Monte Bove -Sibillini

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Monte Bove -Sibillini

Messaggio  dogui il Mar Mag 22, 2012 10:49 pm

..avrei una curiosità su una parete che penso alcuni se non molti di voi conoscono...

..dopo aver letto pareri stravaganti su questo monte su romagnaclimb molto tempo fa ..l'estate scorsa ci siam decisi a tentare la Alletto-Consiglio..ma invece di spendere le 4-5 ore dichiarate sulla relazione originale abbiamo dovuto pure bivaccare (diciamo così) in parete avendo perso più volte la strada giusta..mettendoci così ben due giorni rotfl per rientrare al rifugio per una piacevolissima cena ...a suon di litri di vino!!

invece di percorrere l'Alletto-Consiglio abbiamo seguito il percorso segnato in azzurro incontrando pochi chiodi, molta roccia marcia...e tanta merla nei pantaloni..!!



qualcuno saprebbe indicarmi il nome della via che passa per l'enorme spaccatura nella parte superiore della parete che abbiamo seguito e dove abbiamo trovato [fortunatamente] 2-3chiodi..?? (nella figura dove sono segnati in rosso i chiodi+cordino marcio trovati..)

eeehhh sì!!...impresa compiuta da due vere pippe!! asd

avatar
dogui

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 18.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  biemme il Mer Mag 23, 2012 10:16 am

dogui ha scritto:..avrei una curiosità su una parete che penso alcuni se non molti di voi conoscono...

..dopo aver letto pareri stravaganti su questo monte su romagnaclimb molto tempo fa ..l'estate scorsa ci siam decisi a tentare la Alletto-Consiglio..ma invece di spendere le 4-5 ore dichiarate sulla relazione originale abbiamo dovuto pure bivaccare (diciamo così) in parete avendo perso più volte la strada giusta..mettendoci così ben due giorni per rientrare al rifugio per una piacevolissima cena ...a suon di litri di vino!!

invece di percorrere l'Alletto-Consiglio abbiamo seguito il percorso segnato in azzurro incontrando pochi chiodi, molta roccia marcia...e tanta merla nei pantaloni..!!



qualcuno saprebbe indicarmi il nome della via che passa per l'enorme spaccatura nella parte superiore della parete che abbiamo seguito e dove abbiamo trovato [fortunatamente] 2-3chiodi..?? (nella figura dove sono segnati in rosso i chiodi+cordino marcio trovati..)

eeehhh sì!!...impresa compiuta da due vere pippe!!


ciao dogui

purtroppo su questo forum oltre a non avere emoticon, non vedo una cazzo di foto, per cui nn so se posso esserti d'aiuto su dove siate finiti non vedendo le tue immagini

dalla tua descrizione può darsi però abbiate fatto il camino originale, dove noi (ottavo tiro) abbiamo optato per un canale-camino sulla sua dx (edit : sorry, noi facemmo l'originale, ovvero il camino sulla dx della "pera")

ti allego cmq una mia relazione+foto tracciato che avevo fatto dopo la salita e una foto della spaccatura che abbiamo superato nella parte mediana (il tiro in foto mi pare sia l'ottavo e arriva dopo un lungo tratto in conserva da sx a dx di un centinaio di metri su prato molto ripido)

spero sia utile x orientarti
ciao
b




Monti Sibillini – Monte Bove Nord – Spigolo
Nord-Est



- Via Alletto-Consiglio (con
varianti consigliate) -





Itinerario in ambiente grandioso,
che testimonia la felice intuizione e le rare capacità dei romani Franco
Alletto e Paolo Consiglio, primi salitori nel lontano novembre 1953.


Roccia ottima nei tratti di
maggiore difficoltà (max V+), purtroppo alternata a infidi pendii ripidi erbosi,
talora in presenza di rocce mobili.


Per quanto logico, questo
itinerario richiede esperienza, buona capacità di orientamento e una discreta
velocità, snodandosi in un ambiente che, anche per lo sviluppo, non ha eguali
nell’intero Appennino (eccezion fatta per la Nord del Camicia e la Est del
Corno Grande).


La relazione sottoriportata
riprende in gran parte l’itinerario originale del 1953, ma con alcune varianti
consigliate per evitare i tiri su roccia più friabile. Viene inoltre qui
descritta una facile variante (L6), che permette di evitare il tiro originale più
duro (VI+, comunque chiodato e su splendida roccia), ricongiungendosi poi con
il tracciato classico sulla grande cengia erbosa mediana.





Dislivello : 650m


Sviluppo : 850m – 16/18 lunghezze
(più un trasferimento su cengia di circa 140/150m di sviluppo).


Difficoltà : dal II al IV+, qualche
pass. di V e 1 pass. di V+





Accesso : da Casali di
Ussita, dove si lascia l’auto, si risale la strada forestale della Valle di
Panico sino al bivio con il sentiero che sale verso l’alta valle di Panico
(Pizzo Berro, Bove Sud, ecc.). Lasciarlo a sx, proseguire lungo la strada principale
e poco dopo, ad un tornante verso sx, (dove una strada forestale prosegue
dritta, scendendo verso Ussita per il versante sx orografico della valle)
proseguire ancora alcuni metri per la strada, che si dirige verso una fonte, quindi
abbandonarla per iniziare a risalire la balza erbosa sulla massima pendenza, sino
al limite inferiore del bosco. Dopo pochi metri nel bosco, si incrocia una
strada forestale a mezza costa, lungo la quale è facilmente individuabile un
ometto e segni rossi di vernice. Dall’ometto, iniziare a salire obliquando
lungamente da sx verso dx e seguendo i bolli in vernice rossi su sfondo bianco segnati
sugli alberi, fino a giungere, dopo un ultimo tratto più ripido, ad un breve
ghiaione sottostante la parete, proprio all’altezza dell’attacco (bollo rosso
sulla roccia), che è appena a sx di un inconfondibile pilastro monolitico di
calcare a gocce (1h 15’)





L1 : a sx del pilastro a gocce,
salire lungo il camino, sostando sulla forcella al culmine dello stesso (si può
frazionare il tiro sostando a metà camino (fix su un terrazzo erboso a sx,
salendo, del camino) – IV+ 60m


L2 : dalla forcella, risalire la
placconata soprastante sino alla cengia erbosa inferiore, risalendola e sostando
alla base di una fessura (fix) – II 30m


L3 : salire la placca,
inizialmente aggettante, sfruttando una fessura (2 ch.) che da verticale prende
poi un andamento obliquo da sx verso dx
(ch.) sino a giungere presso una forcella che si affaccia sul versante est
(fix) – V poi IV+ 40m


L4 : salire per il filo dello
spigolo e per placche verso dx, sino ad una larga spalla erbosa, a dx (salendo)
di una forra. Sostare su pianta (cordone) a dx dell’ingresso della forra - III 60m


L5 : entrare nella forra, procedere
nel fondo, salendo un camino (ch.) e poi salendo brevemente a un terrazzo sulla
placconata di sx (dx orografica), dove si sosta – IV 40m


L6 : traversare 10 m a sx (invece
l’itinerario originale qui prosegue nel camino, uscendone poi a dx), quindi
salire su buona roccia, proseguendo poi su zolle erbose, sino a sostare su una
breve fascia rocciosa posta sul margine inferiore della larga cengia erbosa
superiore – IV 50m


L7 : procedere in conserva corta sulla
cengia erbosa per oltre 100 m con andamento obliquo verso dx, sino a giungere
ad una sella erbosa con grossi massi tondeggianti. Volgere quindi a sx,
dirigendosi alla base della parete sovrastante, incisa da profondi canali.
Raggiungere la base della placconata e fare sosta sotto una placca fessurata. I 150m
circa


L8 : Superare la placca fessurata
(ch.) e, sempre obliquando verso dx, puntare all’evidente canale-camino di dx,
di quelli soprastanti (quello a sx è invece percorso dalla via originale) sino
a superare, dopo un fix con cordino, un masso incastrato e sostare appena al di
sopra (2 ch.) – V+ 40m


L9 : proseguire nel camino fino a
raggiungere un catino di ghiaia e ripide zolle erbose, sostando su uno scoglio
roccioso sulla sx – V 60m


L10 : dalla sommità dello scoglio
roccioso, traversare decisamente a sx lungo la cengia erbosa sovrastata da una
fascia verticale-strapiombante, puntando a un ometto posto su un terrazzo
vicino a un arbusto. Dall’ometto, proseguire ancora orizzontalm. verso sx su per
un’esile cengia che conduce sul versante est, sopra una profonda forra. Dopo
pochi m, salire e traversare ancora pochi m verso sx ad una sosta (fix)- II 40m


L11 : salire in obliquo verso sx superando
una fessura-camino verticale (ch., cl.), poi per placche alternate a tratti
erbosi, sino a un’evidente spuntone sotto una fascia rocciosa, su cui si sosta
– IV+, poi III 50m


L12 : aggirare la soprastante
fascia rocciosa traversando 10m a dx su prato, e poi risalendo il canale erboso
sfruttando le rocce sulla sx (salendo) fino a una forcella, quindi, spaccando,
salire sulla parete soprastante la forcella e proseguire ancora per rocce
infide e zolle, sostando dove possibile, su uno degli isolotti rocciosi
(friends) – III 50m


L13 : proseguire obliquando
leggerm. a dx e puntando a un evidente camino slavato (ch.), che poi prosegue
aprendosi su pendii ripidi che alternano
zolle e isolotti rocciosi – IV, 1 pass. V nel camino 40m


L14 : proseguire per terreno
ripido ma facile sino a raggiungere la visibile linea di cresta, dove si sosta
(spuntoni) – III 40m


L15 : procedere sul filo di
cresta per un tratto quasi pianeggiante sino a un passaggio obbligato, a causa
di un masso posto a cavallo di un profondo intaglio (sosta su spuntoni) I 30m


L16 : salire direttamente sopra
il masso (pass. esposto) e proseguire per cresta sino alla base del risalto
roccioso sommitale I, 1 pass. IV+ 30m


L17 : giunti nel punto in cui il
filo di cresta si impenna nell’ultimo risalto, proseguire sulla dx alcuni m
sfruttando una cengia, e poi puntare a un tratto verticale fessurato (2 ch.
vicini) che riporta sul filo di cresta in prossimità di una forcellina con un
pilastro, su cui si sosta – IV 50m


L18 : proseguire lungo il filo di
cresta sino alla sommità (ch.) dell’ultimo risalto roccioso – II 40m





Discesa : dall’ultima
sosta, dirigersi verso l’antistante vetta erbosa (10’), di lì scendere a sx, in
direzione sudest sulla displuviale erbosa e tondeggiante che separa il versante
di Frontignano da quello della Valle di Panico. Oltrepassare il primo imbuto
che scende sulla sx (Nord) quindi, lasciata sulla propria sx la caratteristica
parete triangolare dello Scoglio di S. Anna, scendere per il ripido canale Nord,
che dopo una strettoia (segnale bianco-rosso in vernice) si apre nel canalone
principale (detto “Valle Romana”) proprio dove confluisce il ramo più largo del
canale, che scende dalla dx orografica. Scendere comodamente sulla massima
pendenza lungo una stretta striscia di ghiaione che conduce sino al bosco
sottostante, da imboccare sulla sx orografica, dove il sottobosco rende più
agevole il procedere, sino a raggiungere la strada forestale in prossimità di
una fonte rigenerante. Ridiscendere quindi per la strada della Valle di Panico
sino a Casali di Ussita (1h30’ dalla vetta del Bove Nord a Casali).

b.m.




Ultima modifica di biemme il Mer Mag 23, 2012 4:44 pm, modificato 1 volta
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  dogui il Mer Mag 23, 2012 10:57 am


io riesco a visualizzare la foto caricata...mah..
comunque..qui
http://igorilladimodena.blogspot.fr/2012/05/monti-sibillini-monte-bovequanto.html
trovi un post lasciato qualche sett fa...in un blog di amici.. con anche alcuni dettagli in più...dove dovresti riuscire a visualizzare la foto ..

grazie comunque per la foto e la relazione!!

spero proprio di tornarci...quell'esperienza mi ha lasciato bei ricordi [...dopo!! ]



avatar
dogui

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 18.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  dogui il Mer Mag 23, 2012 12:15 pm

..magari avessimo seguito il vostro percorso o quello originale!! :-)
noi abbiamo decisamente tagliato a sinistra perdendoci lungo le tre cengette verticali erbose ad un tiro (in linea d'aria) dalla pera invece di andare verso destra...
questo perché non avevamo capito un ...azzo..:-) e ci siamo confusi con la relazione scaricata da romagnaclimb...perchè nello schizzo sembra che il percorso vada a sinistra della pera...
siamo stai due "signor allocchi"..ma alla fine è andata bene...
un altro modo per visualizzare il percorso è cliccare qui (o ricopiare l'url)
http://1.bp.blogspot.com/-mJCDoQpjNyI/T7llAPY-shI/AAAAAAAAAAM/LCsZcYXoK7w/s1600/Sib_1.png

ricopio qui i dettagli che mi ero segnato ai tempi..[è un papiro e neanche scritto bene ma seguiva ad due giornate piene di emozioni :-) ]

la relazione scaricata dal sito presentava un percorso lungo ma di difficoltà abbordabili...[almeno secondo la nostra ignara & stupida..visione delle cose]

"..partenza notturna (dopo un matrimonio)..ed arrivo dopo aver fatto impazzire il navigatore e la pazienza...verso le 3-4 di notte di fronte al rifugio dove poter parcheggiare l'auto. Stesi i sacchi-a-pelo nel giardino della chiesa del paesino ci siamo addormentati di fronte ad un cielo impressionante..
Sveglia verso le 7...pronti a partire considerando che le 4-5 ore segnate sulla relazione..non sono di certo basate sulle nostre capacità..per non dire che solo un superman ci metterebbe così poco..ma magari sbaglio e conoscere il percorso e la parete prima forse aiuterebbe!!

Dopo 2 h di cammino troviamo l'attacco ben segnalato da un cordino!!...il panorama è splendido ...non vediamo o udiamo nessun altra anima viva in tutta la valle..
Si parte in alternata!!..il primo tiro vola...e questo ci rincuora..incontriamo diversi chiodi. Alla partenza del secondo tiro si spezza uno dei chiodi presenti o_O...ma ce ne sono tanti e non ci facciamo caso...e fila tutto liscio fino al superamento anche del tratto che sulla carta doveva essere il più impegnativo (6 tiro, direi), placca di VI+, che in realtà non preoccupa più di tanto...essendoci diversi chiodi ed avendo preso ormai abbastanza dimestichezza con la roccia.. e soprattutto cn la sua qualità!!...fino ad ora...la scalata ci incoraggia sempre di più, e ci soddisfa pienamente...abbastanza esposti in mezzo ad un panorama da cartolina ..anche se a guardare in su...si riescono a vedere spesso solo i successivi 50 m...e non oltre...la vetta rimane sempre lontanissima!!...
Unica nota..dolente: durante questo tiro per sbadataggine perdiamo la foto della parete con i tracciati...ma rimaniamo con la relazione e per il momento non ci rammarichiamo più di tanto.. anche se segnerà il resto del percorso questo fattaccio..:-)

A questo punto...arriviamo alla cengia mediana..poco sotto il mega-monolite a forma di pera. guardiamo la relazione e vediamo che il percorso è segnato a sinistra del monolite...mentre guardando la foto (che abbiamo perso) della parete si vede benissimo che la via prosegue a destra di quest'ultimo...
Non capendo dove andare per 1.5h percorriamo slegati avanti &indietro le tre ripide cenge erbose sottostanti il monolite..senza successo, senza trovare nessun segno che ci rincuori...in più il cellulare non prende nessun segnale.
Decidiamo di fermarci e di analizzare attentamente la relazione...e decidiamo di salire a sinistra in direzione del monolite inizialmente slegati poi testando la qualità della roccia (marcissima qui) ci leghiamo anche se le protezioni che riusciamo a mettere giù ...sono insignificanti (7 tiro: III, qlc passaggio di IV).
Arriviamo all'altezza del monolite...ed intravediamo una piastrina poco sopra la sosta organizzata alla ben&meglio...(più con cordini su massi che altro)..questo ci rincuora anche se in realtà la piastrina ci direziona molto a sinistra mentre analizzando la relazione sembrerebbe che da qui a poco dovremmo incontrare un camino..e di camini/diedri se ne vedono a bizzeffe ..in ogni direzione!!!

decidiamo di seguire la piastrina...e così facendo arrivo ad incontrare un altro chiodo..ed urlo subito a Fabio..."dai che ci siamo!! siamo sulla strada giusta!!"...pochi metri dopo faccio sosta ancora su cordini su massi!(8 tiro, IV, 1piastrina, 1chiodo)

in realtà una volta arrivato Fabio e riguardando il chiodo, appena superato, iniziamo a pensare che sia un chiodo da ritirata...anche se uno solo farebbe strano..non ci vogliamo pensare!!
sopra di noi...si vede: a destra dei mega-tetti gialli&neri e a sinistra un diedro poi fessura...all'apparenza fattibile..
Parto!!...arrivato in cima al diedro realizzo quanto è marcia la parete in questo tratto...e faccio cadere di tutto (povero Fabio)...comunque sembra che oltre la fessura sia più compatta la roccia..riesco ad infilare 3 friends in 5 m...molto dentro il diedro/fessura...e questo mi rincuora (santo BD3!! :-) ) proseguo lungo la fessura...che si allarga ma diventa molto facile...addirittura in cima si apre e si appoggia così tanto..che poi mi accorgo che sto camminando su dei megadetriti ..incastrati dentro la fessura e ad un tratto messi i piedi su una lavatrice questa..scende e si assesta 1 m sotto ed io a mo' di felino salto sulla paretozza di fronte e cerco di tenermi con le unghie...visto che è tutto marcio...! supero l'ultimo muretto ed arrivo a fare sosta su un alberello su una cengietta di qualche metro... (9 tiro, V, pochi metri di VI- e poi IV, 4friends+1 cordone)
Fabio mi raggiunge e iniziamo a discutere sul da farsi. A questo punto alla nostra destra vediamo i mega tetti gialli&neri, a sinistra un mega canalone...molto ripido...e quindi decidiamo di proseguire lungo il canalino che abbiamo di fronte.
Dopo 20-30m..questo si chiude...e a destra rimane una parete verticalissima in-arrampicabile a sinistra sempre più ripido il canalone...e di fronte una fessura molto verticale larga quasi quanto un busto lunga 15 m...ed inizio a provare ad arrampicarla...senza pensarci più di tanto (il solito stupido!!).. dopo pochi metri mi rendo conto che nn riesco a mettere giù nessuna protezione...e che dentro la fessura la roccia è solidissima solo che non riuscendo ad infilarmici completamente non è facilmente addomesticabile...e fuori la parete è veramente marcia!!..arrivo silenzioso e ansimante più per la concentrazione che la fatica...ad una tasca dove ci sta bene una mano ma guardando in alto mi manca ancora qualche metro per arrivare in cima dove si vede una pianoro di qualche metro almeno..quindi decido di incastrare un "nuttino" (direi fosse il 5) con tutta la forza che ho dentro la tasca...perchè il pensiero di scivolare lungo o dentro (in parte) la fessura mi rabbrividisce...
In un baleno arrivo in cima...su un pianoro di almeno 10x10metri....che sollievo!!! qui recupero Fabio che sale velocemente anche se non proprio facilmente portando lo zaino dei due...(10tiro, III, V+, 1cordino+1nuttino)
torniamo al sole wow...felicissimi...anche se vediamo che non manca molto al tramonto...e gli ultimi tiri ci hanno particolarmente provato..Qui il cellulare prende...ma guardando la relazione (pensiamo ancora di essere lungo l'Alletto-Consiglio :-) ) sembra che non manchi molto...quindi decidiamo di legarci ad un masso enorme in mezzo al pianoro e di riposare e dormire qui per poi ripartire l'indomani...
la notte sarà subito fantastica ed emozionante...vedendo quanto possono sembrare grandi le stelle da così in alto e per il panorama ridendo e scherzando per la situazione in cui ci siamo infilati...poi passeremo a maledire ogni secondo...patendo un freddo micidiale.. essendo vestiti solo di braghette, felpa ed un telo termico che poi si è distrutto durante la notte..insomma dormiamo pochissimo!
Appena spuntato il sole ci posizioniamo a mo' di lucertole al sole e mangiamo le ultime pesche che ci siamo portati dietro..

si riparte!!
dopo pochi metri...incontriamo un chiodo...esclamando coralmente "!!!evvai!!!"""...poi dopo pochi metri lungo un diedro fessura...una clessidra!!...e troviamo i riferimenti anche sulla relazione...a questo punto la parete diventa un susseguirsi di muretti interdetti da piccolissime cenge erbose....arrivato ad un punto sosto!..(11tiro, IV. 2chiodi)
Fabio mi raggiunge e poi riparto ma anche qui sfortunatamente (o meglio stupidamente) invece di seguire il percorso della relazione...vado troppo a sinistra e finiamo su una mega cengia erbosa...
Non vediamo ancora la vetta ma pensiamo non manchi molto..
Fabio percorre tutta la ripida cengia erbosa molto esposta e verticale e alla fine mi recupera!..qui speravamo in una visione migliore ma l'unica soluzione che intravediamo è una salita di III...su erba verticalissima e paurosamente infida!! Superata questa arriviamo alla base del camino profondo che vedevamo anche dalla base della parete..e da vicino fa molta impressione ...specialmente per quanto è marcia la roccia.
Qui incontro un chiodo e decido di posizionare altri 2 friend alla bene&meglio per fare sosta...
Una volta recuperato Fabio...ci incantiamo a vedere il panorama...ma poi torniamo subito a focalizzare le energie...per il prossimo tiro.(12tiro, 1cordino 1chiodo di sosta)

Si parte!!:...e dopo qualche metro camminando praticamente su uova arrivo sotto un tetto scalfito da un mega buco-fessurona...in cui mi ci devo infilare ...una volta posizionato il solito amatissimo BD3 supero il buco...e ad arrivo ad un pianoro di qualche metro...dove incontro un chiodo..."EVVAI"..e subito dopo un altro + cordino...appena la parete si fa verticale...!!,..questo ci rincuora...anche se il prossimo passaggio non sembra affatto banale...e così si spiega il cordino già presente..

dopo svariati tentativi inizio a preoccuparmi..perchè il primo piede riesco ad appoggiarlo su un punto marcio che ogni volta si sgretola ed il secondo cerco di infilarlo nel cordino che ho aggiunto a quello già presente nel chiodo (marcissimo) che si muove...perdipiù...posizionato orrizzontalmente..O_O
l'ultimo problema è il fatto che una volta caricati questi punti non riesco a trovare una presa per le mani degna di nota...e non voglio proprio cadere ...perchè questo ed il chiodo precedenti non sono prettamente una garanzia di tenuta ..e quindi molto probabilmente rimbalzerei sulla testa di Fabio..

dopo altri svariati tentativi ed incitamenti di Fabio...lo supero e corro lungo la fessura/diedro...fino a fare sosta su una nicchia della parete...con 5 protezioni dal gran che mi dava fiducia la roccia!! cercando addirittura di recuperare Fabio senza soleccitarla...tenendolo con le braccia durante la parte difficile!! (13tiro, IV,passaggio VI-/A0, IV+, BD3+ 2chiodi, sosta su 2BD &3 nut)

Da qui parte Fabio...che non banalmente...dopo pochi metri è costretto a valutare il percorso da prendere...e opta, una volta posizionando un buon BD2, per dis-arrampicare su erba roccia per pochi metri per poi traversare a sinistra ed uscire sullo spigolo...scelta cruciale!! (14tiro, IV+,delicatat dis-arampicata, III, BD2,sosta su spuntone)

una volta arrivati allo spigolo partiamo in conserva per arrivare in vetta dopo altre minime peripezie...lungo i 200 m finali.!!
grande soddisfazione in cima!! usciti nel primo pomeriggio del II giorno...ahahahah che ridere [ora]

impiegheremo poi altre 4-5 ore per ridiscendere a piedi lungo crinali...ma felicissimi e pronti a gustarci una cena ben meritata al rifugio ..ascoltando sorridenti ed attenti gli aneddoti e la storia arrampicatoria del monte bove dal gestore del rifugio.

..morale della storia "prima o poi sarà meglio mettere un po' di sale in zucca" prima di intraprendere certe avventure!!

ultima curiosità:
avresti qualche riferimento dove poter pescare tutte le relazioni di questo monte??
ho provato ad accedere a romagnaclimb...ma senza successo..

grazie di tutto!!

gui
P.S.
anche il vostro percorso deve aver regalato grandi emozioni!!

per quanto mi riguarda quello che mi ricordo molto bene (e che da un lato mi è molto piaciuto) è stato perdersi tiro dopo tiro ...lungo la parete.. è proprio un labirinto di diedri fessure placchette camini..e cengie:-)...più che altro di roccia discutibile...ma questo conta poco!!
avatar
dogui

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 18.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  biemme il Mer Mag 23, 2012 4:41 pm

beh a me piacciono molto questi vioni dove ci si perde nell'ambiente. rari in appennino.

a dirla tutta ricordo che , parlo della consiglio, la roccia è più marcia per "fama" o sentito dire che non quando ci metti sopra le mani, anzi nei tratti più impegnativi era marmorea e compatta ... peggio sono quei pendii erbosi semiverticali, non vorrei trovarli umidi o bagnati Rolling Eyes



il problema visualizzazione foto è cmq mio, che da questo pc non le vedo, ma dalla tua relazione di testo, penso siate saliti più o meno dove ho messo la freccia bianca a sx della pera (cerchiata)

noi facemmo la classica (giallo). ed è una via che consiglierei assolutamente agli amanti del genere.

il tracciato in rosso invece si chiama "a vita persa". è una combinazione di varianti alla via classica che mi aveva consigliato un amico, dicendomi che è un'ottima soluzione x trovare roccia bella e compatta, con tratti tecnicamente più impegnativi della classica, ma con le soste a fix tanto che consigliano anche la calata in doppia fuori dalle difficoltà (ovviamente anche questa via alterna l'arrampicata a cengie, rumeghi, pietrisco, erba verticale ... ma fa parte di questo tipo di pareti)

qui trovi qlcs:

http://www.romagnaclimb.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=320

http://www.scuolalafenice.it/index.php/relazioni/905-relazioni/monti-sibillini/195-m-bove-a-vita-persa

ciaociao
b
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  buzz il Mer Mag 23, 2012 5:02 pm

bel racconto, comunque Smile

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  dogui il Mer Mag 23, 2012 6:07 pm

c'hai preso in pieno!! riguardo alla prima svolta..

riferendomi alla tua foto...
poi noi abbiamo [casualmente] dormito nel punto di ricongiungimento con la
A.-C., fatto un tiro in comune e poi percorso tutta la cengia verde (grande ma super ripida..anche se magari nn sembra ) verso sinistra e ci siamo infilati nel mega camino-fessura (nero) che si vede in centro alla parete e qui abbiamo incontrato 3 chiodi + un cordino...
molto ma molto più brutti (?vecchi?) di tutti quelli incontrati in precedenza...
ed ero curioso di sapere se qlc conoscesse chi ci era passato ...

una volta al rifugio avevo dato un'okkiata ad una guida molto datata custodita con parsimonia dal gestore..ma mi sa che ho perso i riferimenti..
comunque grazie ancora..specialmente per i link..

su romagnaclimb ho provato a riregistrarmi...ma nn funzia..
avatar
dogui

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 18.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  biemme il Mer Mag 23, 2012 7:42 pm

dogui ha scritto:c'hai preso in pieno!! riguardo alla prima svolta..

riferendomi alla tua foto...
poi noi abbiamo [casualmente] dormito nel punto di ricongiungimento con la
A.-C., fatto un tiro in comune e poi percorso tutta la cengia verde (grande ma super ripida..anche se magari nn sembra ) verso sinistra e ci siamo infilati nel mega camino-fessura (nero) che si vede in centro alla parete e qui abbiamo incontrato 3 chiodi + un cordino...
molto ma molto più brutti (?vecchi?) di tutti quelli incontrati in precedenza...
ed ero curioso di sapere se qlc conoscesse chi ci era passato ...

una volta al rifugio avevo dato un'okkiata ad una guida molto datata custodita con parsimonia dal gestore..ma mi sa che ho perso i riferimenti..
comunque grazie ancora..specialmente per i link..

su romagnaclimb ho provato a riregistrarmi...ma nn funzia..

si, immaginavo bene anche la linea fuorivia che avevate preso nella parte alta Cool .... ma solo xchè la tua relazione è iperprecisa (ammazza che memoria!) Wink

che via fosse non so, non conosco bene quella parete, ma so di alcune vie lì di gigliotti e marchini ... se passa da queste parti frentano, lui dovrebbe averne fatta qualcuna (d'inverno), ma mi pare siano più sulla sx (fronte alla parete), lì al centro della parete in ombra
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  AndreaVe il Mer Mag 23, 2012 7:53 pm

Ma quante altre belle cose si nascondono in appennino?????
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  dogui il Gio Mag 24, 2012 1:39 am

..relazione iperprecisa...perchè mi sa che farò fatica a scordarmi quell'esperienza..
per diversi motivi [oltre per essermela segnata su un taccuino]:

1- ...sicuramente perchè per la prima volta mi (ci) son fermato a pensare ed ad ammirare quanto gli apritori siano stati visionari nel scovare una compattissima placca (non facilmente perchè è nascosta..) che richiede "gesta arrampicatorie" sopraffine* in quel mare di diedri, camini e cenge... oltre a ritrovarsi in super esposizione...in quel tratto..
[ovv mi riferisco al tratto della A-C seguito...]

e questo mi ha fatto proprio pensare che se la siano andati a cercare ..proprio per godersi quelle gesta...:-)

- ...sicuramente perchè per due sprovveduti sempliciotti arrampicatori della domenica...ritrovarsi senzachiodi&martello e contati friend&nut (ma sufficienti:-)) e uscire da quel labirinto ..rimarrà a lungo una gran semplice soddisfazione!!..

- ...sicuramente perchè quella vibrazione vissuta nei momenti in cui realizzi e metabolizzi che nn hai nessun riferimento sul dove andare...e da un lato inizi a sentire un tarlo che ti dice "mache..azzo stai facendo?!?!" ..ma dall'altro c'è qualcosa ti spinge..e non riesci a resistere!!
e questa vibrazione fa si che vivi metro dopo metro e silenziosi minuti dopo minuti..pienamente!!

questo farò veramente fatica a scordarlo..

e mi ha fatto ripensare a quando iniziai a provare ad arrampicare da primo su difficoltà ridicole [anche se nn lo sono mai!!]..che inizi a parlare con te stesso, con il tuo lui...te la senti?..ce la fai? ..pensa? ..muoviti!?! passo dopo passo...
ed in questa esperienza ho rivissuto questo tipo di piacere ...che in fondo esplode!!

[..anche su difficoltà che molti definirebbero ridicole..., di certo nn io]

P.S.
oltre al fatto che in quell'uscita sverginai le mie prime mezze...tanto sudate!!!

*non tanto per la difficoltà in sé essendo io pippa (sono pochi metri e molto più che suffic chiodati)...ma per il piacere che si prova a fare movimenti basilari su una placca....in mezzo ad una parete del genere!!


avatar
dogui

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 18.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  espo il Gio Mag 24, 2012 7:02 am

figoooooooooooooooooo Very Happy

grazie. avevo sentito di questa parete e intravista quando son stato la con gli sci ... tempo de merda Sad mai + tornato.

mi piacerebbe farla
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  biemme il Gio Mag 24, 2012 10:43 am

dogui ha scritto:..relazione iperprecisa...perchè mi sa che farò fatica a scordarmi quell'esperienza..
per diversi motivi [oltre per essermela segnata su un taccuino]:

1- ...sicuramente perchè per la prima volta mi (ci) son fermato a pensare ed ad ammirare quanto gli apritori siano stati visionari nel scovare una compattissima placca (non facilmente perchè è nascosta..) che richiede "gesta arrampicatorie" sopraffine* in quel mare di diedri, camini e cenge... oltre a ritrovarsi in super esposizione...in quel tratto..
[ovv mi riferisco al tratto della A-C seguito...]

e questo mi ha fatto proprio pensare che se la siano andati a cercare ..proprio per godersi quelle gesta...:-)

- ...sicuramente perchè per due sprovveduti sempliciotti arrampicatori della domenica...ritrovarsi senzachiodi&martello e contati friend&nut (ma sufficienti:-)) e uscire da quel labirinto ..rimarrà a lungo una gran semplice soddisfazione!!..

- ...sicuramente perchè quella vibrazione vissuta nei momenti in cui realizzi e metabolizzi che nn hai nessun riferimento sul dove andare...e da un lato inizi a sentire un tarlo che ti dice "mache..azzo stai facendo?!?!" ..ma dall'altro c'è qualcosa ti spinge..e non riesci a resistere!!
e questa vibrazione fa si che vivi metro dopo metro e silenziosi minuti dopo minuti..pienamente!!

questo farò veramente fatica a scordarlo..

e mi ha fatto ripensare a quando iniziai a provare ad arrampicare da primo su difficoltà ridicole [anche se nn lo sono mai!!]..che inizi a parlare con te stesso, con il tuo lui...te la senti?..ce la fai? ..pensa? ..muoviti!?! passo dopo passo...
ed in questa esperienza ho rivissuto questo tipo di piacere ...che in fondo esplode!!

[..anche su difficoltà che molti definirebbero ridicole..., di certo nn io]

P.S.
oltre al fatto che in quell'uscita sverginai le mie prime mezze...tanto sudate!!!

*non tanto per la difficoltà in sé essendo io pippa (sono pochi metri e molto più che suffic chiodati)...ma per il piacere che si prova a fare movimenti basilari su una placca....in mezzo ad una parete del genere!!

molto bella questa tua testimonianza Very Happy

bravo dogui : labirinto.

forse questa è la migliore definizione degli itinerari di quegli anni (e precedenti) in questi ambienti (che le vie + recenti per forza di cose sono + ricercate, tecnicamente + dure e spesso più attrezzate, più ripetute e perciò meglio relazionate).

e mi viene spontaneo il parallelo con una via degli stessi apritori (+ emilio caruso) alla est dell'anticima del paretone al GS, dove ammirai lo stesso identico istinto di alletto e consiglio nel ricercare la logica in mezzo a un mare di rampe oblique, diedri, camini, massi in bilico, muri friabili, tutti diversi, tutti uguali ... due chiodi su 600 metri ... tu prima vedi la foto e dici "beh che ci vuole, si vede lontano un miglio che segue la logica", poi quando arrivi all'attacco (che già arrivare all'attacco Rolling Eyes) alzi gli occhi e ti prende il mammagone ... e ad ogni tiro (qualcuno anche orizzontale) ti chiedi se sei in via o se stai facendo una cazzata che pagherai cara ... ma quando inizi a entrare nella parete ti senti come di farne parte, è una sensazione veramente indescrivibile, e ti muovi con una concentrazione che stupisce te stesso, ti osservi dall'esterno e pensi che forse proprio questo è il bello dell'alpinismo : un gioco che non è minimamente paragonabile a quell'altro gioco, per qualcuno uno sport, che pratichi su quelle paretine lisce, difficili e che ora stai vedendo dall'alto, microscopiche, belle, esposte al sole e gremite di cordate.

e questo non certo x dire che questo sia meglio di quello, anzi, ma che è tutta un'altra cosa questo si.

fra un po' torno in india, in un'area dell'himalaya vicina al tibet occidentale esplorata dagli immancabili inglesi (sempre loro) solo a partire dagli anni '50 e rimasta pochissimo battuta sino ad oggi ... scartabellando tra la scarsissima documentazione esistente, ho appreso da un vecchio himalayan journal che gli ultimi - e unici - italiani entrati laddentro, ci andarono la bellezza di 51 anni fa salendo nel 1961 un seimila da allora rimasto irripetuto e circondato di cime inviolate. pensa un po' che erano romani Shocked ... si chiamavano franco alletto e paolo consiglio Wink Very Happy

p.s. : scommetto che nn dimenticherai + martello e chiodi su pareti del genere Twisted Evil
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  Batman il Gio Mag 24, 2012 11:23 am

biemme ha scritto:

..........
e mi viene spontaneo il parallelo con una via degli stessi apritori (+ emilio caruso) alla est dell'anticima del paretone al GS,



biemme, mi sa che ti sei fatto trasdcinare dall'entusiasmo. Non è Alletto-Consiglio-Caruso, ma Alletto-Mario-Caruso... o mi ricordo male?
avatar
Batman

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 16.03.12
Età : 68
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  AlbertoG il Gio Mag 24, 2012 12:16 pm

sono anni che voglio farla e per vari motivi sempre saltata Crying or Very sad ma quest'anno spero sarà la volta buona, quante volte dal rifugio, dalla base, di lato, de sopra me la sono studiata con il binocolo, penso ormai di conoscerla a memoria Very Happy
avatar
AlbertoG

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  biemme il Gio Mag 24, 2012 12:57 pm

Batman ha scritto:
biemme ha scritto:

..........
e mi viene spontaneo il parallelo con una via degli stessi apritori (+ emilio caruso) alla est dell'anticima del paretone al GS,



biemme, mi sa che ti sei fatto trasdcinare dall'entusiasmo. Non è Alletto-Consiglio-Caruso, ma Alletto-Mario-Caruso... o mi ricordo male?

Very Happy thanx bat ... primi segni di alzhaimer Rolling Eyes Twisted Evil

e il bello è che ci stavo pure postando un report (ma nn ho avuto tempo) sulla classica all'anticima ... proprio nel topic su gigi mario Laughing
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  Keru il Lun Giu 25, 2012 9:34 am

Ciao guardando le foto mi sembra che il gendarme che avete indicato come la "pera" non è quello giusto, la struttura caratteristica si trova a destra del camino sopra la grande cengia erbosa.
Domani vi posto una foto fresca fresca (l'ho ripetuta ieri) Very Happy Very Happy

Keru

Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 06.06.12
Età : 33
Località : Viterbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  biemme il Lun Giu 25, 2012 9:58 am

Keru ha scritto:Ciao guardando le foto mi sembra che il gendarme che avete indicato come la "pera" non è quello giusto, la struttura caratteristica si trova a destra del camino sopra la grande cengia erbosa.
Domani vi posto una foto fresca fresca (l'ho ripetuta ieri) Very Happy Very Happy

si, io intendevo il gendarme a forma di pera che ho indicato in foto, ma ignoravo ve ne sia uno sulla parete chiamato "pera" che evidentemente è quello che dici Wink
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  dogui il Lun Giu 25, 2012 11:00 am

..io davo per scontato che il monolite a forma di pera fosse quello indicato nelle relazioni&foto trovate online..
[anche perchè ci assomiglia molto ad una pera]..

se nn fosse così..vuol dire che è meglio che cambi occhiali..( What a Face ) prima di intraprendere un'altra avventura del genere..

aspetto cn ansia la foto fresca... cheers

avatar
dogui

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 18.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  Keru il Lun Giu 25, 2012 1:37 pm

La pera si vede solo una volta saliti sulla cengia erbosa, da dove siete passati voi non si vede.
Se guardi lo schizzo si trova a dx della via Alletto-Consiglio
http://www.samuelemazzolini.altervista.org/Alletto-Bove.pdf

Keru

Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 06.06.12
Età : 33
Località : Viterbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  buzz il Lun Giu 25, 2012 1:57 pm

E' il tuo sito?
Complimenti Very Happy

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  dogui il Lun Giu 25, 2012 2:12 pm

..in realtà noi usammo proprio come riferimento la tua relazione (suppongo tu sia il samu!?! di http://www.romagnaclimb.it/forum/ )
e mi sa che a forza di fare avanti ed indietro ci passammo sotto diverse volte alla pera...ma probabilmente grazie al sole, la spensieratezza...e l'ignoranza...ci siamo poi persi...ma poco male...
alla fine abbiamo dedicato più tempo ad una parete che ci ha regalato un sacco di emozioni..

avrei una domanda: ho provato diverse volte ad iscrivermi a http://www.romagnaclimb.it/forum/ ...ma senza successo ...avendola trovata come una fonte preziosissima di info...e nn passa volta (ogni qual volta torno in italia) che nn lo sbirci ma per ora ho avuto occasione di mettere mano solo sul bove e balza della penna..

è ancora attivo come sito?!?!

grazie di tutto intanto...

avatar
dogui

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 18.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  Keru il Lun Giu 25, 2012 2:55 pm

buzz ha scritto:E' il tuo sito?
Complimenti Very Happy

Spiritoso Very Happy
Comunque non sono Samu e il sito su cui metto qualche relazione è questo http://www.tusciaverticale.it/
un livello decisamente più soft


Keru

Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 06.06.12
Età : 33
Località : Viterbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  buzz il Lun Giu 25, 2012 3:14 pm

Keru ha scritto:
buzz ha scritto:E' il tuo sito?
Complimenti Very Happy

Spiritoso Very Happy
Comunque non sono Samu e il sito su cui metto qualche relazione è questo http://www.tusciaverticale.it/
un livello decisamente più soft


no perchè... Shocked mica volevo fare dello spirito

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  dogui il Lun Giu 25, 2012 3:46 pm

ops... psspss
avatar
dogui

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 18.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  buzz il Lun Giu 25, 2012 3:53 pm

a parte il discreto curriculum il sito mi ha colpito favorevolmente per l'ordine e lo stile delle relazioni.
non so se è il samu che ho incontrato qualche volta in gran sasso. suppongo di sì... ho anche delle foto della sua cordata sul II pilastro di intermesoli

comunque anche tuscia verticale è interessante Smile

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Monte Bove -Sibillini

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum