Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  bummi il Gio Giu 07, 2012 4:32 pm

tummu ha scritto:non sono mai stato in GS e mi piacerebbe farmi una prima idea

è il libro giusto?

Entro un mesetto dovrebbe uscirne un altro. Aspetta e valuta. ;-)
avatar
bummi

Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 52
Località : Roma, Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  Batman il Gio Giu 07, 2012 4:37 pm

bummi ha scritto:
sastra ha scritto:Ho trovato un grave difetto della Lettaguidadelgransasso: Mancano le indicazioni dello stato di attrezzatura o meno della via, sia tiri che soste !!!!!!

E' la prima cosa che ho notato sfogliando la guida, pettegolezzi tipici dell'autore a parte. Lieto di non essere stato il solo a farci caso.


Rimedio subito.

Per tutte le vie del Gran Sasso. NDA (Normale Dotazione Alpinistica).

Perché, per l'appunto, di alpinismo si sta parlando.

A parte le battute. Ma davero volete che vi dicano pure che tipo di rinvii conviene portarsi dietro? Se questo è un limite di questa guida, allora che ne facciamo di tutte le guide CAI-TCI, le buttiamo tutte nel cesso?
avatar
Batman

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 16.03.12
Età : 68
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  buzz il Gio Giu 07, 2012 4:39 pm

I chiodi e le soste attrezzate sulle vie vanno e vengono. Non sono comunque una certezza.
Saperlo o non saperlo, magari leggendo una relazione di svariati anni prima, non mi fa alcuna differenza. Se la via la trovo chiodata passo il rinvio. Se il chiodo non c'è ce lo metto.

Preferisco di gran lunga che la relazione sia chiara nella descrizione della via, con immagini e disegni. Queste cose, a meno di frane, nel tempo non cambiano.

Uso (dovrei dire usavo visto che scalo ben poco in montagna da un paio d'anni) anche una guida dell'87.
Per certi versi è meglio di quella di Lattavo-Antonioli (ci vuole poco) che invece lo stato della chiodatura lo dava (sbagliato... ovviamente).
Certo che dopo ventanni non stavo a guardare se mi diceva che lì c'era un chiodo.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  Roberto il Gio Giu 07, 2012 5:01 pm

Per quanto dettagliati e completi di tutte le vie, le ripetizioni (prime, solitarie, invernali, senza ossigeno .... senza scarpe) l' aggiornamento del vate Grazzini non sarà paragonabile ad una guida, non credo potrebbe far vera concorrenza alle due ultimanente uscite o in uscita.

Vi lamentate che non è specificato come sono le soste? E allora la bella guida di Piola del Bianco, fatta solo di disegni? Lasciamo qualcosa da scoprire a chi va ad arrampicare in montagna, siamo alpinisti, mica froci falesisti .... Evil or Very Mad
avatar
Roberto

Messaggi : 217
Data d'iscrizione : 22.03.12
Età : 18
Località : Cerveteri (Padania meridionale)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  tocci il Gio Giu 07, 2012 7:03 pm

Si vero però se la relazione mi dice se dove ci sono chiodi di via o di sosta mi fornisce indicazioni utili per orientarmi, poi magari il chiodo non c'è più (ma in verità che si tolgano i chiodi di via è piuttosto raro) o ce ne sono altri dieci che hanno messo ripetitori, me almeno una indicazione c'è. Per me i topos di guide come quelle del Bernardi sono le migliori per l'arrampicatore medio.


Ultima modifica di tocci il Ven Giu 08, 2012 1:15 am, modificato 2 volte
avatar
tocci

Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 49

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  AlbertoG il Gio Giu 07, 2012 8:28 pm

buzz ha scritto:I chiodi e le soste attrezzate sulle vie vanno e vengono. Non sono comunque una certezza.
Saperlo o non saperlo, magari leggendo una relazione di svariati anni prima, non mi fa alcuna differenza. Se la via la trovo chiodata passo il rinvio. Se il chiodo non c'è ce lo metto.

Preferisco di gran lunga che la relazione sia chiara nella descrizione della via, con immagini e disegni. Queste cose, a meno di frane, nel tempo non cambiano.

Uso (dovrei dire usavo visto che scalo ben poco in montagna da un paio d'anni) anche una guida dell'87.
Per certi versi è meglio di quella di Lattavo-Antonioli (ci vuole poco) che invece lo stato della chiodatura lo dava (sbagliato... ovviamente).
Certo che dopo ventanni non stavo a guardare se mi diceva che lì c'era un chiodo.


avatar
AlbertoG

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  AlbertoG il Gio Giu 07, 2012 8:29 pm

Batman ha scritto:Rimedio subito.

Per tutte le vie del Gran Sasso. NDA (Normale Dotazione Alpinistica).

Perché, per l'appunto, di alpinismo si sta parlando.

A parte le battute. Ma davero volete che vi dicano pure che tipo di rinvii conviene portarsi dietro? Se questo è un limite di questa guida, allora che ne facciamo di tutte le guide CAI-TCI, le buttiamo tutte nel cesso?

pure questo Cool
avatar
AlbertoG

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  AlbertoG il Gio Giu 07, 2012 8:30 pm

Roberto ha scritto:
Vi lamentate che non è specificato come sono le soste? E allora la bella guida di Piola del Bianco, fatta solo di disegni? Lasciamo qualcosa da scoprire a chi va ad arrampicare in montagna, siamo alpinisti, mica froci falesisti .... Evil or Very Mad

e non posso esimermi di dire che anche ciò
avatar
AlbertoG

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  sastra il Gio Giu 07, 2012 11:12 pm

Roberto ha scritto: .... siamo alpinisti, mica froci falesisti .... Evil or Very Mad

Parlapettè Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
sastra

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 63
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  sastra il Gio Giu 07, 2012 11:15 pm

tocci ha scritto: ..... Per me i topos di giude come quelle del Bernardi sono le migliori per l'arrampicatore medio.

Per me i topos di guide come quelle del Bernardi sono le migliori per noi arrampicatori scarsi Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
sastra

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 63
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  tocci il Ven Giu 08, 2012 1:14 am

perché?? l'ho vista usare da gente forte come da alpinisti della domenica (di agosto) come ero io... certo non da top level ma parliamo di altro no?

Cmq, appena su amazon è di nuovo disponibile la prendiamo sta guida del Ledda va... meglio di quello che c'è ora, cioè quasi nulla (a parte la datata CAI) sarà.
avatar
tocci

Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 49

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  bummi il Ven Giu 08, 2012 8:38 am

Sapere se sulla via ci sono dei chiodi serve ad orientarsi non certo a evitare di portarsi dietro martello e chiodi.
Anche se conosco chi va a fare certe vie e il martello non se lo porta, proprio perchè la relazione ti dice che non ne hai bisogno.
Poi c'è anche chi i chiodi li toglie, addirittura sulle vie di Gervasutti... Laughing
avatar
bummi

Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 52
Località : Roma, Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  Admin il Ven Giu 08, 2012 8:48 am

Ma io non contesto il fatto che se vado a ripetere una via sabato e tu ci vai la settimana dopo io possa darti anche le indicazioni, se me lo chiedi, dei chiodi che incontri in via.
Può esserti utile sapere se stai in via, e/o anche per sapere come proteggerti.

Io contesto il fatto che abbia senso, questa informazione, dopo mesi o anni.
Secondo me può diventare non solo forse inutile, ma anche dannosa e/o fuorviante.

Tenendo conto che 250 vie non le ripeti in un paio di mesi ma in anni, se chi scrive la guida ha ripetuto come afferma tutte le vie, può averlo fatto solo negli anni passati.
Per questo non ha senso riportare informazioni che non si sa se sono ancora valide e non si sa se lo saranno fra qualche mese/anno.

Io personalmente ho ripetuto delle vie più volte, nel corso degli ultimi anni.
Ho trovato dei chiodi che non c'erano, altri che ricordavo non li ho più trovati. Ho trovato soste a chiodi, poi diventate a fix, poi tolti i fix soste da fare, poi di nuovo a fix.

Tutto questo per dire che quando leggo informazioni relative a chiodi di via e soste non le prendo in considerazione, a meno che la relazione non sia di qualcuno che ha ripetuto la via poco tempo prima.
Quindi, il fatto che queste informazioni ci siano o non ci siano su una guida mi è sostanzialmente indifferente.
E capisco che per un autore possa anche essere una precisa scelta quella di non fornire informazioni che potrebbero rivelarsi inattendibili e per questo pericolose.

Admin
Admin

Messaggi : 1938
Data d'iscrizione : 25.11.11

http://www.verticalmente.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  Roberto il Ven Giu 08, 2012 8:56 am

Tra l' altro non è vero che non ci sono informazioni sulla chiodatura e sulle soste, se la via è "attrezzata" significa che è a attrezzata Cool , altrimenti è specificato cosa manca.
avatar
Roberto

Messaggi : 217
Data d'iscrizione : 22.03.12
Età : 18
Località : Cerveteri (Padania meridionale)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  AlbertoG il Ven Giu 08, 2012 10:29 am

punto di vista pipponesco, che pur pippone non pretende dalle relazioni di una guida specifiche cosi precise, spesso ho trovato materiale in più, spesso ne ho trovato in meno, credo che la caratteristica dell'adattabilità sia una delle componenti fondamentali nell'Alpinismo insieme alla curiosità, alla ricerca, all'esplorazione, quindi informazioni storiche relative al periodo di apertura, informazioni su chi ha aperto la via e al suo stile, poi amo farmi una passeggiata sotto le pareti che non conosco e fotografarle, o se non ho tempo le cerco su quel meraviglioso strumento che è internet, e passo ore a sognare a percorrere su quelle foto la via, cercando di memorizzare e di capire. C'è una bellezza in tutto questo che nessuna via dove devi seguire solo le protezioni ti da, e lo sapete quanto amo arrampicare su quel tipo di vie, ma sono anche consapevole della differenza, e l'llusoria sensazione che se conosco la posizione delle soste, dei materiali in parete, del numero preciso del friend da mettere, posso riuscire a fare quella via non mi interessa, e sono sicuro può essere anche più pericoloso, la tendenza del tutto scritto del tutto pronto è solo marketing
avatar
AlbertoG

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  tocci il Ven Giu 08, 2012 10:45 am

si vabbe, ma sulle guide assai spesso le relazioni, in mancanza di altre strutture, ti dicono o ti disegnano "salire per dieci metri fino a un chiodo poi obliquare a sinistra" o "sosta su chiodo e clessidra" e non mi pare che sia una indicazione inutile o che tolga il piacere dell'arrampicata. Poi se il chiodo non c'è più sta al mio istinto di arrampicatore trovare la via e proteggermi, ma ripeto di due o tre decine di vie che ho fatto in dolomiti e GS di rado i chiodi indicati nella relazione erano stati tolti, diciamo che molto spesso non li ho visti io .

Tenete conto che una guida come quella del Ledda si indirizza all'arrampicatore medio che va ad arrampicare per piacere e divertimento, mica a quello che ha lo spirito da esploratore di pareti sconosciute. Quindi se non ci sono queste indicazioni nella misura in cui aiuterebbero a trovare la via, secondo me è una pecca, non grandissima, ma una pecca.
avatar
tocci

Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 49

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  floc il Ven Giu 08, 2012 10:53 am

bummi ha scritto:Sapere se sulla via ci sono dei chiodi serve ad orientarsi non certo a evitare di portarsi dietro martello e chiodi.
Anche se conosco chi va a fare certe vie e il martello non se lo porta, proprio perchè la relazione ti dice che non ne hai bisogno.
Poi c'è anche chi i chiodi li toglie, addirittura sulle vie di Gervasutti... Laughing

cosi per curiosità? a proposito di chiodi e di gervasutti.. domenica ho fatto la gervasutti alle fiamme di pietra.. c'è un chiodo che m'è sembrato nuovo nuovo sul passo chiave dell'ultimo tiro .. ma quello c'era anche prima o li si passava senza mettere nulla??? cià

tanto per rimanere in topic : che dice la guida di ledda?? asd asd

floc

Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 40
Località : pianura pontina

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  Ospite il Ven Giu 08, 2012 10:56 am

Credo che neanche nelle mie guide di arrampicata ci siano indicazioni del genere.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  Topocane il Ven Giu 08, 2012 10:57 am

floc ha scritto:
bummi ha scritto:Sapere se sulla via ci sono dei chiodi serve ad orientarsi non certo a evitare di portarsi dietro martello e chiodi.
Anche se conosco chi va a fare certe vie e il martello non se lo porta, proprio perchè la relazione ti dice che non ne hai bisogno.
Poi c'è anche chi i chiodi li toglie, addirittura sulle vie di Gervasutti... Laughing

cosi per curiosità? a proposito di chiodi e di gervasutti.. domenica ho fatto la gervasutti alle fiamme di pietra.. c'è un chiodo che m'è sembrato nuovo nuovo sul passo chiave dell'ultimo tiro .. ma quello c'era anche prima o li si passava senza mettere nulla??? cià

tanto per rimanere in topic : che dice la guida di ledda?? asd asd

io ricordo uno spit sulla cima
nuovo Rolling Eyes

cioè, nuovo.... Rolling Eyes

so' rivato su che non ciera...
e mi ci so' calato sopra, che ciera Rolling Eyes Shocked Rolling Eyes

What a Face

___________________________
ogni bambino è un principe della luce che poi con l’educazione diventa una sorta di cretino
avatar
Topocane

Messaggi : 6162
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  buzz il Ven Giu 08, 2012 10:59 am

Secondo me, chi affronta una via cercando i chiodi per trovarla non trova né i chiodi né la via.

Cazzi suoi.
Per me, nelle relazioni delle guide, che siano indicati i chiodi non mi interessa.
Se c'è l'informazione non la prendo in considerazione più di tanto.
E' uno degli aspetti più che secondari.

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  bummi il Ven Giu 08, 2012 11:00 am

tocci ha scritto:si vabbe, ma sulle guide assai spesso le relazioni, in mancanza di altre strutture, ti dicono o ti disegnano "salire per dieci metri fino a un chiodo poi obliquare a sinistra" o "sosta su chiodo e clessidra" e non mi pare che sia una indicazione inutile o che tolga il piacere dell'arrampicata. Poi se il chiodo non c'è più sta al mio istinto di arrampicatore trovare la via e proteggermi, ma ripeto di due o tre decine di vie che ho fatto in dolomiti e GS di rado i chiodi indicati nella relazione erano stati tolti, diciamo che molto spesso non li ho visti io .

Tenete conto che una guida come quella del Ledda si indirizza all'arrampicatore medio che va ad arrampicare per piacere e divertimento, mica a quello che ha lo spirito da esploratore di pareti sconosciute. Quindi se non ci sono queste indicazioni nella misura in cui aiuterebbero a trovare la via, secondo me è una pecca, non grandissima, ma una pecca.

Quoto, hai detto con altre parole quello che penso anche io.
Quello che mi ha lasciato un po' interdetto in alcune relazioni non è stata la mancanza di descrizione sui chiodi incontrati come tali, ma il fatto che fossero molto più scarne di altre. Mancano le descrizioni dei posti dove sostare, per esempio.
Concordo anche che te sul fatto che non è una pecca gravissima, ma io, pippa fucilata, se so che devo salire fino a trovare un terrazzino per fare sosta mi metto l'anima in pace e so che quello sarà il mio obiettivo. Chiodi o non chiodi... Razz
avatar
bummi

Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 52
Località : Roma, Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  buzz il Ven Giu 08, 2012 11:01 am

vi siete trovati...

consiglio allora questa guida





(mi scuso con il proprietario della foto per l'uso improprio) Laughing

buzz

Messaggi : 7223
Data d'iscrizione : 25.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  biemme il Ven Giu 08, 2012 12:22 pm

buzz ha scritto:vi siete trovati...

consiglio allora questa guida





(mi scuso con il proprietario della foto per l'uso improprio) Laughing

.... Rolling Eyes tipico esempio di come le indicazioni nn servono a una beata fava Wink

le protezioni messe, le ho messe dove sono passato e poi il secondo le ha tolte (per una strana consuetudine adottata in montagna, pare che di solito si faccià così Shocked )

quel micronut (se c'è ancora), quando traversi ce l'hai sotto i piedi e nn serve perciò a uncazzo

una delle cose belle dell'arampicata in montagna è proteggersi/non proteggersi dove e quando si vuole
avatar
biemme

Messaggi : 2251
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  AlbertoG il Ven Giu 08, 2012 12:28 pm

buzz ha scritto:

Secondo me, chi affronta una via cercando i chiodi per trovarla non trova né i chiodi né la via.

Cazzi suoi.
Per me, nelle relazioni delle guide, che siano indicati i chiodi non mi interessa.
Se c'è l'informazione non la prendo in considerazione più di tanto.
E' uno degli aspetti più che secondari.


o siii cheers
avatar
AlbertoG

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  AlbertoG il Ven Giu 08, 2012 12:30 pm

bummi ha scritto:

Concordo anche che te sul fatto che non è una pecca gravissima, ma io, pippa fucilata, se so che devo salire fino a trovare un terrazzino per fare sosta mi metto l'anima in pace e so che quello sarà il mio obiettivo. Chiodi o non chiodi... Razz

dovresti parlare con chi ha fatto con me una via con corde vintage di 40 metri... avoia a cerca e soste
avatar
AlbertoG

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presentazione nuova guida di arrampicata del Gran Sasso

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum