Cima Folga (2436 m)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cima Folga (2436 m)

Messaggio  Michelasso il Lun Giu 18, 2012 7:27 pm

Assecondando il lamento di Alessandro nel thread sul Sasso Bianco (“questa sezione di forum che prende vita solamente durante le greppate del Gongo o attraverso, appunto, le mie passeggiate domenicali”) provo a rimpolpare un po’ anch’io questa sezione con questo piccolo contributo relativo alla mia passeggiata, ché solo tale può essere definita se confrontata con le realizzazioni dei più illustri frequentatori di questo forum, di ieri.
Si parte a quota 1621 dal lago di Calaita, alla testata della val di Lozen, laterale del Primiero, che all’ora in cui arriviamo noi si mostra ancora in una veste dimessa, ma sarà invaso da frotte di merenderos per la passeggiatina circumlacustre nel pomeriggio, naturalmente tutti affannosamente (e italianamente) alla ricerca del parcheggio più vicino possibile allo specchio d’acqua, tanto da occuparne anche gli spazi destinati al transito nonostante vi siano altre piazzole più indietro a distanza di poche centinaia di metri.
Poco prima di giungere al lago, sulla sinistra della strada parte una forestale diretta a malga Grugola, da cui pochi metri dopo si stacca sulla destra il sentiero Cai 347 che risale abbastanza ripidamente nel bosco un valloncello percorso da un torrente, dapprima sulla sinistra idrografica, poi sulla destra attraverso un guado facilitato da alcune assi di legno posate sul greto del corso d’acqua. A quota circa 1800, nei pressi di una cascatella, il sentiero piega decisamente a sinistra e con un ultimo strappo ci fa uscire dal bosco; siamo all’inizio della conca prativa dell’alta val Pisorno.
Dietro di noi compaiono le propaggini meridionali delle Pale di S. Martino, con il Sass Maor in bell’evidenza.



Si risale la conca, dapprima lungo la linea di massima pendenza, poi obliquando leggermente a sinistra; i prati sono cosparsi di rododendri e rocce affioranti, nella migliore tradizione dei Lagorai. Sotto di noi ecco il piccolo laghetto dell’Agnellessa Bella, che quasi non si vede quando vi si è in prossimità, mentre il panorama sulle pale si allarga e sulla sinistra compare la Pala di S. Martino.



Ignorato ad un bivio il sentiero che si stacca sulla destra diretto al lago di Pisorno, si risalgono con ampi tornanti i ripidi pendii che conducono alla forcella Grugola (2297 m).



Dalla forcella il sentiero 347b prosegue abbassandosi nella valle di Grugola e, traversando sotto la cresta che unisce cima di Grugola a cima Folga (in ombra nella foto), raggiunge la forcella omonima;



mentre il 347 piega a destra risalendo rapidamente a cima di Grugola, ed è lì che ci dirigiamo.



Dalla vetta (2397 m) ecco comparire il lago di Pisorno ai piedi di cima Scanaiol, ai cui piedi resiste ancora un ostinato nevaietto; alle spalle il panorama sulla bastionata occidentale delle Pale è ormai completo.



Più a nord ecco l’inizio della catena dei Lagorai vera e propria, con la sua massima elevazione, la cima di Cece (2754 m) al centro.



Volgendo lo sguardo a sud-ovest, ecco comparire il tratto più delicato, ancorché breve, del percorso di oggi, la cresta che unisce cima Grugola a cima Folga; sullo sfondo, con ancora evidenti tracce della neve caduta nei mesi invernali e primaverili, appare Cima D’Asta.



La cresta va percorsa con un po’ di cautela, per via dei ripidi pendii che precipitano a valle da ambedue i versanti, e che, sebbene farebbero sorridere i più smaliziati greppisti, incutono timore e rispetto nell’escursionista medio. Vi è soprattutto un passaggio che richiede attenzione: un salto di roccia di circa due metri, esposto sui due versanti, che interrompe la cresta e va affrontato, in questa direzione di marcia, disarrampicando in discesa (noteremo che la maggioranza dei frequentatori di quest’itinerario percorre la cresta in verso opposto per evitare questa complicazione).



Superato quest’ostacolo, si è in breve in vetta a cima Folga (2436 m). Il panorama a 360 gradi è davvero notevole, e abbraccia Pale di S. Martino, Lagorai, Cima D’Asta, vette Feltrine, fino alle prealpi, ma le scarse capacità fotografiche del sottoscritto e la scarsa qualità della compatta digitale a mia disposizione mi impediscono di darvene testimonianza adeguata. Ecco solo uno sguardo alla cresta appena percorsa



Dalla vetta si scende velocemente per il suo erboso versante meridionale, che ne rappresenta la via normale di salita, fino alla sottostante forcella Folga (2196 m). Sulla sinistra della linea di discesa ammiriamo il sottostante laghetto Giarine, dalla caratteristica forma a cuore.


Dalla forcella infine prendiamo il sentiero 358, che in costante e sostenuta discesa sul fondale della val di Grugola, attraversando più volte un ruscello ci porta per prati alla malga omonima a quota 1782 e successivamente nel bosco in breve alla forestale che scende al lago di Calaita.
avatar
Michelasso

Messaggi : 395
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima Folga (2436 m)

Messaggio  Ospite il Mar Giu 19, 2012 3:10 pm

Michelasso ha scritto:Assecondando il lamento di Alessandro...
mrgreen mrgreen mrgreen

Vedo che ha risposto all'appello anche Gongo Wink

Bel giro comunque Michelasso, tra l'altro di una zona dove non ho ancora messo piede nonostante Lagorai e Cima d'Asta siano due gruppi ai quali sono molto affezionato e dove ci passo più di una volta l'anno.

Ho visto qualche chiazza di rododendro in foto: devono ancora fiorire immagino? Non sembra nemmeno giugno, considerando la totale mancanza di neve in quota...


ciao! Very Happy

P.S. e divertente anche il racconto... ciao Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima Folga (2436 m)

Messaggio  Michelasso il Mar Giu 19, 2012 4:47 pm

alessandro ha scritto:

Ho visto qualche chiazza di rododendro in foto: devono ancora fiorire immagino? Non sembra nemmeno giugno, considerando la totale mancanza di neve in quota...


I rododendri stanno giusto sbocciando, immagino che verso fine mese saranno in piena fioritura.

Per quanto riguarda le neve, dato il magro apporto dell'inverno appena trascorso mi aspettavo una situazione del genere, sono rimasto anzi stupito dal vedere qua e là qualche nevaio resistere ancora.
avatar
Michelasso

Messaggi : 395
Data d'iscrizione : 27.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima Folga (2436 m)

Messaggio  federica boifava il Mar Giu 19, 2012 4:58 pm

Sempre bellissimi posti! Grazie! 'Sta cima l'ho sempre vista con la neve e devo dire che in veste estiva cambia totalmente.

Bello bello! Prossimo weekend di "bonus" :tongue: vado a macinar sentieri, magari proprio questo!
avatar
federica boifava

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 17.04.12
Età : 36
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima Folga (2436 m)

Messaggio  breso il Mar Giu 19, 2012 9:24 pm

.


Ultima modifica di breso il Mar Set 18, 2012 2:38 pm, modificato 1 volta

breso

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima Folga (2436 m)

Messaggio  breso il Mar Giu 19, 2012 9:29 pm

.


Ultima modifica di breso il Mar Set 18, 2012 2:38 pm, modificato 1 volta

breso

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 13.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima Folga (2436 m)

Messaggio  LucaVi il Mar Giu 19, 2012 9:44 pm

cheers
avatar
LucaVi

Messaggi : 3620
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : Cimolais

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima Folga (2436 m)

Messaggio  Paolin il Mer Giu 20, 2012 8:01 pm

breso ha scritto:(merenderos 'sta cippa, ho fatto più fatica domenica a fare sì e no 200 metri lineari con pupo e bagaglio relativo piuttosto che l'inverno scorso a fare il giro cima folga- cima d'arzon e forcelle di cui mai ricorderò il nome con gli sci...)

come ti capisco...
avatar
Paolin

Messaggi : 369
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 41
Località : niúgierséi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cima Folga (2436 m)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum