SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Ospite il Mer Mag 23, 2012 1:47 pm

espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:



Questo non cambia il grado perchè il freeclimbing è salire sfruttando appigli e appoggi senza mai appendersi alla corda, catena a parte.




il free climbing con tutto questo non c'entra una mazza. questa è arrampicata sportiva. tutta un'altra cosa
.


Definisci freeclimbing

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  mork il Mer Mag 23, 2012 1:50 pm

biemme ha scritto:
Buzz ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:La rinviata la salti perchè non riesci a farla.

Anche a me è capitato di non riuscire a chiudere un tiro perchè non riuscivo a rinviare.
Soluzione?
Salto la rinviata.

Questo non cambia il grado perchè il freeclimbing è salire sfruttando appigli e appoggi senza mai appendersi alla corda, catena a parte.

Ognuno la affronta come vuole la via.
Come hai detto tu sono solo seghe.

è il classico discorso dell invidioso che ti vede fare una via (che lui non riesce a fare) e dice
"si vabbè ma io li rinvio, così è più facile".

Vedi irrimediabilmente tutto gira intorno al grado.
è un processo malato.

il grado è solo un indicatore, il vero concetto della scalata è:

O PASSI O NON PASSI.


in realtà, penso che l'ambiguità sia tutta e solo nella corda.
il boulder in questo senso è molto più cristallino.
anche il free solo, ovviamente.

infatti l'unica volta in vita mia che ho provato a fare boulder, neanche ho messo le mani sugli appigli è arrivato uno che m'ha detto "no così non vale, devi partire con le mani accoppiate".

ho ripreso la corda arrampicando (male) come cazzo mi pare e non ho mai più fatto boulder Laughing

ma infatti la cosa più bella delle sale boulder e stare li a guardare un principiante che prova e riprova un blocco (per me) facile e finalmente quando lo "chiude" e sta li a festeggiare con l'amico ti avvicini e gli fai "no guarda che il top devi prenderlo con tutte e due le mani"... mrgreen


PS: non lo faccio mai eh, scherzavo
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 1:55 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:
espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:



Questo non cambia il grado perchè il freeclimbing è salire sfruttando appigli e appoggi senza mai appendersi alla corda, catena a parte.




il free climbing con tutto questo non c'entra una mazza. questa è arrampicata sportiva. tutta un'altra cosa
.


Definisci freeclimbing

dopo che sei passato in parete non ci sta nulla.
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  tocci il Mer Mag 23, 2012 1:56 pm

Drugo Lebowsky ha scritto:
Roberto ha scritto:Il grado lo dovrebbe fare la difficolta nel salire una parete, non il tipo di attrezzatura o il modo di utilizzarla


i tiri si fanno mettendo i rinvii.
è sempre stato così

ed un grado "teorico" è sempre stato diverso da un "grado" fatto FACENDO il tiro.

questa è una affermazione molto profonda...
avatar
tocci

Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 49

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  mork il Mer Mag 23, 2012 1:57 pm

espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:
espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:



Questo non cambia il grado perchè il freeclimbing è salire sfruttando appigli e appoggi senza mai appendersi alla corda, catena a parte.




il free climbing con tutto questo non c'entra una mazza. questa è arrampicata sportiva. tutta un'altra cosa
.


Definisci freeclimbing

dopo che sei passato in parete non ci sta nulla.

non la sapevo così
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Admin il Mer Mag 23, 2012 1:57 pm

beh questa è la definizione di espo, di freeclimbing
anche bella e condivisibile, ma mi pare di ricordare che un po' più di tre quarti di mondo non la intenda proprio così... Laughing

Admin
Admin

Messaggi : 1938
Data d'iscrizione : 25.11.11

http://www.verticalmente.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Ospite il Mer Mag 23, 2012 1:59 pm

espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:
espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:



Questo non cambia il grado perchè il freeclimbing è salire sfruttando appigli e appoggi senza mai appendersi alla corda, catena a parte.




il free climbing con tutto questo non c'entra una mazza. questa è arrampicata sportiva. tutta un'altra cosa
.


Definisci freeclimbing

dopo che sei passato in parete non ci sta nulla.

Da quello che so io questo è Clean Climbing
che tra l altro è anche un concetto relativamente nuovo...

credo che FreeClimbing si intenda la grande rivoluzione che ha portato a staccarsi dalla mentalità alpinistica in cui valeva tutto per di arrivare in cima (il grande artificiale old school) a una mentalità moderna in cui si saliva sfruttando solo il proprio fisico.

Gullich faceva freeclimbing (è dove è nata la Redpoint, col famoso bollo rosso) ma le vie erano cmq chiodate....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 2:00 pm

è storia. il free climbing è nato in yosemite. e la tutto doveva esser rimosso dopo la salita. tranne i tratti di artif a pressione. chioda e schioda. in nose in libera è nato da questo... se no nn sarebbe fattibile.

quello che noi abbiamo chiamato arrampicata libera è stato qualcosa di molto breve legato agli anni 70. poi dalla francia è arrivata la "libera" come si intende oggi, che è giusto chiamare sportiva. con spit difficoltà catene e mentalità sportiva tipica francese.
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  ajde il Mer Mag 23, 2012 2:01 pm

Drugo Lebowsky ha scritto:
Roberto ha scritto:Il grado lo dovrebbe fare la difficolta nel salire una parete, non il tipo di attrezzatura o il modo di utilizzarla


i tiri si fanno mettendo i rinvii.
è sempre stato così

ed un grado "teorico" è sempre stato diverso da un "grado" fatto FACENDO il tiro.

ambeh, concediamoci al cazzeggio spinto: quindi il grado della via dipende anche da quanto bene è stata attrezzata (ancoraggi nei posti giusti per rinviare senza problemi, "densità" giusta rispetto all'intensità ecc.), perché un fix nel posto sbagliato può costringerti a un moschettonaggio durissimo o in alternativa a un runout nella zona massimale di impegno

curioso, visto che in arrampicata sportiva su monotiri il famigerato grado dovrebbe indicare unicamente l'impegno tecnico della via e rinviare non rientrare nella gestualità dell'arrampicata ma è un fatto accessorio

se così non è (come regolarmente accade) sarà anche perché agli arrampicatori piace ammazzarsi di seghe mentali? è allora dai di "non l'hai fatta per davvero perché i rinvii erano già su" o "la danno lo stesso grado ma quella è più dura" perché ha uno spittaggio lungo (se l'hai fatta, altrimenti se non passi è "chi l'ha attrezzata è uno stronzo") eccetera eccetera Wink

Se non erro Bernardi, che non era né un caghella né uno che non ne capisce un fico secco, disse in un'intervista che per spingere l'impegno tecnico in arrampicata libera ancora più in alto si doveva andare su un verricello con cui recuperare da secondo il climber, visto che rinviare non è arrampicare e da un certo livello in su diventa invece una componente essenziale, come dimostra chi ad alti livelli li salta, come Ondra, di regola dove la via concede di farlo

In sostanza Alain Robert (o Dan Osman, in una seduta spiritica) potrebbe dare del "merde tutti"?

ajde

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 13.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Ospite il Mer Mag 23, 2012 2:03 pm

espo ha scritto:è storia. il free climbing è nato in yosemite. e la tutto doveva esser rimosso dopo la salita. tranne i tratti di artif a pressione. chioda e schioda. in nose in libera è nato da questo... se no nn sarebbe fattibile.

quello che noi abbiamo chiamato arrampicata libera è stato qualcosa di molto breve legato agli anni 70. poi dalla francia è arrivata la "libera" come si intende oggi, che è giusto chiamare sportiva. con spit difficoltà catene e mentalità sportiva tipica francese.

Già come la storia dietro al famoso Viaggio nel Futuro di Finale,
cmq stiamo dicendo di fondo la stessa cosa.

uno è conseguenza dell altro, è evoluzione, non li vedo così separati come concetto.

Spiace solo che ci siano sempre i francesi di mezzo.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 2:04 pm

clean climbing è andar senza martello. ancora oggi le guide di yosemite indicano le difficoltà in C1/2/3 o A1/2/3 ecc

il punto rosso è nato in sassonia torri elba e ancora oggi là le vie nn sono chiodate. lo metteva chi apriva la via dopo che l'aveva salita tutta liscia. solo un chiodone in sosta era ed è permesso.

il free climbing è nato prima in usa e ancora oggi non lascia chiodi sulle vie o quasi
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Ospite il Mer Mag 23, 2012 2:06 pm

espo ha scritto:clean climbing è andar senza martello. ancora oggi le guide di yosemite indicano le difficoltà in C1/2/3 o A1/2/3 ecc

il punto rosso è nato in sassonia torri elba e ancora oggi là le vie nn sono chiodate. lo metteva chi apriva la via dopo che l'aveva salita tutta liscia. solo un chiodone in sosta era ed è permesso.

il free climbing è nato prima in usa e ancora oggi non lascia chiodi sulle vie o quasi


Ok ci siamo
ma senza il freeclimbing
non ci sarebbe stata l arrampicata sportiva

con tutte le pare di cui stiamo parlando.

non è come dire bulder e arrampicata con la corda che sono due cose diverse con percorsi diversi.

è un concetto ripreso e rielaborato che poi si è espanso in tutto il mondo.
per cui non vedo la differenziazione netta che ci metti tu.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 2:07 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:
.



uno è conseguenza dell altro, è evoluzione, non li vedo così separati come concetto.


beh insomma fra avere i chiodi e non averli una differenza c'è.

infatti il così detto trad (che è tutto meno che tradizionale) si rifà molto a quella filosofia anglo sassone

cmq tutto è evoluzione. anche le super artificiali sono state un passo importante e indispensabile. aver la mente aperta a capir che tutto fa parte della stessa tela è importante. come ha detto godoffe quello di fontainbleau
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 2:08 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:



non è come dire bulder e arrampicata con la corda che sono due cose diverse con percorsi diversi.

perchè?

quando è nato il boulder in italia?

da chi?
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 2:11 pm

Ad_buzz ha scritto:beh questa è la definizione di espo, di freeclimbing
anche bella e condivisibile, ma mi pare di ricordare che un po' più di tre quarti di mondo non la intenda proprio così... Laughing

però è la storia così. poi ognuno fa l'ignorante come vuole
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Ospite il Mer Mag 23, 2012 2:11 pm

espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:



non è come dire bulder e arrampicata con la corda che sono due cose diverse con percorsi diversi.

perchè?

quando è nato il boulder in italia?

da chi?
(stiamo facendo un esame? Very Happy )


diverso perchè è proprio la modalità del gesto e dell approccio che è diversa.
fermo restando che fanno parte della stessa tela, come hai scritto sopra, e che sono complementari.

però il bulder è più puro, scevro da tutto quello che è corde, rinvii, e pezzi di ferro.
anche i movimenti che si fanno sono diversi, per ritrovare bulder secchi in un tiro di corda bisogna salire parecchio di grado.

In Italia le prime tracce di Sassismo (che così era chiamato) sono in vAl di Mello e Val dell Orco (Grassi?)



Ultima modifica di Fo3-The Awakening il Mer Mag 23, 2012 2:14 pm, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Ospite il Mer Mag 23, 2012 2:13 pm

espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:
.



uno è conseguenza dell altro, è evoluzione, non li vedo così separati come concetto.



infatti il così detto trad (che è tutto meno che tradizionale)


il trad che adesso va tanto è una scimmiottatura di quello inglese.
parlare di TRad qua non ha senso, o meglio va contestualizzato.

perchè allora tutte le salite che prevedono protezioni mobili (non chiodi) sono trad!
e facevano già trad ancora prima di sapere cosa fosse il trad.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  buzz il Mer Mag 23, 2012 2:21 pm

espo ha scritto:
Ad_buzz ha scritto:beh questa è la definizione di espo, di freeclimbing
anche bella e condivisibile, ma mi pare di ricordare che un po' più di tre quarti di mondo non la intenda proprio così... Laughing

però è la storia così. poi ognuno fa l'ignorante come vuole
io però me la ricordo un po' diversa.
Albert inventò il concetto di rotpunkt lasciando il famoso punto rosso alla base della via, che indicava che era stata salita in libera, e lasciando tutte le protezioni usate in loco.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 2:21 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:

.

In Italia le prime tracce di Sassismo (che così era chiamato) sono in vAl di Mello e Val dell Orco (Grassi?)


1942 napoleonica del vecchio e soci anche se lo chiamavano "fare passaggi"

e famoso è il sasso salito da carlesso sotto la sud della venezia per festeggiare la salita della trieste (non so se sia vero questo o sia leggenda)

ma molto probabilmente tanti altri prima su sassi ovunque.

avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Ospite il Mer Mag 23, 2012 2:22 pm

espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:

.

In Italia le prime tracce di Sassismo (che così era chiamato) sono in vAl di Mello e Val dell Orco (Grassi?)


1942 napoleonica del vecchio e soci anche se lo chiamavano "fare passaggi"

e famoso è il sasso salito da carlesso sotto la sud della venezia per festeggiare la salita della trieste (non so se sia vero questo o sia leggenda)

ma molto probabilmente tanti altri prima su sassi ovunque.



allora oserei anche un uomo di Cro Magnon
come primo sassista (inconsapevole) mrgreen

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 2:23 pm

Buzz ha scritto:lasciando tutte le protezioni usate in loco.

le protezioni, non i chiodi.......
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  espo il Mer Mag 23, 2012 2:25 pm

Fo3-The Awakening ha scritto:


perchè allora tutte le salite che prevedono protezioni mobili (non chiodi) sono trad!
e facevano già trad ancora prima di sapere cosa fosse il trad.


un chiodo che togli è mobile. un friend che si incastra è fisso......

è la definizione usata, trad che è cannata di brutto.

la tradizione fatta usando materiale + moderno di quello non tradizionale? Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad
avatar
espo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 27.03.12
Età : 55
Località : trieste

http://espoclimb.xoom.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Ospite il Mer Mag 23, 2012 2:27 pm

espo ha scritto:
Fo3-The Awakening ha scritto:


perchè allora tutte le salite che prevedono protezioni mobili (non chiodi) sono trad!
e facevano già trad ancora prima di sapere cosa fosse il trad.


un chiodo che togli è mobile. un friend che si incastra è fisso......

è la definizione usata, trad che è cannata di brutto.

la tradizione fatta usando materiale + moderno di quello non tradizionale? Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad

non ho capito una mazza di quello che hai scritto

cmq in inghilterra i chiodi non si possono martellare, ma solo infilare a mano.
(c era anche un video con sta storia, non ricordo il nome della tecnica in inglese)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  buzz il Mer Mag 23, 2012 2:27 pm

espo ha scritto:
Buzz ha scritto:lasciando tutte le protezioni usate in loco.

le protezioni, non i chiodi.......


non sono nemmeno per niente sicuro del tuo concetto di free climbing.

a quanto ne so, in tutto ciò che ho letto, free climbing vuol dire arrampicata senza uso di mezzi artificiali di progressione.
il lasciare o meno delle cose in loco non rientra nel concetto.

R. Karl usò i primi spit proprio al ritorno di un viaggio in Yosemite.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Beldar il Mer Mag 23, 2012 2:35 pm

Buzz ha scritto:
io però me la ricordo un po' diversa.
Albert inventò il concetto di rotpunkt lasciando il famoso punto rosso alla base della via, che indicava che era stata salita in libera, e lasciando tutte le protezioni usate in loco.

sarà, ma pure io me la ricordo così, e Kurt Albert e Wolgang Gullich facevano arrampicata sportiva.
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: SALIRE UNA VIA CON O SENZA RINVII INPOSTO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum