Bivacco Margherita Bedin

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 3:32 pm

Non sapevo che il 2 giugno fosse l’anniversario della scomparsa della piccola Margherita Bedin, alla quale è stato dedicato il bivacco fisso posto sulla sommità della Prima Pala di San Lucano. L’ho scoperto solamente all’interno del bivacco fissando, in una bella foto appesa alla parete, il volto sorridente di Margherita, che si spense tra le braccia di suo padre durante un’improvvisa e tragica bufera di neve sul Gran Sasso d’Italia esattamente trentasette anni prima.



E così mi sono fermato un attimo con il pensiero a ricordare Margherita nel suo anniversario, per condividere assieme a lei la bellezza di una giornata diversa trascorsa in montagna, e tutta la gioia e lo stupore che avevo vissuto io nel percorrere tutti i passi che dall’automobile mi avevano portato fin lì.



Anche il tempo sembrava volesse partecipare a questo momento: non un rumore o una parola (sono salito da solo) che non fosse il soffiare del vento e la nebbia a ricoprire di bianco il paesaggio.



Non avevo in testa un pensiero particolare questa volta - sì perché mi capita spesso di passare le lunghe giornate solitarie in montagna pensando a qualcosa - vuoi perché dopo aver scambiato quattro chiacchere con se stessi, magari dandosi coraggio nei passaggi più impegnativi o maledicendo la montagna in quelli più faticosi, si finisce con il rimanere in silenzio troppo a lungo e ci si stanca anche presto di imitare il cinguettio delle cince o di fare dispettosi il verso al cuculo. Ma salendo qualcosa ha comunque fatto breccia nella mia mente, che la monotonia insieme alla solitudine del versante di salita hanno contribuito poi a svelare.





Al Bivacco Margherita Bedin si sale a piedi da tre strade diverse. Io infatti ci ero arrivato qualche anno fa compiendo la classica traversata da sud a nord lungo il segnavia 765. Il percorso che mi mancava lo sognavo da anni, un po’ temendolo, un po’ fantasticandoci sopra e così quasi stupito mi accorgo che alle quattro e dieci di mattina sono già in macchina in direzione di Agordo. Da solo per questa volta. Sì perché uno è via con la morosa, l’altro ad un matrimonio, quell’altro ancora non in perfette condizioni fisiche. Ma sono tranquillo, neppure la nebbiolina che mi accoglie all’alba in Val Belluna è in grado di impensierirmi. E infatti, entrati nella conca agordina, il profilo delle Pale si staglia pulito nel cielo.

Al bivacco, tiro le file ai pensieri che mi sono portato dietro lungo la salita. E’ appunto la seconda volta che salgo fino a qui e mi accorgo infatti come siano ormai tanti gli angoli di montagna dove sono passato almeno una volta. Certo, mi porto dietro questa passione per la montagna da quando ero ragazzino, e quante stagioni ormai trascorse in giro per i monti. E’ naturale, che almeno in Dolomiti, abbia messo il naso un po’ dappertutto. Ma le regioni inesplorate non mi mancano di certo: ci sono gruppi montuosi dove non ho mai messo piede. Ma allora perché privilegiare ancora una volta un luogo già visitato prima e non cercare invece orizzonti nuovi?



La risposta mi è più o meno chiara e spiega anche il modo di andare in montagna che mi caratterizza da un po’ di tempo a questa parte. Spiegazioni parziali si ritrovano anche sparse qua e là su alcuni quaderni di bivacco o di vetta. Non era certamente necessario salire fin al Bedin per capire questo, ma mi ha fatto comunque bene lo stesso.

Il resto della giornata scorre tranquillo: al di là di Forcella della Besausega si ritorna alla luce del sole e i pascoli in piena fioritura donano ulteriore serenità. Insieme al mormorio dell’acqua mi abbasso velocemente lungo la Valle del Torcol, talmente velocemente che tiro dritto al bivio per Pradimezzo e mi ritrovo invece a Pradisopra. Poco male penso, è un angolo di paradiso anche questo, in una giornata così poi si sta proprio bene tra i prati, nel far scivolare le mani sopra i fili d’erba.



Se ad Agordo, come mi accorgerò poco dopo, un tappo di afa e nuvole basse staziona sulla conca, sopra Cencenighe il cielo è pulito, la visibilità buona e un forte vento spazza la montagna. Tanto che proprio a Pradisopra corro l’unico vero rischio della giornata: seduto con la schiena appoggiata alla parete di un vecchio rudere a godermi l’ombra e il vento, forse proprio a causa di quest’ultimo mi piomba addosso a nemmeno un metro di distanza un coppo giù dal tetto. Una nota di colore in una giornata così bella come non ricordavo da tempo. Ciao!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Michelasso il Lun Giu 04, 2012 4:08 pm

alessandro ha scritto:N

Al Bivacco Margherita Bedin si sale a piedi da tre strade diverse. Io infatti ci ero arrivato qualche anno fa compiendo la classica traversata da sud a nord lungo il segnavia 765. Il percorso che mi mancava lo sognavo da anni, un po’ temendolo, un po’ fantasticandoci sopra

Viàz drio la Spala?
avatar
Michelasso

Messaggi : 395
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Drugo Lebowsky il Lun Giu 04, 2012 4:09 pm

l'unica roba che avresti potuto fotografare sarebbe stato l'attacco della cascatella caiana (bella e storica peraltro)

così i tuoi amichetti non si perderanno nel bosco per andare all'attacco asd asd asd


ps: spiegami comeccazzo hai fatto a finire alla frazione abbandonata... che l'unica volta che volevo passarci non ho beccato la diramazione asd asd asd


pps: checcazzo c'entrano le due orchidee?
avatar
Drugo Lebowsky

Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  LucaVi il Lun Giu 04, 2012 4:15 pm

Non ti sei mai perso o hai dubitato del percorso su per il Viàz?
Alcune scelte, in certi tratti, non sono mica semplici.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3649
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 6:13 pm

LucaVi ha scritto:Non ti sei mai perso o hai dubitato del percorso su per il Viàz?
Alcune scelte, in certi tratti, non sono mica semplici.
Esitazioni sul percorso più d'una, ma devo dire che sono stato parecchio fortunato non essendo tornato mai indietro neanche una volta, se non proprio all'inizio dove penso dica il Drugo (alla "cascatella caiana" ho infatti tirato dritto, ma c'erano delle bellissime formazioni geologiche da ammirare).

C'è da dire che avevo dietro l'altimetro e comunque il percorso lo si trova descritto in più d'una guida Wink Avevo memorizzato infatti i tre/quattro movimenti fondamentali. Il resto è comunque molto intuitivo e la traccia, anche nel bosco iniziale, evidente.

ciao!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Ospite il Lun Giu 04, 2012 6:37 pm

Drugo Lebowsky ha scritto:
pps: checcazzo c'entrano le due orchidee?
Le ho fotografate proprio perchè sapevo che ti avrebbe fatto piacere asd asd asd

Cefalantera maggiore penso la prima, giusto? La seconda facile D. maculata mrgreen
Ho visto anche una Neottia (la seconda, una anche sul Pinzat due settimane fa) ma sono brutte da fotografare e ho lasciato perdere... ciao Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Drugo Lebowsky il Lun Giu 04, 2012 7:33 pm

dalla foto ... boh
si, parrebbe la longifolia.



ps: lascia perdere il lusenta che a lasciato l'ultimo dei neuroni in pancia a qualche zecca.
il primo canalone è quello che passi sulla cengetta dove hanno recentemente messo un cordino metallico
il secondo canalone è quello sotto alla cascatella e da lì in su la traccia è sempre buona
poi attraversi il canale/macereto sul quale si innesta la traccia che viene da malga del torcol e da lì in su, per colpa di quei cessi di faggi, la traccia a tratti si perde (o almeno io sono orbo).
ma se uno ha dubbi basta puntare sempre verso su, verso le crode e poi traversare sotto finchè si rintraccia la traccia bella evidente
e ci si dà dei mona.
avatar
Drugo Lebowsky

Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  AndreaVe il Lun Giu 04, 2012 7:49 pm

Bstrd Twisted Evil

La prossima volta te le dò io le non perfette condizioni fisiche :veccsagg


___________________________
crediamoci! [cit.]
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  LucaVi il Lun Giu 04, 2012 7:51 pm

Sapevo che saresti arrivato, perché c'hai il chiodone in testa.
E dopo il Drugo militante (Porzus 1), abbiamo anche il Drugo compilatore.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3649
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  AndreaVe il Lun Giu 04, 2012 7:52 pm

Com'è la storia di Margherita Bedin? Quanto piccola era e che ci faceva in G.S.?

Il perchè si chiamasse così il bivacco non lo sapevo.

___________________________
crediamoci! [cit.]
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  AndreaVe il Lun Giu 04, 2012 7:53 pm

Drugo a chi?

Twisted Evil
suka
martel

___________________________
crediamoci! [cit.]
avatar
AndreaVe

Messaggi : 3250
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  LucaVi il Lun Giu 04, 2012 7:56 pm

Dalla foto che la ritrae nel bivacco sembrerebbe avere 16 anni.
avatar
LucaVi

Messaggi : 3649
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  gongo il Mar Giu 05, 2012 12:56 pm

"La risposta mi è più o meno chiara e spiega anche il modo di andare in montagna che mi caratterizza da un po’ di tempo a questa parte. Spiegazioni parziali si ritrovano anche sparse qua e là su alcuni quaderni di bivacco o di vetta. Non era certamente necessario salire fin al Bedin per capire questo, ma mi ha fatto comunque bene lo stesso."

A me non è chiaro per niente e leggere qualcosa che ti lascia in sospeso alcuni quesiti mi fa l'effetto di quando parti e hai la certezza di aver dimenticato qualcosa.
Specifica dunque!
Fortunati voi in Italia che avevate un tempo discreto!
I dubbi del Drugo e del LucaV sulle tue capacità di individuazione del percorso, sono emerse poiché dimenticano che ne hai fatta poca, ma importante Scuola col Gongo. pirat
Il 2 giugno è morto anche Garibaldi.
avatar
gongo

Messaggi : 360
Data d'iscrizione : 22.03.12

http://latanadellorso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Drugo Lebowsky il Mar Giu 05, 2012 7:13 pm

gongo, io probabilmente non so spiegarmi

non ho dubbi sul fatto che alessandro sappia trovare un sentiero
soprattutto se lo stesso, in salita, è delineato da una costa di crode e zoccoli sulla destra e da un bosco emmerda sulla sx
la mia risposta era rivolta al lusentini che (=LUI!) ha sparato un dubbio inutile.

LucaVi ha scritto:Non ti sei mai perso o hai dubitato del percorso su per il Viàz?
Alcune scelte, in certi tratti, non sono mica semplici.
Question Question Question

adesso mi sono spiegato?

e pure non ho dubbi che la Scuola di Rumego GongoCai, sia una emerita sboronata inutile

a meno che uno non sia un domatore di zecche suka suka suka




avatar
Drugo Lebowsky

Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 12.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  LucaVi il Mar Giu 05, 2012 8:23 pm

Ommadonna Drugo!

Quel percorso anch'io l'ho fatto, ma quando arrivi nei pressi della confluenza con l'altro sentiero, per la Pissa e la Val del Tòrcol, qualche dubbio può venire su per la cinquantina di metri del canalone privo di tracce e di segni e non banale. Lì, non sei ancora sulla grande ed evidentissima rampa dove non è più possibile perdersi. E perfino chi era con me, e che ha cura dello stesso itinerario da diversi anni, ha convenuto che il tratto in questione è poco chiaro.

avatar
LucaVi

Messaggi : 3649
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Ospite il Mar Giu 05, 2012 9:13 pm

mrgreen mrgreen mrgreen

Come fareste se non ci fosse la sezione di Escursionismo eh... asd asd asd


Comunque la domanda di Luca era lecita: c'è stato un momento in cui mi sono effettivamente perso, sbagliando strada... ma è stato in discesa lungo il sent. CAI... (son finito infatti a Pradisopra) Very Happy

Per non parlare delle peripezie per attraversare il Rù del Torcòl alla mattina... per fortuna che ero solo e nessuno ha visto Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

E comunque la cascatella che dice il Drugo nel secondo canale, e che viene riportata anche in due relazioni che ho letto, non c'era, cioè il torrentello era in secca. Io infatti cercavo e cercavo questo salto d'acqua... e cercando sono arrivato in cima sorry

Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Ospite il Mar Giu 05, 2012 9:40 pm

La molla che mi ha spinto sabato a percorrere il Viàz è stata la foto di Lorenzo Massarotto all'interno del Kol del Disertor che Luca ha postato nel topic a lui dedicato.

Ma poco più avanti della cavità dove è stato fotografato Massarotto si trova anche questo di landro, giusto un attimo dopo aver doppiato lo spigolo del monte.



Nella guida alle Pale di San Lucano si legge infatti (se non ricordo male... non c'è l'ho sotto mano in questo momento) che il Kol s'incontra proprio dopo lo spigolo, quando si inizia a intravedere la parte superiore del percorso. E, la cosa che mi ha colpito di più nella relazione, è stato leggere di un "tappeto di bacche", come la foto più in alto testimonia.


Quindi Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Bivacco Margherita Bedin

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum