Kalymnos, e chi la ha inventata

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

kalimnos

Messaggio  bixio il Ven Giu 01, 2012 12:34 pm

ciao a tutti mi sono iscritto da poco e già pretendo un'informazione! contenti? Cool

a parte gli scherzi...quest'estate io e la mia compagna vorremmo andare a kalimnos, qualcuno ha da dare informazioni attendibili su possibili casette in affitto il più vicino possibili alle pareti? ve ne saremmo grati....mi hanno parlato di casette con delle terrazze con una vista stupenda sul mare e la possibilità di affittare dei motorini per muoversi! niente di meglio se uno ha pochi giorni e vuole scalare rilassandosi! Wink
grazie in anticipo per le risposte!
avatar
bixio

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 31.05.12
Età : 52
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  buzz il Ven Giu 01, 2012 12:48 pm

e col cane come fate? cià

(collego questo topic a quello di kalimnos già esistente)

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  giggio il Ven Giu 01, 2012 1:08 pm

bixio ha scritto:ciao a tutti mi sono iscritto da poco e già pretendo un'informazione! contenti? Cool

a parte gli scherzi...quest'estate io e la mia compagna vorremmo andare a kalimnos, qualcuno ha da dare informazioni attendibili su possibili casette in affitto il più vicino possibili alle pareti? ve ne saremmo grati....mi hanno parlato di casette con delle terrazze con una vista stupenda sul mare e la possibilità di affittare dei motorini per muoversi! niente di meglio se uno ha pochi giorni e vuole scalare rilassandosi! Wink
grazie in anticipo per le risposte!

qui mi son trovato bene, c'è tutto quello che chiedi: terrazza vista mare e si va in falesia (tutti i settori sopra Masouri) a piedi.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

___________________________
Tutti i nostri passi hanno seguito un desiderio. Per esaudirlo abbiamo dovuto metterci i piedi sopra e calpestarlo.
avatar
giggio

Messaggi : 766
Data d'iscrizione : 14.03.12
Località : Penn-Ar-Bed

http://unfinishade.typepad.com/climbing/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  bixio il Ven Giu 01, 2012 2:04 pm

buzz ha scritto:e col cane come fate? [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

(collego questo topic a quello di kalimnos già esistente)



quella z.....a di smilla se ne và ogni anno in vacanza in valtellina dalla mia ex che ha un'altra nostra cagnetta!Smile

hai capito? e si fà un mese intero! la bastarda!Laughing
avatar
bixio

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 31.05.12
Età : 52
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  bixio il Ven Giu 01, 2012 2:08 pm

giggio ha scritto:
bixio ha scritto:ciao a tutti mi sono iscritto da poco e già pretendo un'informazione! contenti? Cool

a parte gli scherzi...quest'estate io e la mia compagna vorremmo andare a kalimnos, qualcuno ha da dare informazioni attendibili su possibili casette in affitto il più vicino possibili alle pareti? ve ne saremmo grati....mi hanno parlato di casette con delle terrazze con una vista stupenda sul mare e la possibilità di affittare dei motorini per muoversi! niente di meglio se uno ha pochi giorni e vuole scalare rilassandosi! Wink
grazie in anticipo per le risposte!

qui mi son trovato bene, c'è tutto quello che chiedi: terrazza vista mare e si va in falesia (tutti i settori sopra Masouri) a piedi.
[url=http://users.otenet.gr/~expert3/
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



è bellissimo....almeno dalle foto! stasera proviamo a chiamare e semmai prenotiamo! spero abbia la possibilità di cucinare! siamo un pò al risparmio!Wink per il momento abbiamo trovato un volo super conveniente...intanto grazie e ciao:D
avatar
bixio

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 31.05.12
Età : 52
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  giggio il Ven Giu 01, 2012 2:21 pm

bixio ha scritto:
giggio ha scritto:
bixio ha scritto:ciao a tutti mi sono iscritto da poco e già pretendo un'informazione! contenti? Cool

a parte gli scherzi...quest'estate io e la mia compagna vorremmo andare a kalimnos, qualcuno ha da dare informazioni attendibili su possibili casette in affitto il più vicino possibili alle pareti? ve ne saremmo grati....mi hanno parlato di casette con delle terrazze con una vista stupenda sul mare e la possibilità di affittare dei motorini per muoversi! niente di meglio se uno ha pochi giorni e vuole scalare rilassandosi! Wink
grazie in anticipo per le risposte!

qui mi son trovato bene, c'è tutto quello che chiedi: terrazza vista mare e si va in falesia (tutti i settori sopra Masouri) a piedi.
[url=http://users.otenet.gr/~expert3/
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



è bellissimo....almeno dalle foto! stasera proviamo a chiamare e semmai prenotiamo! spero abbia la possibilità di cucinare! siamo un pò al risparmio!Wink per il momento abbiamo trovato un volo super conveniente...intanto grazie e ciao:D

è un bel posto, ci sono stato e te lo posso confermare. nei miniappartamenti ci sono lavandino, fornelli, stoviglie e frigo. ciao!

___________________________
Tutti i nostri passi hanno seguito un desiderio. Per esaudirlo abbiamo dovuto metterci i piedi sopra e calpestarlo.
avatar
giggio

Messaggi : 766
Data d'iscrizione : 14.03.12
Località : Penn-Ar-Bed

http://unfinishade.typepad.com/climbing/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  Batman il Mer Ott 03, 2012 9:44 am

Qui per un aggiornamento

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Batman

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 16.03.12
Età : 68
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  buzz il Mar Ott 09, 2012 8:11 am

Mal di Kalimnos

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

“Andare
e provare per credere. Il miraggio di Kalymnos è forte. Sarà un po’
consumistico, preconfezionato, troppo perfetto, low-cost e in fondo a
portata di mano, però diventa come il mal d’Africa. (…)
Speriamo che a forza di bucare l’isola non diventi tutta una grande, enorme spugna tristemente in vendita ai turisti.”

“Il massimo trionfo della scienza sembra consistere nella
velocità crescente con cui lo stupido può trasferire la sua stupidità da
un luogo a un altro.”
(Nicolás Gómez Dávila)

Ho già avuto modo di scrivere [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ([Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] in inglese), non dell’utopia.
Mi concentravo come al solito sui dati negativi, sul conto delle
cartacce, sulla fine della mia pazienza e fors’anche delle mie cartucce.
Senza dimenticare il vento incessante che trasporta i sacchetti e la
coscienza ambientale pressochè inesistente fra i locali, ma
sottolineando le cattive abitudini che rendono il climber ospite
deprimente, consumator danzante, turista come tanti e tante.
Quando ti ritrovi in coda per il check-in a Bergamo hai già capito
d’essere parte del film: la fila è composta da tuoi simili tutti vestiti
eguali a te e fra loro ma distinti, nel portamento e
nell’abbigliamento, che dal rasta allo skin ci divide e assieme ci
accomuna. Ci vuol fortuna ad agguantare il volo quando vuoi, han deciso
di fare affari ad agosto adesso, e nessuno che sia informato sul
compleanno fuori stagione del sottoscritto, ricorrenza più ambita della
stessa Pasqua ortodossa. Per questo, son sicuro, cantavano odi al
cospetto di Zeus mentre salivo a gemiti Pipe Cleaner fino al rantolo finale del tramonto, e ci sarebbe stato quasi da scusarsi per aver turbato quell’atmosfera magica, irreale.

Il primo anno un locale dalle luci blu soffuse mi ricordava ad ogni passaggio serale lo status di Lucky Man
cui toccò anzitempo il privilegio di toccare il cielo senz’aver pensato
mai di volerlo raggiungere davvero. Telendos era un luogo ancora da
esplorare, prendemmo il sole in spiaggia senza neppure pensar
d’arrampicare; tornando indietro scarabocchiai memorie per un abbraccio
dal sapor di salsedine, spinto dal freddo ed adorato per l’affetto. Anni
dopo vivemmo più compiutamente l’esperienza definitiva dell’isola
nell’isola, del sogno interno al sogno: non tutti i bagni di luna si
somigliano, così come le isole coi gatti e i ristoranti di pesce. Quasi
dimenticando le rocce da poco abbandonate, col buio del sentiero anzichè
con la luce dell’alba ritorni barcollando alla vita – a tenerci davvero
alla vita -, ad una libertà non democratica ma fisiologica che
all’unisono vede realizzarsi subito – non oggi nè domani: qui, ora –
ogni desiderio, come lo desidera e ne gode un bimbo. Ed il resto del
mondo per oggi può aspettare. Il cuoco aspetterà che tu abbia finito di
sguazzare, il capitano che tu abbia finito di cenare; i gatti, che tu
voglia dar qualcosa pure a loro.
....... continua [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] [ Lacero Confuso ]

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  Batman il Mar Ott 09, 2012 9:56 am

Lo ho percepito nettamente, quest'anno, che col Climbing Festival della North Face qualcosa era cambiato, a Kalymnos. Al di là della atmosfera festosa, del piacere di incontrare facce nuove e rivederne di antiche, della eterna bellezza delle rocce. Sentivo che non era semplicemente un replay degli altri meeting di arrampicata che già nel passato si erano tenuti sull'isola. Perché quelli erano incontri voluti e organizzati dalla comunità locale, questo era un mega-evento non solo sponsorizzato, ma gestito e fatto interamente proprio da un soggetto esterno, che si era impadronito del giocattolo bello sottraendolo ai locali, soffocando il profumo della retsina sotto gli scarichi dei Wrangler 4x4 (metaforicamente, sto esagerando). Confrontate il filmato del meeting del 2004 con quello (quelli, peraltro tecnicamente molto ben fatti) di quest'anno. Allora era arrivata l'idea che l'arrampicata potesse apportare qualcosa a Kalymnos, oggi si è visto che qualcuno farà business con Kalymnos. Kalymnos che al Festival non c'era. C'erano le autorità, non c'era l'isola, la sua gente, quella che nel 2004 affollava la serata con Andrea nella sala del cinema di Potia e con cui si ballava, quando veniva l'ispirazione, nelle taverne, mentre stavolta tutto si è svolto in luogo separato e si è concluso con un party uguale a tutti i party simili che si tengono ovunque e si assomigliano tutti, dove di greco c'era solo lo spettacolino iniziale, per fare folklore locale e lasciare poi spazio al rumore. "L'anno delle veline a Kalymnos", come scrive Lacero Confuso, sarà magari eccessivo, ma qualcosa di simile e di (forse) irreversibile si è prodotto davvero. E, forse, non poteva che essere così.

Eppure, ora che la North Face e le jeep hanno lasciato il campo, il mal di Kalymnos resta. Resta la voglia di tornare, a correre verso le falesie su uno scooter scoreggiante nel fresco del mattino, a bere un ouzo guardando il tramonto su Telendos e sapendo che domani sarai lì, tra i gatti che aspettano gli avanzi, tirando lungo prima che il capitano della barca (che nel frattempo avrà alzato un po' i prezzi) ti segnali che è ora di rientrare. A incontrare, sulla strada che da Myrties riporta a Masouri, non veline che vendono prodotti di consumo più o meno a caro prezzo, ma bella gente con cui sai di condividere una passione, e con cui puoi ancora scambiare uno sguardo complice, senza prezzo.
avatar
Batman

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 16.03.12
Età : 68
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  Silvio il Mar Ott 09, 2012 10:01 am

Batman ha scritto:Lo ho percepito nettamente, quest'anno, che col Climbing Festival della North Face qualcosa era cambiato, a Kalymnos. Al di là della atmosfera festosa, del piacere di incontrare facce nuove e rivederne di antiche, della eterna bellezza delle rocce. Sentivo che non era semplicemente un replay degli altri meeting di arrampicata che già nel passato si erano tenuti sull'isola. Perché quelli erano incontri voluti e organizzati dalla comunità locale, questo era un mega-evento non solo sponsorizzato, ma gestito e fatto interamente proprio da un soggetto esterno, che si era impadronito del giocattolo bello sottraendolo ai locali, soffocando il profumo della retsina sotto gli scarichi dei Wrangler 4x4 (metaforicamente, sto esagerando). Confrontate il filmato del meeting del 2004 con quello (quelli, peraltro tecnicamente molto ben fatti) di quest'anno. Allora era arrivata l'idea che l'arrampicata potesse apportare qualcosa a Kalymnos, oggi si è visto che qualcuno farà business con Kalymnos. Kalymnos che al Festival non c'era. C'erano le autorità, non c'era l'isola, la sua gente, quella che nel 2004 affollava la serata con Andrea nella sala del cinema di Potia e con cui si ballava, quando veniva l'ispirazione, nelle taverne, mentre stavolta tutto si è svolto in luogo separato e si è concluso con un party uguale a tutti i party simili che si tengono ovunque e si assomigliano tutti, dove di greco c'era solo lo spettacolino iniziale, per fare folklore locale e lasciare poi spazio al rumore. "L'anno delle veline a Kalymnos", come scrive Lacero Confuso, sarà magari eccessivo, ma qualcosa di simile e di (forse) irreversibile si è prodotto davvero. E, forse, non poteva che essere così.

Eppure, ora che la North Face e le jeep hanno lasciato il campo, il mal di Kalymnos resta. Resta la voglia di tornare, a correre verso le falesie su uno scooter scoreggiante nel fresco del mattino, a bere un ouzo guardando il tramonto su Telendos e sapendo che domani sarai lì, tra i gatti che aspettano gli avanzi, tirando lungo prima che il capitano della barca (che nel frattempo avrà alzato un po' i prezzi) ti segnali che è ora di rientrare. A incontrare, sulla strada che da Myrties riporta a Masouri, non veline che vendono prodotti di consumo più o meno a caro prezzo, ma bella gente con cui sai di condividere una passione, e con cui puoi ancora scambiare uno sguardo complice, senza prezzo.


cheers cheers cheers [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Silvio

Messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 22.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  buzz il Mar Ott 09, 2012 10:07 am

E poi si domandano perchè a molti la festa di sperlonga è piaciuta poco. fatte salve le debite proporzioni.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  Tengri il Mar Ott 09, 2012 10:59 am

fab ha scritto:
Ad_buzz ha scritto:Condivido l'espo pensiero.
kalimnos non mi attira per niente. a me piace il verde. gli alberi. i fiumi. i laghi.
il caldo solo un po' ma devo poter tornare in giornata a respirare.
se anche regalassero ai gradi sul biglietto di viaggio non ci andrei.

potrei andarci solo se fosse molto conveniente economicamente e per far piacere ad altre persone.
ma potendo scegliere no, non ci andrei.
sai cos'è..
kalymons ti deve piacere la vita da spiaggia del paesello di mare, quindi girare in ciabatte e costume tutto il giorno dal bar alla spiaggetta, la sera è fresca ed in giro con il motorino per i ristorantini si sta na crema.
La mattina si scala in falesie che veramente sono stupende. Ho fatto vie li che non ho mai scalato altrove, muri verticali/strapiombanti con canne e concrezioni incredibili. E a pranzo giù col motorino per ricominciare a ciabattare al mare, e nei bar. Trovi sempre da far due chiacchiere e passa la vacanza.

Questa è la kalymnos che piace a me.

Very Happy ecco peché se mai ci dovessi andare ci andreai a dicembre [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Penso che in estate soffrirei come un cane. Per me estate + mare = pinne, fiato e verticalità inversa. Non c'ho il termometo corporeo adatto. Pero a dicembre ....

___________________________
In the wrong place at the wrong time. Is it here? Is it now? Will I know?
avatar
Tengri

Messaggi : 1238
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kalymnos, e chi la ha inventata

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum