.
Aggiungiamo il fatto che in Italia si pubblicavano ogni anno 25000 nuovi titoli fino al misfatto di quel Lodo Mondadori vinto disonestamente da Silvio Berlusconi, e che adesso siamo arrivati a ben 60000! Dove la metterebbe, un libraio pur corretto, tutta 'sta roba nel suo locale?
avatar
LucaVi

Messaggi : 3648
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  giggio il Gio Mag 17, 2012 3:08 pm

che schifo vedere come ovunque le lobby dei potenti esercitino criminalità legalizzata... ah no, scusate, si chiama legge del mercato.

___________________________
Tutti i nostri passi hanno seguito un desiderio. Per esaudirlo abbiamo dovuto metterci i piedi sopra e calpestarlo.
avatar
giggio

Messaggi : 766
Data d'iscrizione : 14.03.12
Località : Penn-Ar-Bed

http://unfinishade.typepad.com/climbing/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Ospite il Gio Mag 17, 2012 3:09 pm

praticamente state dicendo che Mondadori e Feltrinelli stanno uccidendo non solo i piccoli editori ma anche tutte le piccole e medie librerie ... e tutto a favore dei loro megastore e della vendita online???

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Ansia Kammerlander il Gio Mag 17, 2012 3:16 pm

A ha scritto:praticamente state dicendo che Mondadori e Feltrinelli stanno uccidendo non solo i piccoli editori ma anche tutte le piccole e medie librerie ... e tutto a favore dei loro megastore e della vendita online???

E comunque anche i megastore con la crisi non se la passano bene... la chiusura della FNAC la dice lunga.
avatar
Ansia Kammerlander

Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 19.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  LucaVi il Gio Mag 17, 2012 3:31 pm

Aggiungi che questi grandi editori-distributori sono anche proprietari di giornali e di televisioni...
avatar
LucaVi

Messaggi : 3648
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Topocane il Gio Mag 17, 2012 3:42 pm

questa cosa dei *grandi* e del mercato è per sommi capi quello che dicevo ben descrivere nell'articolo di cui parlavo sopra

la si parla di amazon, ma il sistema/ragionamento è lo stesso preciso identico

devo trovar una mezzora di tempo per provar a riportar qui il testo, o almeno un sunto Rolling Eyes

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6165
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  antiche sere il Gio Mag 17, 2012 5:45 pm

LucaVi ha scritto:Ah, dimenticavo, questi grandi distributori esigono dagli altri editori almeno il 60% di sconto sul prezzo di copertina: avete capito perché la Feltrinelli si fa bella dello sconto del 15% al cliente apparendo più democratica ma in realtà uccidendo tanti piccoli editori che non possono permettersi queste cifre? E questo massimo del 15% è stato imposto da una legge, perché altrimenti i grandi lo incrementerebbero alquanto spazzando via del tutto ogni altro concorrente.

Ero al corrente che le grandi case editrici spediscono alle librerie il pacco "prendere o lasciare", ma non della richiesta di un ribasso sul prezzo di copertina al 60%. Siamo al limite del taglieggiamento....Crying or Very sad



Luca, Ansia......appare una follia immaginare una rete commerciale e distributiva pensata esclusivamente per i piccoli o micro editori? Neutral Qualcuno finora in Italia ci ha mai provato?
avatar
antiche sere

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 03.04.12
Età : 55
Località : Torino

http://www.costadibussia.com/it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  giggio il Gio Mag 17, 2012 6:29 pm

antiche sere ha scritto:Siamo al limite del taglieggiamento....Crying or Very sad

al limite? io direi ben oltre.

___________________________
Tutti i nostri passi hanno seguito un desiderio. Per esaudirlo abbiamo dovuto metterci i piedi sopra e calpestarlo.
avatar
giggio

Messaggi : 766
Data d'iscrizione : 14.03.12
Località : Penn-Ar-Bed

http://unfinishade.typepad.com/climbing/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  LucaVi il Gio Mag 17, 2012 8:09 pm

Io mi sono appena affidato a un distributore di media grandezza, consorziato con altri dristributori regionali, per il Triveneto: mi ha chiesto il 55% di sconto.
Rivolgersi a distributori più piccoli e ancor meno pretenziosi converrebbe esclusivamente per il territorio a te (piccolo editore) vicino e facilmente raggiungibile.
E tieni presente, Antiche Sere, che i librai da soli chiedono dal 30 al 35% di sconto sul prezzo di copertina.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3648
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salone del libro. Assenti (non) giustificati?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum