Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Admin il Gio Mag 31, 2012 12:06 pm



Freesolo di Steve House su ghiaccio.

e qui i video del dietro le quinte
www.vimeo.com/tylerstableford/shatteredbts1
www.vimeo.com/tylerstableford/shatteredbts2
www.vimeo.com/tylerstableford/shatteredbts3

Su questa pagina una interessante disamina
http://kurtlancaster.com/29/05/2012/lara-logans-60-minutes-news-style-vs-tyler-stablefords-documentary-style-a-mountain-climbing-case-study-in-editing/

in cui il video viene messo a confronto, giornalisticamente, con quello della libera in free solo di Alex Honnold sull'half Dome



il montaggio, le tecniche di ripresa, la mediazione della conduttrice, il sonoro, tutti elementi che fanno risaltare o meno alcuni aspetti.





Ultima modifica di Ad_buzz il Mar Giu 05, 2012 9:14 am, modificato 1 volta

Admin
Admin

Messaggi : 1938
Data d'iscrizione : 25.11.11

http://www.verticalmente.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  virgy il Sab Giu 02, 2012 8:41 pm

Ad_buzz ha scritto:

Freesolo di Steve House su ghiaccio.




bel video, e che ambiente!!!!

anche il ghiaccio ha il suo fascino, eccome Shocked
avatar
virgy

Messaggi : 3119
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  xee il Sab Giu 02, 2012 8:54 pm

ooohhhhh
avatar
xee

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 16.03.12
Località : villaggio gallico di Gignod - Vallée d'Aoste

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  mork il Dom Giu 03, 2012 9:24 pm

Bellissimo.

Ho visto Steve House dal vivo all'IMS e posseggo copia autografata del suo Oltre la Montagna.
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  fabri il Dom Giu 03, 2012 10:03 pm

io ho una sconfinata ammirazione per House
lo stesso per l'ambiente glaciale, più di quello roccioso
e per le solitarie....

quindi dovrei avere tutto per emozionarmi davanti a questo video....

però.... mica mi ha colpito un gran che....

cioè, è bello, ma che ha di diverso da altri video? forse le parole? (che non capisco.... Embarassed )

mi sembra uno dei tanti.....

(quello della solitaria di honnold invece mi aveva colpito... eccome!! )
avatar
fabri

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 12.03.12
Località : 4 mori

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Admin il Lun Giu 04, 2012 8:47 am

A me non piacciono mai i video delle solitarie.
Non riesco a non ricordare che mentre quello sta salendo ha intorno a sé tutto un baillamme di corde e gente appesa che filma, fino a pochi centimetri dalla faccia (guardare i dietro la scena).
Ancorché quello che sta scalando stia a tutti gli effetti rischiando la vita e l'unico motivo per cui si fanno questi video è lo stesso per cui si formano le file sull'altra corsia dell'autostrada quando c'è un incidente: la gente curiosa, con un misto fra orrore e pietà, nelle disgrazie altrui.
Il fatto che esista un tale video e che non avvertano prima vuol dire che non è successo niente, dopotutto, quindi in qualche modo si è rassicurati: non si assisterà alla morte in diretta. Ma se avvertissero prima sarebbe guardato lo stesso. YT è pieno di video di morti in diretta, di tutti i generi.

Dall'altra parte della cinepresa c'è un venire incontro alle esigenze dei media, che vogliono lo spettacolo costi quel che costi e lo scalatore di turno glielo da, dando al volgo la sensazione del vuoto, della potenziale caduta mortale.

Quanto è vero questo? Non lo so. Non mi interessa.
Non intendo che la solitaria sia finta, intendo quanto sia vero quello che sto guardando.
Cosa mi vuoi dimostrare scalando slegato ripreso da dieci telecamere? Che hai il controllo del tuo corpo e della tua testa? che sei un marziano? qualunque cosa sia non mi interessa. il coraggio per me è un'altra cosa.
sei uno che se la gioca, non lo so quanto. intendo... non so che margine tu ti stia prendendo, quanto tu sia vicino al limite.
ma te la stai giocando per soldi, sei un poveretto che per vivere è costretto a vendere il proprio corpo. forse. completamente.

Io penso che ognuno abbia il diritto di fare della propria vita quello che vuole.
Ma io ho il diritto di fregarmene. E c'è gente che si gioca la vita per cose che mi commuovono, e altri che se la giocano per motivi che penso testa di cazzo.

Beh tutti i solitari da riprese e media intorno mi fanno venire in mente questo ultimo concetto.

Non ce l'ho con quelli che scalano slegati o che rischiano la vita in alpinismo, così come in qualsiasi altra attività. Lo fanno per se stessi, per motivi loro, lo accetto. Mi sta bene, lo capisco.
Lo fanno per lo spettacolo... no, mi stanno sul cazzo. Chiunque sia.

Alpinisti veline.
Siamo a quel livello.

Che poi ti chiami Steve House o Alex Honnold, e scali slegato laddove la maggior parte della gente che scala non passerebbe nemmeno col verricello... ma chi se ne frega.
Non dico che non siano bravi scalatori, ci mancherebbe. Non dico che non abbiano coraggio. Che siano persone fasulle.
Dico che questa cosa di scalare slegati davanti alle telecamere è fasulla. Come una moneta di latta.

Ho postato questo video perché mi piaceva l'analisi che ne fa il tipo sul sito.
Da una parte il video di Honnold con la giornalista che commenta le immagini. Dall'altra il video di House che elimina la mediazione del giornalista e mette lo spettatore vicino all'alpinista.
Due modi diversi che fanno da ponte fra l'evento e il target (lo spettatore).
Proprio il fatto che se ne possa discutere, giornalisticamente, indica il prodotto confezionato, le modalità del confezionamento e della presentazione dello stesso.
Parliamo sostanzialmente di marketing.
Una modalità è più accattivante dell'altra.
Ma perché?

Perchè devo vendere il rischio, una potenziale caduta mortale, e trovare il modo per venderla meglio?
Cosa sto veicolando in questo modo?
Nessuna idea. Non interessa veicolare le idee. Interessa attrarre, calamitare l'attenzione, vendere un prodotto. Anzi, dei prodotti.
L'alpinista vende se stesso, tramite la sua potenziale morte. Il giornalista vende se stesso il suo mestiere, veicolato dalla potenziale morte dello scalatore. Tutto il commerciale che gli gira attorno vende questo o quell'altro prodotto.

Solo questo.
E' la solita fiera, il solito mercato. Che du palle.







Admin
Admin

Messaggi : 1938
Data d'iscrizione : 25.11.11

http://www.verticalmente.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Beldar il Lun Giu 04, 2012 8:57 am

oh, ma vi da proprio così fastidio che qualcuno provi a vivere e mangiare dell'attività che gli garba (e gli riesce dannatamente bene, per inciso) fare, cioè scalare ????
Shocked Shocked Shocked
ennonvanbene i filmati "normali" che si vedono le fettucce dei rinvii con lo sponsor cucito, ennonvannobene le conferenze e gli incontri con il giubbotto griffato, ennonvannobene le sponsorizzazioni che inducono falsi miti e valori, ennonvannobene i filmati delle free solo tarocche con i cameraman.
Ekkedupalle....
ma che dovemo tornà alla tradizione orale della preistoria ????
Laughing Laughing
Shocked Shocked Shocked Shocked

p.s: non è cha da voi pioveva ieri ???
qui tempo sin troppo caldo e gran bella giornata scalatoria
avatar
Beldar

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 46
Località : Sardegna, circa...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  buzz il Lun Giu 04, 2012 9:01 am

a me no, non va bene, la società dello spettacolo.
perché poi di questo si tratta, in tutti gli aspetti che hai sottolineato.
la civiltà dell'apparire e del vendere, non va bene.
quindi ogni cosa sia evidente manifestazione di essa mi da fastidio.

...
non pioveva e ho scalato. mrgreen

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  mork il Lun Giu 04, 2012 11:10 am

Ad_buzz ha scritto:A me non piacciono mai i video delle solitarie.
Non riesco a non ricordare che mentre quello sta salendo ha intorno a sé tutto un baillamme di corde e gente appesa che filma, fino a pochi centimetri dalla faccia (guardare i dietro la scena).
Ancorché quello che sta scalando stia a tutti gli effetti rischiando la vita e l'unico motivo per cui si fanno questi video è lo stesso per cui si formano le file sull'altra corsia dell'autostrada quando c'è un incidente: la gente curiosa, con un misto fra orrore e pietà, nelle disgrazie altrui.
Il fatto che esista un tale video e che non avvertano prima vuol dire che non è successo niente, dopotutto, quindi in qualche modo si è rassicurati: non si assisterà alla morte in diretta. Ma se avvertissero prima sarebbe guardato lo stesso. YT è pieno di video di morti in diretta, di tutti i generi.

Dall'altra parte della cinepresa c'è un venire incontro alle esigenze dei media, che vogliono lo spettacolo costi quel che costi e lo scalatore di turno glielo da, dando al volgo la sensazione del vuoto, della potenziale caduta mortale.

Quanto è vero questo? Non lo so. Non mi interessa.
Non intendo che la solitaria sia finta, intendo quanto sia vero quello che sto guardando.
Cosa mi vuoi dimostrare scalando slegato ripreso da dieci telecamere? Che hai il controllo del tuo corpo e della tua testa? che sei un marziano? qualunque cosa sia non mi interessa. il coraggio per me è un'altra cosa.
sei uno che se la gioca, non lo so quanto. intendo... non so che margine tu ti stia prendendo, quanto tu sia vicino al limite.
ma te la stai giocando per soldi, sei un poveretto che per vivere è costretto a vendere il proprio corpo. forse. completamente.

Io penso che ognuno abbia il diritto di fare della propria vita quello che vuole.
Ma io ho il diritto di fregarmene. E c'è gente che si gioca la vita per cose che mi commuovono, e altri che se la giocano per motivi che penso testa di cazzo.

Beh tutti i solitari da riprese e media intorno mi fanno venire in mente questo ultimo concetto.

Non ce l'ho con quelli che scalano slegati o che rischiano la vita in alpinismo, così come in qualsiasi altra attività. Lo fanno per se stessi, per motivi loro, lo accetto. Mi sta bene, lo capisco.
Lo fanno per lo spettacolo... no, mi stanno sul cazzo. Chiunque sia.

Alpinisti veline.
Siamo a quel livello.

Che poi ti chiami Steve House o Alex Honnold, e scali slegato laddove la maggior parte della gente che scala non passerebbe nemmeno col verricello... ma chi se ne frega.
Non dico che non siano bravi scalatori, ci mancherebbe. Non dico che non abbiano coraggio. Che siano persone fasulle.
Dico che questa cosa di scalare slegati davanti alle telecamere è fasulla. Come una moneta di latta.

Ho postato questo video perché mi piaceva l'analisi che ne fa il tipo sul sito.
Da una parte il video di Honnold con la giornalista che commenta le immagini. Dall'altra il video di House che elimina la mediazione del giornalista e mette lo spettatore vicino all'alpinista.
Due modi diversi che fanno da ponte fra l'evento e il target (lo spettatore).
Proprio il fatto che se ne possa discutere, giornalisticamente, indica il prodotto confezionato, le modalità del confezionamento e della presentazione dello stesso.
Parliamo sostanzialmente di marketing.
Una modalità è più accattivante dell'altra.
Ma perché?

Perchè devo vendere il rischio, una potenziale caduta mortale, e trovare il modo per venderla meglio?
Cosa sto veicolando in questo modo?
Nessuna idea. Non interessa veicolare le idee. Interessa attrarre, calamitare l'attenzione, vendere un prodotto. Anzi, dei prodotti.
L'alpinista vende se stesso, tramite la sua potenziale morte. Il giornalista vende se stesso il suo mestiere, veicolato dalla potenziale morte dello scalatore. Tutto il commerciale che gli gira attorno vende questo o quell'altro prodotto.

Solo questo.
E' la solita fiera, il solito mercato. Che du palle.







buzz, tu avresti perfettamente ragione se Steve House praticasse la "Arrampicata solitaria con telecamere", come attività preminente.
Invece qui stiamo vedendo solo UN video in cui House cerca di trasmettere le emozioni che prova (che si provano) in queste situazioni. Situazioni che suppongo abbia incontrato molte altre volte e non solo questa, e realmente in solitudine.
E' UN video, non è tutta l'attività di Steve House.

A me il video piace perché (al di là che è bello come riprese colori effetti...) mi fa entrare per una volta "nella testa" dell'alpinista.
Certo che pensandoci freddamente (anche senza i "dietro le quinte") so che si tratta di una cosa simil-fasulla (simil, perchè comunque è slegato e mica c'è una controfigura) in quanto non è solitario per niente... ma l'accetto in quanto è la mediazione che serve per cercare di capire una situaizone che altrimenti non "proveresti" mai.
E sono pure contento che uno faccia un video del genere.

Sarebbe diverso se la produzione di tali video fosse seriale, allora si che perderei ogni interesse.
avatar
mork

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 43
Località : Bolzano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  buzz il Lun Giu 04, 2012 11:28 am

ma infatti ho scritto, forse non ci hai fatto caso:
Non dico che non siano bravi scalatori, ci mancherebbe. Non dico che non abbiano coraggio. Che siano persone fasulle.
Dico che questa cosa di scalare slegati davanti alle telecamere è fasulla. Come una moneta di latta.


non ci credo che steve house voglia far capire ai suoi affezionati estimatori cosa provi quando scala in solitaria.
quando scali in solitaria non pensi quelle cose, pensi a scalare.
non voglio avere la presunzione di sapere cosa pensi steve house o chiunque altro che scali in solitaria. dico solo che quello che dice è uno che commenta qualcuno che scala in solitaria, anche un se stesso, intendo.

un libro interessante sul tema, "solitari" di fabio palma dice molto di più. c'è anche un capitolo su steve house.
nessuno, non a caso, parla delle sue solitarie in quel modo.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 11:58 am

Gli servono gli sponsor per campare e scalare.
e per avere gli sponsor devono farei foto e video e scrivere articoli.

credo sia questa la risposta al perchè.

mi sembra un andare a cercare il pelo nell uovo.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 12:04 pm

Ma simil fasulla di che?
certo se va in merda può chiedere che gli si butti una corda, ma c è anche da dire che certe imprese le fanno da soli, senza i media e poi tornano a documentare.
come aveva fatto Auer sul pesce e come fa Honnold e poi tornano a farsi fare foto e filmati.

non capisco sinceramente il punto.


cioè non capisco cosa non va, a cosa girate attorno, e poi c è sempre qualcosa che non va bene.

sempre.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  buzz il Lun Giu 04, 2012 12:07 pm

ma chi se ne frega che tizio o caio per andare a scalare e campare debbano avere sponsor.
stigrandissimicazzi.

torniamo al discorso che avevo fatto qui

mediatizzazione spettacolarizzazione commercializzazione, a livelli sempre più alti, perché c'è assuefazione e quindi per essere ricordati bisogna alzare il tiro.

per quanto mi riguarda non gli do una lira. quindi per me possono anche evitare di rischiare il collo scalando in solitaria per fare film.
se gli va di farlo lo facessero senza troppi clamori mediatici. li rispetterò di più.

e non sto girando attorno a niente. più chiaro di così.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 12:10 pm

ma non è mediatizzazione o spettacolarizzazione cazzo
è EVOLUZIONE

crescono gli atleti, crescono i mezzi di comunicazione, crescono i mezzi tecnici, le cose si fondono e abbiamo quello che c è oggi.

non è che 30 anni fa non facessero le solitarie, ma non c era internet, non c erano i mezzi di adesso per riprendere, non c erano i materiali e la preparazione di oggi.

mi sembrati ancorati a un non meglio definito passato, ma sono convinto che se aveste fatto parte di quel passato avreste rimpianto quello ancora più indietro.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 12:17 pm

E' come nel porno.
tutto il filone erotico/vintage è tutt ora molto apprezzato perchè lascia spazio alla fantasia e all immaginazione.
non a caso tu hai detto di aver apprezzato molto Solitari di Palma, perchè poi le parole le vivi come meglio credi tu.

Poi come nel porno dopo la golden age (i vari master of stone/ i primi video di boulder uno su tutti Pilgrimage) è arrivato il cinema Gonzo, l amatoriale più spinto con la telecamera che lasciava spazio a tutto tranne che all immaginazione.
E così il sesso come la scalata ha perso la sua componente magica, sai già tutto ancora prima di andare a provarlo.
E alla lunga stanca, sa di già visto, non eccita più quasi non tira.
Anche un corpo femminile perfetto che si spoglia lascia indifferente come Honnold sui 1000mt dell half dome.

Non è che non comunicano nulla questi video, siamo noi che siamo saturi.


è il pasto nudo di Borroughs my friend.
quando passa la botta/l euforia/ l eccitazione e guardi il cibo sulla punta della forchetta lo vedi per quello che è: solo un ammasso di roba da mandare giù.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  buzz il Lun Giu 04, 2012 12:20 pm

ma chi se ne sbatte del passato.
in campo alpinistico e in qualsiasi altro campo.

a me da fastido questa che te chiami evoluzione perché non risulta essere altro che appiattimento.
spettacolarizzazione di ogni emozione, paura, dolore, amore, amicizia, ... una pornografia delle emozioni.
un nudo e crudo appiattimento delle emozioni sbattuto pari pari sugli schermi come merce prontamente dipsonibile ad essere consumata.
commercializzazione delle emozioni, essenziale per vendere tutto, dai corpi umani agli oggetti.

tutto ciò che fa parte di questa ruota mi sta sul cazzo e gli darei fuoco se potessi.

stigrancazzi del passato. 30 anni fa già c'era questo, ma molto meno, e tuttavia se ne leggevano chiaramente le direzioni.
ma l'idea che 30 anni fa fosse meglio me la stai mettendo in testa te, a me non ha mai sfiorato. non ragiono in questi termini.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  buzz il Lun Giu 04, 2012 12:23 pm

ecco. nel messaggio che scrivevi mentre io scrivevo il mio siamo arrivati ad un punto di convergenza.
pornografia.

questi video stanno all'alpinismo come la pornografia sta al sesso.

e non ho una posizione moralista, sulle pornografie.
solo che, in genere, rompono il cazzo.
e ancora di più mi rompono il cazzo se me la vogliono presentare come amore/emozione.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 12:26 pm

bè fammi dire che sei quantomeno anacronistico anzichenò,
nella cui cosa non c è nulla di male sia chiaro!

è solo un modo di vedere le cose.

poi anche io non mi emoziono da tempo a vedere video, ne ho visti troppi!
li guardo con piacere ma nulla di che.

Ma ci sono ancora esempi di roba genuina
come Favresse in Groenlandia o il video che postasti di DMCL su "The Hardest Cliff of the world".
ma il problema non sono i video, perchè se fai vedere l ultimo di blocchi a un neofita si masturba per 3gg e magari gli farà schifo Master of Stone 1, tutto sgranato e decisamente vintage.

Ma ogni cosa va contestualizzata, non potranno mai capire Dan Osman con sottofondo gli Slayer su uno dei primi 8c o Tony Yaniro che fa la yaniro appunto, ma anche in questo non c è un bene o un male ma è solo questione di punti di vista.

Sei sempre libero di tirarti fuori dal sistema e di andare semplicemente a scalare.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 12:32 pm

buzz ha scritto:
questi video stanno all'alpinismo come la pornografia sta al sesso.


bè ma vedi è proprio questo l errore di fondo.

i video non hanno nulla a che fare con l alpinismo e non parlano nemmeno di alpinismo, o meglio, parlano di come vive l alpinismo una determinata persona.

Ma non sono alpinismo, come non sono arrampicata o boulder, semplicemente ne parlano da un punto di vista.

Non esiste un video che racconti la scena, magari la fanno intendere, ma non esiste.

Sono solo una carrellata di prestazioni una dopo l'altra, quasi mai nessuno sbaglia un colpo e hanno tutti il cazzo parecchio grosso.
Ma non è la realtà.
il video figo sarebbe vedere che non alzano il culo da terra nei due mesi di tentativi e poi che lo fanno, vedere l incazzatura, la frustrazione, l emozione che provi quando all ultima presa vieni giù e il gg dopo non ne hai per riattaccarti.
questa è realtà, come quando fai all amore e hai bevuto troppo e non vieni o magari lei non viene ma va bene lo stesso perchè ti sei divertito.


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  buzz il Lun Giu 04, 2012 12:36 pm

ma infatti, come per la pornografia, quella vera dico... mi capita di farci un giro in mezzo a un 99,9 % di immondizia per cercare la chicca, il barlume, la scintilla di quel qualcosa. ma il resto è merda. pura merda.
e la colpa come sempre non sta mai da una parte sola, certo. è colpa della nostra assuefazione, ma come non potremmo essere assuefatti, bombardati come siamo da immagini da una vita?
e perché lo siamo? perchè è funzionale a un sistema.
quindi me la prendo con questo sistema, certo, anacronisticamente.

uno dice, ma perché li guardi allora?
perché per scegliere qualcosa di buono nel mucchio di merda le mani te le devi sporcare. ma questo non vuol dire che mi piaccia.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 12:43 pm

Perchè la musica degli anni 70 era così fika?
o l hip hop dei primi 90?

perchè non ci limitava a scrivere cosa hanno fatto i led zeppelin all ultimo concerto o i rolling stones per l ultimo disco.

C erano giornalisti che gravitavano giorno e notte intorno ai gruppi + cool e scrivevano di tutto, a volte inventavano per aumentare la leggenda, mostravano il lato umano, il lato oscuro, il lato romantico.
l artista era sviscerato e diventa(va) mitico.

pochi giorno fa honnold e caldwell hanno fatto una roba epocale, non so in quanti sulla terra possano fare una roba simile.
l hanno fatta passare come una corsa in montagna, non troppo difficile, 3 righe dimmerda per contestualizzare e una pseudo intervista a cui avrei potuto rispondere anche io.
l approssimazione che domina di questi tempi, la necessità di essere il primo a buttare fuori la notizia lascia indietro tutto quello di buono che un impresa può raccontare.
è per questo che poi non ti emozioni perchè oltre ad essere assuefatti di emozioni se ne trasmettono poche.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  virgy il Lun Giu 04, 2012 2:42 pm

Ad_buzz ha scritto:
Perchè devo vendere il rischio, una potenziale caduta mortale, e trovare il modo per venderla meglio?
Cosa sto veicolando in questo modo?
Nessuna idea. Non interessa veicolare le idee. Interessa attrarre, calamitare l'attenzione, vendere un prodotto. Anzi, dei prodotti.
L'alpinista vende se stesso, tramite la sua potenziale morte. Il giornalista vende se stesso il suo mestiere, veicolato dalla potenziale morte dello scalatore. Tutto il commerciale che gli gira attorno vende questo o quell'altro prodotto.

Solo questo.
E' la solita fiera, il solito mercato. Che du palle.


anch' io devo vendere, anzi dovrei Rolling Eyes , perchè poi mi rifiuto, anzi mi sono rifiutata più volte in passato e infatti adesso sono l'ultima ruota del carro e ne vado fiera (vado fiera nel pulire i bagni mrgreen ) , perchè...appunto non vendo prodotti in cui non credo

cioè, volevo dire, che a tutti, chi più chi meno viene chiesto di vendere
è il mercato
è il dio finanza
è questa società che abbiamo creato
una società non basata sul lavoro mrgreen , ma basata, superficialmente, sulle vendite di prodotti, spesso inutili e sulle vendite di parole, spesso inutili, e sulle vendite di bisogni, spesso inutili, sulle vendite di immagini ancora più inutili, ecc ecc


ecco...allora io dico
se vende un promotore finanziario...bene, è solo il suo lavoro
se vende un assicuratore...bene, è solo il suo lavoro
se vende un rappresentante...bene, è solo il suo lavoro
se vende un negoziante....bene, è solo il suo lavoro
ecc ecc

perchè, allora, meravigliarsi che anche un alpinista, bravo e famoso, si venda per poter, poi, campare e vivere della sua passione

perchè il mondo alpinistico non può/deve scivolare nello schifo in cui troviamo altri settori??? Rolling Eyes
perchè lo vogliamo ancora profondamente etico???

non vedo lo scandalo nel fare/vendere videi ecc ecc (vabbè, parolona grossa, scandalo mrgreen )
lo scandalo, casomai, lo vedo nell'essere arrivati tutti quanti fin qui, essere approdati nella società del mercato e delle vendite di tutto a tutti, senza aver fatto nulla, in un passato vicino, per impedirlo!

vabbè, sono andata OT

personalmente a me piacciono questi videi solo perchè mi fanno scoprire posti che mai vedrò Rolling Eyes
non mi emoziona tanto l'impresa o le imprese che vengono "vendute", anzi Embarassed , mi emozionano i posti, la natura, vengo, insomma, "catturata" dagli ambienti in cui vengono girate queste riprese!
avatar
virgy

Messaggi : 3119
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  buzz il Lun Giu 04, 2012 3:21 pm

è semplice, il perchè.

perché il resto sei obbligato, a farlo. più o meno, obbligato. ma non per questo sei esente dal giudizio.
non è che siccome è lavoro ogni schifezza automaticamente diventi dignitosa.
nemmeno per sogno. e non sto a far esempi che non ce n'è bisogno.

allora, se non sei esente dal giudizio quando si tratta di lavoro, figuriamoci se lo sei quando parliamo di cose che nessuno mi obbliga, cose che si fanno per passione.

per me, è passione.
per tizio è professione? beh questa intrusione non mi piace se non leggo negli atti di tizio la traccia, il segno, la pulsione della mia stessa pulsione.

Singolare ragionamento il tuo: siccome è una società di puttane mi deve andare bene ovunque la prostituzione.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  biemme il Lun Giu 04, 2012 3:31 pm

virgy ha scritto:... ecco...allora io dico
se vende un promotore finanziario...bene, è solo il suo lavoro
se vende un assicuratore...bene, è solo il suo lavoro
se vende un rappresentante...bene, è solo il suo lavoro
se vende un negoziante....bene, è solo il suo lavoro
ecc ecc

perchè, allora, meravigliarsi che anche un alpinista, bravo e famoso, si venda per poter, poi, campare e vivere della sua passione

perchè il mondo alpinistico non può/deve scivolare nello schifo in cui troviamo altri settori??? Rolling Eyes
perchè lo vogliamo ancora profondamente etico???...

mmm Rolling Eyes parallelo avventuroso il tuo, virgy

forse perchè c'è chi in montagna ci va per passione e pratica l'alpinismo per passione, e non gliene può fregare di meno delle motivazioni, degli interessi e degli effetti che produce chi lo pratica per mestiere

difficile tu possa trovare (escluso chi opera nel sociale) un broker o un agente finanziario o un negoziante che dia consulenze/vende prodotti/apre un negozio la domenica per vendere prodotti gratis perchè quella é la sua passione

ovvio che un professionista della montagna "venda", ma cazzi suoi, posso rispettare il suo lavoro e la sua scelta/necessità di vivere di quello, ma a me dei suoi video e del suo giro d'affari potrebbe sbattermene alla stragrande

virgy ha scritto:....personalmente a me piacciono questi videi solo perchè mi fanno scoprire posti che mai vedrò Rolling Eyes
non mi emoziona tanto l'impresa o le imprese che vengono "vendute", anzi Embarassed , mi emozionano i posti, la natura, vengo, insomma, "catturata" dagli ambienti in cui vengono girate queste riprese!

beh allora meglio 10 100 1000 national geographic, piuttosto che i video di cui parli

da ragazzino preferivo giocare a pallone, a pallavolo o arrampicare e sciare, piuttosto che veder giocare i campioni nazionali o mondiali

anche ora, da diversamente giovane, preferisco andare in montagna piuttosto che vedere chi ci va su livelli che mai avrei potuto avere in questa vita, e in un modo che nn condivido

preferisco guidare in controsterzo sui tornanti, piuttosto che andare a vedere un rallye

un video di scalata di un mutante in posti fantasmagorici può avere valore se trasfonde curiosità/desiderio di andare di persona a vedere quei posti (o meglio, a vedere se sono poi così fantasmagorici come li fa sembrare quel video), altrimenti molto meglio trascorrere una giornata in un bel posto, a pochi chilometri, e sfoderando il proprio pippa-level godendone, piuttosto che trascorrerlo in casa a vedersi il più bel video (spesso perchè il più visto, più venduto, più scaricato) del più forte, più bello e più bizzarro del mondo davanti allo schermo o sull'ipad

dopo gli 85 anni, magari, avere in casa una bella collezione di video potrebbe essere una buona idea Idea

insomma, degustibus Wink Very Happy
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  virgy il Lun Giu 04, 2012 3:42 pm

buzz ha scritto:

Singolare ragionamento il tuo: siccome è una società di puttane mi deve andare bene ovunque la prostituzione.


singolare quello che hai voluto capire del mio ragionamento, sicuramente mi sarò spiegata male Rolling Eyes
io intendevo questo:

è una società di puttane e in tanti settori, perchè, allora, ci stupiamo (ancora) e non ci deve andare assolutamente bene un ambito (montagna/alpinismo) che, solo perchè rappresenta il nostro hobby e la nostra passione, può/deve essere esente da vendite e prostituzione o se non ne è esente, dobbiamo condannarlo molto di più di altri settori?

avatar
virgy

Messaggi : 3119
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Steve House - Shattered / Steph Davis - A perfect circle

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum